Nonostante le difficoltà alle quali è andata incontro a partire dalla seconda metà del 2019, in seguito al ban commerciale da parte degli Stati Uniti, Huawei continua a essere uno degli attori più importanti nel mercato della telefonia mobile.

Se nella fascia alta del mercato la ricetta vincente è rappresentata da un sapiente mix tra fotografia, prestazioni e intelligenza artificiale, nelle fasce inferiori l’equilibrio dei prodotti presentati rappresenta l’arma vincente.  Ecco dunque la nostra guida ai migliori smartphone Huawei che manterremo aggiornata regolarmente, anche se il brand ha ridotto parecchio la presentazione di nuovi modelli, soprattutto in Europa.

In questa guida, che sarà aggiornata ogni mese, trovate solo i modelli già disponibili sul mercato italiano. I nuovi modelli saranno dunque inseriti in questa pagina non appena potranno essere acquistati nel nostro Paese, così da poter sfruttare la garanzia ufficiale e il servizio assistenza del produttore.

Come selezioniamo i migliori smartphone Huawei

In questa guida non troverete solo smartphone presentati nel corso del 2022 ma anche molti modelli lanciati nel corso del 2021. Questo perché in molti casi i top di gamma dello scorso anno risultano più interessanti dei medio gamma lanciati successivamente, offrendo prestazioni migliori a fronte di un prezzo molto competitivo.

Tutti gli smartphone inseriti in questa pagina sono stati testati e provati da noi, per essere certi che rispondano ai nostri criteri di validità e che rappresentino effettivamente le migliori proposte targate Huawei per il mercato della telefonia mobile.

Oltre alle prestazioni e alla scheda tecnica, uno dei metri di giudizio più importanti, valutiamo il rapporto qualità/prezzo, che in alcuni casi ci porta a preferire smartphone più datati ma ancora attuali dal punto di vista tecnico. Non trascuriamo nemmeno l’esperienza d’uso che deve sempre essere soddisfacente, anche per i modelli più economici.

Importante anche il supporto software, perché uno smartphone aggiornato è garanzia di prestazioni sempre adeguate e massima sicurezza per gli utenti. Non troverete dunque smartphone con batterie approssimative, fotocamere scadenti e schermi dalla risoluzione vetusta, così come dispositivi che non godono più del supporto software da parte di Huawei.

Va inoltre detto che dopo il ban da parte del governo USA il numero di smartphone Huawei tra cui poter scegliere è calato drasticamente, in molti casi si tratta di fondi di magazzino. Ricordate inoltre che i modelli più recenti sono privi dei servizi Google e si appoggiano sui servizi proprietari di Huawei.

Vediamo allora di capire quali sono i migliori smartphone Huawei nelle fasce di mercato che abbiamo delineato.

I migliori smartphone Huawei

Visto il numero ridotto di modelli che si trovano in commercio nel nostro Paese abbiamo deciso di riunirli in una sola lista, senza creare fasce di prezzo.

Huawei P Smart 2020

Huawei P Smart 2020 è uno dei tanti modelli ri-brandizzati per poter utilizzare i servizi Google, banditi in seguito alla decisione del governo USA. In Italia è arrivato a fine maggio 2020 in tre diverse colorazioni. Sostanzialmente invariate rispetto al modello 2019 le dimensioni: 155,2 x 73,2 x 7,95 mm e 160 grammi di peso. Siamo ancora nel campo dei dispositivi facili da usare, nonostante le dimensioni non siano propriamente contenute. Con i suoi 3.400 mAh la batteria potrebbe far pensare a un'autonomia rivedibile, ma come sempre Huawei ha fatto un ottimo lavoro di ottimizzazione, consentendo a P Smart 2020 di arrivare sempre a sera con una buona autonomia residua. Sono due le fotocamere posteriori, quella principale da 13 megapixel (f/1.8) e quella secondaria da 2 megapixel per la misurazione della profondità di campo. Buone le foto, in linea con quello che ci si può aspettare da uno smartphone in questa fascia di prezzo.

Huawei P40 Lite

Huawei P40 Lite è arrivato in Italia a marzo del 2020 come primo modello della nuova gamma P40. Spicca innanzitutto per il processore, il Kirin 810, che vede su questo prodotto la sua prima apparizione, affiancato da 6GB di RAM e 128 GB di memoria. In termini di dimensioni è un'ottima via di mezzo tra portabilità e godibilità dei contenuti multimediali, grazie all'ampio display da 6,4 pollici con risoluzione FHD. Uno schermo LCD IPS che offre una buona resa, con un foro in alto a sinistra per la fotocamera frontale. Grazie a 4200 mAh e all'assenza delle Google Apps, con i suoi contro che ne derivano, la batteria è il piatto forte di questo P40 Lite. Offre senza problemi 2 giorni di autonomia arrivando anche a 3 giorni con un utilizzo moderato. Dal punto di vista fotografico invece ci aspettavamo qualcosa di più. Il comparto è corazzato con 4 sensori: 48 mpx standard, 8 megapixel grandangolare, 2 megapixel macro e 2 megapixel per la profondità di campo.

