OnePlus 3 vs Samsung Galaxy S7 Edge vs Huawei Nexus 6P – Finalmente è arrivato il momento di confrontare il nuovo OnePlus 3 (qui la recensione) con altri smartphone top di gamma del 2016 e non solo, oggi partiamo con una sfida piuttosto interessante: abbiamo messo l’uno contro l’altro il flagship di OnePlus, il top di gamma di Samsung il Galaxy S7 Edge (qui la recensione) e l’attuale portabandiera della serie Nexus, vale a dire Huawei Nexus 6P (qui la recensione).

Di seguito trovate il nostro video confronto, mentre l’articolo vi mette al corrente di maggiori dettagli, troverete inoltre gli scatti delle fotocamere a risoluzione nativa.

Video confronto

Design e Materiali

I tre smartphone protagonisti di questo confronto sono costruiti in maniera sopraffina: c’è attenzione ai dettagli, cura nell’assemblaggio e sensazioni premium che vengono trasmesse al tatto per le tre unità coinvolte.

Samsung Galaxy S7 Edge ha un frame in alluminio e la parte posteriore in vetro, così come quella anteriore sia nella parte anteriore di tipo 2.5d, quindi con una leggera curvatura lungo i bordi. C’è, inoltre, uno schermo curvo, dual edge nella parte anteriore da 5.5 pollici. Insomma S7 Edge è un trionfo di curve, il che unito alla presenza del vetro posteriore lo rende leggermente scivoloso.

OnePlus 3 è completamente in alluminio nella parte posteriore, le linee ricordano inevitabilmente quelle di HTC, ma va bene così: il design è uno dei suoi punti di forza. Anche qui il vetro nella parte anteriore è leggermente curvo e il display da 5.5 pollici. L’ottimizzazione dei bordi è fantastica anche in questo caso, ma il dispositivo risulta comunque leggermente più largo rispetto a S7 Edge, vista l’assenza del vetro curvo. Più sottile e leggero rispetto agli altri due modelli e non è molto scivoloso, probabilmente il migliore per quanto riguarda l’ergonomia.

OnePlus3vsS7EdgevsNexus6P_4

Anche Huawei Nexus 6P è completamente in alluminio, con un inserto in vetro nella parte superiore che lo rende particolare rispetto agli altri due. Leggermente più squadrato se guardato anteriormente, ma il display da 5.7 pollici unito ad un’ottimizzazione dei bordi tutt’altro che buona lo rende molto più grande rispetto a S7 Edge e OnePlus 3. Nonostante ciò le sensazioni in mano sono ottime e l’ergonomia non è male.

Schermi

Galaxy S7 Edge ha un display Super AMOLED da 5.5 pollici dual edge e risoluzione Quad HD, anche per 6P abbiamo una risoluzione QuadHD e tecnologia AMOLED ma display, come detto, da 5.7 pollici, mentre OnePlus 3 è l’unico del lotto con display FullHD da 5.5 pollici, Optic AMOLED.
Siamo di fronte a tre ottimi dispositivi, dal video potrete apprezzare maggiormente le differenze tra i tre pannelli ma in linea generale possiamo sintetizzare il tutto in questo modo: S7 Edge ha ancora il pannello migliore sul mercato, ma OnePlus 3 non è molto distante, nonostante la risoluzione inferiore la resa è ai massimi livelli; Nexus 6P è leggermente indietro soprattutto per quanto riguarda la luminosità, tuttavia anche in questo caso rimaniamo su livelli molto alti.

Software

Nexus 6P ha Android stock, puro, così come l’ha pensato Google: update continui, primi a ricevere le nuove release del robottino verde, insomma tutte cose che chi ama la serie Nexus conosce bene.

Il software dei Nexus lo si ama o lo si odia, spoglio e privo di personalizzazioni, sta all’utente personalizzarlo con applicazioni ed eventualmente avere il pieno controllo attraverso permessi di root e ROM alternative.

OnePlus3vsS7EdgevsNexus6P_2

S7 Edge offre un pacchetto software completo, la Touchwiz fornisce funzioni quali Multiwindows, finestre flottanti, temi e molto altro con una serie di applicazioni installabili dell’azienda che aiutano l’utente meno esperto ad avere già un dispositivo completo alla prima accensione e un ecosistema importante. Di contro, soprattutto questa versione con Exynos, poco si prostra alla personalizzazione mediante root e custom rom.

OnePlus 3 può contare su Oxygen OS, sistema molto simile ad Android Stock per quanto riguarda i menu, l’interfaccia, ma che fornisce una serie di funzioni e possibilità di personalizzazione in più davvero interessanti quali le gesture, i tasti che è possibile modificare a piacimento, il bel launcher di OnePlus e poco altro. Insomma l’ideale per chi vuole un’esperienza simile ad Android Stock ma con qualche implementazione interessante, pur rimando lontani dalla completezza dell’ecosistema Samsung. Anche in questo caso la community e di conseguenza le custom rom sono davvero folte.

Hardware

Samsung Galaxy S7 Edge monta un Octa-Core di Exynos, l’8890, accompagnato da 4GB di Ram LPDDR4, 32 GB o 64GB di memoria interna UFS 2.0 espandibile tramite MicroSD.

