Questo sito contribuisce alla audience di

Come configurare un nuovo smartphone Huawei

Se sotto l’albero questa mattina avete trovato uno smartphone Huawei e volete completare la prima configurazione in maniera corretta, senza saltare alcun passaggio o senza dimenticare niente, siete arrivati nel posto giusto. In questa guida trovate infatti tutte le istruzioni per fare la configurazione iniziale di uno smartphone Huawei, ovviamente con sistema operativo Android a bordo.

In particolare abbiamo preso in considerazione gli smartphone commercializzati con Android 7.0 Nougat e interfaccia personalizzata EMUI 5.1, nel nostro caso uno Huawei Mate 10 Lite. Potete seguirla dunque per configurare la maggior parte degli smartphone Huawei in commercio, ma anche per quello più recenti, come Huawei Mate 10 Pro che monta nativamente Android 8.0 Oreo con l’interfaccia EMUI 8.0.

In questo caso alcune schermate potrebbero differire leggermente o essere proposte in ordine diverso, ma le operazioni da eseguire per completare la configurazione iniziale di uno smartphone Huawei sono le medesime di quelle che trovate nelle schermate inserite in questa guida.

Se già possedete uno smartphone Android (che sia brand Huawei oppure no) il nostro consiglio è quello di procedere a fare il Backup Android (link alla guida) dei vostri dati, così potrete ripristinarli sul vostro nuovo smartphone.

Indice:

  1. Come configurare un nuovo smartphone Huawei
  2. Come personalizzare uno smartphone Huawei
  3. Come installare nuove applicazioni
  4. Come disinstallare applicazioni

1. Come fare la configurazione iniziale di uno smartphone Huawei

La prima cosa da fare appena aperta la confezione, o dopo aver effettuato un ripristino di fabbrica nel caso si tratti di uno smartphone appena aggiornato, è quello di assicurarvi di avere autonomia sufficiente a completare l’intera procedura. Ecco perché vi consigliamo di mettere in carica lo smartphone finché il LED di notifica non diventa verde, indicando che il processo è completo.

Il passo successivo è quello di inserire la SIM, verificando che la dimensione corrisponda a quella del nuovo smartphone. Le nuove SIM sono vendute in formato Trio, compatibili dunque con tutti gli smartphone in commercio. Nella confezione di vendita dello smartphone è solitamente inclusa la spilla per estrarre il carrello della SIM. Prestate attenzione a inserirla nel verso corretto, seguendo il piccolo scanso che vi impedirà di inserirla nel verso sbagliato.

A questo punto potete procedere all’accensione dello smartphone, tenendo premuto per qualche secondo il pulsante di accensione, posizionato solitamente sul lato destro del dispositivo. L’accensione è confermata da una breve vibrazione e nel giro di qualche secondo lo schermo mostra la prima schermata della procedura di configurazione. Nel caso non abbiate inserito la SIM il sistema vi chiede la lingua da utilizzare per la procedura e successivamente vi invita a inserirne una.

A differenza di altri produttori Huawei vi chiede di accettare immediatamente l’accordo di licenza, vi invita a partecipare al programma di miglioramento dell’esperienza utente, al quale potete comunque aderire in un secondo momento. Prima di iniziare infine dovete decidere se attivare o meno il servizio WiFi+, che consente di alternare automaticamente tra WiFi e dati mobili, e il servizio Meteo che richiede alcune autorizzazioni per acquisire la località corrente.

1.1 Connettività

Per iniziare la procedura guidata della configurazione iniziale di uno smartphone Huawei è consigliato collegarsi a una rete WiFi, per evitare un consumo eccessivo di dati derivanti dal download degli eventuali aggiornamenti e dei dati di backup. Per collegarvi alla rete desiderata non dovete far altro che toccare il relativo nome nella lista di quelle disponibili e inserire la relativa password, premendo il tasto Connetti.

Per inserire la password è sufficiente toccare lo spazio vuoto per far comparire la tastiera virtuale. Potete effettuare la stessa procedura con tutti i campi che richiedono l’inserimento di testi, password o codici.

1.2 Account Google

Il passo successivo è quello dell’inserimento dei dati relativi al proprio account Google. I servizi Google sono la chiave dell’intero ecosistema Android, e permettono di avere sempre a portata di mano i contatti telefonici, le immagini, il calendario, la posta elettronica e altre informazioni, che vengono salvate automaticamente sul cloud.

Se possedete un account Google è il momento di inserire l’indirizzo di posta elettronica e la relativa password. Se invece non ne possedete uno, o volete registrare un nuovo account, basta selezionare la voce Oppure crea un nuovo account“. A questo punto dovete inserire nome, cognome e data di nascita, seguiti dall’indirizzo email prescelto e dalla password a esso associato. Dopo aver accettato i Termini di servizio e le norme sulla privacy, consultabili attraverso i link presenti nella schermata dello smartphone, potete proseguire alla fase successiva.

Ora dovete scegliere quali servizi Google attivare, ognuno dei quali con la relativa descrizione. Si parte dalla possibilità di effettuare automaticamente il backup dei dati del dispositivo, per trasferirli su un nuovo smartphone o recuperarli in caso di necessità. Si prosegue con i servizi di geolocalizzazione e quelli che utilizzano rete mobile, WiFi e Bluetooth per migliorare la precisione del sistema di geolocalizzazione.

Potete inviare i dati diagnostici a Google per migliorare l’esperienza Android, ovviamente in maniera anonima, aumentare l’autonomia e la stabilità delle applicazioni. L’ultima voce, che deve essere obbligatoriamente accettata per proseguire, vi ricorda che applicazioni e sistema possono ricevere automaticamente aggiornamenti da Google, dal proprio operatore telefonico e dal produttore dello smartphone.

1.3 Configurare la protezione del dispositivo

Il passo successivo della procedura di configurazione è rappresentata dalle procedure per la protezione del dispositivo. Si comincia con la scelta del metodo di sblocco, tra sequenza, che richiede di tracciare una linea che unisce alcuni punti, il classico PIN e una password. Anche se la procedura di registrazione e configurazione dell’impronta digitale viene proposta in un secondo momento, nella nostra giuda abbiamo deciso di inserirla immediatamente per una maggiore coerenza nella procedura.

La maggior parte degli smartphone Huawei dispone di un lettore di impronte digitali, da utilizzare per sbloccare lo smartphone ma anche per proteggere e bloccare le applicazioni e per accedere alla cassaforte con i dati più riservati. Prima di procedere alla registrazione dell’impronta digitale, unico sistema di sblocco presente sugli smartphone del produttore cinese, dovete inserire la sequenza, il PIN o la password impostati in precedenza.

Per memorizzare la vostra impronta digitale basta semplicemente appoggiare e sollevare il dito dal lettore, che emette una leggera vibrazione se la lettura avviene correttamente. Dopo aver ultimato la configurazione iniziale dello smartphone Huawei potete inserire ulteriori impronte digitali per maggiore comodità, anche se si tratta di un passaggio opzionale.

1.4 Copia app e dati

Prima di registrare l’impronta digitale lo smartphone vi chiede se volete iniziare una configurazione pulita, che non importa alcuna informazione da un vecchio dispositivo o se, viceversa, volete ripristinare dati e applicazioni da un backup effettuato in precedenza. In quest’ultimo caso la procedura vi chiede di inserire i dati dell’account Google o di scegliere la seconda opzione per importare i dati provenienti da un dispositivo iPhone o iPad. Se possedete un dispositivo Apple la procedura vi consiglia di seguire le indicazioni riportate nel sito dedicato.

Se avete deciso di ripristinare il backup dal vostro account Google dovete selezionare da quale dispositivo recuperare i dati, scegliendo tra quelli proposti a schermo. Una volta scelto il backup dovete decidere quali applicazioni ripristinare nel nuovo smartphone Huawei. Successivamente la procedura effettuerà l’importazione dei contatti, degli eventi presenti nel calendario, delle email e di tutti i dati legati all’account Google. In un secondo momento, al termine della procedura guidata di configurazione, potete aggiungere altri account email, sia Google sia di altri provider.

1.5 Servizi Cloud Huawei

È giunto il momento di configurare il servizio Cloud di Huawei, che vi permette di gestire in modo sicuro le foto, i contatti e altri dati, con la possibilità di trasferirli su un altro smartphone in maniera semplice e veloce. L’attivazione è opzionale è può essere portata a termine anche in un secondo momento. Se decidete di attivare il Cloud Huawei dovete procedere alla selezione dei dati da salvare, comprendenti contatti, immagini, calendario, note e WiFi.

Siamo quasi giunti al termine della procedura iniziale per configurare il vostro nuovo smartphone Huawei, che si conclude con la schermata di accettazione dei servizi Huawei Push.

2. Come personalizzare lo smartphone Huawei

All’accensione o sblocco dello smartphone viene visualizzata la schermata iniziale, il punto di partenza per utilizzare le applicazioni e le varie funzioni dello smartphone. Scopriamo come personalizzare al meglio il nuovo smartphone Huawei, cambiando lo sfondo, modificando alcuni parametri, la tendina delle notifiche e la barra di navigazione, oltre alle suonerie e allo schermo.

2.1 Schermata iniziale

Al termine della procedura iniziale guidata lo smartphone vi mostra la schermata iniziale, quella che viene visualizzata all’accensione dello smartphone e allo sblocco. A differenza di molti altri produttori Huawei non ha inserito un drawer delle applicazioni nel proprio launcher di sistema, preferendo una soluzione simile a quella proposta da Apple con tutte le applicazioni posizionate nelle varie pagine della schermata iniziale. Per passare da una pagina all’altra basta effettuare uno swipe verso sinistra o destra per scorrere e visualizzare tutte le applicazioni installate. Se volete un launcher più tradizionale, con il drawer e altre impostazioni, potete consultare la nostra guida ai migliori launcher per Android.

Per visualizzare le impostazioni del launcher di Huawei basta tenere premuto in un punto vuoto della schermata iniziale e selezionare la voce Impostazioni. Avete la possibilità di modificare la dimensione della griglia delle icone della pagina iniziale, attivare l’allineamento automatico, mostrare i badge sulle icone e altre funzioni, come la possibilità di ricevere consigli sulle app in base alle abitudini di utilizzo dello smartphone. Potete inoltre cambiare l’effetto di transizione tra le varie pagine selezionando l’apposita voce, visibile con una pressione prolungata in una parte vuota della pagina iniziale.

2.1.1. Come aggiungere widget alla schermata iniziale e organizzare la prima pagina

Non disponendo di un drawer per le applicazioni non dovete spostare solo quelle più utilizzate nella schermata iniziale. L’unica organizzazione possibile è la creazione di cartelle, da posizionare nella prima pagina, con le applicazioni più utilizzate. In alternativa potete inserire in ogni pagina le applicazioni simili, raggruppando i client per i social network, le app di messaggistica istantanea e così via. Per spostare le icone delle applicazioni basta premere per qualche attimo sull’icona e trascinarla nella nuova posizione. Per cambiare pagina dovete trascinare l’icona verso il bordo destro o sinistro fino a raggiungere la pagina desiderata.

Se invece volete organizzare le icone in cartelle il metodo più semplice è quello di trascinare un’icona sopra ad un’altra. In questo modo viene automaticamente creata una cartella che potete rinominare a vostro piacimento.

Per aggiungere un widget basta premere a lungo su un punto vuoto dello schermo e selezionare l’icona corrispondente, scegliendo quale aggiungere dalla lista, legata ovviamente alle applicazioni installate sullo smartphone. Anche in questo caso è possibile cambiare il posizionamento del widget premendo a lungo su di esso e trascinandolo nella nuova posizione.

2.1.2 Cambiare lo sfondo di uno smartphone Huawei

Al primo avvio del vostro smartphone Huawei trovate uno degli sfondi precaricati dal produttore, ma potete sostituirlo molto facilmente con una pressione prolungata nella schermata iniziale. A questo punto toccate l’icona Sfondo situata nella parte bassa dello schermo per aprire la schermata di selezione della nuova immagine di sfondo. Potete scegliere tra le immagini preinstallate da Huawei o tra quello presenti nella vostra galleria.

Dopo aver selezionato la nuova immagine dovete toccare il segno di spunta situato nell’angolo in alto a destra e confermare l’applicazione sia sulla schermata iniziale sia nella schermata di blocco, per una maggiore uniformità del sistema.

2.1.3 Come cambiare la suoneria di uno smartphone Huawei

Dopo aver cambiato l’immagine di sfondo, è probabile che vogliate sostituire la suoneria, per renderla più riconoscibile tra quelle delle persone vicine. L’operazione è molto semplice e viene effettuata attraverso l’applicazione Impostazioni, che trovate nella schermata iniziale o alla quale potete accedere toccando l’icona a forma di ingranaggio nella tendina delle notifiche, accessibile con uno swipe verso il basso dalla barra di stato.

A questo punto selezionate la voce Audio per entrare nella schermata di configurazione. Oltre ai livelli delle varie suonerie di sistema potete modificare la suoneria, attribuendone una diversa per ogni SIM, almeno sui dispositivi che ne supportano due. Potete scegliere tra le suonerie preinstallate direttamente dal produttore, visibili di default, o scorrere tra tutti i brani musicali presenti nello smartphone selezionando la scheda Musica (In archivio). Toccando un brano della lista potete ascoltarlo per capire se fa al vostro caso e confermarlo o passare a un altro.

Oltre alla suoneria legata alle chiamate potete cambiare la suoneria delle notifiche e quella delle sveglie, con la possibilità di attivare o meno vibrazioni e suoni di sistema.

2.1.4 Come personalizzare la bara di notifica di uno smartphone Huawei

Recentemente Google ha introdotto la possibilità di decidere l’ordine dei toggle, i piccoli interruttori presenti nella tendina delle notifiche, oltre alla possibilità di aggiungerne e rimuoverne a proprio piacimento tra quelli presenti e quelli eventualmente aggiunti da applicazioni di terze parti.

Per modificare l’ordine basta toccare l’icona a forma di matita presente nell’angolo in alto a destra della tendina delle notifiche. Potete ora trascinare i singoli toggle nella nuova posizione fino a raggiungere l’ordinamento a voi più consono. Nella seconda metà della schermata trovate i toggle nascosti, che potete sostituire a quelli già presenti, anche in questo caso a seconda delle esigenze personali di ciascuno.

Dall’applicazione Impostazioni potete inoltre decidere cosa visualizzare nella barra di stato e gestire il modo in cui le notifiche interagiscono con il sistema, accendendo lo schermo o il relativo LED.

2.1.5 Come cambiare la barra di navigazione

Gran parte dei nuovi smartphone Huawei dispone della barra di navigazione virtuale, essendo priva dello spazio per i pulsanti fisici al di sotto dello schermo. È possibile cambiare l’aspetto e il posizionamento dei tasti virtuali tramite l’applicazione Impostazioni, selezionando la voce Tasto di navigazione.

Potete decidere se visualizzare il tasto Indietro a destra o a sinistra del tasto Home, a seconda delle abitudini personali, e attivare o meno, dove possibile, il tasto per nascondere la bara di navigazione. In questo modo avete a disposizione una maggior superficie per le normali operazioni. Per mostrare nuovamente la barra di navigazione è sufficiente effettuare uno swipe verso l’alto dal bordo inferiore dello schermo.

2.1.6 Come cambiare metodo di sblocco e personalizzare il lettore di impronte digitali

Dopo la procedura iniziale potete in qualsiasi momento cambiare il metodo utilizzato per sbloccare lo smartphone e registrare nuove impronte digitali. Ancora una volta è necessario ricorrere all’applicazione Impostazioni, selezionando Sicurezza e quindi Blocco schermo. A seconda dei vari modelli alcune voci potrebbero essere assenti, ma trovate comunque la possibilità di cambiare il metodo tra PIN, password e sequenza, usare lo sblocco intelligente in presenza di un accessorio Bluetooth, mostrare il Magazine, con alcune notizie nella schermata di blocco ed eventualmente il contapassi.

Selezionando invece la voce Gestione impronta potete registrare nuove impronte digitali, fino a un massimo di cinque e abbinare, nella maggior parte dei casi, delle gesture, tramite la voce ID Impronta. Potete scorrere per visualizzare la tendina delle notifiche o per navigare tra le foto della Galleria, o scattare una foto con un semplice tocco del lettore di impronte, oltre a molte altre funzionalità che potete attivare in base alle vostre esigenze personali.

2.1.7 Come cambiare la luminosità del display e i caratteri

Le possibilità di personalizzazione si estendono ovviamente allo schermo e ancora una volta dovete far ricorso all’applicazione Impostazioni, selezionando la voce Display. Oltre a poter cambiare lo sfondo, avete la possibilità di decidere la dimensione dei caratteri e il tipo di visualizzazione, attivare la protezione per gli occhi con un filtro che riduce l’emissione di luce blu, cambiare la luminosità e la temperatura del colore.

Anche in questo caso l’ordine delle voci potrebbe cambiare a seconda del modello e della versione di Android installata, ma il contenuto è quasi sempre lo stesso.

3. Come installare applicazioni

Alla prima accensione dello smartphone Huawei trovate una serie di applicazioni Google e qualche applicazione fornita da Huawei ma è indispensabile ricorrere al Google Play Store per installare nuove applicazioni. Nel caso non lo aveste già fatto durante la configurazione iniziale è indispensabile eseguire l’accesso con il proprio account Google, ottenendo così la possibilità di accedere al negozio virtuale dal quale recuperare le applicazioni a voi necessarie.

Senza entrare nel dettaglio del funzionamento del Google Play Store, per il quale vi rimandiamo alla nostra pagina dedicata, la procedura per installare una nuova applicazione è decisamente semplice. Vi basta inserire il nome toccando la casella di ricerca situata nella parte alta e premere l’icona a forma di lente di ingrandimento per avviare la ricerca. Basta quindi premere su Installa e attendere che l’applicazione venga scaricata e installata nel sistema.

Per la procedura di configurazione di ogni singola applicazione dovete seguire la procedura guidata che viene visualizzata al primo avvio e inserire i dati richiesti. Il Play Store aggiunge automaticamente le nuove applicazioni nella schermata iniziale, posizionandole nel primo spazio libero per cui starà a voi organizzarle come meglio credete.

4. Come disinstallare o disattivare le applicazioni

Se non avete ancora consultato la nostra guida completa per disinstallare o disattivare le applicazioni, in questa sezione trovate un breve riassunto della procedura da seguire. Il metodo più semplice per disinstallare un’applicazione è quello di trascinarne l’icona nel cestino.

Per farlo vi basta premere a lungo sulla relativa icona e, senza sollevare il dito, trascinarlo nella parte alta dello schermo dove compare l’icona a forma di cestino. Dopo aver trascinato l’icona nel cestino il sistema mostra una finestra di conferma per essere sicuro che non abbiate trascinato erroneamente l’icona. A questo punto l’applicazione viene rimossa dal sistema.

Il secondo metodo prevede ancora una volta l’utilizzo dell’applicazione Impostazioni. Cercate la sezione relativa alle Applicazioni e potete vedere l’elenco completo di quelle installate nel vostro smartphone. Vi basta premere il tasto Disinstalla per cancellare l’applicazione, ottenendo lo stesso risultato ottenuto in precedenza.

Alcune applicazioni, preinstallate da Huawei, non possono essere rimosse dal sistema. In questo caso il tasto Disinstalla è disabilitato e l’unica opzione è la voce Disattiva. In questo modo l’applicazione continua a essere presente nel sistema ma non sono visibili e non vanno a consumare inutilmente risorse di sistema come processore e RAM.

In conclusione

Siamo giunti così al termine della procedura per fare la configurazione iniziale di uno smartphone Huawei, utile sia nel caso abbiate ricevuto o acquistato un nuovo smartphone o che abbiate deciso di effettuare un ripristino completo delle impostazioni di fabbrica. Le schermate che vi abbiamo mostrato in questa guida possono differire leggermente da quelle che trovate nel vostro smartphone, soprattutto in base alla versione dell’interfaccia EMUI utilizzata.

Se l’avete seguita correttamente ora potete godervi il vostro smartphone in tutte le sue potenzialità con la certezza di averlo configurato nella maniera corretta.

Gentile utente, i commenti sono aperti a chiunque voglia esporre la propria opinione.
Ti preghiamo tuttavia di usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato; in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Laura Beretta

    dopo l’aggiornamento del software (a emui 8.0.0) non è più possibile aprire il banner della barra di stato sulla schermata di blocco;
    appare un’altra piccola barra scorrendo la parte in basso dello schermo ma non capisco come (se) sia possibile cambiarne le impostazioni e le icone che appaiono.
    Qualcuno sa aiutarmi?

  • Event house

    dopo il ripristino alle impostazione di fabbrica il mio mate 10 lite non ha più il numero di notifiche sulle icone. Come posso risolvere?

  • pasquale

    ho messo un accunto gmail purtroppo prende in automatico imap e adesso
    non posso più cambiarlo perché io vorrei impostare l’account in pop3 e
    non imap. Grazie

    • Ludicus

      Ciao pasquale.
      Se vuoi il pop3 di gmail lo devi attivare dalle impostazioni del tuo account gmail tramite browser web. L’account gmail se non cambiato dall’utente usa imap come predefinito. Spero di essere stato chiaro.

      • pasquale

        io ho impostato il pop3 sul browser web ma sul cellulare rimane sempre IMAP
        Il 03/03/2018 16:39, Disqus ha scritto:

        • Ludicus

          Se usi gmail come app di posta é probabile che non te lo faccia modificare, questo per sicurezza di cancellazioni involontarie dei messaggi. Io ti consiglio di cambiare app per la posta. Ad esempio io uso bluemail che gestisce alla perfezione svariati account contemporaneamente, ma puoi provare altre app. Ti consiglio di disattivare l’app di gmail.

          • pasquale

            Non è come dici tu purtroppo se disattivo gmail. devo resettare il telefono di fabbrica e metterci un altro accuont gmail non quello che uso per la posta elettronica, solo così posso mettere il pop3 su la posta in arrivo anche sul cellulare.
            Una domanda, se faccio un backup e poi resetto il cellulare come di fabbrica quando faccio il restore perdo qualcosa oppure ritrovo tutto come prima?
            grazie

            Il 03/03/2018 23:18, Disqus ha scritto:

          • Ludicus

            Ti devo contraddire, io ho sempre disattivato l’app di gmail in tutte le versioni di android e non succede assolutamente nulla.il backup in caso di reset di fabbrica non ripristina tutto, di sicuro ripristina la rubrica con i contatti.

Top