Nel pieno rispetto della tabella di marcia comunicata all’inizio dello sviluppo, Google ha reso disponibile agli sviluppatori la Beta 2 di Android 13 per tutti gli smartphone della famiglia Google Pixel che supportano la prossima versione del sistema operativo. Per la prima volta, la nuova beta sarà installabile anche sui dispositivi di produttori di terze parti.

Dopo le due Developer Preview, la prima arrivata nel mese di febbraio e la seconda arrivata nel mese di marzo, e la prima beta arrivata nel mese di aprile, lo sviluppo di Android 13 prosegue a gonfie vele, avvicinandosi alla stabilità della piattaforma.

Android 13: arriva la Beta 2 per gli sviluppatori

Tramite un post sul proprio blog ufficiale The Keyword, e in concomitanza con l’inizio del Google I/O 2022, Google ha annunciato il rilascio della beta 2 di Android 13 per tutti i dispositivi Pixel compatibili, ovvero dal Pixel 4 in poi, ma anche per tutta una serie di dispositivi idonei dei quali vi parleremo fra poco.

Grazie ai feedback degli utenti, il processo di sviluppo della prossima versione del sistema operativo procede spedita, puntando l’attenzione, come sempre, su aspetti quali privacy e sicurezza, personalizzazione e ottimizzazione per dispositivi dal grande schermo.

Prima di proseguire, vi lasciamo al recap delle novità introdotte con le due Developer Preview e con la Beta 1 di Android 13:

La beta del prossimo sistema operativo non è più esclusiva dei Pixel

La versione Beta di Android 13 è stata resa disponibile su una serie di dispositivi idonei non Google, prodotti da anziende partner della stessa Google. Di seguito, vi lasciamo l’elenco degli smartphone e dei tablet compatibili:

Per maggiori informazioni e per scoprire come provare in anteprima Android 13 nella sua versione Beta, vi rimandiamo al portale dedicato (link qui sotto) dove troverete le corrette istruzioni per raggiungere l’obiettivo, qualora abbiate un dispositivo compatibile.

Android 13 Beta Devices – sul portale degli sviluppatori Android

Le novità della Beta 2

La lista delle novità introdotte con la beta 2 non sembra molto corposa ma, memori di quanto accaduto con le Developer Preview e con la Beta 1 (i link con le novità sono riportati qui sotto), siamo sicuri che verrà fuori molto altro nei prossimi giorni.

Ecco, nel dettaglio, le novità della nuova beta della prossima versione di Android, scoperte finora grazie all’ottimo lavoro dal solito Mishaal Rahman di Esper.io tramite una discussione sul proprio profilo Twitter:

  • Indietro predittivo e nuove animazioni
    Si tratta di alcune novità che vi abbiamo già anticipato in precedenza in un apposito articolo.
  • Modalità vibrazione nella barra di stato
    Tramite una opzione apposita nelle impostazioni relative a “Suoni e vibrazione” sarà possibile mostrare l’icona della modalità vibrazione nella barra di stato.

Android 13 Beta 2 Impostazioni Suono e vibrazione

  • Piccola modifica nelle informazioni di un’app
    La voce “rimuovi autorizzazioni e libera spazio” è stata rinominata in “metti in pausa le attività dell’app se inutilizzata”.

Android 13 Beta 2 App info

  • Novità per le app con accesso speciale
    È stato introdotto un nuovo permesso chiamato “attiva schermo”; le app che godranno di questo permesso potranno attivare lo schermo del dispositivo in qualsiasi istante.
  • Lettore multimediale di sistema
    È stato ulteriormente modificato l’aspetto del lettore multimediale quando viene tenuto premuto per nasconderlo: le impostazioni sono ora raggiungibili tramite l’icona dell’ingranaggio posizionato nell’angolo in alto a destra.

Android 13 Beta 2 Lettore multimediale

  • Dettagli sul funzionamento della taskbar nei tablet
    Quando si preme a lungo un’icona della taskbar, il menu contestuale mostra le azioni relative alle azioni a schermo diviso (come già accade premendo a lungo le icone nella schermata iniziale o nel drawer).

Android 13 Beta 2 Tablet Split Screen

  • Nuova soglia per il risparmio energetico
    La percentuale minima per il settaggio automatico della modalità di risparmio energetico è stata aumentata dal 5 al 10%.
  • Novità per le opzioni sviluppatore
    Sono state aggiunte alcune nuove opzioni ed è stata rimossa quella per abilitare il Gabeldorsche.

Quando arriverà Android 13?

In accordo con la tabella di marcia divulgata dalla stessa Google, Android 13 verrà rilasciato ufficialmente nel Q3 del 2022, dopo due Developer Preview (step già superati) e quattro beta (con la prima beta rilasciata adesso). La prossima versione del sistema operativo dovrebbe raggiungere la maturità in termini di stabilità solo con la terza beta, prevista per il mese di giugno del 2022: una volta raggiunta la stabilità, verranno finalizzate le API (livello 33, dal momento che Android 12L ha le API di livello 32) per SDK e NDK e i comportamenti di sistema relativi alle app.

Android 13 Timeline dopo la Beta 2

 

Android 13, lato Google, è disponibile in anteprima agli sviluppatori su Pixel 4, Pixel 4 XL, Pixel 4a, Pixel 4a 5G, Pixel 5, Pixel 5a, Pixel 6 e Pixel 6 Pro. Inoltre, può essere installato su PC, tramite l’emulatore per Android, o su dispositivi compatibili con Project Treble tramite un’immagine di sistema generica.

Ricordiamo infine che con l’avvento della Beta 1 era stato aperto il programma Android Beta, tramite il quale è possibile iscriversi (con uno smartphne Pixel tra quelli compatibili) e installare l’aggiornamento via etere senza ricorrere all’installazione manuale; per farlo, basterà visitare la pagina ufficiale del programma.

Non perderti: Recensione Google Pixel 6 – Recensione Google Pixel 6 Pro