Huawei Nexus 6P è della scorsa generazione e monta uno Snapdragon 810 con 3GB di RAM LPPDR4 e 32GB/64 o 128GB di memoria interna non espandibile di tipo eMMC 5.0.

OnePlus 3 ha uno Snapdragon 820 con ben 6GB di RAM LPDDR4 e 64GB di memoria interna UFS 2.0 non espandibile.
Per 6P e OnePlus 3 possiamo contare sull’USB Type C, Quick Charge 3.0 per 6P e Dash Chargning per OnePlus 3. S7 Edge invece ha una MicroUSB 2.0 classica e ricarica rapida di Samsung.

Batteria

OnePlus 3 ha una batteria da circa 3000mAh e tra i dispositivi confrontati è quello con una durata maggiormente costante: riesce a raggiungere sempre le 4 ore di schermo acceso, indipendentenmente dall’ore d’uso, questo perché in standby consuma pochissimo

S7 Edge ha una batteria molto capiente da 3600mAh: dura tra le 4 e le 5 ora e mezza, talvolta anche 6 di display, tutto dipende dallo standby e da quanto ci muoviamo, questo è legato probabilmente a qualche piccolo problema software della touchwiz, che speriamo venga risolto.

La media comunque è piuttosto alta e utilizzando lo smartphone intensamente difficilmente faremo meno di 5 ore.

Nexus 6P ha, infine, una batteria da 3450mAh:  lo schermo in questo caso raggiunge valori compresi tra le 3 e le 4 ore, consuma leggermente di più di OnePlus 3 in standby, ma in media siamo sulle 3 ore e mezza.

Fotocamera

Samsung Galaxy S7 Edge ha un sensore da 12MP, apertura F1.7 e pixel grandi 1.44 micron, Nexus 6P ha una fotocamera da 12.3MP e apertura F2.0 e pixel grandi ben 1.55 micron. OnePlus 3, invece, può contare su un sensore da 16MP, anche qui apertura F2.0 e pixel grandi 1.12 micron.

I numeri sono interessanti fino a un certo punto, come vengono le foto? L’apertura della fotocamera di S7 Edge e la compressione del software la rendono la migliore in ogni condizione, ma andiamo per gradi. Di giorno le differenze non sono così marcate, tutte e tre le fotocamere scattano molto bene, con una maggiore definizione dei dettagli con foto ingrandite da parte di OnePlus 3 e una gamma dinamica leggermente meno naturale di S7 Edge. Su una foto con effetto bokeh si può notare un particolare molto interessante, i contorni alcune volte sono molto meglio definiti nelle foto di S7 Edge rispetto a quella di OnePlus 3 e 6P, dove il software impasta leggermente i bordi e di conseguenza si perde un po’ di profondità. Di giorno, comunque, le foto sono ottime su tutti e tre i dispositivi.

Di notte le differenze si fanno molto più marcate: S7 Edge riesce a catturare molta più luce grazie all’apertura, e la compressione del software a livelli di ISO molto alti è ottima. D’altro canto sia OnePlus 3 che Nexus 6P sono costretti ad alzare ancora di più gli ISO vista l’apertura inferiore, con un conseguente aumento del rumore. Abbiamo provato a scattare la stessa foto anche con Camera FV5 (qui il nostro articolo sulle migliori app fotocamera) su tutti e tre gli smartphone, ed effettivamente su S7 Edge c’è molto più rumore rispetto all’app stock: questo dimostra quanto sia importante il software in questi casi.

In generale, comunque OnePlus 3 tira fuori degli scatti leggermente migliori in notturna rispetto a Nexus 6P, soprattutto quando non siamo perfettamente fermi, anche se talvolta tende a mettere ISO troppo alti, forse si tratta di un bug del software.

Vi consigliamo, comunque, di scaricare le foto a risoluzione nativa dal seguente link.

Conclusioni

One Plus 3 viene venduto ufficialmente a 399 euro sul sito ufficiale One Plus e probabilmente è il migliore per rapporto qualità/prezzo: uno smartphone che fa bene praticamente tutto, senza particolari difetti e molto equilibrato.

Samsung Galaxy S7 Edge si trova online a non meno di 570 euro ed è adatto a chi cerca una fotocamera al top, la migliore attualmente sul mercato. Oltretutto non bisogna dimenticare il design particolare e la batteria migliore rispetto agli altri due dispositivi.

Il prezzo ufficiale di Nexus 6P era decisamente troppo alto al lancio, tuttavia ora può essere acquistato a poco più di 400 euro online su determinati negozi, ed è un ottimo acquisto per tutte quegli utenti amanti della personalizzazione, delle custom rom, ma soprattutto per i puristi Google che cercano sempre di ricevere l’ultima release il prima possibile.

E voi? Quale smartphone preferite tra quelli presenti nel confronto? Ne avete uno, lo vorreste o preferite orientarvi verso altri dispositivi? Fatecelo sapere nei commenti!

Vi lasciamo con le migliori offerte del momento su ogni smartphone di questo confronto.

Samsung Galaxy S7 Edge è disponibile a: 325.00 euro da Amazon.it

Huawei Nexus 6P è disponibile a:

OnePlus 3 è disponibile a 399 euro su OnePlus.net