Nella serata di ieri, Google ha avviato il rilascio della beta 2 di Android 13 QPR3 a tutti gli utenti registrati al programma beta di Android e in possesso di uno smartphone compatibile della gamma Pixel.

Si tratta della seconda versione in anteprima di un ciclo di sviluppo che ci accompagnerà fino al Pixel Feature Drop di giugno. In questo articolo, vogliamo raccontarvi tutte le novità introdotte con la beta 2.

Android 13 QPR3: le novità emerse in precedenza

Prima di addentrarci alla scoperta delle novità emerse dalla beta 2 di Android 13 QPR3 è bene fare un piccolo recap delle novità emerse con la precedente beta 1:

Android 13 QPR3: tutte le novità della beta 2

Nell’informarvi del rilascio della nuova beta 2 di Android 13 QPR3, abbiamo condiviso le note di rilascio fornite da Google. Queste parlavano dell’ottimizzazione della Ricarica adattiva, riportavano il dettaglio sui problemi che sono stati risolti rispetto alla precedente versione in anteprima (grazie anche alle segnalazioni di sviluppatori e beta tester) e i problemi noti della build.

Di seguito, invece, riportiamo tutte le novità emerse grazie al supporto dell’intera community, decisamente più corpose rispetto a quelle dettagliate dal colosso di Mountain View nel changelog.

Va segnalato che, come ipotizzabile viste le tempistiche di rilascio, la nuova beta 2 non ha apportato modifiche lato patch di sicurezza, rimaste ferme a quelle di marzo 2023.

Risolto il bug della gestione dei profili colore

La beta 1 di Android 13 QPR3 aveva introdotto una differente gestione dei profili colore che rendeva neri e grigi molto tendenti al rosso-marroncino quando sullo smartphone erano abilitati tema scuro e luminosità notturna.

Con la beta 2, invece, il problema sembra essere stato risolto e quindi è arrivata la conferma del fatto che si trattasse di un bug.

L’installazione del nuovo aggiornamento in anteprima ha riportato immediatamente il display degli smartphone Pixel al loro aspetto normale, indipendentemente dalla preferenza di impostazione di calibrazione dei colori tra “Adattivo” o “Naturale” e dell’attivazione o meno della luminosità notturna.

Abbiamo cercato di ricreare la situazione descritta in occasione della beta 1 per fornirvi un confronto nella resa rispetto alla beta 2: nonostante vi sia ancora la tendenza al rosso-marroncino, la situazione è decisamente meno accentuata rispetto al passato.

Nuova misura di privacy per l’immissione del PIN

La novità più interessante della beta 2 di Android 13 QPR3 è rappresentata dalla nuova opzione “Enhanced PIN privacy” (letteralmente, Privacy PIN avanzata) implementata all’interno delle impostazioni del blocco schermo.

La funzionalità è raggiungibile tramite il percorso “Impostazioni > Sicurezza e privacy > Blocco del dispositivo > Impostazioni del Blocco schermo” (l’icona con l’ingranaggio) e appare come mostrato dalla seguente immagine.

Android 13 QPR3 beta 2 - misura di privacy per il PIN di sblocco

In soldoni, questa nuova funzionalità è pensata per migliorare la privacy dell’utente durante la fase di sblocco del dispositivo tramite immissione del codice PIN: quando si proverà a sbloccare lo smartphone tramite l’immissione del codice PIN, gli unici tasti a mostrare le animazioni saranno il tasto invio e il tasto per cancellare; ogni volta che si effettua un tap su un numero, compare un puntino nel campo di immissione. Se qualcuno proverà a spiare l’utente mentre immette il PIN, avrà più difficoltà a comprendere la sequenza di tasti effettivamente premuta.

Con questa misura di privacy disabilitata, tutti i tasti avranno l’animazione e quando vienne effettuato il tap su un numero, questo risulterà anche in bella vista nel campo di immissione fino alla pressione del successivo.

Possiamo mostrarvi la novità in azione grazie al contributo video del canale Telegram di Google News | En.

Una piccola novità per le impostazioni della schermata home

Accedendo alle impostazioni della schermata home (pressione prolungata in un qualsiasi punto della schermata iniziale) del Pixel Launcher è possibile riscontrare un’altra novità introdotta con la beta 2 di Android 13 QPR3.

Rispetto a prima, la sezione “Ricerche sul telefono” è stata corredata di una descrizione (non ancora tradotta dall’inglese, sintomo di lavori in corso sulla funzionalità) che dice “Scegli cosa mostrare nei risultati di ricerca quando scorri verso l’alto sulla schermata iniziale del telefono”.

Accedendo alla sezione, è stato introdotta la nuova opzione “Device results“, descritti come “Risultati e suggerimenti basati sulla cronologia del dispositivo”; non è ancora chiaro cosa succeda disabilitando questa opzione.

Le icone “pausa” e “app info” sono state scambiate di posto

La beta 2 di Android 13 QPR3 introduce un’altra piccola novità, che differisce sia dall’ultimo aggiornamento stabile QPR2 che dalla precedente beta 1 della QPR3.

Effettuando una pressione prolungata sull’icona di una qualsiasi app (indifferentemente se presente sulla schermata iniziale o nel cassetto delle applicazioni), è possibile notare che sono state scambiate di posto le due icone per accedere rapidamente alle informazioni dell’app e per mettere in pausa un’app.

Android 13 QPR2 vs QPR3 beta 2 - swap di app info e pausa

Altre novità

Oltre a queste novità tangibili, nella beta 2 di Android 13 QPR3 vi sono un paio di novità nascoste che mostrano l’avanzamento dei lavori in corso per l’implementazione di nuove funzionalità. Ve le mostriamo grazie al contributo di Mishaal Rahman, sempre sul pezzo per quanto concerne le novità delle versioni in anteprima del sistema operativo del robottino verde.

Ancora novità per l’orologio personalizzabile nella schermata di blocco

Emerge una novità per l’orologio personalizzabile nella schermata di blocco, una funzionalità che farà parte di “Sfondo e stile” e che (con molta probabilità) è studiata per l’atteso Google Pixel Tablet.

In precedenza, era emerso che l’utente sarebbe stato in grado di scegliere la dimensione dell’orologio tra “small” e “dynamic”. Con la nuova beta 2 emerge che l’utente sarà in grado di optare per una terza dimensione (“large”) e che potrà scegliere la colorazione tra nove varianti predefinite (Blue, Grey, Green, Indigo, Orange, Red, Teal, Violet, Yellow).

Novità nascosta per la funzionalità “Salvaschermo”

La beta 2 di Android 13 QPR3 ha arricchito la funzionalità “Salvaschermo” (raggiungibile tramite il percorso “Impostazioni > Display > Salvaschermo”) della nuova impostazione “Mostra controlli dei dispositivi” (della smart home, ndr).

Questa informazione, non visibile di default, richiede che la complicazione “home controls” sia supportata dal dispositivo.

Android 13 QPR3 beta 2 - home controls salvaschermo

Quando arriverà la versione stabile di Android 13 QPR3?

Generalmente (non è il caso di questo mese), Google è molto precisa nel rilasciare gli aggiornamenti di sistema per i propri smartphone: di solito, il giorno designato per il rilascio delle versioni stabili è il primo lunedì del mese. Nel mese di marzo, invece, abbiamo assistito al rilascio in ritardo della beta 1 (di una settimana rispetto alla tabella di marcia) e al rilascio anticipato della beta 2 (attesa, secondo previsioni, per aprile).

È comunque ragionevole ipotizzare che Android 13 QPR3 possa arrivare in forma stabile nella serata italiana di lunedì 5 giugno 2023, al culmine di un percorso di sviluppo che prevede il rilascio di (almeno) tre versioni in anteprima; dopo questa beta 2, dovremmo assistere ad una sorta di beta 2.1 nel mese di aprile (per le nuove patch di sicurezza) e alla beta 3 nel mese di maggio.

Per quanto concerne gli smartphone compatibili invece, come anticipato ieri, tutto rimane invariato rispetto al precedente aggiornamento intermedio:

In conclusione va sottolineato il fatto che non tutte le novità discusse potrebbero effettivamente arrivare su tutti gli smartphone (per motivi di incompatibilità hardware); addirittura, queste potrebbero non arrivare del tutto. Il motivo è molto semplice: le versioni in anteprima di Android 13 possono contenere funzionalità che verranno introdotte in un secondo momento o funzionalità che, dopo una fase di test, vengono scartate.

Potrebbe interessarti anche: Scopriamo tutte le novità della Developer Preview 2 di Android 14 e Google sta riprogettando il foglio di condivisione su Android 14