Huawei Mate 50 Pro

Huawei Mate 50 Pro è uno smartphone Android di fascia premium presentato nel mese di settembre 2022 insieme a Huawei Mate 50, Mate 50E e Mate 50 RS Porsche Design. Fatta esclusione per quest’ultimo, prodotto più particolare e di nicchia (comunque praticamente identico a livello di specifiche), Mate 50 Pro è lo smartphone di punta della gamma lanciata nella seconda metà dell’anno del produttore.

Andiamo a scoprire tutto ciò che serve sapere su Huawei Mate 50 Pro: ecco caratteristiche tecniche, design, software e funzioni, prezzo e uscita dello smartphone della casa cinese.


Caratteristiche tecniche di Huawei Mate 50 Pro

Huawei Mate 50 Pro è uno smartphone senza compromessi dal punto di vista delle specifiche tecniche, 5G a parte. Il display è un OLED da 6,74 pollici a risoluzione Full-HD+, con refresh rate fino a 120 Hz e frequenza di campionamento di 300 Hz. Il SoC scelto dal produttore cinese è il Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1, affiancato da 8 GB di RAM e da 256 o 512 GB di memoria interna (espandibile con NM). A livello fotografico troviamo una tripla fotocamera posteriore con sensore principale da 50 MP (con OIS), sensore ultra-grandangolare da 13 MP e sensore tele-periscopico da 64 MP con zoom ottico 3,5x, e una fotocamera anteriore da 13 MP con 3D ToF e riconoscimento facciale 3D. Lato connettività non abbiamo purtroppo il 5G, vista la questione ban, ma 4G dual SIM, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.2, NFC, GPS e porta USB Type-C. Presente la certificazione IP68 contro acqua e polvere. La batteria è da 4700 mAh, con ricarica rapida cablata da 66 W, wireless da 50 W e inversa. Per ulteriori indicazioni potete consultare la scheda tecnica completa.

Design di Huawei Mate 50 Pro

Lo smartphone conserva alcuni tratti del suo predecessore (come il modulo fotografico circolare), ma risulta comunque molto diverso da quest’ultimo. Frontalmente viene abbandonato il foro ovale del modello lanciato nel 2020 e viene utilizzato un notch non troppo alto ma comunque decisamente vistoso: al suo interno trovano spazio la fotocamera anteriore e il sensore 3D ToF per il riconoscimento facciale in tre dimensioni. I bordi del vetro (Kunlun Glass sulla versione arancione) sono leggermente curvi e sono pensati per offrire una presa più solida e al contempo un design più accattivante. Le cornici sono in generale decisamente sottili, notch superiore a parte.

La parte posteriore, disponibile nelle colorazioni Silver, Black e Leather Orange, è caratterizzata da un ampio modulo fotografico di forma circolare, al cui interno trovano posto gli obiettivi disposti a quadrato. Più in basso compare il nome del produttore. I pulsanti si trovano tutti sul lato destro (tasto power e bilanciere del volume), mentre il carrellino per le SIM si trova al fianco della porta USB-C, in basso.

Chi è alla ricerca di uno smartphone dalle dimensioni compatte farebbe bene a guardare altrove: il dispositivo è infatti decisamente più adatto a chi è interessato a un prodotto con un ampio schermo e non bada a ingombri e peso. I numeri non mentono: parliamo di 162,1 x 75,5 x 8,5 mm e di un peso tra i 205 e i 209 g (a seconda della versione).

Software e funzioni di Huawei Mate 50 Pro

Lo smartphone viene proposto sul mercato con due sistemi operativi: in Cina c’è HarmonyOS 3.0, terza versione del sistema operativo nato in seguito alle sanzioni imposte dagli Stati Uniti nei confronti di alcune aziende cinesi del mondo tech. In Europa viene invece commercializzato con la EMUI 13. Queste release sono pensate per migliorare le precedenti sotto diversi punti di vista, come le funzioni smart, la fluidità nell’esperienza d’uso, la privacy, la sicurezza, l’accessibilità, le possibilità di personalizzazione e non solo. Come gli altri dispositivi proposti nello stesso periodo, non può contare sui servizi Google: al loro posto ci sono i Huawei Mobile Services e AppGallery per il download delle applicazioni.

A livello fotografico il dispositivo offre un’apertura variabile e l’innovativo imaging system XMAGE, sviluppato dopo anni di ricerca nel campo e pensato per offrire passi avanti per quanto riguarda colori, dettagli e nitidezza. Grazie alla Ultra Aperture XMAGE Camera, lo smartphone permette di catturare tanta luce sia di giorno sia di notte (+24%), regolando automaticamente l’apertura per soddisfare le esigenze di qualsiasi momento. Con la modalità Professional ci sono 10 diverse aperture tra cui scegliere, in modo da poter personalizzare la sfocatura e la profondità di campo in pochi passi.

Lo smartphone mette a disposizione modalità come Super Night Mode (per gli scatti notturni o con poca luce), Professional Portrait per i ritratti con effetto bokeh, Super Macro per gli scatti ravvicinati, e non solo. La funzione Macro video permette di cogliere i più piccoli dettagli. La sfocatura a livello ottico funziona anche nei filmati (non solo negli scatti statici), ricreando riprese di stampo cinematografico. Grazie ai sensori a disposizione, è anche possibile scattare fotografie ultra-grandangolari (fino a 120° di FoV) e ingrandimenti con zoom ottico 3,5x e digitale 100x. Grazie a XMAGE Style, l’utente può scegliere tra le rese Original (che registra i colori e le texture esattamente come appaiono), Vivid (crea maggiore contrasto tra aree chiare e scure per una prima impressione più rilevante) e Bright (mostra le immagini nel loro pieno splendore, con luce equilibrata e contrasti netti).

La batteria può essere ricaricata rapidamente con cavo (66 W) o senza (wireless da 50 W), ed è compatibile anche con la ricarica inversa.

Immagini di Huawei Mate 50 Pro

Prezzo e uscita di Huawei Mate 50 Pro

Huawei Mate 50 Pro è stato svelato ufficialmente in Cina a inizio settembre 2022, ma alla fine del mese il produttore ha presentato lo smartphone anche per il mercato globale ed europeo (con lancio pensato per le settimane successive). È disponibile in Italia dal 9 novembre 2022 al prezzo consigliato di 1199,90 euro per la versione da 8-256 GB, con alcuni bonus per i preordini.