Quali sono i migliori smartphone per fotocamera sul mercato? Molto spesso ci fate questa domanda nei commenti delle varie recensioni e articoli. Ammettiamo che, ora come ora, non sia molto facile districarsi nella giungla di smartphone disponibili in commercio ed è per questo che abbiamo deciso di realizzare questa classifica che aggiorneremo mensilmente dedicata ai migliori camera-phone.

Questo anche perché durante gli ultimi anni abbiamo assistito alle soluzioni ingegneristiche più disparate possibili affinché i concetti di “sensore di piccole dimensioni” e “fotografie di alta qualità” possano andare sempre più a braccetto. Doppie fotocamere, sensori con pixel più grandi, messe a fuoco con sensori laser, stabilizzazione ottica a 3 assi e chi più ne ha, più ne metta.

Dopo che avrete letto questa classifica non avrete più dubbi su quale telefono puntare, dato che riuscirete a individuare lo smartphone Android con la miglior fotocamera che più vi si addice.

Ecco quali sono i migliori smartphone per fotocamera:

Come selezioniamo i migliori smartphone per fotocamera

In questa classifica troverete sia smartphone del 2019 che del 2018 purché da noi ritenuti un valido acquisto. È molto probabile infatti che gli smartphone dello scorso anno si trovino oggi a prezzi decisamente più vantaggiosi offrendo un’esperienza d’uso al pari delle nuove uscite. Questo li posiziona in fasce di prezzo inferiori aumentandone il rapporto qualità-prezzo. Inoltre, in questa precisa classifica, non verranno presi in considerazione smartphone non distribuiti, e quindi non supportati ufficialmente dalle case, nel nostro Paese, trattandosi di una guida all’acquisto valida per tutti.

Ecco i criteri principali con cui selezioniamo i migliori smartphone per fotocamera:

  • Inseriamo in classifica solo smartphone testati e provati: in questa guida non troverete telefoni di cui non abbiamo testato con mano la validità o che durante le nostre prove non si sono rivelati all’altezza della situazione. Per questo motivo, qualsiasi smartphone troverete in questa classifica, sarà certificato da noi come un prodotto valido;
  • Caratteristiche hardware: scegliamo i cellulari da inserire guardando anche le caratteristiche tecniche, più in generale gli smartphone dovranno avere specifiche sufficientemente aggiornate e di qualità. Sono quindi esclusi smartphone con display obsoleti o poco visibili, fotocamere incapaci di catturare una buona scena, batterie con autonomia risicata o connettività scadente. Molta attenzione è poi dedicata al comparto fotografico che deve distinguersi rispetto ai prodotti concorrenti;
  • Esperienza d’uso e software: aspetto molto importante per noi è l’esperienza d’uso che uno smartphone può offrire. In questa nostra classifica abbiamo inserito esclusivamente prodotti adeguati all’utilizzo quotidiano e che riescono a bilanciare ottimamente specifiche hardware e software, in fin dei conti è inutile avere un prodotto con caratteristiche tecniche TOP se poi impiega 30 secondi a scattare una foto, no?
  • Rapporto qualità/prezzo: infine il nostro criterio di selezione dei migliori smartphone Android è il rapporto tra la qualità offerta e il prezzo a cui viene venduto. Questo fattore è in continuo cambiamento, grazie alla svalutazione dei prezzi online, e per questo la classifica si aggiorna mensilmente.

Cosa è importante nella fotocamera di uno smartphone

Sfatiamo alcuni miti:

  • Il sensore fotografico è tutto? No, se non è accompagnato da un software capace di elaborare l’immagine adeguatamente, allo stesso modo il software non può fare molto se il sensore è obsoleto;
  • Più megapixel significa foto più belle? No, più megapixel è sinonimo di maggior dettaglio ma ciò non sempre vuol dire anche fotografie migliori, soprattutto in ambienti poco illuminati;
  • Due fotocamere sono meglio di una? No, per i miti sfatati precedentemente non sempre “di più è meglio” e “la potenza è nulla senza il controllo” da parte di un software adeguato.

