Migliori smartphone per batteria – La durata della batteria è sicuramente uno degli aspetti di cui tenere conto nell’acquisto di un nuovo smartphone Android: dispositivi con hardware eccezionale, ma che ci lasciano a piedi dopo poche ore di utilizzo, chissà, forse proprio quando ci sarebbe servito usarli per il loro scopo primario (una telefonata importante magari), potrebbero rivelarsi una pessima scelta.

Con questa guida, aggiornata al mese di gennaio 2021, vogliamo darvi una mano a scegliere un dispositivo Android che non vi abbandoni prima di sera, anche con un utilizzo abbastanza intenso: se siete spesso fuori casa o in viaggio e non avete la possibilità di ricaricare durante la giornata, quelli che trovate qui sotto potrebbero essere il giusto acquisto per voi. Ci sono dei veri campioni di autonomia che richiedono qualche compromesso nelle prestazioni (e con prezzi più abbordabili naturalmente) e anche smartphone “top di gamma” che riescono a mantenersi operativi per molte ore. Per approfondimenti potete fare riferimento alle nostre recensioni. Diamo uno sguardo dunque ai migliori smartphone Android per durata della batteria.

Video migliori smartphone per batteria

Ecco dunque i migliori smartphone per batteria, suddivisi per fasce di prezzo.

Migliori smartphone per batteria sotto i 200€

Redmi 9C

In Italia è arrivato a metà luglio 2020, insieme a un altro paio di entry level. Ha un solo taglio di memoria e tre diverse colorazioni, con un vivace "Sunrise Orange". Un grande schermo porta a dimensioni elevate, e Redmi 9C non scherza: 164,9 x 77,07 x 9 mm sono tanti e inficiano una buona ergonomia. Impossibile dunque maneggiarlo con una sola mano, anche a causa di un peso che si fa decisamente sentire (196 grammi). La batteria da 5.000 mAh, unita a un processore non certo energivoro e a una scheda tecnica da entry level, fanno si che due giorni di autonomia siano lo standard minimo. Non è comunque impensabile arrivare a tre giorni, soprattutto con un utilizzo più "tranquillo" del telefono. La tripla fotocamera posteriore è composta da un sensore principale da 13 megapixel (f/2.2), affiancato da due sensori da 2 megapixel (f/2.4) per profondità e macro. Le foto sono buone con molta luce, ma la situazione peggiora di sera. Niente di inatteso comunque, vista la fascia di prezzo del dispositivo.

Ulteriori specifiche: processore Helio G35 MediaTek, 2 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

Altre offerte

POCO M3

È sul mercato da fine novembre 2020, appena in tempo per il Black Friday, in due varianti di memoria e tre colorazioni, tra cui un giallo molto vivace. Non male le dimensioni, data la presenza di uno schermo da 6,53 pollici e di una grande batteria. POCO M3 si ferma a 162,3 x 77,3 x 9,6 mm e 198 grammi di peso. L'uso con una mano è difficoltoso, ma la texture della cover migliora la maneggevolezza. Ottima la batteria, che con i suoi 6.000 mAh vi permette di coprire senza problemi due giornate di uso intenso, e se usate poco lo smartphone potete fare anche di meglio. Buono il comparto fotografico, con sensore principale da 48 megapixel (f/1.79). Poco utili i sensori da 2 megapixel per macro e profondità, dei quali non si sentirebbe la mancanza. Buone, nel complesso, le foto, vista la fascia di prezzo in cui si colloca POCO M3.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 662 Qualcomm SM6115, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

