Questo sito contribuisce alla audience di

Google Maps: download APK, novità e smartphone supportati

Google MapsGoogle Maps è il celebre servizio di navigazione satellitare che mette a disposizione le mappe di tutto il globo, riuscendo a fornirvi informazioni utili ai vostri spostamenti, percorsi guidati e consigli su quali luoghi visitare grazie a un sistema di recensioni.

L’applicazione di Google Maps è preinstallata sui vostri smartphone Android o tablet, ma può essere utilizzata anche da un qualsiasi browser web, oltre a dispositivi con iOS quali iPhone e iPad.

Scopriamo insieme il servizio in maniera dettagliata, grazie a questa guida su come utilizzare Google Maps al meglio.

Interfaccia e Navigazione

Google Maps ha un’interfaccia abbastanza intuitiva: il menu a scheda permette di selezionare le diverse funzionalità del servizio, mentre sulla home troviamo la mappa del luogo in cui siamo ubicati in quel determinato momento e tre funzioni rapide per esplorare i luoghi nelle vicinanze, utilizzare l’auto o il trasporto pubblico.

Come funziona il navigatore su Google Maps?

La funzione principale di Google Maps, utilizzata senza troppi fronzoli dalla maggior parte degli utenti, è quella di navigazione satellitare. L’applicazione in questo senso è molto intuitiva, offre una barra di ricerca nella home che vi permette di cercare direttamente il luogo dove volete recarvi.

Una volta selezionato il luogo o direttamente l’indirizzo potrete impostare la destinazione toccando su “indicazioni”, a questo punto verrà tracciata un’anteprima del percorso da compiere se siamo in auto, a piedi o vogliamo prendere i trasporti pubblici.

Toccando nuovamente su “indicazioni” potremo avere un’anteprima testuale del percorso da seguire, mentre toccando su “avvia” inizieremo la navigazione satellitare, Google Maps ovviamente vi darà tutti le indicazioni attraverso l’assistente vocale che può essere tranquillamente disattivato, usufruendo solo dell’animazione a schermo per orientarsi.

Purtroppo ad oggi manca un sistema di rilevazione degli autovelox o di notifica qualora stiate superando un certo limite di velocità. In compenso le informazioni sul traffico di Google Maps sono sempre molto dettagliate e precise, l’applicazione saprà calcolarvi in tempo reale quanto tempo impiegherete per andare da un posto all’altro in base alle auto che troverete lungo il percorso, tutto ciò grazie alle immagini provenienti dai satelliti.

Plus Codes: cosa sono e a cosa servono?

Non tutti sanno della presenza dei cosiddetti Plus Codes su Google Maps, ma cosa sono esattamente? Si tratta di un sistema di codici completamente gratuito e senza licenza, con cui è possibile identificare univocamente un qualsiasi punto sul pianeta terra.

Il codice si divide in due parti: i simboli iniziali identificano l’area geografica, quelli finali il luogo specifico all’interno dell’area di appartenenza.

Visualizzarli ed eventualmente utilizzarli è molto semplice, basta toccare su un qualsiasi punto della mappa, o in alternativa riferirsi a un luogo ben specifico, e troverete il codice accompagnato dall’icona di identificazione dei Plus Codes.

A questo punto potrete copiarlo e utilizzarlo per cercare automaticamente quel determinato punto della mappa senza utilizzare indirizzi o luoghi di riferimento, può risultare molto utile per zone geografiche per le quali non esistono numeri civici o vie censite.

Google Maps e i trasporti pubblici

Una delle caratteristiche che distinguono Google Maps da molti altri navigatori satellitari disponibili per Android è l’enorme quantità di informazioni, con la conseguente possibilità di usare la navigazione con i trasporti pubblici con ottimi risultati.

Qualora selezioniate “trasporti” nell’impostare la destinazione, l’applicazione vi consiglierà le diverse tipologie di percorso, ordinate in base al tempo impiegato da ognuno.

Oltre a ciò potrete sfruttare l’integrazione con servizi quali MyTaxi o Uber, ognuno dei quali vi proporrà sommariamente il prezzo da pagare in base alla distanza da percorrere.

La scheda “trasporti” è presente anche nella home di Google Maps e vi permette di avere una panoramica sulle stazioni della metro o del bus più vicine alla vostra posizione e tutti i mezzi che partono in un determinato lasso di tempo.

Google street view: cos’è e come funziona?

Un altro plus importante di Google Maps è la possibilità di utilizzare Street View sia da smartphone che da browser web, in cosa consiste? Se non avete mai utilizzato Google Street View è il momento di iniziare a farlo!

Fondamentalmente Google mette a disposizione l’intero parco di foto a 360 gradi scattate grazie all’utilizzo delle sue Google Car che attraversano le nostre strade di tanto in tanto, fondendole una dopo l’altra Google ci permette letteralmente di visitare le strade di qualsiasi città del monto, avendo una panoramica reale di ciò che vedremmo se fossimo lì.

