Il 24 settembre 2019, nel corso dell’evento nel quale sono stati presentati Xiaomi Mi 9 Pro 5G e Xiaomi Mi MIX Alpha, il produttore cinese ha annunciato anche MIUI 11, la nuova versione della propria interfaccia basata su Android. Il 16 ottobre 2019 è stata annunciata la versione globale di MIUI 11, caratterizzata dal supporto ai servizi Google e da un maggior numero di lingue.

La versione 11 di MIUI porta numerose novità, soprattutto in fatto di design, arrivano nuove funzionalità e un font personalizzato, che ricorda in un certo qual modo quello di Google. Andiamo dunque a scoprire nel dettaglio le novità di MIUI 11 e i dispositivi sui quali è possibile installarla.

Interfaccia, funzioni e principali novità di MIUI 11

Seguendo il trend iniziato con la versione precedente, MIUI 11 adotta una interfaccia pensata per facilitare l’utilizzo con una sola mano, con colori più vivaci ma con una netta predominanza di bianco. All’occorrenza però è possibile attivare la modalità scura, che viene applicata a una buona parte delle applicazioni di sistema.

A differenza di quanto scelto da Google, Xiaomi ha preferito optare per il nero, con alcune parti in grigio molto scuro. Prosegue l’utilizzo di suoni naturali per quanto riguarda le notifiche di sistema: troviamo versi di animali, molto ben realizzati, fuoco, acqua e numerose suonerie, inclusi alcuni arrangiamenti di suonerie classiche targate Xiaomi.

Migliora la funzione AoD (Always on Display), che si arricchisce di nuovi effetti, anche animati, e permette di visualizzare le icone di notifica da un numero maggiore di applicazioni. Molto utile, per i Paesi in cui è disponibile, la gratuità dei Temi presenti nel relativo store.

Xiaomi non ha dimenticato l’utenza professionale, aggiungendo Mi Work e Mi Go, due tool pensati per l’ufficio. La prima semplifica la condivisione e il trasferimento di documenti, mentre la seconda è pensata per chi viaggia spesso e offre una modalità di risparmio energetico estremo, che garantisce 24 ore di autonomia con il 5% di carica residua.

Novità anche per le applicazioni già presenti nelle versioni precedenti, con la Galleria che permette di creare album cronologici o tematici, con l’aiuto dell’intelligenza artificiale, che analizza le immagini e propone le migliori da utilizzare. Si rinnova anche l’app per il benessere digitale, con maggiori informazioni, e arriva uno spazio per i più piccoli, che potranno accedere in modo sicuro e protetto ai contenuti a loro dedicati.

La fotocamera si arricchisce della funzione cielo, vista per la prima volta su Xiaomi Mi CC9, che permette di intervenire sugli scatti all’aperto modificando il cielo per dare un tocco diverso alle fotografie. Per gli amanti dei selfie arrivano i selfie panoramici, per includere anche gruppi particolarmente numerosi.

MIUI 11 introduce XiaoAI 3.0, con un riconoscimento della voce migliorato e nuove integrazioni con servizi di terze parti. Purtroppo l’intelligenza artificiale riconosce solamente il cinese, risultando pertanto inutile nel resto del mondo.

Va comunque detto che buona parte delle novità è dedicata alla versione cinese della ROM, mentre la versione globale, per la quale non è disponibile una beta pubblica, è priva di tutte quelle app pensate per il mercato cinese. Per contro la versione globale può contare sui servizi Google, assenti in Cina per il ban imposto alla compagnia californiana.

In occasione delle presentazioni Xiaomi ha rilasciato una lista degli smartphone destinati a ricevere l’aggiornamento a MIUI 11, che non implica necessariamente il cambio di versione Android rispetto a MIUI 10.

Dispositivi compatibili con MIUI 11

Come sempre va fatta una distinzione tra la ROM cinese e quella globale, così come per gli smartphone che in alcuni casi sono commercializzati con nomi diversi. A seguire la lista dei dispositivi Xiaomi e Redmi per i quali è prevista la beta pubblica della ROM cinese.

  • Xiaomi: Mi 5C, Mi MAX 2, Mi Note 2, Mi MIX, Mi 5s, Mi 5s Plus, Mi 5X, Mi Play, Mi Note 3, Mi 6X, Mi 6, Mi MIX 2, Mi 8 SE, Mi 8 Youth Edition, Mi Max 3, Mi CC 9, Mi CC 9e, Mi CC 9 Meitu Custom Version, Mi 8 (anche con lettore di impronte in-display), Mi MIX 3, Mi 8 Explorer Edition, Mi MIX 2S, Mi 9 SE, Mi 9
  • Redmi: Redmi Note 4X, Redmi 4X, Redmi Note 5A, Redmi 5A, Redmi 5, Redmi 5 Plus, Redmi 6A, Redmi 6, Redmi Note 5, Redmi 6 Pro, Redmi Note 7, Redmi Note 7 Pro, Redmi K20 Pro, Redmi K20, Redmi Note 8 Pro

Queste invece sono le tempistiche per il rilascio della versione globale di MIUI 11:

Fase 1, dal 22 al 31 ottobre

Xiaomi Mi 9 SE, Redmi Y3, Redmi Note 7S, Redmi 7, Mi 8, Mi MIX 3, POCOPHONE F1, Redmi K20/Mi 9T, Redmi Note 7, Redmi Note 7 Pro, Mi 8 Pro, Mi 8 Lite, Mi MIX 2S

Fase 2, dal 4 al 12 novembre

Xiaomi MI 9, Mi 9 Lite, Mi MIX, Mi Note 3, Mi Max 2, Redmi 6 Pro, Redmi 6A, Redmi Note 5, Redmi K20 Pro/Mi 9T Pro, Mi MIOX 2, Mi 6, Mi Note 2, Mi Play, Redmi 6, REdmi Note 5 Pro, REdmi S2/Ys

Fase 3 dal 13 al 19 novembre

Redmi Note8, Redmi Note 6 Pro, Redmi 8, Redmi Note 8 Pro,  Redmi 7A, Redmi 8A