POCO X3

Con display a 120 Hz e audio stereo poco sopra la soglia dei 200 euro POCO X3 NFC cerca di restituire l’entusiasmo smarrito ai fan che avevano mal digerito il listino superiore alle attese di POCO F2 Pro. Va quindi a POCO X3 NFC il compito di tenere alta la bandiera del brand del gruppo Xiaomi, che dal 2018 ha fatto proseliti con l’obiettivo di sbaragliare la concorrenza a suon di rapporto qualità prezzo.

Il display, va detto subito, è un LCD e non un OLED, ma con i 120 Hz di mezzo sarebbe stato più di un miracolo centrare quel prezzo con uno schermo a matrice organica di LED. Il secondo aspetto più interessante riguarda il SoC: POCO X3 NFC porta al debutto lo Snapdragon 732G di Qualcomm, al momento della presentazione “il più potente della serie Snapdragon 700 con connessione 4G” sottolinea la controllata Xiaomi.

Il filo che unisce la frequenza di aggiornamento e la base tecnica americana è il gaming, per favorire il quale ci sono due altoparlanti di sistema, un motore dal “feedback aptico superbo” capace di generare 150 vibrazioni diverse per altrettanti scenari ed un sistema di dissipazione del calore LiquidCool Technology 1.0 Plus con heat pipe in rame e diversi strati di grafite per sottrarre fino a 6 gradi centigradi alle temperature nei momenti più concitati.

Insomma, avrete intuito che su POCO X3 NFC c’è molto da dire, per cui procediamo con le analisi di caratteristiche tecniche, design, funzionalità e prezzo.


Caratteristiche tecniche di POCO X3 NFC

La base tecnica di POCO X3 NFC è il SoC Snapdragon 732G di Qualcomm, costituito da una CPU octa core realizzata a 8 nanometri con frequenza massima di 2,3 GHz e da una GPU Adreno 618 della serie Elite Gaming e sistema di raffreddamento LiquidCool Technology 1.0 Plus con heat pipe in rame e grafite. Di buon livello le memorie: 6 GB di RAM LPDDR4x e 64 o 128 GB di spazio di archiviazione di tipo UFS 2.1 che possono essere estesi di ulteriori 256 GB grazie al supporto alle microSD.

Il display Full HD+ (2400 x 1080 pixel e 395 ppi) da 6,67 pollici in 20:9 di POCO X3 NFC è un’unità LCD DotDisplay con frequenza di aggiornamento massima di 120 Hz e campionamento del touch a 240 Hz. C’è il supporto ad HDR10, la luminosità massima è di 450 nits ed è certificato da TÜV Rheinland per i bassi livelli di emissione di luce blu.

In posizione centrale all’interno dello schermo c’è un piccolo foro che contiene la fotocamera frontale da 20 megapixel f/2.2 con pixel binning, mentre al posteriore c’è un modulo composto da quattro sensori: il principale è un Sony IMX682 da 64 megapixel f/1.89 a sei lenti con pixel binning, poi c’è un ultra wide da 13 megapixel f/2.2 con campo visivo di 119 gradi e infine un macro ed uno per la rilevazione della profondità di campo da 2 megapixel ciascuno. Registrazione video al massimo in 4K a 30 fps.

L’ampio volume di POCO X3 NFC ha permesso di sistemare una batteria da ben 5.160 mAh che può essere ricaricata rapidamente tramite l’ingresso USB-C ed il caricabatterie da 33 watt in dotazione (oltre il 60% in mezz’ora), e due speaker tramite i quali l’azienda è sicura di garantire un risultato soddisfacente per i giochi e per i contenuti multimediali. Aiuta la presenza dell’ingresso per il jack audio da 3,5 mm, che è un indizio di un reparto connettività ben popolato. Manca il 5G, è vero, ma per il resto a POCO X3 NFC non manca quasi nulla: Dual 4G Dual VoLTE, Wi-Fi ac, Bluetooth 5.1, NFC, emettitore IR, GPS, GLONASS e Beidou.