Fatte queste dovute premesse ecco di seguito, suddivisi per fasce di prezzo, i migliori camera-phone con Android aggiornati a dicembre 2019. Ovviamente maggiore sarà l’investimento che farete, migliore sarà la qualità che il comparto fotografico riuscirà a darvi.

Miglior camera-phone Android sotto i 200€

Sulla fascia di prezzo sotto i 200 euro la qualità fotografica degli smartphone non raggiunge livelli particolarmente interessanti. In linea generale di notte, con ambienti poco illuminati, i risultati sono scadenti ma se il budget a vostra disposizione non può andare oltre questi sono i migliori smartphone per fotocamera sotto i 200 Euro.

Redmi Note 7

Sono tre le versioni, così come le colorazioni, con cui da marzo 2019 Redmi Note 7 è disponibile in Italia. Dimensioni e peso sono generosi (159,2 x 75,2 x 8,1 mm e 186 grammi) ma la resistenza non è male, pur con la cover posteriore in vetro. Buona l’ergonomia dunque anche se il design non offre spunti di originalità particolari. Non delude la batteria da 4.000 mAh che, complice una grande ottimizzazione software, consente di utilizzare lo smartphone per almeno due giorni senza particolari accorgimenti. Buone le foto, merito del sensore principale da 48 megapixel (f/1.8) con sensore di profondità da 5 megapixel. Manca la stabilizzazione ottica, e si nota di notte, dove comunque i risultati sono una spanna al disopra rispetto alla concorrenza; ottimi invece i risultati con molta luce.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 660 Qualcomm SDM660, 3/4 GB di RAM e 32/64/128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Redmi Note 7

Altre offerte

Realme 3 Pro

Disponibile in Italia dal mese di giugno del 2019, Realme 3 Pro può essere acquistato in due varianti di memoria e di colore. Non si tratta di uno smartphone compatto (156,8 x 74,2 x 8,3 mm) ma il perso tutto sommato contenuto (172 grammi) favorisce l’ergonomia. Nella parte frontale è presente il classico notch a goccia. Molto buona l’autonomia, grazie a una batteria da 4.045 mAh con ricarica rapida VOOC 3.0, che permette con qualche accorgimento di raggiungere i due giorni di autonomia e di arrivare a sera senza problemi. Niente di straordinario infine il comparto fotografico, con un sensore principale da 16 megapixel (f/1.7) con sensore di profondità da 5 megapixel (f/2.4) che tende a saturare eccessivamente le immagini.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 710 Qualcomm SDM710, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Altre offerte

Xiaomi Mi A3

Xiaomi Mi A3 è arrivato in Italia nell’estate del 2019 ed è basato su Xiaomi Mi CC9e, anche se al posto di MIUI troviamo Android One, il programma che porta Android stock sugli smartphone non Google. Nell’uso di tutti i giorni le dimensioni (153,48 x 71,85 x 8,5 mm) non lo rendono particolarmente difficile da utilizzare e il sensore di impronte sotto al display migliora l’ergonomia, che nel complesso è molto buona. Davvero ottima l’autonomia che, complici la batteria da 4.030 mAh, lo schermo HD e il SoC utilizzato, consentono di arrivare a due giorni con qualche attenzione e di coprire senza sforzi anche le giornate più intense, con 6-8 ore di schermo acceso Buona, in rapporto alla fascia di prezzo, la qualità fotografica, con il sensore d 48 megapixel (f/1.7) che si fa sentire e che con un sensore da 8 megapixel 9f/2.2) ultra grandangolare e uno da 2 megapixel per la profondità di campo, riesce a fornire scatti equilibrati, che peggiorano leggermente con un’illuminazione scarsa.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 665 Qualcomm SDM665, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Altre offerte

Miglior camera-phone Android sotto i 300€

Sotto i 300€ sono molte le alternative fra cui anche un top di gamma del 2018, parliamo di LG G7 ThinQ che inevitabilmente vince lo scettro di migliore su questa fascia di prezzo.

