Nonostante le difficoltà alle quali è andata incontro a partire dalla seconda metà del 2019, in seguito al ban commerciale da parte degli Stati Uniti, Huawei continua a essere uno degli attori più importanti nel mercato della telefonia mobile.

Se nella fascia alta del mercato la ricetta vincente è rappresentata da un sapiente mix tra fotografia, prestazioni e intelligenza artificiale, nelle fasce inferiori l’equilibrio dei prodotti presentati rappresenta l’arma vincente.  Ecco dunque la nostra guida ai migliori smartphone Huawei aggiornata al mese di agosto 2020, suddivisa ovviamente per fasce di prezzo.

In questa guida, che sarà aggiornata ogni mese, trovate solo i modelli già disponibili sul mercato italiano. I nuovi modelli saranno dunque inseriti in questa pagina non appena potranno essere acquistati nel nostro Paese, così da poter sfruttare la garanzia ufficiale e il servizio assistenza del produttore.

Come selezioniamo i migliori smartphone Huawei

In questa guida non troverete solo smartphone presentati nel corso del 2020 ma anche molti modelli lanciati nel corso del 2019. Questo perché in molti casi i top di gamma dello scorso anno risultano più interessanti dei medio gamma lanciati successivamente, offrendo prestazioni migliori a fronte di un prezzo molto competitivo.

Tutti gli smartphone inseriti in questa pagina sono stati testati e provati da noi, per essere certi che rispondano ai nostri criteri di validità e che rappresentino effettivamente le migliori proposte targate Huawei per il mercato della telefonia mobile.

Oltre alle prestazioni e alla scheda tecnica, uno dei metri di giudizio più importanti, valutiamo il rapporto qualità/prezzo, che in alcuni casi ci porta a preferire smartphone più datati ma ancora attuali dal punto di vista tecnico. Non trascuriamo nemmeno l’esperienza d’uso che deve sempre essere soddisfacente, anche per i modelli più economici.

Importante anche il supporto software, perché uno smartphone aggiornato è garanzia di prestazioni sempre adeguate e massima sicurezza per gli utenti. Non troverete dunque smartphone con batterie approssimative, fotocamere scadenti e schermi dalla risoluzione vetusta, così come dispositivi che non godono più del supporto software da parte di Huawei.

Vediamo allora di capire quali sono i migliori smartphone Huawei nelle cinque fasce di mercato che abbiamo delineato.

I migliori smartphone Huawei sotto i 120 euro

In questa fascia troviamo i prodotti entry level di Huawei, ottimi per chi cerca uno smartphone discreto a un prezzo contenuto senza avere particolari pretese dal punto di vista delle prestazioni.

Huawei Y5 2019

L'entry level del colosso cinese è arrivato sul mercato nella primavera del 2019 per sfidare la concorrenza cinese in questa fascia di prezzo. Grazie allo schermo da 5,7 pollici, con risoluzione HD+, le dimensioni sono compatte: 147,13 x 70,78 x 8,48 mm e un peso di 146 grammi. Questo rende semplice l'uso anche a una mano e la versione con retro in ecopelle è davvero molto particolare. Una batteria da 3.020 mAh può sembrare piccola ma vista la dotazione tecnica è più che sufficiente per arrivare a sera senza alcun problema. I più parsimoniosi potranno arrivare anche a due giorni con un utilizzo molto blando. Basilare la fotocamera posteriore, che adotta un singolo sensore da 13 megapixel (f/1.8), con messa a fuoco a riconoscimento di fase. Le foto sono di discreta qualità con molta luce, ma di sera o con una luce insufficiente peggiorano drasticamente.

Ulteriori specifiche: processore Helio A22 MediaTek MT6761, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna.

Altre offerte

Huawei Y6s

È disponibile in Italia dal gennaio 2020 questo Huawei Y6s che punta a rafforzare la posizione del colosso cinese nel segmento base del mercato, con una discreta dotazione tecnica. Nonostante uno schermo da 6,09 pollici le dimensioni sono generose, 156,28 x 73,5 x 8 millimetri ma il peso di 150 grammi contribuisce a rendere accettabile l'ergonomia. La cornice inferiore è decisamente ingombrante ma per il resto il design è molto curato. Con 3.020 mAh la batteria garantisce una buona autonomia, grazie allo schermo HD+ e al SoC MediaTek, anche se non dovete aspettarvi miracoli. Arriverete sempre a sera, anche nelle giornate impegnative ma per i due giorni dovrete impegnarvi. Vista la fascia di prezzo era lecito attendersi una singola fotocamera posteriore: il singolo sensore da 13 megapixel (f/1.8) riesce a difendersi anche se gli scatti vanno bene per i social, per la consultazione su smartphone e poco più.

