La serie Galaxy ha segnato il percorso di Samsung nel mercato mobile, anno dopo anno si è guadagnata credibilità portando al grande pubblico prodotti interessanti ed innovativi. Non è stato sempre rose e fiori, soprattutto gli addetti ai lavori e gli appassionati non hanno lesinato critiche, a volte per una personalizzazione di Android troppo pesante,  in altre occasioni per materiali costruttivi non all’altezza o altre ancora per prestazioni sottotono.  Con Galaxy S6 Edge c’è stata una svolta decisa, ma è con lo splendido Samsung Galaxy S7 Edge che trova compimento il percorso iniziato oltre un anno fa. Oggi siamo lieti di presentarvelo nella nostra recensione.

Unboxing di Samsung Galaxy S7 Edge

La confezione è relativamente piccola ma ben curata e completa nel suo contenuto. Oltre al cavetto USB/microUSB 2.0 standard, troviamo un alimentatore da parete con uscita a 5/9V e 1.6/2A, capace di ricaricare S7 Edge in circa 55 min. Sono presenti anche un paio di cuffiette In-ear Fit identiche a quelle già viste lo scorso anno su S6.

Video recensione di Samsung Galaxy S7 Edge

Hardware & Connettività

La versione europea di Galaxy S7 Edge arriva con CPU Exynos 8890, che migliora sotto ogni fronte il processore di Galaxy S6 Edge. Si tratta di un octa core in configurazione bigLITTLE, con 4 core Cortex A53 operanti a 1.586 GHz e 4 core Exynos M1 capaci di operare in tandem a 2.60 GHz, oppure a 2.29 GHz in simultanea per gestire le operazioni più impegnative. Il comparto grafico è affidato alla GPU Mali T880MP12, con una frequenza operativa di 650 MHz. Galaxy  S7 Edge si distingue anche sul fronte della memoria, infatti integra 4GB di RAM LPDDR4 e 32/64 GB di memoria interna di tipo UFS 2.0, dotata di straordinarie performance in lettura/scrittura.

Il chipset supporta lo scambio dati in LTE di Cat 12, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band e bluetooth 4.2. Presente la geolocalizzazione con sistema A-GPS, GLONASS e BDS. Stranamente manca la Radio FM. Sulla parte posteriore è presente il sensore per il rilevamento del battito cardiaco, mentre sul fronte il tasto home ospita anche il lettore di impronte digitali.  Non mancano i classici sensori di luminosità e prossimità, è stato invece eliminato l’emettitore ad infrarossi.

samsung galaxy s7 edge 8

Una caratteristica molto importante di S7 Edge è l’impermeabilità ad acqua e polveri con certificazione IP 68, obiettivo raggiunto senza rinunciare allo slot estraibili per una nano sim e la tanto desiderata espansione di memoria tramite microSD fino a 200GB.

VEDI ANCHE

Parte telefonica e antenne

Galaxy S7 non ci ha stupito in fatto di stabilità del segnale telefonico, ci è capitato spesso di assistere a salti improvvisi e sospetti impuntamenti nello scambio dati nonostante una piena copertura del segnale, tanto che possiamo ipotizzare qualche sorta di bug. Il comportamento anomalo si verifica sotto copertura 3G mentre in 4G non sono emersi problemi di sorta. Questo potrebbe essere un indizio sulla natura software del problema, per cui verosimilmente sarà sufficiente un aggiornamento software. Eccellente il GPS, rapidissimo nel fix e preciso in navigazione, tutto ok anche sul bluetooth 4.2 che ci ha permesso di accoppiare senza esitazione S7 Edge a tutti i nostri dispositivi.

Prestazioni

Non possiamo che sottolineare le solide, stabili e convincenti prestazioni offerte da Galaxy S7 Edge. Il processore è una favola, sempre reattivo e potente quando serve. Non ci avremmo scommesso un centesimo ma la tendenza al surriscaldamento di S6 ed S6 Edge è solo un lontano ricordo, sul nuovo flagship non siamo mai riusciti a far salire la temperatura, anche dopo benchmark o lunghe sessioni di gioco. E’ quasi superfluo sottolineare quanto S7 Edge sia efficace in gaming, dove potremo anche sfruttare “Game Tools”, un assistente che ci permette di ridurre ad icona il gioco, scattare uno screenshot, bloccare i tasti soft touch e addirittura registrare un game play con la nostra figura immortalata dalla fotocamera anteriore.

