Huawei P40 con tre fotocamere

Huawei P40 sarà il prossimo top di gamma che debutterà nel corso della primavera 2020. Scansata l’ipotesi HarmonyOS, innanzitutto sappiamo che a bordo ci sarà Android 10, perlomeno per i modelli venduti sul mercato internazionale. Oltre a questo dettaglio di primario interesse, le indiscrezioni cominciano già a essere parecchie e, bastano senz’altro per trarne un identikit piuttosto completo di uno smartphone che arriverebbe con un comparto fotografico piuttosto interessante e altre chicche che vi raccontiamo via via. Passiamo così a fare il punto sulle informazioni trapelate finora sulle caratteristiche tecniche e funzionalità software, il design per terminare con le ipotesi sui prezzi e debutto. E allora non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere e vediamo subito tutto quello che c’è da sapere su Huwei P40.

Caratteristiche tecniche di Huawei P40

Ci sono diverse certezze sulla scheda tecnica del futuro top di gamma che dovrebbe andare a prendere a grandi linee quelle del modello precedente Huawei P30 con il solito upgrade annuo in base alle tendenze del mercato. Ci aspettiamo innanzitutto un aumento delle dimensioni del display che potrebbe crescere ma non troppo rimanendo nell’ordine dei 6,1-6,2 pollici, di tipo AMOLED, e sempre con una risoluzione Full HD+, probabilmente piatto anziché curvo come su suo fratello Pro ma privo di notch (al suo posto ci sarebbe un foto per la fotocamera anteriore.

Pensare a un aggiornamento del comparto fotografico è legittimo considerando il brand di cui parliamo. È lecito pensare a una quadrupla fotocamera viste le indiscrezioni trapelate. Si parla anche stavolta di una collaborazione con Leica che dovrebbe portare su Huawei P40 un sensore principale da 52 megapixel con sensore 1/1.3″, un sensore 1/1.5″ grandangolare da 40 megapixel ed un teleobiettivo da 8 megapixel con zoom ottico 3x. L’ipotesi Sony IMX708 con la tecnologia RYYB per migliorare la qualità degli scatti in notturna è una delle ultime indiscrezioni trapelate.

Il processore a bordo dovrebbe essere quel Kirin 990 presentato a IFA 2019 accompagnato da minimo almeno 8 GB di RAM e da una memoria interna che dovrebbe partire da 128 GB con la libertà dell’espansione tramite schede microSD. Lato sensori e connettività, vista la mancanza di informazioni sulla Mobile Platform montata, non possiamo che immaginarci il supporto alla connettività 5G (con l’ipotesi di una versione solo 4G), e una dotazione completa e classica con Bluetooth 5.0, WiFi ac dual band, GPS, GLONASS, Galileo, una porta USB C e via dicendo. Ci aspettiamo qualcosa in più rispetto alla batteria montata sulla versione precedente, con una cifra come i 4.000 mAh sicuramente conquistabile.

Design di Huawei P40

Non dovrebbe cambiare molto il design di Huawei P40. Nonostante Mate 30 Pro, l’ipotesi display a cascata non è poi così verosimile, così come l’opzione di un modulo fotocamere circolare che tanto va di moda in questi ultimi tempi. Le indiscrezioni trapelate puntano invece a un modulo rettangolare, posto sulla sinistra e piuttosto sporgente con un frontale che lascia spazio soltanto a un foro, anch’esso sulla sinistra. Scontate le migliorie per l’ottimizzazione degli spazi, come ovvi sono pure i materiali con cui sarà realizzato: vetro e alluminio chiaramente. Per il resto, al di là di una probabile crescita delle dimensioni, in linea con gli standard attuali, P40 potrebbe essere la generazione che dice addio al notch, che dopo un paio d’anni comincia a diventare di troppo.

Software e funzioni di Huawei P40

Lato funzionalità software partiamo da una certezza: quella del sistema operativo. Android 10 non è in dubbio per il prossimo top di gamma del colosso cinese nonostante i recenti sviluppi a proposito del rapporto con il governo americano. Se Huawei si troverà ancora nella situazione attuale non lo sappiamo, ma qualcosa ci dice che l’azienda cinese si sia già rimboccata le mani per proseguire la strada per conto proprio, perlomeno in Cina. Difficile dire quali saranno le novità e le chicche dedicate, ma quel che è certo è che ci sarà la solita personalizzazione grafica di Huawei, la EMUI 10 con le novità della decima versione del robottino verde.

Immagini di Huawei P40

Prezzo e uscita di Huawei P40

Huawei P40 dovrebbe arrivare sul mercato nel 2020, a primavera, forse a fine marzo con prezzi tuttavia simili a quanto visti finora, magari con un leggero rincaro, che tradotto significa quantomeno 850 euro di listino per la versione base, con i prezzi di tutte le altre configurazioni a salire.