Ulteriori specifiche: processore Helio P35 MediaTek MT6765, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

Altre offerte

I migliori smartphone Huawei fino a 200 euro

In questa fascia di prezzo le cose si fanno decisamente più interessanti soprattutto se prendiamo in considerazioni gli smartphone che provengono dalle fasce superiori di prezzo in seguito a cali rispetto al listino originale. Qui si possono fare dei buoni affari.

Huawei P Smart 2020

Huawei P Smart 2020 è uno dei tanti modelli ri-brandizzati per poter utilizzare i servizi Google, banditi in seguito alla decisione del governo USA. In Italia è arrivato a fine maggio 2020 in tre diverse colorazioni. Sostanzialmente invariate rispetto al modello 2019 le dimensioni: 155,2 x 73,2 x 7,95 mm e 160 grammi di peso. Siamo ancora nel campo dei dispositivi facili da usare, nonostante le dimensioni non siano propriamente contenute. Con i suoi 3.400 mAh la batteria potrebbe far pensare a un'autonomia rivedibile, ma come sempre Huawei ha fatto un ottimo lavoro di ottimizzazione, consentendo a P Smart 2020 di arrivare sempre a sera con una buona autonomia residua. Sono due le fotocamere posteriori, quella principale da 13 megapixel (f/1.8) e quella secondaria da 2 megapixel per la misurazione della profondità di campo. Buone le foto, in linea con quello che ci si può aspettare da uno smartphone in questa fascia di prezzo.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 710F, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Huawei P40 Lite

Huawei P40 Lite è arrivato in Italia a marzo del 2020 come primo modello della nuova gamma P40. Spicca innanzitutto per il processore, il Kirin 810, che vede su questo prodotto la sua prima apparizione, affiancato da 6GB di RAM e 128 GB di memoria. In termini di dimensioni è un'ottima via di mezzo tra portabilità e godibilità dei contenuti multimediali, grazie all'ampio display da 6,4 pollici con risoluzione FHD. Uno schermo LCD IPS che offre una buona resa, con un foro in alto a sinistra per la fotocamera frontale. Grazie a 4200 mAh e all'assenza delle Google Apps, con i suoi contro che ne derivano, la batteria è il piatto forte di questo P40 Lite. Offre senza problemi 2 giorni di autonomia arrivando anche a 3 giorni con un utilizzo moderato. Dal punto di vista fotografico invece ci aspettavamo qualcosa di più. Il comparto è corazzato con 4 sensori: 48 mpx standard, 8 megapixel grandangolare, 2 megapixel macro e 2 megapixel per la profondità di campo.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 810, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei P40 Lite

Altre offerte

I migliori smartphone Huawei fino a 300 euro

La fascia che rimane sotto ai 300 euro è probabilmente la migliore per chi cerca un buon affare. Oltre ai “nobili decaduti”, che hanno visto un calo di prezzo molto significativo tanto da tornare a essere allettanti in una fascia inferiore, troviamo i prodotti di fascia media più recenti con le migliori novità tecniche.

Huawei Nova 5T

Giunto sul mercato italiano nel mese di ottobre 2019, Huawei Nova 5T e uno smartphone di fascia alta con un’ottima serie di funzioni e un prezzo non esagerato. Le dimensioni relativamente contenute (154,3 x 74 x 7,8 mm) compensano la scivolosità del bordo ma per sicurezza è meglio usare una buona cover che aumenti la maneggevolezza. Da segnalare il foro nello schermo che alloggia la fotocamera per i selfie. I 3.750 mAh della batteria non fanno gridare al miracolo ma ancora una volta il produttore cinese ha saputo realizzare un ottimo compromesso tra dimensioni e autonomia, garantendo un giorno e mezzo con un uso intenso e due con uno leggermente più moderato. Convincono le foto, in relazione alla fascia di prezzo, offerte dalla quadrupla fotocamera posteriore, con un sensore da 48 megapixel 9f/1.8) a cui fanno da contorno un sensore ultra grandangolare da 16 megapixel (f/2.2), un sensore macro da 2 megapixel e uno di profondità, sempre da 2 megapixel. La ultra grandangolare funziona anche con la modalità notturna e offre foto tra le migliori della categoria.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei Nova 5T