Xiaomi Mi 9 SE

Il 2019 di Xiaomi è stato caratterizzato da numerosi smartphone della serie Mi 9, tra cui questo Xiaomi Mi 9 SE, giunto in Italia nel maggio di quell’anno. Il design riprende quello del fratello maggiore Mi 9, migliorando però l’ergonomia grazie a dimensioni più compatte (147,5 x 70,5 x 7,45 mm) senza rinunce nei materiali e nella qualità costruttiva, sempre al top. Dignitosa, ma nulla più, l’autonomia a causa di una batteria da 3.070 mAh che permette di arrivare a sera con cinque ore e mezza di schermo acceso: facile coprire la giornata lavorativa, impensabile andare oltre. La tripla fotocamera posteriore, con sensore da 48 megapixel (f/1.75), ultra grandangolare da 13 megapixel (f/2.4) e zoom 2X da 8 megapixel (f/2.4) si difende molto bene di giorno ma di notte soffre dell’assenza della stabilizzazione ottica, anche se il software riesce a compensare egregiamente la mancanza.

Ulteriori specifiche: processore Qualcomm Snapdragon 712, 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Xiaomi Mi 9 SE

Altre offerte

Samsung Galaxy M30s

Disponibile in Italia da fine ottobre 2019, Samsung Galaxy M30s è stata un’esclusiva di Amazon che lo ha proposto in tre diverse colorazioni e, almeno nel nostro Paese, in un solo taglio di memoria. Poco originale il design, con fotocamera posteriore a semaforo sul lato sinistro e notch a goccia nella parte frontale, ma l’ergonomia risente indubbiamente delle dimensioni legate allo schermo da 6,47 pollici, anche se l’usabilità non è niente male. Niente da dire sull’autonomia: 6.000 mAh vi consentono di raggiungere un giorno e mezzo di utilizzo intenso, due giorni con uno più tranquillo, e i tre giorni non sono un’utopia. Nonostante non faccia foto indimenticabili, la fotocamera da 48 megapixel (f/2.0) affiancata da un grandangolare da 8 megapixel (f/2.2) e da un sensore di profondità da 5 megapixel(f/2.2) rende bene di giorno, con un bokeh molto buono. Di notte si difende bene grazie a una modalità notturna di buon livello; da dimenticare la grandangolare se non con una luce quasi perfetta.

Ulteriori specifiche: processore SAMSUNG Exynos 9611, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Altre offerte

LG G7 ThinQ

In ritardo rispetto all’anno precedente, LG G7 ThinQ è disponibile all’acquisto in Italia da maggio 2018 in due diverse colorazioni. Ottima l’ergonomia grazie a un peso contenuto (163 grammi) e a dimensioni non esagerate (153,2 x 71,9 x 7,9 millimetri), con curve morbide che favoriscono una presa salda e sicura, pur senza trasmettere una particolare sensazione di solidità. La grossa pecca dello smartphone è la batteria da 3.000 mAh che difficilmente vi permette di arrivare a sera con un utilizzo intenso, con 4 ore (di rado) di schermo acceso, risultato raggiungibile prestando invece qualche attenzione. Buono invece il comparto fotografico sia di giorno che di notte: il sensore da 16 megapixel (f/1.6) assistito da un sensore grandangolare da 16 megapixel (f/1.9) difetta solo in un a gestione non impeccabile nel rumore di notte, mentre il software applica un effetto bokeh troppo marcato nelle macro.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 845 Qualcomm, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione LG G7 ThinQ

Altre offerte

Miglior camera-phone Android sotto i 400 Euro

Cresce il prezzo, cresce la qualità fotografica degli smartphone. Su questa fascia troviamo dispositivi capaci di catturare qualche dettaglio in più; ancora problematiche le situazioni difficili in ambienti poco illuminati. Ecco i migliori smartphone per fotocamera tra 300 e 400 Euro.

