Quali sono i migliori smartphone OnePlus? Pur essendo sul mercato della telefonia mobile solo da pochi anni OnePlus ha saputo guadagnare l’affetto di numerosi clienti, lanciando un numero contenuto di modelli in maniera mirata.

Dopo aver debuttato con prodotti di fascia alta proposti a prezzi aggressivi, coniando il termine flagship killer, la compagnia cinese ha saputo evolversi creando dei veri e top di gamma in grado di rivaleggiare con la concorrenza. Tra i punti di forza di OnePlus troviamo prezzi competitivi e l’utilizzo di una versione personalizzata di Android che però non si discosta molto da quella stock, con interventi mirati ma che non stravolgono completamente l’interfaccia.

In questa guida ai migliori smartphone OnePlus, aggiornata a giugno 2020, abbiamo dunque cercato di raccogliere i modelli più interessanti che sono disponibili sul mercato, alcuni dei quali lanciati negli scorsi anni ma tuttora validi, soprattutto in virtù dei cali di prezzi che li rendono più appetibili di buona parte dei medio gamma della concorrenza.

Migliori smartphone OnePlus

Ecco dunque la nostra selezione, che prende in considerazione i modelli più recenti che possono essere reperiti con facilità sul mercato. Ricordate che anche il modello più economico, presentato a fine 2018, risulta ancora più performante della maggior parte dei medio gamma attuali e rappresenta dunque una scelta da prendere seriamente in considerazione.

Tutti i modelli presenti in questa lista sono già aggiornati ad Android 10 per cui risultano ancora più allettanti.

OnePlus 6T

OnePlus 6T, arrivato in Italia a novembre 2018, è stato il primo a essere disponibile negli store fisici, un importante passo avanti per il produttore cinese. Poche le novità rispetto al predecessore, l’ergonomia è buona ma non ottima ma il piccolo notch a goccia è il tocco più interessante del design, completato da una qualità costruttiva e ad un assemblaggio come sempre impeccabili. Raggiungere i due giorni di autonomia non è impossibile grazie alla batteria da 3.700 mAh e con un utilizzo intenso si può comunque raggiungere una giornata e mezza, con almeno 6 ore di schermo acceso. Il comparto fotografico non cambia rispetto al modello precedente, sensore principale da 16 megapixel (f/1.7) e secondario da 16 megapixel (f/1.7) ma grazie alla nuova modalità notturna consente di colmare (quasi) il gap con i top di gamma del periodo.

Ulteriori specifiche: processore Qualcomm Snapdragon 845, 6/8 GB di RAM e 128/256 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione OnePlus 6T

Altre offerte

OnePlus 7 Pro

È arrivato sui mercati internazionali nel maggio del 2019 in tre diverse colorazioni e altrettanti tagli di memoria, con prezzi competitivi anche se aumentati rispetto ai modelli precedenti. Lo schermo da 6,67 pollici incide decisamente sulle dimensioni, che raggiungono 162,6 x 75,9 x 8,8 mm e 206 grammi di peso. L;'ergonomia non risulta eccessivamente compromessa, merito del bordo trattato per migliorare il grip e della curvatura che rende meno difficoltosa l'impugnatura. La batteria ad ben 4.000 mAh garantisce una buona autonomia anche se la risoluzione QHD+ incide notevolmente sulla durata. Nonostante tutto però si può arrivare a sera anche nelle giornate più impegnative con una discreta carica residua. Dopo le critiche ricevute in passato OnePlus 7 Pro si allinea alla concorrenza anche sul comparto fotografico, offrendo una soluzione di qualità: tre fotocamere posteriori, 48 megapixel (f/1.6), zoom 3x da 8 megapixel (f/2.4) e grandangolare (FoV 117 gradi) da 16 megapixel (f/2.2). Ottime le foto in qualsiasi condizione di luce, grazie anche alla modalità notturna davvero efficace.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 855 Qualcomm SDM855, 6 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione OnePlus 7 Pro