Altre offerte

Huawei P30 Lite New Edition

Huawei P30 Lite New Edition è arrivato in Italia a gennaio del 2020 come versione aggiornate del precedente P30 Lite. La novità principale è il taglio di memoria con 6GB di RAM e 256 GB di memoria interna, ce n'è per tutti! Le dimensioni non sono troppo generose (152,9 x 72,7 x 7,4 mm) e la finitura aiuta la presa, migliorando sensibilmente l’ergonomia, complice anche il peso contenuto in appena 159 grammi. Con 3.340 mAh la batteria non è certo al top eppure riesce a portare a sera senza particolari problemi, grazie soprattutto a consumi quasi inesistenti in standby che, con qualche accortezza, possono far arrivare l’autonomia a due giorni. Molto buone le foto, grazie al sensore principale da 48 megapixel (f/1.8) a cui sono affiancati un sensore grandangolare da 8 megapixel (f/2.4) e un sensore di profondità da 2 megapixel. In notturna viene in aiuto il potente algoritmo presente nelle versioni più costose, il che si traduce in un notevole vantaggio rispetto alla concorrenza in questa fascia di prezzo.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 710, 6 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei P30 Lite New Edition

Altre offerte

I migliori smartphone Huawei fino a 500 euro

Ci avviciniamo alla vetta e in questa fascia di mercato troviamo solitamente i top di gamma dell’anno precedente o quelli presenti sul mercato da più di sei mesi. Si tratta di proposte sempre valide, con soluzioni all’avanguardia sia nel campo fotografico sia dal punto di vista delle prestazioni pure.

Huawei Mate 20

È stata Londra la sede dell’evento in cui, il 16 ottobre 2018, è stato annunciato Huawei Mate 20, in vendita a partire dal giorno successivo. Le dimensioni importanti (158m2 x 77,2 x 8,3 mm) non creano particolari problemi ergonomici, grazie ai materiali non particolarmente scivolosi. Il design è come sempre curatissimo e il piccolo notch a goccia lascia quasi tutto il frontale al display. Non delude la batteria da 4.000 mAh, che può contare sulla ricarica rapida a 22 watt e che permette di raggiungere due giornate di autonomi senza particolari accorgimenti e che porta sempre a sera in qualsiasi situazione. Buona ma non stupefacente la fotocamera posteriore: il sensore principale da 12 megapixel (f1.8), affiancato da un grandangolare da 16 megapixel (f/2.2) e da un teleobiettivo da 8 megapixel (f/2.4), garantisce ottime foto ma pecca nelle foto notturne e nel bilanciamento del bianco, dove perde nettamente nei confronti della variante Pro.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei Mate 20

Altre offerte

Huawei P30

Uno dei primi smartphone a essere presentati nella primavera 2019 è stato Huawei P30 che è stato a lungo il migliore per quanto riguarda il rapporto dimensioni/autonomia. Le dimensioni compatte (149,1 x 71,36 x 7,57 mm e 165 grammi di peso) permettono di avere una buona ergonomia e il design è molto bello, soprattutto nella parte frontale, con il posteriore che si fa notare per la finitura a gradiente di colore. Ineccepibile la batteria, che con 3.600 mAh consente di arrivare a due giorni di autonomia con qualche attenzione, garantendo comunque un giorno pieno anche con un utilizzo intenso e 6-7 ore di schermo acceso. Il comparto fotografico si colloca quasi a livello della variante pro, diventata un riferimento nel 2019, con ottime foto di giorno e qualche dubbio di notte, anche se i risultati sono comunque al di sopra della media. Il sensore da 40 megapixel (f/1.8) è privo di stabilizzazione ottica, e si vede di notte, e le sue potenzialità sono espanse da un grandangolare da 1 megapixel (f/2.4) e da uno zoom ottico 3x da 8 megapixel (f/2.4).

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei P30

Altre offerte

I migliori smartphone Huawei top di gamma

Chiudiamo in bellezza con il meglio della produzione Huawei. Il meglio della tecnologia, le migliori fotocamere, i sistemi di ricarica più performanti e le prestazioni al top sono il pane quotidiano degli smartphone inseriti in questa fascia di prezzo.

Huawei P30 Pro

Huawei P30 Pro è arrivato sui mercati internazionali nella primavera del 2019, dopo essere stato presentato a Parigi il 26 marzo. Grazie al trattamento antiscivolo applicato ai bordi l’ergonomia non risente troppo delle grandi dimensioni (158 x 73,4 x 8,4 millimetri) e la cura applicata nell’assemblaggio, unita alla certificazione IP68, lo rende uno degli smartphone più belli del periodo, con un design davvero azzeccato. Impeccabile l’autonomia, che trae beneficio dalla batteria da 4.200 mAh: è possibile raggiungere due giorni con un utilizzo oculato ma anche l’uso più intenso vi permetterà di arrivare a sera senza particolari problematiche. Si possono raggiungere, e superare, le 7 ore di schermo attivo senza dover per questo rinunciare alle tante funzioni secondarie dello smartphone. Huawei P30 è stato considerato il camera phone di riferimento per la prima parte del 2019, con una fotocamera di indubbia qualità. Al sensore principale da 40 megapixel di tipo RYYB (f/1.8) si affiancano un sensore con ottica ultra grandangolare da 20 megapixel (f/2.2), un teleobiettivo 5X da 8 megapixel (f/3.4) con sistema a periscopio e un sensore ToF per la misurazione della profondità di campo e gli effetti 3D.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei P30 Pro