Ergonomia, Design & Materiali

Siamo al paragrafo forte di Samsung Galaxy S7 Edge, sì perchè la sua vera anima è tutta in un design stupendo: sinuoso ed elegante, raffinato ma giovanile, piacevole da sentire sotto i polpastrelli ed armonioso in tutte le sue forme. La cover posteriore è in vetro con una leggera curvatura sui bordi che va a ricordarci il carattere distintivo del prodotto, ovvero un display curvo dual edge con il plus di curvature 2.5D anche sui lati superiore ed inferiore. Il frame esterno è in allumino e va a sottolineare ancor più tutte le curve di S7 Edge.

samsung galaxy s7 edge 4

Il design però non ha solo una funzione estetica, infatti riesce a migliorare notevolmente un’ergonomia fortemente limitata dalla presenza della doppia curvatura ai bordi del display. Rispetto ad S6 Edge e S6 Edge Plus,  il nuovo arrivato si lascia tenere con una mano senza troppa fatica, non da quella sensazione di spigoli troppo vivi che davano i suoi predecessori. E’ poi particolarmente apprezzabile il fatto che in tasca non dia fastidio e che la dimensione sia un ottimo compromesso tra godibilità dei contenuti e maneggevolezza.

samsung galaxy s7 edge 15

In questa settimana di prova non c’è stata persona alla quale non sia piaciuto sul lato estetico, è un piccolo concentrato di design e tecnologia ed è molto facile innamorarsene.

Display e multimedia

Samsung Galaxy S7 Edge è dotato di un favoloso display QHD da 5,5 pollici con doppia curvatura sui bordi. Samsung è riuscita ancora a migliorare la già ottima qualità della generazione precedente di top di gamma. L’unità è fantastica sotto ogni fronte, a partire da colori brillanti ma non eccessivamente sparati, neri profondi e angoli di visuale prossimi ai 180 gradi. La luminosità è eccellente anche sotto la luce del sole e l’impressione è quella di avere un foglio di carta stampato sul display.

samsung galaxy s7 edge 13

Sul fronte audio abbiamo un altoparlante mono, potente e abbastanza qualitativo, senza però raggiungere i livelli di un audio stereo come quello apprezzato su Huawei Nexus 6P o Motorola Moto X Style.

samsung galaxy s7 edge 3

Fotocamera

Il comparto fotografico di Samsung Galaxy S7 Edge e Galaxy S7 l’abbiamo analizzato nei giorni scorsi in un focus dedicato che potete ritrovare a questo indirizzo: Samsung Galaxy S7 Edge e S7: il nostro focus sulla fotocamera. Procederemo dunque in questa sede con un sunto sulla qualità.

samsung galaxy s7 edge 10

La fotocamera principale adotta un sensore Sony IMX 260 da 12.2 megapixel di dimensioni di 6,69 mm x 5,55 mm in formato 4:3, ospita pixel di 1,4 µm . Minor risoluzione rispetto al passato ma pixel più grandi e maggior capacità di catturare la luce. L’apertura focale è ampia, F/1.7 e permette di realizzare foto di alta qualità anche al buio. Tutto ciò non sarebbe comunque possibile senza altri due componenti fondamentali, ovvero la stabilizzazione ottica e il sistema di autofocus dual pixel, che rende attivo ogni pixel nel rilevamento di fase.

La fotocamera frontale invece è un sensore Samsung da 5 megapixel che ci ha lasciati un po’ perplessi negli scatti notturni. Buoni invece i selfie di giorno.
I video sono di buona qualità anche se abbiamo evidenziato un eccessivo effetto rolling shutter quando registriamo in 4K, condizione nella quale non è attiva la stabilizzazione digitale ma solo quella ottica.