Utilizzarlo è abbastanza semplice, toccando in qualsiasi punto di una strada ci verrà mostrata la funzione Google Street View, riconoscibile da una foto e una freccia circolare, potremo selezionarla e iniziare a navigare tra le strade scorrendo con degli swipe.

Come se non bastasse è possibile anche avere una visuale della mappa dal satellite di Google, per farlo vi basterà toccare sull’icona dedicata nella home e cambiare la visualizzazione tra “predefinita, satellite, rilievo”, con anche la possibilità di visualizzare i dettagli sul traporto pubblico, il traffico e le piste ciclabili.

Mappe offline: come usare Google Maps senza connessione a internet?

Da qualche versione a questa parte, Google Maps permette di salvare le mappe offline e utilizzarle senza aver bisogno di una connessione a internet. Per usare questa funzionalità dovremo accedere al menu di sinistra e toccare su “mappe offline” quando abbiamo ancora a disposizione la connettività a internet.

Fatto ciò l’applicazione vi farà selezionare un’area della mappa che vorrete scaricare, attendete che il download finisca e potrete usare quell’area per navigare al suo interno attraverso l’auto o a piedi senza utilizzare i vostri dati. In questa modalità, purtroppo, sono escluse tutte le funzioni dedicate al trasporto pubblico.

Luoghi, Recensioni e Local Guide su Google Maps

Come detto, la forza più grande di Google Maps è avere a disposizione un’enorme database su luoghi, mappe, foto e tanto altro. Tra queste informazioni rientra il sistema di recensioni e scoperta di luoghi di interesse.

Già nella home l’applicazione vi consiglierà i luoghi nelle vicinanze, divisi tra ristoranti, bar, ospedali, farmacie, supermercati e molto altro. Ci sono poi una serie di consigli in base alle vostre abitudini, all’orario e al luogo in cui siete in quel determinato momento, con un sistema che apprende in base al vostro utilizzo.

Qualora vogliate visionare più luoghi potete selezionare la funzione disponibile nella scheda di sinistra chiamata, appunto, “esplora”. Per ogni luogo avrete a disposizione foto, recensioni di altri utenti e molto spesso informazioni sull’orario di apertura e numero di telefono per prenotare.

Cronologia delle posizioni su Android

Non tutti sanno che Google di default registra costantemente la vostra posizione, monitorando gli spostamenti attraverso la cosiddetta cronologia delle posizioni, in modo tale da consigliarvi costantemente ciò che potrebbe interessarvi con la massima precisione.

Per accedere a questo “vaso di Pandora” vi basterà andare sulla scheda “cronologia” presente nel menu di sinistra, vi accorgerete di come Google registri ogni spostamento accompagnato da orario e foto che scattate.

Come disattivare la cronologia delle posizioni su Android e Google Maps? Per farlo vi basterà andare nelle impostazioni di Maps toccando sulla classica icona in alto a destra, andare su “impostazioni posizione” e trovare la voce “la cronologia delle posizioni è attiva”. Toccando su questa voce potrete capire quali sono gli smartphone collegati al vostro account per cui è attiva la cronologia ed eventualmente disattivarla.

Cosa sono le local guide su Google Maps?

Da qualche anno Google ha avviato un programma chiamato local guide attraverso Google Maps: per iniziare ad utilizzarlo vi basterà selezionare “i tuoi contributi” dal classico menu richiamabile sulla sinistra.

Una volta attivato local guide su Google Maps il vostro account inizierà a ricevere dei punti per ogni recensione inserita, valutazione o fotografia effettuata a uno dei luoghi di interesse che vi propone.

Più arricchirete il database di Google Maps, più aumenterete il vostro punteggio, il livello e riceverete dei riconoscimenti sotto forma di badge.

Importante sottolineare che spesso Google premia le local guide di livello più alto con alcuni premi, come ad esempio spazio gratuito su Google Drive o accesso anticipato a determinati servizi.

Altre funzioni di Google Maps

Tra le altre funzioni di Google Maps da sottolineare la possibilità di condividere in tempo reale la posizione con un vostro contatto, in questo modo il contatto in questione saprà sempre dove siete nell’arco di tempo prestabilito.

Presente anche la modalità auto attivabile dal menu di sinistra toccando su “inizia a guidare”, in questo modo potrete selezionare la vostra destinazione con la voce ed essere più liberi durante la guida.

Google Maps è disponibile in modo del tutto gratuito su smartphone e tablet Android, smartphone e tablet Apple, quindi iPhone e iPad e qualsiasi browser web, di conseguenza è possibile utilizzarlo da qualsiasi PC o Mac.

Maps, però, non è l’unica opzione per utilizzare il navigatore satellitare su smartphone, anzi sono disponibili tante app alternative, selezionate per voi come i migliori navigatori per Android.

Google Maps: guida su come utilizzarlo al meglio

Notizie su Google Maps

Top