Motorola Moto G8 Plus

Motorola Moto G8 Play è disponibile sul mercato dalla dine di ottobre 2019, in due diverse colorazioni e con una sola opzione di memoria. Le dimensioni non proprio compatte (158,35 x 74,83 x 9,09 millimetri e 188 grammi di peso) penalizzano inevitabilmente l’ergonomia ma era difficile fare meglio vite le dimensioni dello schermo. Il design invece non porta alcuna novità e alla fine del 2019 sa decisamente di vecchio. Con 4.000 mAh di capacità la batteria permette di stare tranquilli in ogni situazione, anche nelle giornate più caotiche con la certezza di arrivare sempre a sera, anche a due giorni con qualche accorgimento. La fotocamera posteriore può contare su un sensore principale da 48 megapixel (f/1.7) con un ultra grandangolare (FOV 117 gradi) da 16 megapixel (f/2.2) e un sensore di profondità da 5megapixel. Buoni i risultati anche di sera, grazie alla tecnologia Quad Pixel che permette di avere pixel da 2 micron per catturare una maggiore quantità di luce.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 665 Qualcomm SDM665, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Altre offerte

Samsung Galaxy A70

Era la primavera del 2019 quando Samsung Galaxy A70 è arrivato in Italia, a un paio di settimane dalla presentazione nel nostro Pese. Decisamente impegnative le dimensioni (164,3 x 76,7 x 7,9 mm) che lo rendono scomodo da utilizzare, uno scotto da pagare per avere in cambio un grande display e una batteria di dimensioni generose. Peccato solo per la cover posteriore in plastica, un tocco negativo in questa fascia di prezzo. La batteria da 4.500 mAh promette bene ma offre 6 ore di schermo attivo, senza dunque far gridare al miracolo, a meno di non avere un utilizzo blando del dispositivo. Non male, almeno di giorno, la qualità della fotocamera posteriore anche se d notte si fa sentore la mancanza della stabilizzazione ottica. Il sensore principale da 32 megapixel (f/1.7) affiancato da un grandangolare da 8 megapixel (f/2.2) e da un sensore di profondità da 5 megapixel, si difende bene con buone condizioni di luce ma inizia a soffrire al chiuso e quando la luce non è al top.

Ulteriori specifiche: processore Qualcomm SDM670, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Google Pixel 3A

Google Pixel 3A ha segnato il debutto del colosso californiano nella fascia media del mercato nella primavera inoltrata del 2019. Compatto nelle dimensioni (151,3 x 70,1 x 8,2 mm) e con un’ottima ergonomia, grazie ai materiali e al peso ridotto, non ha finiture di pregio come i “fratelli” di fascia alta ma gode di una cura maniacale per i dettagli che lo rende un acquisto consigliato nella sua fascia di prezzo. Non dove preoccupare la presenza di una batteria da 3.000 mAh che permette di coprire una giornata lavorativa senza preoccupazioni e senza prestare particolari attenzioni. Il singolo sensore da 12 megapixel (f/1.8) gode dell’incredibile software di Google che consente di ottenere foto impeccabili in qualsiasi situazione, di giorno e di notte, grazie a una serie quasi infinita di funzioni aggiuntive utili in qualsiasi situazione.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 670 Qualcomm SDM670, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Google Pixel 3A

Altre offerte Altre offerte

Miglior camera-phone Android sotto i 500€

Sulla fascia di prezzo tra 400 e 500 euro si trovano i top di gamma del 2018, scesi di prezzo dopo diversi mesi dal lancio. Indipendentemente dalla luminosità della scena inquadrata gli scatti sono molto piacevoli e di qualità. Un buon compromesso se il proprio budget non è illimitato.