OPPO A9 2020

È disponibile nel nostro Paese dalla fine di ottobre 2019, con due colorazioni e una sola variante di memoria. Vista la presenza dello schermo da 6,5 pollici le dimensioni (163,6 x 75,6 x 9,1 mm) sono tutt'altro che compatte, ma l'ergonomia nel complesso non è male, grazie anche alla scocca in policarbonato non troppo scivolosa. Ottima l'autonomia grazie alla batteria da 5.000 mAh e alle numerose ottimizzazioni. Una giornata impegnativa viene coperta senza problemi, con un uso normale non è fantascienza ambire a tre giorni. Sono quattro le fotocamere posteriori, con sensore principale da 48 megapixel, ultra grandangolare da 8 megapixel (FoV 119 gradi), doppio sensore da 2 megapixel (uno monocromatico) per profondità di campo e contrasto. Molto dettagliate le foto e i colori sono molto gradevoli su entrambi i sensori principali.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 665 Qualcomm SDM665, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Redmi Note 9 Pro

Dopo essere stato annunciato nel mese di aprile 2020, Redmi Note 9 Pro è arrivato nei negozi italiani il mese seguente in due varianti di memoria e tre diverse colorazioni. L'ergonomia non è il punto di forza di questo smartphone, visto che le dimensioni sono davvero importanti: 166,9 x 76 x 8,8 mm e 209 grammi di peso. "Colpa" dello schermo da 6,67 pollici, con un foro che permette di non esagerare. È sostanzialmente impossibile l'utilizzo con una sola mano. Molto buona l'autonomia, grazie alla batteria da 5.020 mAh, con ricarica rapida a 18 watt. Si arriva sempre a sera anche con un utilizzo molto intenso, e le due giornate sono alla portata di tutti con un utilizzo più tranquillo. In linea con le tendenze del mercato la quadrupla fotocamera posteriore: sensore principale da 48 megapixel (f/1.79), ultra grandangolare (FoV 119 gradi) da 8 megapixel (f/2.2), macro da 5 megapixel e sensore di profondità da 2 megapixel. La qualità è in linea con quella dei modelli precedenti, molto buona visto il prezzo, con pochi limiti.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 720G Qualcomm SM7125, 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Altre offerte

 

Migliori smartphone per batteria sotto i 300€

Xiaomi Mi Note 10 Lite

È arrivato in Italia nella tarda primavera 2020 insieme al fratellino Mi 10 Lite 5G, in due diverse varianti di memoria e un totale di tre diverse colorazioni. Non particolarmente eccessive le dimensioni, 157,8 x 74,2 x 9,67 mm e 204 grammi di peso. Peccato per il notch a goccia che sembra superato rispetto al design dello stesso periodo. Accettabile nel complesso l'ergonomia. Ottima l'autonomia grazie alla batteria da 5.260 mAh ripresa dal fratello maggiore, con ricarica rapida a 30 watt. È davvero facile raggiungere due giorni di utilizzo, anche con un utilizzo particolarmente intenso. Leggermente ridimensionato il comparto fotografico, che può comunque contare su quattro sensori: il principale da 64 megapixel (f/1.89) è affiancato da un grandangolare (FoV 120 gradi) da 8 megapixel (f/2.2), un macro da 2 megapixel (f/2.4) e un sensore di profondità da 5 megapixel (f/2.48) per i ritratti. Peccato per l'assenza di uno zoom ottico, ma nel complesso le foto rimangono più che godibili.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 730G Qualcomm SDM730G, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Realme 6 Pro

Realme 6 Pro è sbarcato nel nostro Paese nel corso del mese di maggio 2020, nelle colorazioni Lightning Red e Lightning Blue, in una sola variante di memoria. Lo schermo da 6,6 pollici non permette a Realme 6 Pro di passare inosservato e lo testimoniano le dimensioni di 163,8 x 75,8 x 8,9 mm con un peso di 202 grammi. L'ergonomia è ovviamente legata alle grandi dimensioni per cui l'utilizzo con una mano è limitato, pur rimanendo possibile. Niente male l'autonomia grazie alla batteria da 4.300 mAh che garantisce una giornata di utilizzo intenso. Per i più "risparmiosi" non sarà impossibile raggiungere i due giorni, soprattutto con un utilizzo blando. Quattro i sensori posteriori, con il principale da 64 megapixel (f/1.8), ultra grandangolare (FoV 119 gradi) da 8 megapixel (f/2.3), tele da 12 megapixel (f/2.5) e macro da 2 megapixel (f/2.4) per scatti ravvicinati fino a 4 centimetri. Un comparto dunque completo che può dare soddisfazione, soprattutto in relazione alla fascia di prezzo.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 720G Qualcomm SM7125, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Samsung Galaxy M31

