Redmi è diventato un brand indipendente rispetto a Xiaomi all’inizio del 2019, andando così a creare una sorta di concorrente interno, pur se con target differenti da; “genitore”

Abbiamo dunque deciso di realizzare una pagina separata per ogni brand, dedicata ai migliori modelli presenti in ogni fascia di prezzo, con i prezzi aggiornati al mese di gennaio 2021. Redmi ha deciso di puntare soprattutto sulla fascia media e su quella bassa del mercato, anche se non disdegna di lanciare modelli top.

Nel nostro mercato però i top di gamma sono finora arrivati con altri nomi, con il brand Xiaomi o più recentemente con il brand POCO. Andiamo dunque a scoprire quali sono i migliori smartphone targati Redmi, partendo dai criteri che abbiamo utilizzato per selezionarli.

Come selezioniamo i migliori smartphone Redmi

In questa guida troverete smartphone presentati nel corso nel 2020 ma anche alcuni presentati nel 2019. Pur non scendendo vertiginosamente di prezzo come accade per altri brand, soprattutto a causa del prezzo di partenza già competitivo, accade che alcuni top di gamma dell’anno precedente risultino più convenienti dei medio gamma più recenti, garantendo prestazioni superiori.

Nella nostra guida trovate solo smartphone che abbiamo testato e provato personalmente e che riteniamo all’altezza del mercato. Ogni dispositivo presente in questa guida ha superato le nostre prove ed è da noi certificato come valido.

Ovviamente prendiamo in considerazione il rapporto qualità prezzo, motivo per il quale potrete trovare prodotti più datati che, a causa del prezzo particolarmente competitivo, risultano molto appetibili e validi. Allo stesso modo verifichiamo che l’esperienza d’uso sia sempre adeguata e che gli aggiornamenti siano rilasciati con una buona regolarità.

Anche per i modelli più economici selezioniamo solo prodotti che riescano, ad esempio, a scattare foto di qualità accettabile, con una batteria che arrivi quanto meno a sera senza problemi e con display dalla risoluzione adeguata.

I migliori smartphone Redmi

Redmi 8

Redmi ha completato il rinnovamento della fascia medio bassa lanciando, nel novembre 2019, Redmi 8 in tre diverse colorazioni e due varianti di memoria con prezzi davvero allettanti. Lo schermo da 6,22 e le cornici non particolarmente ottimizzate rendono Redmi 8 abbastanza grande (156,48 x 75,41 x 9,4 millimetri) per cui l'ergonomia non è tra le migliori del mercato. La batteria è il vero punto di forza, con ben 5.000 mAh e un'autonomia che raggiunge i due giorni senza alcuno sforzo. Aggiungiamo una ricarica rapida a 18 watt e il gioco è fatto. La fotocamera posteriore, spostata ora al centro della cover posteriore, utilizza un sensore principale da 12 megapixel (f/1.8) e un sensore secondario da 2 megapixel utilizzato per la misurazione della profondità di campo. Le foto sono in linea con la fascia di prezzo con qualche inevitabile limite con poca luce.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 439 Qualcomm SDM439, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

Altre offerte

Redmi 9C

In Italia è arrivato a metà luglio 2020, insieme a un altro paio di entry level. Ha un solo taglio di memoria e tre diverse colorazioni, con un vivace "Sunrise Orange". Un grande schermo porta a dimensioni elevate, e Redmi 9C non scherza: 164,9 x 77,07 x 9 mm sono tanti e inficiano una buona ergonomia. Impossibile dunque maneggiarlo con una sola mano, anche a causa di un peso che si fa decisamente sentire (196 grammi). La batteria da 5.000 mAh, unita a un processore non certo energivoro e a una scheda tecnica da entry level, fanno si che due giorni di autonomia siano lo standard minimo. Non è comunque impensabile arrivare a tre giorni, soprattutto con un utilizzo più "tranquillo" del telefono. La tripla fotocamera posteriore è composta da un sensore principale da 13 megapixel (f/2.2), affiancato da due sensori da 2 megapixel (f/2.4) per profondità e macro. Le foto sono buone con molta luce, ma la situazione peggiora di sera. Niente di inatteso comunque, vista la fascia di prezzo del dispositivo.

Ulteriori specifiche: processore Helio G35 MediaTek, 2 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

Altre offerte

POCO M3

È sul mercato da fine novembre 2020, appena in tempo per il Black Friday, in due varianti di memoria e tre colorazioni, tra cui un giallo molto vivace. Non male le dimensioni, data la presenza di uno schermo da 6,53 pollici e di una grande batteria. POCO M3 si ferma a 162,3 x 77,3 x 9,6 mm e 198 grammi di peso. L'uso con una mano è difficoltoso, ma la texture della cover migliora la maneggevolezza. Ottima la batteria, che con i suoi 6.000 mAh vi permette di coprire senza problemi due giornate di uso intenso, e se usate poco lo smartphone potete fare anche di meglio. Buono il comparto fotografico, con sensore principale da 48 megapixel (f/1.79). Poco utili i sensori da 2 megapixel per macro e profondità, dei quali non si sentirebbe la mancanza. Buone, nel complesso, le foto, vista la fascia di prezzo in cui si colloca POCO M3.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 662 Qualcomm SM6115, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Redmi Note 9