Batteria & Autonomia

La batteria installata a bordo di S7 Edge è da ben 3600 mAh, una capacità incredibile rispetto alle dimensioni relativamente ridotte del prodotto. Nella prova sul campo non ci ha delusi ma non è comunque riuscito ad impressionare per durata. In una settimana di test è stato difficile riuscire a capire fino in fondo quali erano le potenzialità in fatto di autonomia, tanto che abbiamo ottenuto risultati discordanti a seconda dell’utilizzo che ne abbiamo fatto.

Mediamente siamo sempre riusciti ad arrivare a sera inoltrata sia con utilizzo medio che con utilizzo molto intenso, ciò che influisce di più sui consumi è il collegamento alla rete dati quando siamo in movimento. Spostandoci spesso in città la batteria scende velocemente e dovremo fare ricorso al risparmio energetico per riuscire a passare le 4h di display, anche con utilizzo blando. Mentre se staremo spesso collegati ad una rete WiFi potremo superare agevolmente le 5h di display acceso con utilizzo medio e addirittura le 6 ore con una giornata stress.

Software

Samsung Galaxy S7 Edge arriva con Android 6.0.1 Marshmallow e personalizzazione TouchWiz. Si tratta di un software molto ricco di funzionalità, che nel contempo lascia all’utente un buono spazio di manovra per adattare l’esperienza di utilizzo alle proprie esigenze. Abbiamo analizzato nei dettagli il software nell’articolo: Focus software di Galaxy S7 che vi consigliamo di leggere per maggiori dettagli. Vi proponiamo a seguire anche il video realizzato da Emanuele:

La differenza con Galaxy S7 sta tutta nelle funzionalità dedicate alla doppia curvatura dello schermo. Edge Panel permette di abilitare pannelli rapidi attivabili tramite swipe dall’esterno verso l’interno, agendo su un trigger personalizzabile nelle dimensioni, posizione e trasparenza. I pannelli più interessanti sono quelli dedicati alle app recenti, ai contatti frequenti e alla suite di strumenti, quali righello e bussola. Per il resto non abbiamo travato particolarmente utili le schede dedicate a notizie, meteo o calendario, così come gli altri elementi scaricabili dallo store Samsung.

Un’altra funzionalità è chiamata Feed Tag Edge e permette di visualizzare alcune informazioni su una delle aree curve. Il display dovrà essere spento e con un doppio swipe attiveremo la modalità Edge. Potremo scegliere tra alcuni pannelli preinstallati e scaricarne di nuovi, anche in questo caso non abbiamo trovato veramente spendibile la feature nella vita quotidiana. In alcune situazioni potrebbe tornare utile la visualizzazione delle notifiche, ma la presenza del display always on rende meno significativo l’utilizzo di tag edge.

Terza funzione legata allo schermo curvo è rappresentata dalle notifiche attive, che accenderanno la porzione curva del display quando il device si trova appoggiato sulla faccia anteriore. Al ricevimento di una chiamata ci basterà semplicemente sollevare il device per rispondere.

E’ possibile attivare anche una modalità notturna, che visualizzerà un piccolo orologio ai bordi dello schermo, con una luminosità molto bassa. Ideale per utilizzare Galaxy S7 Edge come sveglia.

In conclusione

Samsung Galaxy S7 Edge è senza alcun dubbio un prodotto ben riuscito e il suo particolare design lo pone sul mercato come una soluzione unica. L’aspetto estetico è una solo una delle frecce al suo arco, perchè dietro ai materiali premium si celano completezza ed affidabilità da primo della classe. Galaxy S7 Edge non è uno smartphone perfetto ma è certamente un punto di riferimento con il quale dovranno scontrarsi i device di fascia alta per il 2016.

samsung galaxy s7 edge 7

Migliori offerte sul web per Samsung Galaxy S7 Edge:

Pagella

9.8
Display
8.2
Ergonomia
10
Hardware
9.5
Software
8.3
Batteria
9.6
Fotocamera
7.8
Qualità/prezzo
10
Materiali
8
Audio
9.8
Esperienza Utente
9.4