Verso la metà di maggio è arrivato in Italia Galaxy M31, successore di quel M30s che ha ottenuto ottimi risultati. Tre le colorazioni tra cui scegliere e una sola variante di memoria. Lo schermo da 6,44 pollici incide inevitabilmente sulle dimensioni, pari a 159,1 x 75 x 8,8 millimetri mentre il peso rimane accettabile (191 grammi) nonostante la grande batteria. Al limite l'usabilità, soprattutto per i contenuti posti nella parte alta del display. Niente da dire sulla batteria: con i suoi 6.000 mAh e ricarica rapida a 15 watt offre una grande autonomia: almeno un giorno e mezzo di utilizzo intenso, due giorni con un utilizzo normale e tre giorni per chi non vive sempre appeso allo smartphone. Niente male il comparto fotografico, con sensore principale da 64 megapixel (f/1.8) affiancato da un sensore ultra grandangolare (FoV 123 gradi) da 8 megapixel (f/2.2), un sensore macro da 5 megapixel (f/2.4) e uno di profondità da 5 megapixel (f/2.2). Nella media le foto che sono di buona qualità con molta luce e decisamene accettabili anche quando cala la sera, pur non raggiungendo picchi estremi.

Ulteriori specifiche: processore SAMSUNG Exynos 9611, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

POCO X3

POCO X3 è arrivato in Italia sul finire dell'estate 2020, offrendo una scheda tecnica di buon livello a un prezzo particolarmente competitivo, nel rispetto della filosofia del brand. Con uno schermo da 6,67 pollici è difficile contenere le dimensioni, e questo POCO X3 si sente sicuramente in mano: 165,3 x 76,8 x 9,4 mm e 215 grammi di peso. L'aspetto è fresco e giovanile grazie alle finiture e alle scelte di design e l'ergonomia non risulta particolarmente penalizzata dalle dimensioni. C'è poco da dire sull'autonomia: con 5.160 mAh, e ricarica rapida a 33 watt, non ci si può proprio lamentare. Anche con un uso impegnativo si superano le 7 ore di schermo attivo e con un utilizzo normale su raggiungono i due giorni senza alcun compromesso. Se il design della fotocamera posteriore è davvero bizzarro, la composizione del comparto fotografico è nella media in quanto a composizione. Sensore principale da 64 megapixel (f/1.89). ultra grandangolare (FoV 119 gradi) da 13 megapixel (f/2.2), macro da 2 megapixel e sensore di profondità da 2 megapixel. Buone le foto scattate anche se ci sono problemi con la gestione di forti contrasti, soprattutto con il sensore grandangolare.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 732G Qualcomm, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Migliori smartphone per batteria sotto i 400€

POCO F2 Pro

In Cina è stato lanciato come Redmi K30 Pro, ma in Europa è disponibile come POCO F2 Pro, con una sola variante di memoria (6-128 GB) e quattro colorazioni. L'assenza di fori e notch (la fotocamera frontale è di tipo popup) permette di contenere leggermente le dimensioni, che sono comunque molto impegnative: 163,3 x 75,4 x 8,9 mm e 218 grammi di peso. Ergonomia dunque compromessa ma è lo scotto da pagare per avere uno schermo da 6,67 pollici. Non delude la batteria con i suoi 4.700 mAh, con ricarica rapida a 30 watt che in appena 30 minuti ricarica il 64%. Ottima l'autonomia, grazie alle ottimizzazioni di MIUI e al processore: un giorno di utilizzo molto intenso, due giorni con un utilizzo più tranquillo. Ancora quattro le fotocamere posteriore, racchiuse in un modulo circolare: sensore principale da 64 megapixel (f/1.89), ultra grandangolare (FoV 123 gradi) da 13 megapixel (f/2.4), macro da 5 megapixel e sensore di profondità da 2 megapixel. È un comparto da medio gamma, che realizza foto di buona qualità che però non possono competere con i top di gamma del periodo.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Xiaomi Mi Note 10

