Google Pixel 7 Pro nelle tre colorazioni

Google Pixel 7 Pro è uno smartphone Android in arrivo il 6 ottobre 2022 in coppia con il fratello minore Google Pixel 7. La data della presentazione è già stata confermata dalla casa di Mountain View, e questa volta il lancio riguarderà fin da subito il nostro Paese.

Andiamo a scoprire tutto su Google Pixel 7 Pro: ecco ciò che sappiamo finora su caratteristiche tecniche, design, software, funzioni e prezzo dello smartphone della casa di Mountain View.

Caratteristiche tecniche di Google Pixel 7 Pro

Google Pixel 7 Pro potrà contare su un chip Tensor di seconda generazione, come confermato da Google stessa durante il Google I/O 2022: il SoC dovrebbe essere affiancato da 12 GB di RAM e da 128 o 256 GB di memoria interna. A livello di display dovrebbe essere presente un pannello OLED LTPO da 6,7 pollici, con frequenza di aggiornamento dinamica di 120 Hz e risoluzione QHD.

Uno degli aspetti sul quale Google punterà sicuramente molto con il nuovo smartphone è il comparto fotografico: le indiscrezioni parlano di una tripla fotocamera posteriore (una in più del fratello) con sensore principale da 50 MP, sensore ultra-grandangolare da 12 MP e teleobiettivo da 48 MP, accompagnata da una fotocamera anteriore da 11 MP integrata attraverso un piccolo foro nel display.

Scontata la presenza di connettività 5G, LTE, Wi-Fi 6E dual band, NFC, GPS e Bluetooth, oltre che di una porta USB Type-C per la ricarica e il trasferimento di dati. Difficile un dietrofront per la porta per il jack da 3,5 mm: quasi certamente non ci sarà. Dovrebbero trovare posto a bordo degli altoparlanti stereo.

La batteria dovrebbe restare sulla stessa capacità di quella del predecessore (5000 mAh), con compatibilità con la ricarica rapida cablata da 30 W e quella wireless da 23 W.

Design di Google Pixel 7 Pro

Dopo aver portato un design originale come quello dei Pixel 6 è difficile che Google possa pensare di accantonarlo o stravolgerlo per i modelli successivi. Come confermano le immagini diffuse da Google stessa, lo smartphone avrà infatti un aspetto simile a quello del predecessore, con qualche affinamento e modifica al modulo fotografico sporgente e qualche scelta di colore diversa (sempre con tre tonalità).

La parte frontale dovrebbe permettere di distinguere il modello Pro da quello normale non solo per le dimensioni: il vetro del modello di punta dovrebbe infatti essere leggermente curvo ai lati. Chi si aspettava una fotocamera anteriore sotto al display rimarrà deluso: anche questa volta la casa di Mountain View opterà per una soluzione “classica”, con un piccolo foro centrale per far spazio alla lente. Il sensore d’impronte dovrebbe invece restare in-display.

Secondo i rumor, le dimensioni del dispositivo dovrebbero rimanere in linea con quelle del predecessore: si parla di 164 x 76,7 x 8,8 mm, con un peso di 209 g. Non si tratta certamente di numeri adatti a chi è alla ricerca di un prodotto compatto, ma del resto “contenere” 6,7 pollici non è così semplice.

Le colorazioni dovrebbero essere tre: Nero ossidiana, Grigio verde e Neve.

Software e funzioni di Google Pixel 7 Pro

Lo smartphone debutterà sicuramente con Android 13, l’ultima versione del robottino lanciata a metà agosto 2022 dopo diversi mesi di Developer Preview e Beta. Al momento è presto per parlare concretamente delle funzionalità che Google introdurrà nello specifico con il suo smartphone, ma ci aspettiamo sicuramente dei passi avanti sotto diversi punti di vista.

La più recente release del robottino, nome in codice Tiramisù, permette di applicare i colori dinamici a tutte le icone e non solo a quelle di Big G, per un aspetto più uniforme e ordinato. Non mancheranno perfezionamenti lato sicurezza e privacy e miglioramenti sotto al “cofano” del sistema operativo. Sicuramente la casa di Mountain View introdurrà novità anche a livello fotografico, un po’ come fatto con i predecessori, ma è ancora presto per parlarne. Le indiscrezioni suggeriscono la possibile integrazione di un nuovo sblocco facciale (Pixel Face Unlock), che potrebbe andare a sfruttare sia il riconoscimento del volto sia le impronte digitali.

Quello che gli utenti si augurano è un aumento degli anni di supporto software: per i Pixel 6 la promessa è di cinque anni di aggiornamenti, dei quali tre per quanto concerne le versioni di Android. Visto quanto fatto da Samsung, è possibile che anche Google possa portare sui Pixel 7 fino a quattro versioni del robottino (che in questo caso potrebbe ipoteticamente arrivare fino ad Android 17).

Immagini di Google Pixel 7 Pro

Prezzo e uscita di Google Pixel 7 Pro

Google Pixel 7 Pro sarà presentato il 6 ottobre 2022 insieme al fratello minore e probabilmente sarà già disponibile in preordine da quella data. In base a quanto trapelato, il prezzo consigliato dovrebbe essere di 899 dollari, lo stesso del predecessore: quest’ultimo venne proposto in Italia a 899 euro, ma quest’anno potremmo salire un po’ visto il cambio non particolarmente favorevole.