Google Discover è uno dei servizi principali della casa di Mountain View. Noto in precedenza col nome di Google Feed, si tratta di una funzione perfettamente integrata nei servizi di Google, che nasce il giorno del ventesimo compleanno di quest’ultima. Come suggerisce il nome, Discover è legato alla ricerca e permette agli utenti di scoprire nuove notizie e nuovi contenuti che siano in qualche modo connessi con le abitudini e le preferenze in maniera del tutto autonoma: insomma, basta aprire l’app Google.

Caratteristiche e funzioni di Google Discover

Google Discover è una funzionalità integrata nell’app Google che costituisce il feed delle notizie. Il servizio, grazie all’Intelligenza Artificiale e a speciali algoritmi, impara dalle abitudini degli utenti e cerca di offrire contenuti che possano risultare di loro interesse, che siano articoli di giornali online, video, previsioni del tempo, risultati sportivi, etc. etc.

Come spiegato meglio più in basso, Discover mostra un flusso di notizie basato sulle nostre ricerche, sulle pagine solitamente visitate, sugli argomenti tipicamente di nostro interesse e non solo. Insomma, Google prova a mostrarci solo contenuti che ritiene ci possano piacere. Se così non fosse, all’interno dell’app è possibile nascondere determinate notizie, non mostrare più quelle di una specifica testata, sito Internet o argomento.

A disposizione anche una “pillola” in basso a destra nelle varie schede, con la quale è possibile dare un’indicazione: verso l’alto (“Espandi”) per far sì che vengano mostrati più contenuti simili, verso il basso (“Comprimi”) per vederne meno. Gli interessi possono inoltre essere gestiti nella scheda “Altro” in basso a destra: nell’apposito menu è possibile trovare una lista degli interessi utilizzati per personalizzare Discover (e non solo), “seguiti” o basati sull’attività online, o anche un elenco di quelli nascosti. Bene o male quindi è possibile personalizzare il tutto secondo le proprie preferenze, “aggiustando” eventuali fraintendimenti da parte di Google e del suo algoritmo.

Come funziona Google Discover

Google Discover può essere attivato nelle impostazioni dell’app Google: basta aprire quest’ultima, selezionare “Altro” tra le schede in basso, quindi “Impostazioni > Generali” e recarsi alla voce “Discover”. Una volta fatto, un feed di notizie e immagini raggruppate in elenco comparirà sotto alla barra di ricerca, all’interno della stessa applicazione nella scheda omonima (la prima a sinistra).

Ogni scheda include alcune scorciatoie che consentono sia di personalizzare rapidamente Google Discover, nascondendo il contenuto o decidendo di non mostrare più notizie da una certa testata giornalistica (ad esempio), sia di seguire l’argomento principale della notizia col pulsante “Segui“, sia di condividere l’articolo o il video coi propri contatti.

E come vengono organizzati i contenuti? Per risultare ancor più fruibile, Google Discover ha un’organizzazione particolare: non mostra le varie notizie in un ordine predeterminato, basato sostanzialmente sulla cronologia, ma presenta un flusso di notizie in base al contesto, restituendo un’esperienza di “scoperta” più armonica e coerente con esso.

Discover mostra agli utenti dei contenuti scelti in base alle interazioni con i prodotti Google o in base ad argomenti che loro stessi scelgono di seguire, non necessariamente attuali. Il ranking dipende da un algoritmo che gestisce ciò che secondo Google un determinato utente potrebbe ritenere più interessante. Per individuare i contenuti da mostrare, Google sfrutta informazioni trasmesse dai dispositivi e i dati memorizzati nell’account. Tali dati si possono basare sulle attività web e app, sulle informazioni del dispositivo, sulla cronologia delle posizioni (se attiva) o anche sulla posizione attuale, quella di casa o del luogo di lavoro.

Dispositivi compatibili con Google Discover

Google Discover è compatibile con quasi tutti i modelli di smartphone e i tablet Android e risulta accessibile su questi ultimi tramite app Google o browser. Su alcuni dispositivi, magari dotati di uno dei launcher di Google (come Avvio Applicazioni Now o Pixel Launcher), è possibile accedervi semplicemente facendo scorrere il dito verso destra dalla schermata home. Google Discover è disponibile anche nell’app Google o tramite browser su iPhone e iPad.

Scaricare e installare Google Discover

Google Discover non è una vera e propria applicazione e non può essere scaricata in modo separato. Per avere accesso il servizio è possibile utilizzare il browser da smartphone e tablet Android e iOS, oppure scaricare e installare l’app Google: solitamente risulta preinstallata sui dispositivi del robottino, ma se così non fosse potete seguire il badge qui in basso per il Google Play Store.

Android app sul Google Play