Xiaomi Mi Note 10 è stato uno degli ultimi modelli del colosso cinese presentati nel 2019 ed è acquistabile in Italia da 15 novembre. Dimensioni e peso sono decisamente generosi (157,8 x 74,2 x 9,67 mm e 208 grammi di peso) e i lati ricurvi non semplificano la presa, anche a causa dei materiali scivolosi utilizzati. Decisamente anonimo il design, ma non è questo il suo punto di forza. L’enorme batteria da 5.260 mAh offre un’autonomia decisamente elevata, si arriva tranquillamente a due giorni e anche le giornate più intense vengono coperte senza alcuna difficoltà, con non meno di 8 ore di schermo acceso. Il pezzo da 90 dello smartphone è ovviamente il comparto fotografico: cinque sensori capitanati dall’enorme unità da 108 megapixel (f/1,67) con pixel binning e stabilizzazione ottica. Al suo fianco uno zoom ottico 2x da 12 megapixel (f/2.0), un sensore ultra wide da 20 megapixel (f/2.2), uno zoom ottico 5x (ibrido 10x) da 5 megapixel (f/2.0) e un sensore da 2 megapixel (f/2.4) per le macro. Ottima definizione grazie anche all’HDR che lo mettono al pari di top di gamma più blasonati e uno dei modelli di riferimento del 2019 insieme a Huawei P30.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 730F Qualcomm SM7150-AB, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Motorola Edge

È stato annunciato a fine aprile 2020 e in Italia è arrivato il mese successivo in due varianti di memoria e due diverse colorazioni, Solar Black e Midnight Magenta. Motorola Edge si fa sentire in mano, anche a causa dello schermo 21:9 ma il peso è tutto sommato contenuto. Il fattore di forma contribuisce a migliorare la presa ma di fatto rende più difficile raggiungere la parte alta dello schermo. Molto buona l'autonomia, grazie alla batteria da 4.500 mAh che permette di arrivare a sera con almeno 7 ore, con la frequenza di refresh dello schermo impostata a 90 Hz. Con qualche accorgimento non è difficile raggiungere i due giorni di autonomia. La tripla fotocamera posteriore non fa impazzire anche se la qualità è più che accettabile. Troviamo un sensore principale da 64 megapixel (f/1.8), uno ultra grandangolare (FoV 117 gradi) da 16 megapixel (f/2.2) e uno zoom ottico 2x da 8 megapixel (f/2.4), a cui si affianca un sensore ToF per la profondità di campo.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 765G Qualcomm SDM765G, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Samsung Galaxy M51

Samsung Galaxy M51 è in vendita sul mercato italiano dal settembre 2020, dove è disponibile in due diverse colorazioni e una sola variante di memoria. Tutt'altro che compatto (162,6 x 77,5 x 9,5 mm) e leggero (200 grammi), lo smartphone paga lo scotto di uno schermo da 6,7 pollici e di una enorme batteria da 7.000 mAh. In mano e in tasca si sente, e l'utilizzo con una sola mano è da dimenticare. Con una batteria da 7.000 mAh, con ricarica rapida a 25 watt, è impossibile non raggiungere i due giorni di autonomia, anche con un utilizzo molto intenso. Con un utilizzo "normale" potete puntare senza paura ai tre giorni, un risultato davvero ottimo. Buono il comparto fotografico, con una quadrupla fotocamera posterioreL sensore principale da 64 megapixel (f/1.8), ultra grandangolare (FoV 123 gradi) da 12 megapixel (f/2.2) e due sensori meno utili da megapixel (f/2.4) per profondità di campo e scatti macro. Molto buone le foto ottenibili, anche se in questa fascia di prezzo si può avere di meglio.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 730 Qualcomm SDM730, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Migliori smartphone per batteria sotto i 700€