Design di POCO X3 NFC

POCO X3 NFC non è uno di quei prodotti che rimane impresso nella mente per il design, per il quale sono state preferite soluzioni collaudate. POCO ha fatto un uso sapiente dei materiali per provare a centrare il compromesso migliore tra economicità, resistenza e appagamento. Molto bene per la fascia di prezzo che la superficie frontale sia protetta da un vetro Corning Gorilla Glass 5 con curvatura 2.5D e che il telaio sia in alluminio per conferire rigidezza al progetto, quella che l’inevitabile policarbonato sul retro (con curvatura 3D) non avrebbe potuto dare.

Notevole il lavoro di ottimizzazione della superficie anteriore, con cornici abbastanza sottili più uniformi rispetto alla media dei concorrenti, mentre la superficie posteriore è caratterizzata nella parte alta dal modulo fotocamere che ricorda l’obiettivo di una reflex e in basso da un logo POCO piuttosto evidente. È invisibile invece il lettore di impronte digitali, non perché sia sotto il display (sarebbe servito un OLED) ma perché incorporato nel pulsante di accensione laterale. L’azienda dichiara una splash-proof protection testata secondo il protocollo IP53 TÜV SÜD.

POCO X3 NFC, che misura 165,3 x 76,8 x 9,4 mm e pesa 215 grammi, è disponibile al lancio nelle colorazioni Shadow Gray e Cobalt Blue.

Software e funzioni di POCO X3 NFC

POCO X3 NFC è dotato della MIUI 12 basata su Android 10 che contiene numerose funzionalità e ottimizzazioni per ottenere il massimo dall’hardware a disposizione e offrire la migliore esperienza utente. La presenza del display a 120 Hz e di altoparlanti stereo evidenziano l’intenzione di proporsi ad un pubblico attento a multimedialità e gaming a cui è offerta l’ultima versione di Game Turbo 3.0 per ottimizzare le performance durante i giochi e la regolazione dinamica della frequenza di aggiornamento del display, che l’algoritmo DynamicSwitch imposta a 50, 60, 90 o 120 Hz in base all’operazione svolta.

I 50 Hz ad esempio possono aiutare a preservare la batteria durante la lettura mentre i 120 Hz possono fare la differenza durante l’esecuzione di giochi che supportano le alte frequenze di aggiornamento. Il campionamento del touch a 240 Hz invece è il segreto di una risposta ai comandi impartiti col dito più rapida del 33% rispetto alla maggior parte dei flagship” secondo POCO, il che è un vantaggio notevole nei giochi. Lo sono anche gli altoparlanti stereo, con gli speaker superiore e inferiore equivalenti a 4 e 1 centimetri cubi con ampiezza di vibrazione massima di 0,5 millimetri.

POCO X3 NFC vanta accortezze anche in campo fotografico con una serie di funzionalità creative: sei opzioni caleidoscopio, modalità Gold vibes e Cyberpunk, numerosi filtri fotografici, nonché AI Skyscaping 3.0 che presenta nuovi modi fantasiosi per vivacizzare il feed dei social. Per gli appassionati di video, oltre alla possibilità di registrare in 4K, ci sono lo zoom video fluido, il focus peaking e il blocco AE/AF. Per i creativi invece c’è la modalità Vlog.

Peculiare la tecnologia Middle Middle Tab (MMT) utilizzata per la ricarica rapida. Di solito l’energia alle batterie arriva dalla parte inferiore del modulo, quindi vengono riempite dal basso verso l’alto. La tecnologia MMT prevede invece che la batteria riceva la corrente dalla zona centrale in modo da diffonderla simultaneamente nella parte superiore e inferiore del modulo. I vantaggi sono una ricarica più rapida e costante ma capace al tempo stesso di garantire alla batteria minore stress e quindi maggiore longevità rispetto ai layout tradizionali.

Immagini di POCO X3 NFC

Prezzo e uscita di POCO X3 NFC

POCO X3 NFC è disponibile in Italia a partire da giovedì 10 settembre 2020 su mi.com, nei Mi Store e su Amazon. Due le configurazioni previste, 6 GB di RAM e 64 oppure 128 GB di memoria interna: 229,90 euro di listino per la prima, 269,90 euro per la seconda.