Come fare uno screenshot sugli smartphone Android? Le persone alle prime armi si possono trovare in difficoltà quando gli viene richiesto di eseguire uno screenshot delle schermate visualizzate, per catturare/fotografare lo schermo, sul loro smartphone. In realtà si tratta di un’operazione molto semplice da eseguire, l’importante è conoscere il metodo e/o la giusta combinazione di tasti.

Gli screenshot possono essere in generale catturati tramite la combinazione di tasti power + volume giù, ma anche in altri modi, diversi in base alla casa produttrice dello smartphone. Proprio per questo motivo, qui di seguito vi spieghiamo come fare uno screenshot sui vostri smartphone con Android stock (o semi-stock), Samsung Experience, EMUI (Huawei e Honor), LG UX, MIUI (Xiaomi), OxygenOS (OnePlus), Sony Xperia UI, ZenUI (ASUS) HTC Sense e Flyme OS (Meizu).

Come fare screenshot su:

Come fare screenshot su Android stock

Il metodo più immediato per fare uno screenshot su Android stock, ossia la versione del sistema operativo presente sui Google Pixel, sugli smartphone Android One e con custom ROM (con qualche piccola o meno piccola modifica), è la combinazione di tasti power + volume giù.

Non è l’unico metodo, perché su Android 9 Pie è presente un’apposita voce all’interno del menu di accensione/spegnimento, come potete vedere dallo screenshot seguente. Basta tenere premuto il tasto power e premere sull’apposita funzione. La schermata ottenuta risulterà poi consultabile dalla galleria, nell’apposita cartella.

Come fare screenshot su Samsung

Sulla Samsung Experience ci sono più metodi per catturare uno screenshot. Il più semplice e immediato resta il classico tasto power + volume giù, ma non è il solo. Se non avete un dispositivo troppo “vecchiotto”, recandovi in impostazioni, funzioni avanzate, dovreste notare la funzionalità “Acquisisci con trascinamento palmo“, che consente di ottenere una schermata trascinando il lato del palmo della mano sullo schermo. Meno immediato? Forse, ma in alcuni casi potrebbe tornare abbastanza utile. La funzione è attivabile e disattivabile dalle impostazioni sopra citate.

Da segnalare che la personalizzazione di Samsung consente, abilitando “Acquisizione Intelligente” (sempre in funzioni avanzate), di disegnare sulla schermata, ritagliarla, condividerla rapidamente, sfruttare Bixby Vision e acquisire screenshot allungati in modo da catturare più contenuti (“acquisisci con scorrimento”).

In alcuni modelli (come Galaxy S9 e S9 Plus) è possibile sfruttare la selezione intelligente, raggiungibile tramite uno swipe e i pannelli Tag edge. In questo modo si può acquisire un’area specifica dello schermo, trasformarla in GIF o bloccarla in sovrimpressione sul display.

In alcuni modelli meno recenti invece, è possibile fare uno screenshot premendo il tasto home più il pulsante di accensione (power). Se avete un Samsung Galaxy Note 9 (o uno dei dispositivi di questa gamma), potete anche sfruttare la S-Pen per catturare screenshot, ridimensionarli o scriverci sopra.

Come fare screenshot su Huawei e Honor

Sugli smartphone Huawei e Honor, dotati della personalizzazione EMUI, rimane valida la possibilità di sfruttare i pulsanti power + volume giù (o in alcuni casi volume giù + tasto home). Esistono altri metodi, che potrebbero risultare utili in alcune situazioni o nel caso di problemi di funzionamento ai tasti fisici. Similmente ai Samsung, i dispositivi Huawei e Honor includono la funzione “schermata a scorrimento” per creare un’istantanea di un contenuto che non entrerebbe tutto nella singola schermata.

Principalmente esistono altri tre modi per eseguire screenshot: il primo vede l’utilizzo dell’apposito quick toggle, facilmente individuabile tra gli altri nella tendina delle notifiche; il secondo invece una gesture, precisamente il trascinamento di tre dita verso il basso; il terzo infine, presente solo su alcuni modelli, prevede l’utilizzo della funzione Knuckle Gestures, con la quale è sufficiente “bussare” sul display due volte con la nocca. Una volta catturate, le schermate possono essere ritagliate o modificate a piacimento.

