Sono ormai diversi mesi che parliamo di Android 15, la prossima major release del robottino verde a noi tanto caro catalizza su di sé l’attenzione di tutti gli appassionati del settore, impazienti di sapere cosa riserverà loro il futuro tra miglioramenti e varie nuove funzionalità.

Nel corso del tempo abbiamo già avuto modo di reperire tantissime indiscrezioni riguardanti la futura versione del sistema operativo che muove i nostri smartphone e intravedere molte delle funzionalità che potrebbe portare con sé, tanto per fare qualche esempio abbiamo visto come l’azienda abbia introdotto una serie di nuove funzionalità nella Beta 2, come potrebbero non esserci più differenze con gli avatar dei profili, come sembri che Google abbia intenzione di migliorare la gestione delle risorse e l’autonomia, come Android 15 potrebbe permettervi di scegliere il dispositivo per la riproduzione audio dallo smartwatch, come il sistema potrebbe impedirvi di disattivare il Bluetooth e come sarà in grado di spegnere automaticamente lo schermo, quella che potrebbe essere una piccola modifica per la gesture predittiva “Indietro”, come Android 15 potrebbe finalmente vantare una modalità desktopnovità per la luminosità del display e la gestione delle notifiche, oltre ad alcune novità per Auracast e la condivisione audio Bluetooth e una possibile opzione che consentirà di forzare le app alla modalità scura.

Offerta

HONOR 200 Pro 12/512GB

Coupon: ATUTTOANDROID150 + Sconto premuta, click in pagina (valido anche se non hai un usato)

579€ invece di 799€
-28%

Oggi però non parliamo di nuove funzioni, ma di qualcosa di più leggero che però nasconde un significato interessante, ci riferiamo all’easter egg di Android 15.

L’easter egg di Android 15 nasconde un omaggio agli sviluppatori del sistema operativo

Abbiamo tutti ben presenti gli esater egg di Android, sono quei simpatici giochini che si nascondono, letteralmente, dietro la versione del sistema operativo con cui sono equipaggiati i nostri smartphone; ogni nuova versione del robottino porta con sé un nuovo easter egg, gli esempi sono diversi ma sembra che di recente in casa Google qualcuno abbia battuto un po’ la fiacca, visto che per Android 15 non sono state apportate sostanziali novità, almeno in apparenza.

Se siete possessori di uno smartphone Pixel equipaggiato con Android 14, potete raggiungere l’easter egg della vostra versione seguendo il percorso Impostazioni -> Informazioni sullo smartphone -> Versione di Android e cliccando ripetutamente ancora sulla voce Versione di Android; a questo punto apparirà il logo della versione in questione e, tenendo premuto per alcuni secondi, lo smartphone inizierà a vibrare proponendovi il giochino che ormai conosciamo.

Alcuni di voi avranno sicuramente fatto qualche partita, il gioco consiste nel guidare una piccola astronave nello spazio alla ricerca di pianeti, nulla più; l’easter egg di Android 15 non si discosta di molto, se non per la possibilità di piantare una bandiera sui pianeti su cui facciamo atterrare la nostra astronave.

In realtà, come sottolineato da Mishaal Rahman, l’easter egg risiede proprio nella bandiera (flag in inglese): nello specifico, se foste in possesso di un dispositivo con una versione Beta di Android 15 non riuscireste a visualizzare questa novità, per poterla vedere è infatti necessario attivare un apposito flag; Google ha dunque creato un flag per poter visualizzare la bandiere (in italiano il gioco di parole non rende, ma avete capito il senso).

Ma non è tutto, l’intera questione infatti ha un ulteriore retroscena, assolutamente non intuitivo per i non addetti ai lavori, l’aggiunta della bandiera al gioco dell’astronave è l’easter egg di Android 15: la bandiera è l’eatser egg in quanto si tratta di un riferimento ad uno dei più grandi cambiamenti sotto il cofano di Android 15 (ve ne avevamo già parlato lo scorso anno in occasione del rilascio di Android 14 QPR2 beta 1), ovvero il nuovo sistema di segnalazione aconfig di Android sviluppato con il progetto trunk stable, cioè un’iniziativa per portare maggiore stabilità al sistema operativo Android.

aconfig è una nuovo sistema di gestione dei flag che Android utilizzerà per garantire funzionalità e nuove API, aconfig fa parte di questo nuovo modello di sviluppo per aiutare a testare nuove funzionalità e API durante il processo beta “QPR”, sebbene queste funzionalità e API saranno effettivamente abilitate solo nella prossima versione stabile del sistema operativo.

Insomma, se ad un primo sguardo l’easter egg di Android 15 possa sembrare roba di poco conto, in realtà nasconde un tributo agli sviluppatori della piattaforma; conoscendo Google però, non è da escludere che possa essere apportato qualche ulteriore cambiamento prima dell’arrivo della versione stabile.

Offerta

HONOR 200 Pro 12/512GB

Coupon: ATUTTOANDROID150 + Sconto premuta, click in pagina (valido anche se non hai un usato)

579€ invece di 799€
-28%