Honor View20

Presentato il giorno di Santo Stefano del 2018, HONOR View20 è arrivato in Italia il 23 gennaio 2019 in tre diverse colorazioni e con una sola variante di memoria. Se la parte posteriore è molto curata, con una finitura molto particolare, nella parte frontale spicca il foro nel display, per alloggiare la fotocamera, una prima assoluta per gli smartphone. Buona nel complesso l’ergonomia nonostante le dimensioni non proprio trascurabili. Ancora una volta la grande batteria da 4.000 mah garantisce una giornata piena di utilizzo, anche intenso, con la possibilità di estendere l’autonomia a due giorni prestando qualche attenzione. Di ottimo livello la fotocamera, con il sensore principale da 48 megapixel (f/1.8) che si fa aiutare da un sensore ToF per la profondità di campo e consente di ottenere ottime foto anche con una scarsa luce, grazie all’impeccabile modalità notturna già vista su alcuni modelli Huawei.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Honor View20

Altre offerte

Huawei P20 Pro

Niente MWC 2018 per Huawei P20 Pro, arrivato sul mercato un mese più tardi in tre diverse colorazioni e con molta carne al fuoco. Le dimensioni non sono certo compatte (155 x 73,9 x 7,8 mm) ma la qualità costruttiva eccelsa compensa adeguatamente anche se il notch ha sollevato numerose discussioni in quanto a design, così come il lettore di impronte nella cornice inferiore. Impeccabile come sempre la batteria: con 4000 mAh si arriva sempre a sera e non sarà particolarmente difficile raggiungere i due giorni di autonomia senza prestare particolare attenzione ai consumi. Huawei P20 Pro ha stupito tutti per la straordinaria stabilizzazione elettronica resa possibile grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale che permette di scattare foto con tempo di apertura di 8 secondi senza dover ricorrere a un cavalletto. Il trio delle meraviglie della fotocamera posteriore è composto da un sensore da 40 megapixel (f/1.8), un sensore B/N da 20 megapixel (f/1.6) e uno zoom ottico 3x da 8 megapixel (f/2.4) che ne hanno fatto a lungo il dispositivo fotografico di riferimento.

Ulteriori specifiche: processore HiSilicon Kirin 970, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei P20 Pro

Altre offerte

Samsung Galaxy S9 Plus

Samsung Galaxy S9 Plus è stato una delle star del MWC 2019, dove è stato presentato il 25 febbraio 2018, arrivando sul mercato italiano un paio di settimane più tardi. Il design non presenta particolari novità rispetto alla generazione precedente, dalla quale eredita linee e materiali, risolvendo però il problema del lettore di impronte mal posizionato. Resta la scivolosità che va a minare l’ergonomia complessiva del dispositivo. Pur presentando i classici consumi elevati in stand by, la batteria da 3.500 mAh consente di arrivare a fine giornata senza particolari problemi, con circa 6 ore di schermo acceso. Il nuovo sensore da 12 megapixel ad apertura variabile (f/1.5-f/2.4) garantisce una grande flessibilità e il sensore secondario da 12 megapixel (f/2.4) con funzioni di zoom ottico 2x rappresenta la ciliegina sulla torta di un comparto fotografico di ottimo livello, anche se leggermente inferiore rispetto alla concorrenza.

Ulteriori specifiche: processore Samsung Exynos 9810, 6 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Samsung Galaxy S9 Plus

Altre offerte

Xiaomi Mi Note 10

Xiaomi Mi Note 10 è stato uno degli ultimi modelli del colosso cinese presentati nel 2019 ed è acquistabile in Italia da 15 novembre. Dimensioni e peso sono decisamente generosi (157,8 x 74,2 x 9,67 mm e 208 grammi di peso) e i lati ricurvi non semplificano la presa, anche a causa dei materiali scivolosi utilizzati. Decisamente anonimo il design, ma non è questo il suo punto di forza. L’enorme batteria da 5.260 mAh offre un’autonomia decisamente elevata, si arriva tranquillamente a due giorni e anche le giornate più intense vengono coperte senza alcuna difficoltà, con non meno di 8 ore di schermo acceso. Il pezzo da 90 dello smartphone è ovviamente il comparto fotografico: cinque sensori capitanati dall’enorme unità da 108 megapixel (f/1,67) con pixel binning e stabilizzazione ottica. Al suo fianco uno zoom ottico 2x da 12 megapixel (f/2.0), un sensore ultra wide da 20 megapixel (f/2.2), uno zoom ottico 5x (ibrido 10x) da 5 megapixel (f/2.0) e un sensore da 2 megapixel (f/2.4) per le macro. Ottima definizione grazie anche all’HDR che lo mettono al pari di top di gamma più blasonati e uno dei modelli di riferimento del 2019 insieme a Huawei P30.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 730F Qualcomm SM7150-AB, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Miglior camera-phone Android top di gamma

