Google Pixel Buds 2 sono le cuffie wireless che Big G ha presentato in occasione del lancio di Google Pixel 4 e Google Pixel 4 XL. Si tratta di un paio di auricolari true wirelss di tipo in-ear che, oltre a fornire un’ottima resa sonora, vantano diverse chicche interessanti come il suono adattivo, l’accelerometro vocale, l’appoggio a Google Assistant, e vari comandi touch per gestirle comodamente. Ma vediamo per bene tutti i loro dettagli, caratteristiche tecniche, funzioni e design compreso. E allora bando alle ciance e partiamo subito.

Caratteristiche tecniche di Google Pixel Buds 2

Al Made by Google 2019 Google ha lanciato un bel po’ di dispositivi interessanti, oltre alla quarta generazione dei Pixel. Fra questi le Google Pixel Buds 2 occupano un posto di un certo pregio. Dalla loro hanno la possibilità di essere utilizzate non solo coi Pixel, ma basta quantomeno Android 6.0 Marshmallow e il Bluetooth 4.0 per poterne sfruttare le varie funzionalità; e il bello è che si interfacciano pure coi dispositivi iOS.

Niente cavo che le collega fra loro come le Google Pixel Buds originali, ma sono di fatto le prime true wireless di casa Mountain View. In quanto a dotazione tecnica si avvalgono di un paio di microfoni per ogni auricolare, per meglio concentrarsi sul suono della voce piuttosto che sugli altri suoni, di una connettività Bluetooth a lungo raggio che gli consente di riuscire a coprire distanze importanti: Google dichiara addirittura 100 metri in campo aperto e massimo tre stanze al chiuso.

I driver degli altoparlanti da 12 millimetri, la resistenza al sudore e all’acqua, comandi touch e una batteria di lunga durata, fino a un massimo di 5 ore di ascolto consecutivo con una sola ricarica, e 24 ore totali usufruendo della custodia apposita sono fondamentalmente le loro caratteristiche principali.

Design di Google Pixel Buds 2

A livello estetico si nota la somiglianza con la prima generazione delle Google Pixel Buds, ma com’è giusto che sia, le differenze non mancano. Già l’eliminazione del cavo di collegamento fra i due auricolari cambia di netto le carte in tavola: le Google Pixel Buds 2 sono delle vere e proprie true wireless quindi niente fili e una custodia a forma di uovo che, oltre a essere comoda per il trasporto, funge da caricabatterie. Ma parliamo delle cuffie. Sono di tipo in-ear come vi dicevamo, ma non isolano completamente per via dello spazio che lasciano nella parte inferiore dell’orecchio, e in quanto a design sono piuttosto particolari dal momento che sono state studiate per essere comode da utilizzare. C’è difatti un archetto stabilizzatore che aiuta a renderle più salde all’orecchio e una costruzione che è il risultato di una scansione che Google ha fatto nei confronti di migliaia di orecchie, per far sì che si adattino al meglio alla maggior parte delle persone.

Software e funzioni di Google Pixel Buds 2

Ed eccoci arrivati al capitolo più interessante. A giustificare l’importante esborso di cui le Google Pixel Buds 2 necessitano, ci sono le funzioni e il software che ci sta dentro. Che non siano delle semplici cuffie per ascoltare la musica, questo è evidente. Loro fanno molto di più, soprattutto grazie alla massiccia influenza di Google Assistant, che può intervenire in varie occasioni. Basta chiamare in causa l’assistente di Big G con le solite parole magiche e avremo così accesso a tutte le sue funzionalità via comandi vocali, fra traduzioni da altre lingue, riproduzione di musica e podcast e invio di messaggi. Per quanto riguarda poi i comandi touch delle Google Pixel Buds 2, è possibile sia mettere in pausa, sia alzare o abbassare il volume tramite uno swipe, fra le altre cose.

Per il resto, vale la pena citare chicche come la presenza di un accelerometro vocale, che grazie alla capacità di rilevare le vibrazioni della mascella e il parlato, non teme aria e vento, nemmeno durante la corsa o in bicicletta. E grazie al suono adattivo, potrete poi ascoltare musica o parlato senza problemi anche in giro passando da un luogo affollato a uno più tranquillo senza stare ad aggiustare il volume ogni pochi secondi. Perché le Google Pixel Buds 2, nonostante siano delle cuffie in-ear, con questa funzionalità adattano automaticamente il volume in base alla quantità di rumore esterno.

Immagini di Google Pixel Buds 2

Prezzo e uscita di Google Pixel Buds 2

Google Pixel Buds 2 sono disponibili a partire dagli USA dalla primavera 2020 a un prezzo di 179 dollari in quattro colorazioni: Clearly White, Oh So Orange, Quite Mint e Almost Black. Del loro arrivo in Italia ne siamo certi, mancano tuttavia informazioni sul quando e sulla disponibilità effettiva.