Samsung Galaxy S8: uscita in Italia, specifiche, prezzo e ultime notizie

Samsung Galaxy S8 verrà presentato durante il Samsung Unpacked 2017 il 29 marzo, dunque prima di conoscere tutti i dettagli dovremo attendere ancora un paio di settimane; in questo periodo però, abbiamo avuto modo di dare uno sguardo a molti rumor e indiscrezioni, più o meno affidabili, riguardanti caratteristiche tecniche, software, render, immagini reali, accessori e persino prezzi. In questo articolo cerchiamo di mettere in ordine tutto questo, ripercorrendo ciò che al momento sappiamo sul prossimo flagship del produttore sud-coreano, ancora più atteso dopo ciò che è accaduto con Galaxy Note 7. Le informazioni verranno aggiornate nel tempo.

Indice:

Specifiche tecniche di Samsung Galaxy S8

Partiamo dalle specifiche tecniche: alcuni dettagli sembrano ormai abbastanza “definiti” altri meno; circolano ancora indiscrezioni sul tipo di display che dovrebbero montare le probabili due varianti di S8; contrariamente a quanto eravamo portati a pensare, con la presenza, anche quest’anno, di una versione “flat” (SM-G9500) e una variante Plus “edge” (SM-G9550) con una diagonale molto generosa da 6,2 pollici, non dovrebbe più esistere la dicitura “edge”, almeno secondo quanto riportato recentemente da Evan Blass: la distinzione non dovrebbe più esserci in quanto entrambi i modelli, S8 e S8 Plus, disporrebbero di schermo curvo.

Sono persino trapelate le possibili misure delle due varianti, con tanto di render di confronto con S7, S7 edge e diversi altri dispositivi. Come già detto comunque, le informazioni sono al momento ancora imprecise.

Cerchiamo comunque di fare un bel “riassunto” delle possibili caratteristiche hardware fino ad ora ipotizzate:

Il display potrebbe supportare tre diverse risoluzioni, almeno stando a quanto trapelato in questa immagine: potrebbe essere possibile scegliere, attraverso il software, tra HD+ (1.480 x 720 pixel), FHD+ (2.220 x 1.080 pixel) e WQHD+ (2.960 x 1.440 pixel).

Recentemente Galaxy S8 avrebbe mostrato i muscoli nei benchmark: i SoC, Exynos 8895 e Snapdragon 835, sono stati in grado di fargli raggiungere, a quanto pare, ottimi risultati sia su AnTuTu sia su GeekBench.

La RAM dovrebbe essere da 4 o da 6 GB: probabile l’utilizzo di 4 GB di RAM nella versione europea, mentre alcune informazioni sembrano puntare sui 6 GB per la versione asiatica.

Il sistema di dispersione del calore potrebbe essere il medesimo visto su Galaxy S7, ossia a “heat pipe“: un tubicino spesso meno di un mm (0,4 mm su S7) si occupa di “trasportare” il calore dal chipset al foglio di grafite posizionato nella parte posteriore dello smartphone, grazie al quale avviene la dispersione.

Altra particolarità, probabilmente non molto gradita, avrebbe potuto essere la rimozione del jack da 3,5 mm, che avrebbe reso necessario l’acquisto di un adattatore USB Type-C o di un paio di cuffie wireless (arriverà un nuovo modello?). Secondo le ultime informazioni non dovreste però preoccuparvi perché Galaxy S8 dovrebbe avere il jack da 3,5 mm, come “confermato” anche da questa immagine. Come nel caso di Galaxy S7, il SoC potrebbe cambiare in base al mercato: Exynos in Europa (a tal proposito si parla anche della nuova serie 9) e Snapdragon in America. Se n’è parlato poco, ma quasi sicuramente anche S8 sarà dotato di certificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polvere: dato che tale caratteristica è arrivata anche sulla gamma Galaxy A (2017), dubitiamo che possa mancare sul flagship.

Per quanto riguarda il lettore di impronte, alcuni rumor suggerivano l’integrazione nel display grazie al nuovo lettore ottico di Synaptics, altri puntavano sul posizionamento nella parte posteriore, particolare che avrebbe differenziato il dispositivo da praticamente tutti i modelli della casa. In base alle ultime notizie, confermate anche dalle presunte immagini reali, dovrebbe proprio trovarsi sul retro, a fianco della fotocamera posteriore. Secondo un insider, Samsung avrebbe voluto puntare sulla nuova tecnologia di Synaptics, ma ha dovuto rinunciare per una questione di tempo.