Xiaomi Mi 10

In Cina è arrivato nel febbraio 2020 e ci è voluto un altro mese per vederlo arrivare in Italia, in due varianti di memoria e in due diverse colorazioni. Decisamente grande lo schermo (6,67 pollici) e questo si ripercuote inevitabilmente sulle dimensioni (162,6 x 74,8 x 8,96 mm e 208 grammi di peso). L'ergonomia non è al top ma la qualità dei materiali utilizzati fa dimenticare ben presto le dimensioni. Ottima la batteria, con 4.780 mAh, che garantisce anche due giorni di uso sostenuto e può contare sulla ricarica cablata a 30 watt, ricarica wireless a 30 watt e ricarica wireless inversa a 10 watt. Molto buono il comparto fotografico, leggermente inferiore rispetto alla variante Pro. Oltre al sensore principale da 108 megapixel (f/1.69) troviamo un ultra grandangolare (FoV 123 gradi) da 13 megapixel (f/2.2), un macro e un sensore di profondità, entrambi da 2 megapixel. Molto buone le foto, anche quando cala la luce, ma si sente la mancanza di un sensore con zoom ottico.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Altre offerte

OnePlus 8

È stato annunciato a metà aprile 2020, arrivando in commercio pochi giorni dopo in due varianti di memoria e in tre varianti di colore. Spessore ridotto e peso contenuto sono le caratteristiche che saltano subito all'occhio: 160,2 x 72,9 x 8 mm e 180 grammi di peso. L'uso con una mano è piacevole e la cover posteriore satinata offre una sensazione di pregio molto convincente. Grazie all'incremento della batteria rispetto al modello precedente (ora siamo a 4.300 mAh) è possibile coprire due giorni con un uso tranquillo, arrivando sempre a sera anche nel corso di giornate particolarmente impegnative. Il comparto fotografico rimane in sostanza quello dei modelli del 2019, con sensore principale da 48 megapixel (f/1.7), ultra grandangolare (FoV 117 gradi) da 16 megapixel (f/2.2) e macro da 2 megapixel (f/2.4). Ottime le foto scattate, ma delude la mancanza di innovazione che contrasta con il motto della compagnia.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Huawei P30 Pro

Huawei P30 Pro è arrivato sui mercati internazionali nella primavera del 2019, dopo essere stato presentato a Parigi il 26 marzo. Grazie al trattamento antiscivolo applicato ai bordi l’ergonomia non risente troppo delle grandi dimensioni (158 x 73,4 x 8,4 millimetri) e la cura applicata nell’assemblaggio, unita alla certificazione IP68, lo rende uno degli smartphone più belli del periodo, con un design davvero azzeccato. Impeccabile l’autonomia, che trae beneficio dalla batteria da 4.200 mAh: è possibile raggiungere due giorni con un utilizzo oculato ma anche l’uso più intenso vi permetterà di arrivare a sera senza particolari problematiche. Si possono raggiungere, e superare, le 7 ore di schermo attivo senza dover per questo rinunciare alle tante funzioni secondarie dello smartphone. Huawei P30 è stato considerato il camera phone di riferimento per la prima parte del 2019, con una fotocamera di indubbia qualità. Al sensore principale da 40 megapixel di tipo RYYB (f/1.8) si affiancano un sensore con ottica ultra grandangolare da 20 megapixel (f/2.2), un teleobiettivo 5X da 8 megapixel (f/3.4) con sistema a periscopio e un sensore ToF per la misurazione della profondità di campo e gli effetti 3D.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 980, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Huawei P30 Pro