Come fare screenshot su Xiaomi

Anche sugli smartphone Xiaomi con personalizzazione MIUI (quindi al di là degli Android One come Xiaomi Mi A1 e Mi A2, di cui abbiamo già parlato) è possibile eseguire uno screenshot tramite la combinazione di tasti power e volume giù.

In alternativa, similmente ad altri marchi come Huawei e Honor, è possibile utilizzare il quick toggle nella tendina delle notifiche (vedi screenshot qui sopra) o la gesture dello scorrimento di tre dita verso il basso.

Come fare screenshot su LG

Il metodo “classico” (tasto power + volume giù) funziona anche sugli smartphone LG, ma con i dispositivi di qualche anno fa (come LG G4) la riuscita dell’operazione risulta un po’ più complicata a causa della disposizione dei pulsanti. In alternativa è possibile sfruttare la funzione Capture+ e il quick toggle presente nella tendina delle notifiche.

Come fare screenshot su OnePlus

Sugli smartphone OnePlus si può ottenere uno screenshot con la solita combinazione tasto power + volume giù, oppure attraverso una gesture molto simile a quella presente sui dispositivi Huawei, Honor e Xiaomi: basta scorrere verso il basso con tre dita, niente di così complicato. Sui modelli meno recenti è possibile eseguirlo dal menu di spegnimento dopo aver attivato la funzione dalle impostazioni di sistema.

Come fare screenshot su Sony

Gli smartphone Sony consentono di catturare screenshot attraverso la combinazione di tasti power + volume giù tipica di Android. Per funzionalità più avanzate è possibile rivolgersi al Google Play Store (trovate un breve paragrafo in fondo).

Come fare screenshot su Nokia

Nokia ha adottato Android One su tutti i suoi modelli più recenti, per cui non ci grandi sono differenze rispetto al paragrafo dedicato ad Android stock. Per gli altri modelli resta comunque valida la possibilità di ottenere screenshot con tasto power e volume giù. In alcuni dispositivi, come Nokia 7 Plus, c’è la possibilità di usare un toggle apposito nella tendina delle notifiche.

Come fare screenshot su Lenovo/Motorola

Gli smartphone Lenovo possono catturare screenshot premendo e tenendo premuto i tasti power e volume giù per qualche istante. Stessa identica cosa per i dispositivi Motorola, che dispongono di una personalizzazione molto simile ad Android stock.

Come fare screenshot su ASUS

In generale tutti i modelli di smartphone ASUS consentono di fare uno screenshot tenendo premuto per qualche istante i tasti power + volume giù, ma ci sono altri metodi.

Su alcuni modelli è possibile utilizzare il pulsante per le app recenti: per farlo bisogna recarsi in impostazioni, impostazioni personalizzate ASUS, premere su tasto applicazioni recenti e selezionare tieni premuto per catturare l’istantanea dal menu a comparsa. Per catturare uno screenshot basta a questo punto tenere premuto il pulsante per le app recenti.

Alternativamente, come su altri marchi, è presente un quick toggle nella tendina delle notifiche, da aggiungere come vedete qui sopra (immagini da asus.com).

Come fare screenshot su HTC

Anche sugli smartphone HTC, compreso il top di gamma 2018 HTC U12 Plus, è possibile catturare uno screenshot semplicemente tenendo premuti i tasti fisici power e volume giù contemporaneamente. Su alcuni modelli precedenti, ancora con pulsante home fisico, si può utilizzare la combinazione di tasto d’accensione (power) e tasto home.

Come fare screenshot su Meizu

Per eseguire uno screenshot sugli smartphone Meizu, dotati di Flyme OS, l’unico metodo a disposizione è quello di utilizzare la solita combinazione tasto power + volume giù. Questa possibilità è valida ovviamente anche sui dispositivi con qualche anno sulle spalle.

Screenshot sul Play Store

Esistono anche diverse applicazioni sul Google Play Store che permettono di catturare facilmente screenshot. Se non avete bisogno di funzioni particolari, il nostro consiglio è comunque quello di rimanere sui metodi già previsti e integrati dai vari produttori. Per curiosare tra le varie app potete seguire questo link.

Dove trovare gli screenshot catturati

Gli screenshot catturati sono facilmente consultabili nell’app galleria preinstallata o su quella che utilizzate sul vostro smartphone. Il nome della cartella potrebbe variare, ma in genere viene utilizzato “Screenshot” o “Schermate”.