Altre offerte

OnePlus 7T

A differenza di quanto accaduto in precedenza, OnePlus 7T è stato presentato in un evento separato rispetto alla variante Pro, arrivando sul mercato italiano nella seconda metà di ottobre 2019 in una sola variante di memoria e in due diverse colorazioni. Con uno schermo da 6,55 pollici era impossibile fare miracoli e le dimensioni non sono certo da smartphone compatto: 161 x 74,5 x 8,3 mm (e 190 grammi di peso) si fanno sentire senza però sacrificare in maniera esagerata l'autonomia, grazie anche allo schermo allungato, con fattore di forma 20:9. Per contrastare la scivolosità nella confezione di vendita è presente una buona cover in silicone. Con un consumo pressoché inesistente in stand-by e un'ottima gestione energetica, i 3.800 mAh della batteria consentono di coprire almeno una giornata e mezza di utilizzo, e con un uso meno intenso non è impensabile raggiungere i due giorni. OnePlus 7T segna un deciso passo in avanti nel comparto fotografico, con la tripla fotocamera posteriore che realizza immagini ottime in ogni situazione, grazie anche a un software semplice e veloce. Un sensore ultra grandangolare da 16 megapixel (f/2.2) e uno zoom ottico 2x da 12 megapixel (f/2.4) fanno da supporto al sensore principale da 48 megapixel (f/1.6) con stabilizzazione ottica dell'immagine.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 855 Plus Qualcomm SDM855, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione OnePlus 7T

Altre offerte

OnePlus 8

È stato annunciato a metà aprile 2020, arrivando in commercio pochi giorni dopo in due varianti di memoria e in tre varianti di colore. Spessore ridotto e peso contenuto sono le caratteristiche che saltano subito all'occhio: 160,2 x 72,9 x 8 mm e 180 grammi di peso. L'uso con una mano è piacevole e la cover posteriore satinata offre una sensazione di pregio molto convincente. Grazie all'incremento della batteria rispetto al modello precedente (ora siamo a 4.300 mAh) è possibile coprire due giorni con un uso tranquillo, arrivando sempre a sera anche nel corso di giornate particolarmente impegnative. Il comparto fotografico rimane in sostanza quello dei modelli del 2019, con sensore principale da 48 megapixel (f/1.7), ultra grandangolare (FoV 117 gradi) da 16 megapixel (f/2.2) e macro da 2 megapixel (f/2.4). Ottime le foto scattate, ma delude la mancanza di innovazione che contrasta con il motto della compagnia.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

OnePlus 8 Pro

È stato presentato a metà aprile 2020 ed è arrivato sul mercato pochi giorni dopo, anche nella variante "non pro" leggermente più economica. È disponibile in due diverse varianti di memoria e tre colorazioni Con uno schermo da 6,78 pollici era difficile contenere le dimensioni, che arrivano a 165,3 x 74,35 x 8,55 per un peso tutto sommato contenuto in 199 grammi. Impossibile usarlo con una mano ma nel complesso ci si poteva aspettare di peggio. La batteria da 4.510 mAh è accompagnata, finalmente, dalla ricarica wireless a 30 watt, la stessa potenza della versione cablata. Buona ma non straordinaria l'autonomia, anche a causa dello schermo QHD+ a 120 Hz che consuma parecchio. Quattro le fotocamere posteriori, con sensore principale da 48 megapixel (f/1.78), sensore ultra grandangolare (FoV 120 gradi) da 48 megapixel (f/2.2), zoom ibrido 3x da 8 megapixel (f/2.44) e sensore con filtro di colore da 5 megapixel (f/2.4). Molto buone le foto di notte, anche se con luci artificiali fa un po' fatica a riprodurre perfettamente i colori. Molto buone, nel complesso, le imagini scattate.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Avrete notato l’assenza di OnePlus 7T Pro, che a nostro avviso risulta meno interessante rispetto agli altri modelli a causa del prezzo elevato. Vi consigliamo quindi di puntare sui modelli che vi abbiamo segnalato, in quanto godono di un rapporto qualità/prezzo decisamente migliore.

Questa era la nostra guida ai migliori smartphone OnePlus aggiornata al mese di giugno 2020, a seguire invece trovate altre guide per cercare lo smartphone più adatto alle vostre esigenze.