La EMUI 9.0 con Android 9 Pie è ufficiale, Huawei la presenta a IFA 2018

La EMUI 9.0 con Android 9 Pie è ufficiale, Huawei la presenta a IFA 2018
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/03\/Huawei-Logo-e1427796061410-460x272.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/03\/Huawei-Logo-e1427796061410-620x367.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/03\/Huawei-Logo-e1427796061410.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/03\/Huawei-Logo-e1427796061410.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/03\/Huawei-Logo-e1427796061410.jpg"}, "title": "La EMUI 9.0 con Android 9 Pie \u00e8 ufficiale, Huawei la presenta a IFA 2018" }

Ci siamo, oggi a IFA 2018 è stata annunciata e presentata la EMUI 9.0 di Huawei, la nuova interfaccia utente sviluppata dall’azienda cinese che si basa su Android 9 Pie. La nuova EMUI è stata presentata durante una conferenza stampa tenuta da Wang Chenglu, presidente della divisione di ingegneria del software di Huawei, che ha voluto racchiudere l’essenza della nuova interfaccia utente in tre parole: “semplice”, “divertente” e “consistente”.

Una panoramica generale della EMUI 9.0

Partiamo proprio dal concetto di “semplicità”, che ha portato Huawei ad eliminare 97 voci dalle impostazioni, che ora sono 843 contro le 940 della EMUI 8.0, anche se non è ancora chiaro quali siano le voci che sono state eliminate. È stata migliorata anche l’usabilità ad una mano, cambiando le posizioni di alcuni elementi sul display, che è utile soprattutto con i formati 18:9 e 19:9.

EMUI 9.0 IFA 2018

Passando al “divertimento”, non si possono non citare le nuove gesture presenti nella EMUI 9.0 di Huawei che permettono di accedere all’assistente AI, al multitasking e di utilizzare lo smartphone in modo molto più rapido del solito.

Infine, la “consistenza” di cui parla Wang Chenglu è sinonimo di rapidità. Sono stati annunciati notevoli miglioramenti nella velocità di avvio delle applicazioni, tra cui una riduzione dei tempi pari all’11% per Spotify, al 16% per Amazon e al 12% per Instagram. Migliorata anche la velocità generale del sistema operativo, si parla di una riduzione dei tempi di utilizzo pari al 12,9% rispetto alla versione attuale della EMUI.

Le novità della EMUI 9.0 visibili nella beta

EMUI 9.0 Screen (1)

Questi che vedete, sono gli screenshot della EMUI 9.0 in versione beta. Si possono subito notare dei cambiamenti estetici rispetto alla EMUI 8.0, grazie all’uso di colori più chiari. Inoltre, le schermate come quelle per la sveglia e le chiamate in arrivo sono visibili a schermo intero, in modo da sfruttare al massimo i display in formato 18:9 e 19:9.

EMUI 9.0 Screen (2)

Da questi altri screen possiamo notare la semplificazione delle impostazioni, di cui avevamo già parlato nel paragrafo precedente, grazie anche all’introduzione di una nuova serie di icone. Si nota anche come, all’intero delle applicazioni sviluppate e preinstallate da Huawei, le schede e i comandi siano stati spostati nella parte inferiore del display.

Le nuove gesture non sono state inserite nella prima versione beta della EMUI 9.0, ma alcuni test eseguiti a IFA 2018 hanno mostrato come sia possibile accedere alla schermata delle app recenti eseguendo uno swipe verso l’alto,  mentre basta uno swipe nella parte inferiore sinistra per tornare indietro.

Huawei ha integrato anche un sistema di salute e benessere, per consentire all’utente di tenere sotto controllo l’utilizzo dello smartphone, un po’ come Digital Wellbeing sviluppato da Google. Il sistema consente di limitare l’uso di alcune app e impostare una schermata grigia per “staccarsi” dallo smartphone.

Infine, è presente la GPU Turbo 2.0, che riduce la latenza di un valore pari al 36% durante l’esecuzione di giochi. Vainglory, Arena of Valor, Rules of Survival e NBA 2K18 si aggiungo alla lista dei giochi supportati dalla GPU Turbo 2.0, in cui erano già presenti PUBG e Mobile Legends: Bang Bang. Vi lasciamo con tre screenshot che mostrano le nuova fotocamera.

EMUI 9.0: come ottenere la beta

La EMUI 9.0 vedrà la luce nel mese di ottobre e sarà installata sul Huawei Mate 20. Intanto, Huawei ha reso disponibile la beta a partire da oggi per Huawei Mate 10, Huawei Mate 10 Pro, Huawei P20, Huawei P20 Pro, Honor 10, Honor View 10 e Honor Play. Ecco come entrare a far parte del programma di beta:

  1. Recatevi sul sito “Friendly User Test” tramite questo link.
  2. Cliccate sul pulsante “Donwload” per scaricare la “Beta Test App”.
  3. Registratevi oppure, se avete già un account, effettuate l’accesso.
  4. Recatevi nella scheda “Personal” e poi in “Join project”.
  5. Qui trovate il programma beta della EMUI 9.0, iscrivetevi.

Aggiornamento

Huawei ha dichiarato: “Ci sono soltanto 100 slot per ogni nazione che possono essere utilizzati per l’accesso al programma di beta testing ufficiale.

Inoltre, la beta della EMUI 9.0 può essere installata tramite FunkyHuawei per i seguenti dispositivi:

  • CLT-L29C432
  • CLT-L09C432
  • EML-L29C432
Fonti: Androidauthority, Xda-developers, Androidcentral, Phonearena
Condividimi!