Sulla fascia “premium” i prodotti presentati quest’anno sono moltissimi ma è giusto fare un po’ di selezione quando si parla di fotocamera. Di seguito allora troverete i migliori smartphone per fotocamera fra i top di gamma.

Samsung Galaxy Note 10 Plus

Samsung Galaxy Note 10+ è stato presentato il 7 agosto 2019 a New York ed è arrivato sui mercati internazionali, Italia inclusa, alla fine dello stesso mese in tre diverse colorazioni. L’ergonomia non è ovviamente delle migliori, viste le ampie dimensioni (162,3 x 77,2 x 7,9 millimetri) ma è una delle caratteristiche che hanno fatto la fortuna della serie, insieme a un design che negli anni è diventato sempre più curato. Con la sua batteria da 4.300 mAh Samsung Galaxy Note 10+ è in grado di portarvi a sera anche nelle giornate più impegnative, con oltre 6 ore di schermo acceso, anche se era lecito aspettarsi qualcosina di più, vista la capacità. La fotocamera posteriore va a migliorare quella di Galaxy S10m con un sensore da 12 megapixel ad apertura variabile (f/1.5-f/2.4), un sensore ultra grandangolare da 16 megapixel (f/2.2) e un teleobiettivo da 12 megapixel (f/2.1) a cui si affianca un sensore VGA per la misurazione della profondità di campo. Molto buone le foto scattate, anche se la qualità non è stata sempre all’altezza dei modelli top del periodo.

Ulteriori specifiche: processore SAMSUNG Exynos 9825, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Altre offerte Altre offerte

Huawei Mate 20 Pro

È Londra la città che ha ospitato, nell’ottobre del 2019, la presentazione di Huawei Mate 20 Pro, da subito disponibile anche nel nostro Paese. Strepitoso il design, con lo schermo curvo ai lati, il bordo in alluminio dalle curve morbide e la cover posteriore in vetro zigrinato per migliorare sensibilmente il grip e la maneggevolezza. Nonostante le dimensioni (157,8 x 72,3 x 8,6 mm) l’ergonomia è più che accettabile e il peso conferisce allo s smartphone un’ottima sensazione di solidità. Ottima, come da tradizione, l’autonomia fornita dalla batteria da 4.200 mAh che con un utilizzo normale riesce a garantire anche due giorni di funzionamento; anche nelle giornate stress vi porterà sempre a sera con 8-9 ore di schermo acceso. Straordinario il comparto fotografico, in particolare nelle foto notturne assistite dalla stabilizzazione intelligente. La tripla fotocamera posteriore, con sensore da 40 megapixel (f/1.8), ultra grandangolare (120 gradi) da 20 megapixel (f/2.2) e zoom ottico 5X da 8 megapixel (f/2.4) risente meno dell’intervento dell’AI e riesce a produrre scatti dai colori più realistici.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei Mate 20 Pro