Vai a: Recensione Huawei P40 Lite

Huawei Mate 20

È stata Londra la sede dell’evento in cui, il 16 ottobre 2018, è stato annunciato Huawei Mate 20, in vendita a partire dal giorno successivo. Le dimensioni importanti (158m2 x 77,2 x 8,3 mm) non creano particolari problemi ergonomici, grazie ai materiali non particolarmente scivolosi. Il design è come sempre curatissimo e il piccolo notch a goccia lascia quasi tutto il frontale al display. Non delude la batteria da 4.000 mAh, che può contare sulla ricarica rapida a 22 watt e che permette di raggiungere due giornate di autonomi senza particolari accorgimenti e che porta sempre a sera in qualsiasi situazione. Buona ma non stupefacente la fotocamera posteriore: il sensore principale da 12 megapixel (f1.8), affiancato da un grandangolare da 16 megapixel (f/2.2) e da un teleobiettivo da 8 megapixel (f/2.4), garantisce ottime foto ma pecca nelle foto notturne e nel bilanciamento del bianco, dove perde nettamente nei confronti della variante Pro.

Vai a: Recensione Huawei Mate 20

Altre offerte

Huawei P40

Come il fratello maggiore anche Huawei P40 è stato annunciato alla fine di marzo 2020, arrivando sul mercato in una singola variante e con cinque diverse colorazioni. Le dimensioni dello schermo (6,1 pollici) e l'utilizzo di un foro nel display hanno consentito di contenere le dimensioni, ferme a 148,9 x 71,06 x 8,5 mm e 175 grammi di peso. Molto buona di conseguenza l'ergonomia, mentre pesa molto nel design il grande foro ovale per la doppia fotocamera frontale. Nella media la batteria, con una capacità di 3.800 mAh e ricarica rapida a 22,5 watt, che consente di coprire senza alcun problema anche le giornate più impegnative. Molto buona, come da tradizione, la tripla fotocamera posteriore, con il sensore da 50 megapixel (f/1.9) con OIS affiancato da una ultra grandangolare da 16 megapixel (f/2.2) e da uno zoom ottico 3X da 8 megapixel (f/2.2). Ottime le foto, solo leggermente inferiori rispetto alla variante Pro, ma comunque di altissima qualità.

Vai a: Recensione Huawei P40

Altre offerte

Huawei P40 Pro

Il top di gamma 2020 di Huawei ha debuttato il 26 marzo 2020, arrivando sul mercato ad aprile, privo però dei servizi Google. Grazie all'ottima ingegnerizzazione il display da 6,58 pollici è stato inserito in un dispositivo dalle dimensioni accettabili: 158,2 x 72,6 x 8,95 millimetri. Curvo su tutti e quattro i lati ospita le fotocamere frontali in un grande foro. Molto buona l'autonomia grazie alla batteria da 4.200 mAh, con ricarica rapida cablata e wireless a 40 W. Grazie alle ottimizzazioni e ai consumi in standby quasi trascurabili è possibile raggiungere due giorni di autonomia con grande semplicità. Come di consuetudine il comparto fotografico è il riferimento per la prima parte del 2020, con ottimi risultati. Al sensore principale da 50 megapixel (f/1.9) si affianca un ultra grandangolare da 40 megapixel (f/1.8), un sensore da 12 megapixel (f/3.4) con sistema periscopico e zoom ottico 5X e sensore ToF per la profondità di campo. Ottime le foto scattate in qualsiasi situazione, grazie anche a un'intelligenza artificiale sempre più raffinata.

Vai a: Recensione Huawei P40 Pro

Altre offerte

Huawei P40 Pro Plus

Pur essendo stato annunciato insieme a P40 e P40 Pro, ci sono voluti alcuni mesi perché Huawei P40 Pro Plus arrivasse sul mercato nell'estate del 2020. Non è esageratamente grande (158,2 x 72,6 x 8,95 millimetri, ma il peso è il suo tallone d'Achille. Ben 226 grammi che penalizzano l'uso con una mano, che rimane comunque possibile. Come sempre Huawei fa un ottimo lavoro software e riesce a spremere moltissimo dalla batteria da 4.200 mAh. Con refresh rate a 90 Hz e 5G attivo si raggiungono comunque le 7 ore di schermo. Poi ci pensa la ricarica rapida (wireless e cablata) a 40 watt a riempire la batteria. Non è uno smartphone, ma una fotocamera travestita da telefono. Huawei P40 Pro Plus è stato il modello di riferimento per il 2020. Cinque fotocamere posteriori, sensore da 50 megapixel (f/1.9), zoom ottico 3x da 8 megapixel (f/2.4), zoom ottico 10x da 8 megapixel (f/2.4), ultra grandangolare da 40 megapixel (f/1.8) e sensore ToF per la profondità di campo. Zoom virtualmente senza perdita di qualità su tutte le lunghezze da 18 a 240 mm, foto perfette in qualsiasi situazione, nessuna incertezza a parte qualche scatto nella gradualità dello zoom.

Vai a: Recensione Huawei P40 Pro Plus

Questi sono dunque i migliori smartphone Huawei disponibili questo mese. Vi ricordiamo che abbiamo numerose altre guide, dedicate ai migliori smartphone sul mercato. A seguire alcune di quelle che potrebbero interessarvi.