Altre offerte

Huawei Mate 30 Pro

Huawei Mate 30 Pro è stato il primo del colosso cinese ad arrivare sui mercati internazionali privo dei servizi Google, come conseguenza del ban imposto dagli USA. È stato lanciato a fine 2019 in diverse colorazioni e con una variante 5G ad affiancare la più classica 4G. Le dimensioni non sono certo contenute (162,6 x 75,9 x 8,9 mm e 198 grammi di peso) ma con uno schermo da 6,53 pollici era difficile ottenere risultati migliori. Il design curato nei minimi dettagli fa passare in secondo piano un'ergonomia non certo impeccabile, migliore comunque rispetto ad altri modelli più compatti. L'assenza dei servizi Google si fa sentire sull'autonomia e grazie alla batteria da 4.500 mAh è possibile superare i due giorni di utilizzo, a testimonianza dell'impatto della suite di Big G sui consumi degli smartphone attuali. Da segnalare inoltre la presenza della ricarica cablata a 40 watt e di quella wireless a 27 watt, oltre alla ricarica inversa che raggiunge i 10 watt. Impeccabile la qualità fotografica, nonostante il comparto non sia particolarmente spinto rispetto ai predecessori. Il nuovo sensore grandangolare da 40 megapixel (f/1.6) viene sfruttato al meglio nelle riprese video, affiancandosi al sensore principale da 40 megapixel (f/1.6) con tecnologia RYB. Completano la dotazione un sensore da 8 megapixel (f/2.4)per lo zoom ottico 3x (5x ibrido e 30x digitale) e un sensore TOF per la misurazione della profondità di campo.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 990, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei Mate 30 Pro

Altre offerte

Huawei P40

Come il fratello maggiore anche Huawei P40 è stato annunciato alla fine di marzo 2020, arrivando sul mercato in una singola variante e con cinque diverse colorazioni. Le dimensioni dello schermo (6,1 pollici) e l'utilizzo di un foro nel display hanno consentito di contenere le dimensioni, ferme a 148,9 x 71,06 x 8,5 mm e 175 grammi di peso. Molto buona di conseguenza l'ergonomia, mentre pesa molto nel design il grande foro ovale per la doppia fotocamera frontale. Nella media la batteria, con una capacità di 3.800 mAh e ricarica rapida a 22,5 watt, che consente di coprire senza alcun problema anche le giornate più impegnative. Molto buona, come da tradizione, la tripla fotocamera posteriore, con il sensore da 50 megapixel (f/1.9) con OIS affiancato da una ultra grandangolare da 16 megapixel (f/2.2) e da uno zoom ottico 3X da 8 megapixel (f/2.2). Ottime le foto, solo leggermente inferiori rispetto alla variante Pro, ma comunque di altissima qualità.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 990, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Huawei P40 Pro

Il top di gamma 2020 di Huawei ha debuttato il 26 marzo 2020, arrivando sul mercato ad aprile, privo però dei servizi Google. Grazie all'ottima ingegnerizzazione il display da 6,58 pollici è stato inserito in un dispositivo dalle dimensioni accettabili: 158,2 x 72,6 x 8,95 millimetri. Curvo su tutti e quattro i lati ospita le fotocamere frontali in un grande foro. Molto buona l'autonomia grazie alla batteria da 4.200 mAh, con ricarica rapida cablata e wireless a 40 W. Grazie alle ottimizzazioni e ai consumi in standby quasi trascurabili è possibile raggiungere due giorni di autonomia con grande semplicità. Come di consuetudine il comparto fotografico è il riferimento per la prima parte del 2020, con ottimi risultati. Al sensore principale da 50 megapixel (f/1.9) si affianca un ultra grandangolare da 40 megapixel (f/1.8), un sensore da 12 megapixel (f/3.4) con sistema periscopico e zoom ottico 5X e sensore ToF per la profondità di campo. Ottime le foto scattate in qualsiasi situazione, grazie anche a un'intelligenza artificiale sempre più raffinata.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 990, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Altre offerte

Questi sono dunque i migliori smartphone Huawei al mese di agosto 2020. Vi ricordiamo che abbiamo numerose altre guide, dedicate ai migliori smartphone sul mercato. A seguire alcune di quelle che potrebbero interessarvi.