È in vendita in Italia dalla primavera inoltrata del 2020, in due diversi tagli di memoria e con le colorazioni Midnight Grey, Forest Green e Polar White. È il più "piccolo" della serie Note 9, ma con i suoi 162,3 x 77,2 x 8,9 mm (e 199 grammi di peso) è decisamente ingombrante e poco maneggevole. Il foro nel display aiuta comunque a mantenere le dimensioni, e il lettore di impronte laterale aiuta. Ottima, come da tradizione, la batteria che raggiunge i 5.020 mAh e che supporta la ricarica rapida a 18 watt. Con un uso intenso si può raggiungere una giornata e mezza, due giorni senza alcun problema con un uso normale, e qualcosa di più per i più conservatori. Sono quattro le fotocamere posteriori, con sensore principale da 48 megapixel (f/1.79) affiancato da un grandangolare (FoV 118 gradi) da 8 megapixel (f/2.2), sensore macro da 2 megapixel e sensore da 2 megapixel per la profondità di campo. Un comparto collaudato che garantisce buone foto, anche di notte, leggermente superiori alla media di questa fascia di prezzo

Ulteriori specifiche: processore Helio G85 MediaTek, 3 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Altre offerte

Redmi Note 9 Pro

Dopo essere stato annunciato nel mese di aprile 2020, Redmi Note 9 Pro è arrivato nei negozi italiani il mese seguente in due varianti di memoria e tre diverse colorazioni. L'ergonomia non è il punto di forza di questo smartphone, visto che le dimensioni sono davvero importanti: 166,9 x 76 x 8,8 mm e 209 grammi di peso. "Colpa" dello schermo da 6,67 pollici, con un foro che permette di non esagerare. È sostanzialmente impossibile l'utilizzo con una sola mano. Molto buona l'autonomia, grazie alla batteria da 5.020 mAh, con ricarica rapida a 18 watt. Si arriva sempre a sera anche con un utilizzo molto intenso, e le due giornate sono alla portata di tutti con un utilizzo più tranquillo. In linea con le tendenze del mercato la quadrupla fotocamera posteriore: sensore principale da 48 megapixel (f/1.79), ultra grandangolare (FoV 119 gradi) da 8 megapixel (f/2.2), macro da 5 megapixel e sensore di profondità da 2 megapixel. La qualità è in linea con quella dei modelli precedenti, molto buona visto il prezzo, con pochi limiti.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 720G Qualcomm SM7125, 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Altre offerte

POCO X3

POCO X3 è arrivato in Italia sul finire dell'estate 2020, offrendo una scheda tecnica di buon livello a un prezzo particolarmente competitivo, nel rispetto della filosofia del brand. Con uno schermo da 6,67 pollici è difficile contenere le dimensioni, e questo POCO X3 si sente sicuramente in mano: 165,3 x 76,8 x 9,4 mm e 215 grammi di peso. L'aspetto è fresco e giovanile grazie alle finiture e alle scelte di design e l'ergonomia non risulta particolarmente penalizzata dalle dimensioni. C'è poco da dire sull'autonomia: con 5.160 mAh, e ricarica rapida a 33 watt, non ci si può proprio lamentare. Anche con un uso impegnativo si superano le 7 ore di schermo attivo e con un utilizzo normale su raggiungono i due giorni senza alcun compromesso. Se il design della fotocamera posteriore è davvero bizzarro, la composizione del comparto fotografico è nella media in quanto a composizione. Sensore principale da 64 megapixel (f/1.89). ultra grandangolare (FoV 119 gradi) da 13 megapixel (f/2.2), macro da 2 megapixel e sensore di profondità da 2 megapixel. Buone le foto scattate anche se ci sono problemi con la gestione di forti contrasti, soprattutto con il sensore grandangolare.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 732G Qualcomm, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

POCO F2 Pro

In Cina è stato lanciato come Redmi K30 Pro, ma in Europa è disponibile come POCO F2 Pro, con una sola variante di memoria (6-128 GB) e quattro colorazioni. L'assenza di fori e notch (la fotocamera frontale è di tipo popup) permette di contenere leggermente le dimensioni, che sono comunque molto impegnative: 163,3 x 75,4 x 8,9 mm e 218 grammi di peso. Ergonomia dunque compromessa ma è lo scotto da pagare per avere uno schermo da 6,67 pollici. Non delude la batteria con i suoi 4.700 mAh, con ricarica rapida a 30 watt che in appena 30 minuti ricarica il 64%. Ottima l'autonomia, grazie alle ottimizzazioni di MIUI e al processore: un giorno di utilizzo molto intenso, due giorni con un utilizzo più tranquillo. Ancora quattro le fotocamere posteriore, racchiuse in un modulo circolare: sensore principale da 64 megapixel (f/1.89), ultra grandangolare (FoV 123 gradi) da 13 megapixel (f/2.4), macro da 5 megapixel e sensore di profondità da 2 megapixel. È un comparto da medio gamma, che realizza foto di buona qualità che però non possono competere con i top di gamma del periodo.

Ulteriori specifiche: processore Snapdragon 865 Qualcomm SDM865, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Altre offerte

Questi sono dunque i migliori smartphone Redmi al mese di gennaio 2021. Vi ricordiamo che abbiamo numerose altre guide, dedicate ai migliori smartphone sul mercato. A seguire alcune di quelle che potrebbero interessarvi.