Altre offerte

Realme X2 Pro

Sono due le colorazioni e tre le varianti di memoria, di Realme X2 Pro, il medio gamma del produttore cinese arrivato in Italia sul finire del 2019 a un prezzo particolarmente competitivo. Realme X2 Pro è un dispositivo dalle dimensioni impegnative (161 x 75,7 x 8,7 mm e 199 grammi di peso) che si fa sentire in mano e in tasca. L'ergonomia resta comunque accettabile e i sacrifici sulla portabilità sono ripagati dall'ottima qualità dei materiali. Molto soddisfacente l'autonomia garantita dalla batteria da 4.000 mAh: è possibile, con un uso normale, raggiungere due giorni di utilizzo consecutivo con almeno sei ore e mezza di schermo acceso, mentre con un uso più stressante è possibile raggiungere sera senza problemi. Molto buono il comparto fotografico, con ben quattro sensori nella parte posteriore: al sensore principale da 64 megapixel (f/1.8) fanno da contorno un sensore tele da 13 megapixel (f/2.5) con zoom ibrido 20x, un sensore ultra grandangolare da 8 megapixel (f/2.2) e un sensore da 2 megapixel per la profondità di campo. Tutto questo ben di Dio non porta però a risultati straordinari: le foto sono buone, anche di notte ma non lasciano il segno.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 855 Plus Qualcomm SDM855, 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Vai a: Recensione Realme X2 Pro

Altre offerte

Migliori smartphone per batteria top di gamma

Xiaomi Mi 10 Pro

Arrivato in Italia un mese dopo rispetto al lancio in Cina, Xiaomi Mi 10 Pro è disponibile sul mercato ma aprile 2020 in due diverse colorazioni e una singola variante di memoria. Lo schermo da 6,67 pollici implica dimensioni generose, nonostante le cornici ottimizzate e il foro nel display per la fotocamera frontale. Misura 162,6 x 74,8 x 8,96 mm e pesa 208 grammi, non semplicissimi da maneggiare, anche se l'interfacci a per l'uso a una mano aiuta parecchio. Anche con un utilizzo molto intenso farete fatica a scaricare i 4.500 mAh della sua batteria, con un utilizzo più tranquillo si possono raggiungere anche i due giorni. Ottima la presenza della ricarica rapida, cablata a 50 W, wireless a 30 W e wireless inversa a 10 W. Impeccabili gli scatti, anche se con poca luce c'è qualche problema prevalentemente software. Il sensore principale da 108 megapixel (f/1.69) si avvale di un ultra grandangolare (FoV 117 gradi) in gradi di scattare macro fino a 5 centimetri, uno zoom ottico 2x da 12 megapixel (f/2.0) e uno zoom ibrido 10x da 8 megapixel (f/2.0) con zoom ottico 3,7X e zoom digitale fino a 50x. Molto definiti gli scatti che perdono leggermente di qualità solo di sera.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Altre offerte

ASUS ROG Phone 3 Strix Edition

La Strix Edition di ASUS ROG Phone 3 è disponibile in Italia da fine luglio 2020, in una singola colorazione e in una sola variante di memoria. L'assenza di fori e notch va inevitabilmente a incidere sulle dimensioni, complice lo schermo da 6,59 pollici. Con 171 x 78 x 9,95 mm e 240 grammi di peso ROG Phone 3 è tutt'altro che leggero e compatto, e aggiungendoci gli accessori per il gaming le cose possono solo peggiorare. Ma essendo nato per giocare si può soprassedere su peso e dimensioni, in cambio di altri vantaggi. Per garantire un'autonomia adeguata ASUS non si è risparmiata e ha inserito una batteria da 6.000 mAh che permette di giocare per nove ore, un risultato davvero ottimo. Nell'uso di tutti i giorni questo si traduce in due giorni di autonomia anche con uso intenso e la ricarica a 30 watt riduce i tempi di ricarica. Buona la fotocamera principale, con un sensore da 64 megapixel (f/1.8), ultra grandangolare (FoV 125 gradi) da 13 megapixel (f/2.4) e macro da 5 megapixel (f/2.0). Manca un po' il dettaglio negli scatti notturni ma di giorno gli scatti sono validi, anche il contrasto non è al top e le foto risultano a volte leggermente sbiadite.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Migliori Offerte - ASUS ROG Phone 3 Strix Edition