Presente sullo sfortunato Galaxy Note 7, dovrebbe essere a bordo anche uno scanner dell’iride, come alcune indiscrezioni hanno suggerito. Per quanto riguarda il comparto fotografico la camera posteriore dovrebbe essere singola e dotata di un sensore da 12 megapixel, mentre quella anteriore potrebbe essere da 8 megapixel e dotata di autofocus. Visto l’ottimo lavoro fatto con Galaxy S7, immaginiamo che il nuovo modello non sarà da meno.

Lato batteria? Si parla di 3000 mAh per Galaxy S8 e 3500/4000 mAh per Galaxy S8 Plus: speriamo in ogni caso che Samsung abbia lavorato parecchio sull’efficienza energetica perché  i display dovrebbero essere veramente generosi. Sappiamo che potrebbero essere prodotte da tre fornitori, Samsung SDI (che si era occupata anche di quelle di Galaxy Note 7), Murata Manufacturing e persino Sony; niente paura però, è quasi impossibile che il colosso sud-coreano ripeterà i recenti errori, come del resto assicurato dallo stesso; a quanto pare potrebbe contribuire alla produzione anche LG Chem, divisione della casa “rivale”.

Software di Samsung Galaxy S8

In questo caso la maggiore novità potrebbe essere l’introduzione, per la prima volta su un flagship Samsung, dei tasti virtuali nella barra di navigazione; questi dovrebbero essere ordinabili e personalizzabili, permettendo di risparmiare spazio e diminuendo ulteriormente la cornice inferiore: le presunte foto reali, che trovate nel paragrafo dedicato, sembrerebbero confermare quest’ultimo aspetto. Confermata ufficialmente la presenza e il debutto di Bixby, il nuovo assistente virtuale: Samsung ha infatti acquisito qualche mese fa Viv, un sistema di intelligenza artificiale; Bixby dovrebbe essere integrato a un livello più profondo nel software (forse anche nella fotocamera), spingendosi decisamente oltre S Voice; il 16 febbraio è stato registrato il marchio “Bixby Reminder“, che potrebbe essere una funzionalità legata ai promemoria. Bixby dovrebbe supportare fin da subito 7-8 lingue differenti, più di Google Assistant.

Alcuni render suggeriscono anche la possibile presenza di un quarto tasto fisico (oltre ai due del volume e il pulsante power), inserito apposta per Bixby. Potrebbe inoltre debuttare anche Pay Mini, una versione ridotta di Samsung Pay che forse arriverà anche su dispositivi di altri marchi;

Sono attese novità anche per quanto riguarda S Health, l’applicazione che permette di tenere sotto controllo il proprio stato di salute: secondo Sammobile Samsung starebbe lavorando con alcuni grossi partner statunitensi per integrare i loro servizi all’interno dell’app; potrebbe essere possibile effettuare ricerche sui sintomi e i disturbi e persino prenotare una visita medica (anche attraverso video appuntamento); in ogni caso immaginiamo che la funzione sarebbe riservata al solo mercato americano. Altro cambiamento potrebbe essere costituito dalla presenza del 3D Touch (o Force Touch)

Gallery e render di Samsung Galaxy S8

Diamo ora un’occhiata ad alcuni render e immagini reali che mostrano come dovrebbe essere l’aspetto di Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus; il dispositivo sembra avere un display con un rapporto simile ai 18:9 di LG G6. Nelle ultime settimane sono spuntate una quantità sempre maggiore di immagini reali (o presunte tali), oltre addirittura a qualche breve video. In copertina (e qui in basso) trovate poi il render del “solito” Evan Blass (evleaks), solitamente molto affidabile.

Nella maggioranza dei render iniziali il sensore per le impronte digitali non era presente, segno che gli autori potessero aver puntato sull’integrazione nel display (come detto più su); le presunte immagini reali e i render sostengono che questo si trovi di fianco alla fotocamera posteriore. Quest’ultima dovrebbe essere singola, come “confermato” dagli ultimi rumor.

Accessori di Samsung Galaxy S8

Negli ultimi mesi abbiamo parlato anche degli accessori che dovrebbero essere presenti al lancio di Galaxy S8; non dovrebbero naturalmente mancare pellicole proteggi schermo, cover in gomma/plastica trasparente, cover libro con piccolo spazio per il display (normalmente chiamate Flip Wallet e S View Cover); potrebbero arrivare anche cover con tastiera incorporata, una custodia in alcantara, una dock e una borsetta in grado di trasportare e ricaricare lo smartphone grazie ad una batteria da 2800 mAh; sarebbero trapelate anche un paio di immagini delle cover ufficiali.

Dovrebbero anche arrivare DeX, una dock dotata di uscita HDMI in grado di trasformare il dispositivo in una sorta di mini-PC (sembra che il prezzo possa essere di 150 euro) , le nuove versioni di Gear VR (che abbiamo visto a febbraio) e Gear 360 e un powerbank con supporto alla ricarica rapida fino a 15 Watt.

Insomma, Galaxy S8 dovrebbe avere tutti gli accessori già presenti per S7 con qualche possibile aggiunta; tra queste, la sorpresa potrebbe essere la S Pen, prerogativa dei phablet della serie Note (e ultimamente del nuovo Samsung Galaxy Tab S3): secondo un report, Samsung avrebbe testato alcuni prototipi di S8 con S Pen inclusa, per poi cambiare idea e rendere il pennino un “semplice” accessorio opzionale; quel che è certo è che costituirebbe sicuramente un’importantissima aggiunta, specialmente per gli “orfani” di Galaxy Note 7 (ricordiamo che l’ultimo della gamma ad essere arrivato, di fatto, nel nostro Paese è Note 4); in rete sono anche spuntate un paio di immagini e un video che ritrarrebbero delle presunte cover con un foro: che sia adibito alla S Pen?

Altro accessorio interessante che potrebbe debuttare con Galaxy S8 è una particolare cover che va ad aggiungere un secondo display con tecnologia e-ink, utile per interagire con lo smartphone senza consumare troppa energia, magari per leggere un messaggio o un e-mail senza dover aprire la cover.

 Oltre a tutto ciò non mancheranno sicuramente cavi e soprattutto adattatori, data la probabile presenza dell’USB Type-C.

Prezzi e disponibilità

Fin da subito non sembravano esserci “buone” notizie per quanto riguarda il prezzo: già diverse settimane fa Goldman Sachs, noto istituto finanziario americano, aveva infatti ha stimato un costo delle materie prime superiore di circa il 15-20% rispetto a quello del predecessore.

I prezzi “ufficiosi” per l’Italia, secondo una fonte interna, saranno di 829 euro per Galaxy S8 e 929 euro per Galaxy S8 Plus. Le colorazioni disponibili nel nostro Paese, almeno all’inizio, saranno Silver, Black e Violet, anche se in futuro potrebbero arrivare quelle oro, bianco e blu corallo. Pare che in tutti i casi la parte frontale sarà nera, forse per evitare si notino troppo i sensori presenti nella parte frontale.

La presentazione avverrà durante il Samsung Unpacked 2017, che si terrà il giorno 29 marzo; Samsung ha approfittato del palcoscenico importante del MWC 2017 per annunciare dunque la data di presentazione. Sempre secondo la fonte interna, Samsung Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus saranno in vendita in Italia dal 21 aprile, dunque meno di un mese dopo la presentazione.

Conclusioni

Dopo il “flop” di Galaxy Note 7 Samsung non può assolutamente sbagliare di nuovo con il suo nuovo flagship: il pubblico ripone grandi aspettative nei confronti di Galaxy S8; dopo l’ottimo lavoro svolto con Galaxy S7 e Galaxy S7 edge ci aspettiamo qualche perfezionamento che non vada troppo a stravolgere ciò che è stato fatto coi modelli 2016.

L’eventuale mancanza di tasti fisici e i netti miglioramenti fatti nel rapporto dimensioni display di cui si parla nei rumor costituirebbero comunque un buon “passo avanti” per il produttore sud-coreano: la possibile presenza tra gli accessori della S Pen costituirebbe poi un’interessante motivo di acquisto per gli orfani della gamma Note, che manca in Europa da Note 4, magari in attesa di Galaxy Note 8.

Ormai siamo quasi giunti alla data della presentazione, ma cercheremo comunque di tenere aggiornata questa pagina con gli ultimi rumor e possibili dettagli su Galaxy S8.

Notizie su Samsung Galaxy S8

Top