Huawei apre HarmonyOS ad altri produttori e lavora a un nuovo tablet flagship

Recensione HUAWEI MatePad Pro

Giornata di notizie interessanti in casa Huawei: innanzitutto il produttore cinese ha manifestato segnali di apertura di HarmonyOS ad eventuali altri produttori; in secondo luogo, sono emersi nuovi indizi in merito ad un tablet premium, un ipotetico Huawei MatePad Pro 2.

Altri brand potranno usare HarmonyOS

Giusto qualche giorno fa vi abbiamo parlato dell’ambizioso piano elaborato da Huawei per il rilascio del sistema operativo HarmonyOS.

Adesso torniamo a parlare di quest’ultimo per riportarvi le interessanti informazioni fornite da Wang Chenglu, Presidente del Consumer Business Software Department di Huawei, nel corso di un’intervista coi media cinesi.

In primis il dirigente ha provato a mettere fine alla polemica di quanti hanno definito HarmonyOS una mera copia di Android. Alla base della questione ci sarebbe semplicemente una comprensione insufficiente di cosa sia un software open-source.

Android non è soltanto Google, ma è un sistema operativo open-source, con la conseguenza che non tutto il codice è riconducibile a Big G. Se dunque Huawei ha scelto l’AOSP (Android Open Source Project) come base di HarmonyOS, questo non vuol dire che si tratti di una semplice skin (in realtà il termine più utilizzato per descriverlo è stato “fork” [N.d.R.]). Naturalmente in questo non c’è nulla di sbagliato o di illegale, semplicemente sarebbe esagerato (e sbagliato) parlare di un sistema operativo nuovo.

Il punto per distacco più interessante delle dichiarazioni di Wang Chenglu è però un altro: il dirigente ha affermato a chiare lettere che HarmonyOS (Hongmeng in Cina) sarà aperto a tutti. Insomma, se altri OEM esprimeranno la volontà di impiegarlo sui propri device, riceveranno il pieno supporto di Huawei. Si tratta di dichiarazioni che fanno eco a quelle rese una decina di giorni fa dal CEO della casa cinese.

Il Presidente della divisione software di Huawei ha poi evidenziato una nota dolente: il numero ancora basso di sviluppatori che hanno abbracciato l’ecosistema HarmonyOS, neanche lontanamente paragonabile ai 24 milioni di sviluppatori di iOS e ai circa 20 milioni di sviluppatori Android.

Se la community ha ancora parecchia strada da fare, va meglio con i produttori di hardware, in particolar modo quelli di elettrodomestici, che hanno stretto partnership con Huawei e iniziato a realizzare prodotti con supporto ad HarmonyOS.

Parlando invece dei partner per la parte software, Huawei dichiara di aver selezionato uno per uno i 200 migliori creatori di app dal mercato cinese.

Non poteva mancare naturalmente un accenno al ban degli USA, che ha costretto Huawei a rimboccarsi le maniche e provare a farcela con le proprie forze, ma che ciononostante ha inevitabilmente avuto delle pesanti ripercussioni sulla posizione di Huawei sul mercato, persino in quello di casa.

Ciò detto, HarmonyOS è atteso al debutto il mese prossimo con Mate X2 in prima linea per riceverlo ed entro il 2021 Huawei conta di installarlo su 300-400 device propri e dei propri partner, di cui 200 milioni di smartphone col proprio brand e 100 milioni di device smart anche di terze parti.

Nuovo tablet flagship in arrivo con Huawei P50

Chiuso per il momento il discorso HarmonyOS, parliamo adesso di nuovi device a marchio Huawei. Se da una parte l’attesa è comprensibilmente rivolta alla nuova serie di punta Huawei P50, secondo le ultime indiscrezioni in arrivo dalla Cina potrebbe esserci anche un tablet di fascia alta al suo fianco.

Un paio di giorni fa vi abbiamo riportato la probabile data di lancio globale dei Huawei P50 e adesso apprendiamo che con loro potrebbe esserci anche il nuovo Huawei MatePad Pro 2.

Questa dovrebbe essere l’identità del tablet con model number WGR-AN19 che ha ottenuto la certificazione 3C in Cina e che supporta la ricarica rapida a 40 W.

Per il resto il successore dell’ottimo Huawei MatePad Pro (ecco la nostra recensione) dovrebbe disporre di un SoC Kirin 9000 a 5 nm, batteria a lunga durata, variante 5G e dovrebbe essere proposto con display BOE da 12,2 pollici e Samsung da 12,6 pollici, in entrambi i casi ad alto refresh rate.

Nel corso del mese, precisamente il 25 marzo, Huawei dovrebbe presentare dei nuovi smart screen della serie A con supporto ad HarmonyOS, mentre a maggio dovrebbe essere la volta della Huawei 8K TV.

Leggi anche: OnePlus 9, Huawei P50 e le novità in arrivo: ne parliamo in #NewSmartphone di Marzo 2021

(In copertina Huawei MatePad Pro e Huawei P40)

Fonti: Huaweicentral.comHuaweicentral.com
Condividi: