Quali sono i migliori smartphone Android per giocare? Il mercato della telefonia mobile è in costante evoluzione, così  quello del mobile gaming e le novità sono quasi all’ordine del giorno. Se state cercando di capire quale possa essere lo smartphone più indicato per giocare siete nel posto giusto.

In questa guida, che manteniamo aggiornata ogni mese, vi aiuteremo a capire quale sia lo smartphone più adatto alle vostre esigenze, analizzando le proposte di mercato e consigliandovi i modelli più interessanti a seconda del vostro budget o della tipologia di uso che intendete farne.

Smartphone sempre più simili a un computer

Se inizialmente la potenza di calcolo non era nemmeno paragonabile a quella di un computer, anche quelli più economici, nel corso degli anni la tecnologia mobile ha fatto passi da gigante, tanto che gli smartphone più performanti sono ora in grado di rivaleggiare con notebook e desktop in molti campi.

Anche nel settore ludico il distacco si è notevolmente ridotto, tanto da aprire nuovi e importanti scenari di mercato. Se per quanto riguarda le console casalinghe, come Microsoft Xbox, Sony PlayStation o Nintendo Switch, il distacco rimane ancora notevole, le console portatili (a eccezione di Switch) sono state superate tanto da essere relegate ormai a una piccola nicchia che potrebbe sparire ben presto.

Gaming phone o smartphone per giocare

Quando su parla di mobile gaming e si cerca una soluzione, le strade da seguire sono due. Il mercato offre da qualche anno smartphone dedicati quasi esclusivamente al gioco, tanto che è nata la categoria dei gaming phone. L’altra strada percorribile è invece quella di scegliere uno smartphone “normale” per il quale siano però presenti delle ottimizzazioni dedicate al gioco.

Ecco dunque che per capire quali sono i migliori smartphone Android per giocare bisogna partire da questa domanda: siete dei giocatori incalliti, i cosiddetti “hardcore gamers” o siete piuttosto dei giocatori occasionali, dei “casual gamers“? La prima categoria vuole giocare i migliori titoli del momento con le massime prestazioni e godendo di alcuni vantaggi, come tasti dedicati, accessori per migliorare le prestazioni, grande autonomia e schermi al top, senza prestare particolare attenzione al budget.

Dall’altra parte invece si sono quegli utenti che dedicano al gioco su smartphone qualche minuto al giorno, magari in pausa pranzo, in autobus o metropolitana, nel weekend, senza richieste particolari. In questa categoria rientrano anche quegli utenti che amano giocare ma che non hanno un budget elevato o che preferiscono un dispositivo “tradizionale” sia per questioni di sobrietà (leggasi design), sia per altre necessità specifiche.

Ecco perché questa guida è divisa in due parti: inizieremo analizzando gli smartphone pensati espressamente per il gaming, con soluzioni e accessori ad hoc, passando poi a scoprire quali sono i migliori smartphone Android per giocare tra i modelli normalmente in vendita.

Se per quanto riguarda la prima categoria il mercato punta decisamente in alto, con soluzioni che adottano pochissimi compromessi per offrire il meglio, nella seconda è possibile trovare i migliori smartphone per giocare presenti in ogni categoria di prezzo, sia che vogliate perdere qualche minuto con Candy Crush Saga o che vogliate diventare assi del volante con Asphalt 9, solo per citare un paio di titoli universalmente conosciuti.

Cosa sono i gaming phone

Sono ancora pochi i produttori che hanno lanciato modelli pensati espressamente per il gioco. Si tratta per lo più di top di gamma assoluti con schermi a 120 Hz, processori di fascia premium, memorie velocissime e soluzioni hardware studiate su misura.

Parliamo di raffreddamento a liquido coadiuvate da ventole interne, pulsanti dorsali per replicare quelli dei classici gamepad, modalità dedicate che allocano tutte le risorse disponibili assegnandole ai giochi, accessori esterni come ventole aggiuntive, impugnature per migliorare il grip e molto altro, pensato quindi per garantire la miglior esperienza possibile.

Scopriamo quindi quali sono, in questa categoria di prodotti, i migliori smartphone Android per giocare.

Migliori smartphone per giocare (gaming phone)

ASUS Rog Phone 5

ASUS ROG Phone 5 è in vendita in Italia dal 10 marzo 2021, con tre diversi tagli di memoria che arrivano fino a 16 GB di RAM. Due invece le colorazioni tra cui scegliere. Decisamente ingombrante anche a causa dello schermo da 6,78 pollici e delle cornici non particolarmente ottimizzate (quella superiore include la fotocamera frontale). Il peso di 237 grammi e le dimensioni pari a 173 x 77 x 9,9 mm lo rendono difficile da utilizzare, anche se è pensato per l'uso in modalità orizzontale. Ottima l'autonomia, grazie alla batteria da 6.000 mAh, con diverse impostazioni che variano le prestazioni. Nel gioco puro è possibile arrivare a 4 ore, un risultato davvero molto buono e con la ricarica rapida a 65 watt ci vuole solo un'ora per la ricarica completa. Non brilla, ma non è una sorpresa, la parte fotografica, con sensore principale da 64 megapixel, ultra grandangolare da 13 megapixel e sensore macro da 5 megapixel. Poco precisa la calibrazione del colore, e spesso le foto risultano mosse anche con molta luce.

Xiaomi Black Shark 4 Pro

Sui mercati occidentali è arrivato in ritardo rispetto alla Cina, in una sola versione di memoria e con un prezzo allettante. Non si può certo definire compatto, misura infatti 163,8 x 76,4 x 9,9 millimetri con un peso di 220 grammi, ma quando viene utilizzato in modalità landscape l'ergonomia è buona, con una sensazione di solidità ottima. Con i suoi 4500 mAh la batteria risulta leggermente sottotono, tanto che con un uso intensivo è facile dover ricorrere a una ricarica intermedia per raggiungere la sera. Buono il sensore principale d 64 megapixel, che restituisce foto di buona qualità di giorno, anche se quando cala la luce le cose tendono a peggiorare.

Redmagic 6 Pro

La versione globale è in vendita in Italia dalla primavera 2021. Differisce dalla versione standard solo per quanto riguarda la memoria. L; ergonomia non e il suo forte, almeno se pensate all'uso con una mano. È uno smartphone da gaming e va tenuto con entrambe le mani: 169,8 x 77,2 x 9,7 mm e 220 grammi di peso si sentono, ma comprendono anche la ventola interna. Con una batteria da 5.050 mAh, assistita da una ricarica rapida a 66 watt si riesce sempre ad arrivare a sera, anche con il refresh a 165 Hz e non è difficile arrivare a due giorni. Ovviamente se giocate l'autonomia ne risentirà in maniera importante. Buone le foto ottenute con la tripla fotocamera posteriore, composta da un sensore da 64 megapixel (f/1.79), un ultra grandangolare da 8 megapixel (f/2.2) e un sensore di profondità da 2 megapixel. Al netto di alcuni problemi di contrasto e di calibrazione della temperatura del bianco, le foto sono molto gradevoli.

Migliori smartphone per giocare (normali)

Non è però necessario ricorrere a un prodotto pensato principalmente per il gaming per avere un’ottima esperienza di gioco, visto che sono numerosi gli smartphone tradizionali in grado di offrire un’esperienza di gioco coinvolgente. Ecco dunque i migliori tra i modelli “comuni”, senza dover spendere cifre esagerate.

POCO F3

POCO F3 è arrivato in Italia nei primi giorni della primavera 2021, in tre diverse colorazioni e due tagli di memoria. Nonostante i bordi sottili ( "mento" escluso) le dimensioni sono importanti: 163 x 76 x 7,8 mm e 196 grammi di peso. D'altro canto per alloggiare uno schermo da 6,67 pollici serve spazio. Accettabile l'ergonomia, grazie anche al lettore di impronte nel tasto di accensione. Con 4.520 mAh POCO F3 copre senza alcun problema anche le giornate più impegnative, e nel caso abbiate esagerato basta una ricarica (a 33 watt) di pochi minuti per stare tranquilli. I più attenti ai consumi potranno arrivare a due giorni senza problemi. Delude un po' il comparto fotografico, co l'ultra grandangolare che soffre in ogni situazione. Al sensore principale da 48 megapixel (g/1.8) sono abbinati un sensore ultra grandangolare (FoV 119 gradi) da 8 megapixel e un sensore macro da 5 megapixel (f/2.5). Nella parte frontale invece trova posto un sensore da 20 megapixel (f/2.5).

Altre offerte

Realme GT 5G Master Edition

È disponibile in Italia dal settembre del 2021, in due tagli di memoria e tre diverse colorazioni. Realme ha utilizzato molto la plastica per contenere peso e costi di questo smartphone (178 grammi) e le dimensioni sono più che accettabili: 159,2 x 73,5 x 8,7 millimetri. Men complesso l'ergonomia è nei limiti dell'usabilità. La batteria da 4.300 mAh permette di arrivare sempre a sera, con almeno 6 ore di schermo, senza alcuna rinuncia. E la ricarica rapida a 65 watt permette di caricare completamente lo smartphone in poco più di 30 minuti, perfetta quindi per le pause pranzo. La tripla fotocamera posteriore può contare su un sensore principale da 64 megapixel (f/1.8), un ultra grandangolare da 8 megapixel (f/2.3) e un sensore monocromatico da 2 megapixel. Le foto convincono, anche se è necessario utilizzare la modalità Street Photography per ottenere risultati di qualità.

Altre offerte

Samsung Galaxy S21 FE 5G

È stato annunciato al CES 2022 ed è possibile acquistarlo anche in Italia da gennaio dello stesso anno. Quattro le colorazioni a disposizione e due i tagli di memoria. Samsung ha fatto bene il compitino e ha inserito uno schermo da 6.4 pollici in 155,7 x 74,5 x 7,9 mm e con un peso di soli 177 grammi. Buona l'ergonomia, peccato solo per il motore di vibrazione troppo rumoroso. La batteria da 4.500 mAh promette bene ma alla prova dei fatti S21 FE si ferma attorno alle 5/6 ore di schermo acceso. È presente la ricarica rapida a 25 W, affiancata da quella wireless a 15 watt e quella inversa a 4,5 watt. Di ottima qualità le foto, con un comparto che può contare su un sensore principale da 123 megapixel (f/1.8), un ultra grandangolare da 12 megapixel (f/2.2) e uno zoom ottico 3x (digitale 30x) da 8 megapixel. Buono soprattutto il sensore grandangolare, che impasta meno le immagini acquisite.

Altre offerte

Motorola Edge 30 Pro

È arrivato in Italia a fine febbraio 2022, con una interessante promozione di lancio, in due diverse colorazioni e una sola variante di memoria. Non è propriamente uno smartphone compatto, visto che misura 163 x 75,9 x 8,79 millimetri e pesa 196 grammi. Si tratta di dati in linea con le dimensioni dello schermo (6,7 pollici) che rendono complicato, ma non impossibile, l'utilizzo con una sola mano. La batteria da 4.800 mAh fa decisamente del suo meglio per riuscire a portarci a sera, e lo fa anche nelle giornate più complicate, senza dover ricorrere a particolari accorgimenti. Impossibile però andare oltre la giornata di utilizzo. Stupisce in positivo la tripla fotocamera posteriore, pur non raggiungendo l'eccellenza. Scatti degni di nota in ogni situazione, anche con poca luce. Motorola ha scelto un sensore principale da 50 megapixel (f/1.8) con OIS, affiancato da un sensore ultra grandangolare (FoV 114 gradi) da 50 megapixel e da un sensore di profondità da 2 megapixel.

Altre offerte

POCO F4 GT

È stato lanciato in Italia il 26 aprile 2022 ed è il primo del brand a essere pensato anche per il gaming. È disponibile in tre colorazioni e due diversi tagli di memoria. Lo schermo AMOLED da 6,67 pollici porta inevitabilmente a dimensioni importanti: 162,5 x 76,7 x 8,5 mm e 210 grammi di peso sono il limite per l'uso con una sola mano, ma nel complesso l'ergonomia è soddisfacente. Dispone di trigger dorsali magnetici da estrarre per giocare o eseguire azioni predefinite. Nonostante una batteria da 4.700 mAh l'autonomia non è perfetta, ma si raggiungono tranquillamente le 5 ore di schermo. In ogni caso la ricarica a 120 watt permette di fare il pieno in soli 17 minuti. Leggermente sottotono, rispetto al resto della scheda tecnica, il comparto fotografico, con sensore principale da 64 megapixel (f/1.9), ultra grandangolare (FoV 120 gradi)da 8 megapixel (f/2.4) e macro da 2 megapixel, con scatti piacevoli e nella media, senza però eccellere in nessuna situazione.

Altre offerte

OnePlus 10 Pro

Arrivato in Italia oltre due mesi dopo il lancio in Cina, è in vendita nel nostro Paese in due colorazioni e due diversi tagli di memoria. Con uno schermo da 6,7 pollici le dimensioni sono più che adeguate, 163 x 73,9 x 8,5 millimetri e 200 grammi di peso, mentre la doppia curvatura dei bordi garantisce una migliore ergonomia. OnePlus ha inserito una buona batteria, da 5.000 mAh, dotandola di una tecnologia di ricarica ultra rapida: 80 watt in modalità cablata, che richiede 47 minuti per la ricarica completa, e 50 watt per la ricarica wireless. Presente anche la ricarica wireless inversa. Il comparto fotografico è sviluppato in collaborazione con Hasselblad e include un sensore principale Sony IMX789 da 48 megapixel (f/1.8), un grandangolare Samsung da 50 megapixel (f/2.4) e uno zoom ottico 3.3x da 8 megapixel. Di elevata qualità le foto, sia con buona luce che in condizioni più difficili.

Altre offerte

Samsung Galaxy S22

Altre offerte

OPPO Find X3 Pro

In Italia è in vendita dal 19 marzo 2021, una settimana dopo il lancio, con due diverse colorazioni e una sola variante di memoria. Buona l'ergonomia, grazie a un design della cover posteriore molto curato, nonostante dimensioni importanti (163,6 x 74 x 8,3 mm), grazie anche a un peso accettabile (193 grammi). Perfettamente simmetrico il frontale, cosa che farà felici gli amanti del design. La batteria da 4.500 mAh, assistita da una ricarica cablata a 65 watt e wireless a 30 watt, vi porta sempre a sera anche con il refresh rate al massimo. Nelle giornate più impegnative può essere utile ridurlo o abbassare la risoluzione, per evitare problemi. In ogni caso con una carica da 10 minuti avrete altre due ore di autonomia. Molto buona la qualità della fotocamera, tra le migliori della prima parte del 2021, con sensore principale da 50 megapixel (f/1.8) con OIS, ultra grandangolare (FoV 110 gradi) da 50 megapixel (f/2.2), zoom ibrido 5x da 13 megapixel (f/2.4) e sensore microscopico da 3 megapixel (f/3.0). La modalità notturna si comporta molto bene quando cala la luce ma il punto di forza è la gestione completa del colore a 10 bit. E la fotocamera a microscopio è un bell'esercizio di stile, molto divertente soprattutto per far conoscere il mondo ai più piccoli.

Altre offerte

Questi sono dunque i migliori smartphone per giocare di questo mese. Vi ricordiamo che abbiamo numerose altre guide, dedicate ai migliori smartphone sul mercato. A seguire alcune di quelle che potrebbero interessarvi.