google pixel 4a

Google Pixel 4a è uno smartphone di fascia media che dovrebbe arrivare nel terzo trimestre del 2020, forse il 13 luglio. Il mercato potrebbe accogliere un dispositivo che andrebbe a ripescare quanto di buono abbiamo trovato su Google Pixel 3A per riproporlo su uno smartphone aggiornato, che ci aspettiamo sia dotato di una fotocamera posteriore al top, di uno schermo più grandicello e ottimizzato e di una componentistica al passo coi tempi; insomma un telefono che sia il degno erede del primo medio gamma prodotto da Big G. E allora non perdiamoci troppo in chiacchiere e proviamo a tracciare un identikit di questo presunto Google Pixel 4a.

Caratteristiche tecniche di Google Pixel 4a

Partiamo da Google Pixel 3a per pensare al suo erede, uno smartphone che andrebbe a cascare dritto nella fossa dei leoni, in quella fascia media sempre più combattuta e interessante per il grande pubblico. Google Pixel 4a potrebbe provare a dire la sua con un aggiornamento che, come abbiamo visto con il passaggio del testimone fra Google Pixel 3 e Pixel 4, andrebbe a migliorare piuttosto che stravolgere le basi tracciate dalla terza generazione.

È lecito perciò aspettarsi un display un pelo più grande rispetto al suo progenitore, da 5,83 pollici, sempre di tipo OLED, con un foro in alto a sinistra e con una risoluzione FullHD+ (1340 x 1080 pixel), con un refresh rate classico, cioè fermo a 60 Hz e con un fattore di forma 10,5:9, quindi un pelo più allungato rispetto a Pixel 3a (18,5:9) e a Pixel 4 (19:9). Operazione simile potremmo trovarla sul chipset, che anziché rimanere su uno Snapdragon 670 dovrebbe chiamare a sé invece un più moderno Qualcomm Snapdragon 730 con CPU octa core a 2,2 GHz e GPU Adreno 618. Lato memorie probabili 6 GB di RAM LPDDR4X e i 64/128 GB di memoria interna UFS 2.1.

Dal punto di vista del comparto fotografico per Google Pixel 4a si parla di una fotocamera singola da 12,2 megapixel con sensore Sony IMX363 (lo stesso di Pixel 3, Pixel 3a e Pixel 4) con apertura f/1.73, dimensione dei pixel di 1,4 µm e OIS. Davanti, d’altra parte, dovrebbe esserci un sensore Sony IMX355 da 8 megapixel con apertura f/2.0 e pixel da 1.4 µm.

Questione sensori e connettività non ci aspettiamo chissà quali sorprese. Al di là dell’opzione reti 5G, strettamente correlata al SoC, pensiamo a una connettività 4G LTE standard con Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS, GLONASS e Galileo, un ingresso jack audio da 3,5 mm e una porta USB C, chiaramente. Lato autonomia ci aspettiamo un miglioramento rispetto al suo predecessore; ci auspichiamo perciò qualcosa di più dei 3.080 mAh di batteria (ricaricabile a 18 watt) ma al momento non ci sono conferme al riguardo.

Design di Google Pixel 4a

I primi render trapelati, e la confezione, ci mostrano un Google Pixel 4a ben più curato rispetto al suo predecessore, ma con una scocca unibody in policarbonato e con soluzioni estetiche non particolarmente originali ma quantomeno abbastanza moderne. Spunta l’ipotesi foro nel display per la fotocamera frontale, su uno schermo ben ottimizzato a livello di cornici e con un modulo fotocamere posteriore che ricorda molto da vicino Pixel 4. Ritroviamo delle dimensioni ridotte che secondo gli ultimi rumor si attesterebbero sui seguenti numeri: 144,2 mm di altezza, 69,4 mm di larghezza e 8,4 mm di spessore (9,13 con il modulo che dovrebbe misurare 19,4 x 19,4 x 0,93 mm) con un peso piuma fra i 135 e i 140 grammi.

Software e funzioni di Google Pixel 4a

Il software è come sempre l’asso nella manica degli smartphone di casa Google, e il Nostro non dovrebbe essere da meno. A bordo ci sarà senza dubbio Android 10, sistema operativo che dovrebbe avere quantomeno 3 anni di aggiornamenti garantiti. L’interfaccia grafica è Android allo stato puro e questo vuol dire pulizia, fluidità ed efficienza ai massimi livelli; il tutto condito con le varie funzionalità che abbiamo già avuto modo di introdurvi in un ">nostro video dedicato. Non mancheranno sicuramente varie chicche esclusive e dedicate proprio a Google Pixel 4a, quelle specifiche per il software fotografico fra le altre cose,  e magari una trovata come la Ultra Low Power Mode per limitare le funzioni dello smartphone per il risparmio energetico. Secondo indiscrezioni recenti dovrebbe mancare anche la funzione Active Edge, ma per maggiori informazioni al riguardo c’è bisogno di pazientare ancora un po’.

Immagini di Google Pixel 4a

Prezzo e uscita di Google Pixel 4a

Google Pixel 4a dovrebbe arrivare in estate, probabilmente il 13 luglio 2020 a due giorni dal lancio della prima beta di Android 11, nelle colorazioni Just Black e Barely Blue e a prezzi di listino che dovrebbero essere particolarmente bassi: 299 euro per la configurazione 6 – 64 GB e 349 euro per la 6 – 128 GB, convertendo le cifre in dollari trapelate di recente.