Android 11 logo

Android 12 è la versione del sistema operativo mobile del robottino verde di Google attesa per il 2021. Ancora fumose le informazioni al riguardo considerando che la release che la precede, Android 11, ancora deve uscire allo scoperto. Ma questo non ci vieta di incominciare a immaginarne un prospetto, sulla base di quanto emerso finora e secondo quanto successo in passato, specie per quel che riguarda i dispositivi supportati e il roll out di Android 12. Perciò vediamo di tirare giù un primo quadro della dodicesima release del robottino verde, con le informazioni che vi lasciamo nei paragrafi a seguire relative alle novità, al rilascio e ai dispositivi che si aggiorneranno ad Android 12.

Novità di Android 12

Come accaduto per le ultime major release di Android, c’è motivo di supporre che anche Android 12 vedrà un cammino che si svilupperà in più fasi distribuite nel corso del tempo che introdurranno via via le novità previste. Mancano le certezze ancora, ma ci sono già alcune evidenze che potrebbero essere spia di ciò che Google sta pensando di introdurre nella nuova versione del suo sistema operativo dedicato ai dispositivi mobili. Si tratta di informazioni da prendere con le pinze, chiaro, ma c’è motivo di dar credito ad alcune voci finora trapelate.

Ad esempio, si è fatto un gran parlare dei cosiddetti Electronic ID, una versione elettronica dei documenti d’identità (sia la patente, sia la carta d’identità) che, putacaso non arrivasse con Android 11, potrebbe debuttare proprio con la versione che la segue.

Importanti cambiamenti sono attesi anche per Google Assistant, che proprio a partire da Android 12 dovrebbe ricevere un boost prestazionale di un certo livello. Ne parlano alcuni documenti, dalle cui analisi emerge la presenza di parametri molto più restrittivi rispetto agli attuali, che andrebbero a riscontrarsi in un servizio di assistenza più scattante, specie per gli smartphone Android più economici.

Si è parlato anche della possibilità di introdurre gli screenshot di tutta la pagina alla Samsung, per intenderci, di miglioramenti dei backup sul cloud, di un maggior numero di restrizioni per le app in background e dei miglioramenti e delle rifiniture per le gesture di navigazione e per il supporto ai launcher di terze parti. secondo quanto emerso di recente.

Per il resto, a parte le probabili regole più stringenti per quanto riguarda l’utilizzo dello standard di ricarica Power Delivery, ad oggi non particolarmente rispettato dai produttori, e al nuovo file system che potrebbe debuttare con Android 11 (si chiamerebbe Incremental File System e permetterebbe all’utente di utilizzare un’app o un gioco col download ancora in corso), mancano gli altri dettagli riguardo alle novità di Android 12, che non tarderemo di aggiungere in questo articolo.

Dispositivi supportati da Android 12

Lato supporto e compatibilità, i primi smartphone a ricevere le Beta e la versione definitiva di Android 12 saranno i Google Pixel, quelli di nuova generazione (le new entry come i Google Pixel 4a e i Google Pixel 5), e i più “datati” Google Pixel 4, Google Pixel 4 XL, Google Pixel 3, Google Pixel 3 XL, Google Pixel 3a e Google Pixel 3a XL. A seguire tutti gli altri produttori come OnePlus, Xiaomi, Samsung e via dicendo, che potrebbero ricevere già un assaggio di Android 12 a partire da Beta 3, sulla base di quanto avvenuto in passato. Più dubbi su Google Pixel 2 e Pixel 2 XL, il cui supporto garantito si conclude a ottobre 2020.

Roll out di Android 12

Nulla di certo nemmeno in proposito, ma sulla base dell’esperienza passata c’è motivo di credere che il roll out di Android 12 possa partire come di consueto in primavera, con la prima versione Beta proprio sul finire dell’inverno. Marzo è il mese più quotato ad aprire le danze della dodicesima versione del sistema operativo mobile del robottino verde, con Beta 1 che potrebbe anticipare di circa un mese la seconda release. Dando per esatta questa prima proiezione, sarebbe perciò verosimile pensare a un rilascio di Beta 3 e Beta 4 a maggio e a giugno, rispettivamente, per andare dritti al traguardo già a luglio con le eventuali Beta 5 e Beta 6.

Terminato questo primo percorso di avvicinamento, la versione definitiva di Android 12, è lecito aspettarla per la fine dell’estate, a settembre 2021, con le ultime settimane della bella stagione riservate agli ultimi aggiustamenti e correzioni prima della distribuzione effettiva. Per avere un’idea sommaria e un riscontro visivo, vi lasciamo tuttavia con il percorso compiuto da Android 10 nel 2019, percorso dal quale sorprenderebbero stravolgimenti significativi.