Altre offerte

Samsung Galaxy S10 Plus

Come accaduto per gli altri due modelli della serie, anche Samsung Galaxy S10+ è stato presentato il 20 febbraio 2019 nel corso di un evento Unpacked ed è arrivato in Italia l’8 marco dello stesso anno. A differenza delle generazioni precedenti, con questo modello Samsung ha ridotto la curvatura dello schermo sui bordi laterali, cambiando anche l’orientamento della fotocamera posteriore. Il design riprende molte delle forme della serie note, con angoli più squadrati, con il doppio foro nel display a rappresentare il vero tratto distintivo. Nonostante la batteria da 4.100 faccia ben sperare, l’autonomia non è al top, a causa dei consueti consumi in stand by e permette di raggiungere a fatica le sei ore di schermo acceso: difficile superare la giornata anche prestando la massima attenzione ai consumi. Molto curata la fotocamera, nella quale viene introdotto un sensore ultra grandangolare da 16 megapixel (f/2.2) che va ad affiancare il sensore principale da 12 megapixel con apertura variabile (f/1.5-f/2.4) e un sensore con funzioni zoom 2X da 12 megapixel (f/2.4). Molto buone le foto in qualsiasi condizione, anche se il software è decisamente perfettibile.

Ulteriori specifiche: processore Samsung Exynos 9820, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Samsung Galaxy S10 Plus

Altre offerte Altre offerte

Huawei P30 Pro

Huawei P30 Pro è arrivato sui mercati internazionali nella primavera del 2019, dopo essere stato presentato a Parigi il 26 marzo. Grazie al trattamento antiscivolo applicato ai bordi l’ergonomia non risente troppo delle grandi dimensioni (158 x 73,4 x 8,4 millimetri) e la cura applicata nell’assemblaggio, unita alla certificazione IP68, lo rende uno degli smartphone più belli del periodo, con un design davvero azzeccato. Impeccabile l’autonomia, che trae beneficio dalla batteria da 4.200 mAh: è possibile raggiungere due giorni con un utilizzo oculato ma anche l’uso più intenso vi permetterà di arrivare a sera senza particolari problematiche. Si possono raggiungere, e superare, le 7 ore di schermo attivo senza dover per questo rinunciare alle tante funzioni secondarie dello smartphone. Huawei P30 è stato considerato il camera phone di riferimento per la prima parte del 2019, con una fotocamera di indubbia qualità. Al sensore principale da 40 megapixel di tipo RYYB (f/1.8) si affiancano un sensore con ottica ultra grandangolare da 20 megapixel (f/2.2), un teleobiettivo 5X da 8 megapixel (f/3.4) con sistema a periscopio e un sensore ToF per la misurazione della profondità di campo e gli effetti 3D.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei P30 Pro

Altre offerte

Google Pixel 4

Come il fratello maggiore, anche Google Pixel 4 è stato lanciato nell’autunno del 2019, arrivando sul mercato il 24 ottobre. La presenza di uno schermo da 5,7 pollici ha permesso di contenere dimensioni (147,1 x 68,8 x 8,2 mm) e peso (162 grammi) a tutto vantaggio dell’ergonomia; nella parte frontale spicca la cornice superiore decisamente ingombrante. La batteria da soli 2800 mAh rappresenta il vero tallone d’Achille e richiede quasi sempre una ricarica aggiuntiva per arrivare a sera, a meno di non prestare molta attenzione ai consumi. Impeccabile come sempre il comparto fotografico, con il sensore principale da 12 megapixel (f/1.7) aiutato da uno zoom 2x da 16 megapixel (f/2.4). Il software fa ancora una volta miracoli e compensa in qualche modo l’assenza di una grandangolare, con ottimi risultati in qualsiasi condizione d’uso, soprattutto quando la luce inizia a scarseggiare.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 855 Qualcomm SDM855, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte Altre offerte

Questi erano dunque i telefoni con Android con la miglior fotocamera aggiornata al mese di dicembre 2019. Nel realizzare questa guida abbiamo dovuto escludere diversi prodotti comunque molto validi a causa magari di un prezzo ancora molto elevato per ciò che offre o un’esperienza d’uso non adeguata.

Aggiorneremo questa classifica mensilmente per aiutarvi nella scelta del miglior camera-phone con Android. Se invece non è la fotocamera il vostro principale criterio di scelta, potete dare uno sguardo alla nostra classifica ai miglior smartphone Android.

Leggi anche: