Instagram è l’applicazione fotografica più popolare al mondo (oggi in mano a Facebook così come WhatsApp) perché riesce a miscelare sapientemente funzionalità tipiche di un social network con quelle di un editor di immagini semplice e pratico da utilizzare. Lanciata ufficialmente nel 2010 come applicativo web, ha raggiunto una grande popolarità quando in soli due anni si è resa disponibile come app per iPhone e Android prima di essere acquistata da Facebook per un miliardo di dollari.

Ed è di ben oltre un miliardo, però di persone, il numero di utenti mensili attivi ormai sin dal 2018. Ecco quindi tutte le principali informazioni da conoscere per comprendere al meglio Instagram, oltre a tutte le ultime novità nella sezione delle notizie.

Instagram è gratis?

Sì, naturalmente Instagram è gratis sia al momento del download dell’applicazione da Google Play per Android sia da iTunes App Store per iPhone ma anche sfruttandolo come applicativo web. Non ci sono abbonamenti da sottoscrivere né versioni Plus con contenuti extra.

Dunque, bisogna sempre diffidare da fantomatiche varianti non ufficiali che sono soltanto truffe. Stesso discorso per eventuali email o messaggi all’interno della piattaforma di messaggistica di Instagram che avvertono di un imminente lancio della versione a pagamento, visto che non c’è assolutamente in programma un tale progetto.

Caratteristiche e funzionalità di Instagram

È curioso scoprire che in un primo momento i fondatori di Instagram avevano pensato a un servizio per il check-in e per le prenotazioni chiamato Burbn. Ma l’idea venne scartata dal co-fondatore Mike Krieger che con il socio Kevin Systrom si era messo al lavoro foraggiato dai finanziamenti del gruppo Baseline Ventures. Il 6 ottobre 2010 venne pubblicata ufficialmente la prima versione di Instagram per iPhone su iTunes come software per modificare e condividere foto online.

La filosofia è rimasta intatta finora, con le necessarie e inevitabili migliorie e aggiunte che sono giunte nel corso di un decennio di vita. È duale l’anima di Instagram. Da un lato consente di scattare (o utilizzare foto già salvate) e modificare le immagini agendo su parametri come saturazione, luminosità, contrasto, struttura, inclinazione, ritaglio, calore, sfumature, luci e ombre e così via, apponendo anche e soprattutto filtri ad effetto. Dall’altro lato permette la condivisione diretta non soltanto sulla popolosa community interna, ma anche sugli altri social network come Facebook, Twitter o Tumblr.

Instagram è installabile come applicazione non soltanto su Android e iOS, ma anche su Windows 10 Mobile e Windows Phone ed è anche raggiungibile dal computer. Va da sé che è possibile utilizzare in contemporanea il proprio Instagram da tutti i dispositivi accreditati, desktop compreso.

Più di recente, Instagram ha allestito una piattaforma di messaggistica interna per chattare, inviare foto e video (anche con scadenza o con numero di visualizzazioni limitate) oppure GIF, ma anche messaggi vocali e addirittura per videochiamare.

Come modificare le foto con Instagram

Per modificare le foto con Instagram si può sfruttare il potente e performante editor interno. Si dovrà premere sul pulsante “+” nel bordo basso e pescare un’immagine dalla galleria oppure scattare una foto ex-novo. Il primo passaggio è quello di scegliere se caricare anche altri elementi con un tap su “Seleziona più elementi” in secondo luogo si può ampliare la foto alle dimensioni originali (in orizzontale o verticale) rispetto al ritaglio quadrato di default con il tasto con i due angoli retti in diagonale, caricare un boomerang (mini video in loop) oppure collage con queste ultime due opzioni che richiedono il download di un’app aggiuntiva gratuita.

Si può scegliere un filtro tra i vari come Lark, Juno, Slumber, Ludwig, Mayfair, ecc.. regolando ulteriormente l’intensità dell’effetto e si può scrivere una didascalia a piacere, inserendo anche citazioni con “@“ oppure hashtag con “#”, geolocalizzarsi, taggare e – come già descritto – pubblicare su altri social network. La stessa procedura vale anche per i video.

Come funzionano le Storie di Instagram

L’ultima e più importante novità che ha modificato radicalmente il modo di utilizzare Instagram è quella delle Storie ossia di video a scadenza (24 ore) che si possono condividere in modo pubblico oppure con gli “Amici più stretti”. Si richiama l’interfaccia di cattura con uno swipe (movimento del polpastrello) verso destra oppure premendo sull’icona della fotocamera in alto a sinistra o ancora con un tap su “La mia storia” poco sotto in homepage.

Si può girare un video tenendo premuto sull’otturatore digitale oppure scattare una foto con un singolo tap così come scegliere un filmato o un’immagine già catturati, si può apporre un filtro e aggiungere elementi come citazioni, hashtag, GIF o stickers e pubblicare. Come detto, dopo 24 ore il video sarà eliminato dalla visibilità online, ma resterà in archivio per l’utente (Profilo > Icona orologio in alto a destra > Archivio delle Storie).

Quando si viene citati si riceve un messaggio e c’è il comando rapido per condividere in modo tempestivo il contenuto con le proprie Storie. Infine, è possibile selezionare alcune Storie per metterle in evidenza sul proprio profilo con il comando veloce proprio dalla propria pagina personale, appena sotto le informazioni.

Come installare Instagram su Android

Installare Instagram su Android è facilissimo e richiede poco tempo, in più non ci sono differenze rispetto alla marca dunque è identica la procedura per installare Instagram su Samsung, su Huawei, su Sony e così via con tutti i vari brand. Si deve aprire l’applicazione Play Store, ovvero il mercato delle applicazioni per Android, fare un tap sull’icona della lente d’ingrandimento per la ricerca posta in alto, scrivere Instagram e premere invio.

Aperta la scheda del software si deve far tap su “Installa” per poi ritrovare Instagram all’interno della lista delle vostre applicazioni. Avviata l’app si deve registrarsi da nuovo oppure loggarsi con Facebook o con credenziali già in possesso.

Download APK Instagram

Si può anche installare Instagram scaricando l’APK ossia il file installante, ma bisogna prestare molta attenzione alla sorgente. Consigliamo di appoggiarsi all’affidabile e sicuro APKMirror, che permette di effettuare il download gratuito e senza troppi pensieri di incappare in malware o virus.

Come configurare Instagram su Android

Molto semplice configurare Instagram su Android, perché una volta installata l’app si dovrà procedere così:

  • Aprire Instagram;
  • Inserire le proprie credenziali Instagram o effettuare il log-in con Facebook o, in alternativa, registrarsi con un tap su Iscriviti;
  • Eventualmente, aggiungere un altro account su Profilo > Menu hamburger (in alto a destra) > Impostazioni > Aggiungi account;
  • Inserire le credenziali;

Come usare Instagram su PC

Per usare Instagram su PC – sia Windows, Mac o Linux poco importa – basta aprire il sito ufficiale, accreditandosi con la propria utenza personale oppure tramite Facebook. Sarà possibile cercare e seguire (o non seguire più) profili e visualizzare foto e video così come le Storie. Si potranno lasciare commenti, ma non sarà possibile sfruttare la messaggistica interna.

Novità su Instagram

Instagram è un servizio in continuo mutamento e amplia le proprie funzionalità regolarmente, in questa pagina è possibile trovare tutte le ultime novità e le informazioni per rimanere sempre aggiornati sugli aggiornamenti.

Qui sotto tutti gli articoli legati a Instagram e il badge per scaricare l’app dal Play Store.

Android app sul Google Play