Altre offerte

Huawei P40 Pro

Il top di gamma 2020 di Huawei ha debuttato il 26 marzo 2020, arrivando sul mercato ad aprile, privo però dei servizi Google. Grazie all'ottima ingegnerizzazione il display da 6,58 pollici è stato inserito in un dispositivo dalle dimensioni accettabili: 158,2 x 72,6 x 8,95 millimetri. Curvo su tutti e quattro i lati ospita le fotocamere frontali in un grande foro. Molto buona l'autonomia grazie alla batteria da 4.200 mAh, con ricarica rapida cablata e wireless a 40 W. Grazie alle ottimizzazioni e ai consumi in standby quasi trascurabili è possibile raggiungere due giorni di autonomia con grande semplicità. Come di consuetudine il comparto fotografico è il riferimento per la prima parte del 2020, con ottimi risultati. Al sensore principale da 50 megapixel (f/1.9) si affianca un ultra grandangolare da 40 megapixel (f/1.8), un sensore da 12 megapixel (f/3.4) con sistema periscopico e zoom ottico 5X e sensore ToF per la profondità di campo. Ottime le foto scattate in qualsiasi situazione, grazie anche a un'intelligenza artificiale sempre più raffinata.

Ulteriori specifiche: processore Huawei HiSilicon Kirin 990, 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Altre offerte

Motorola Edge Plus

È stato presentato in Italia sul finire del mese di aprile 2020 ma è stato necessario attendere un altro mese per poterlo acquistare. Una sola variante di memoria e due le colorazioni, Smoky Sangria e Thunder Grey. Con uno schermo da 6,7 pollici le dimensioni sono tutt'altro che compatte: 161,64 x 71,4 x 9,3 mm e 208 grammi di peso. Nonostante tutto però il fattore di forma 21:9 contribuisce a una buona ergonomia, penalizzando solo i contenuti posti nella parte alta dello schermo. La curvatura dello schermo deve piacere, perché porta ad alcuni compromessi sulla visibilità. Siamo abituati a top di gamma che stentano ad arrivare a sera ma Motorola Edge Plus stupisce: si può arrivare a 8-9 ore di schermo acceso, una giornata piena anche con un utilizzo esagerato, due giorni con un uso normale senza particolari attenzioni. Difficile fare meglio grazie anche alla batteria da 5.000 mAh. La fotocamera posteriore dispone di un sensore principale da 108 megapixel (f/1.8), ultra grandangolare (FoV 117 gradi) da 16 megapixel(f/2.2), zoom ottico 3X con OIS da 8 megapixel(f/2.4) e sensore ToF per la profondità di campo. Buone le foto ma ci si poteva aspettare molto di più: buone le macro mentre le altre due fotocamere mostrano rumore nelle zone d'ombra. La modalità notturna e appena sufficiente ma con aggiornamenti software può migliorare.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Altre offerte

Si conclude qui la nostra guida all’acquisto ai migliori smartphone Android per durata della batteria, aggiornata al mese di gennaio 2021: sono stati inseriti dispositivi con un’autonomia “da record” e non, ma tutti questi dovrebbero garantirvi di non rimanere a piedi a metà giornata. Ovviamente siamo aperti ai consigli e se pensate che qualche altro dispositivo meriterebbe di stare in questa lista non esitate a farvi avanti. Qual è secondo voi il migliore da questo punto di vista?

Se cercate altre caratteristiche per i vostri acquisti, qui sotto trovate i link alle altre guide:

Leggi anche: