Samsung Pay è un servizio di pagamento compatibile con smartphone e smartwatch Samsung Ha fatto il suo debutto in Corea del Sud nel lontano agosto 2015 e pian piano si è affacciato su altri Paesi, toccando l’Europa e quindi anche l’Italia, nel mese di marzo 2018. Secondo i vertici della casa sudcoreana, Samsung Pay non è un metodo di pagamento alternativo, ma una digitalizzazione di un sistema di pagamento interno al sistema bancario. Non vengono richieste tasse di ingresso né ai consumatori né alle banche partner per usufruire di un servizio che ha l’obiettivo di offrire un’esperienza semplice e comoda da utilizzare.

Che cos’è e come funziona Samsung Pay

Samsung Pay è un servizio per i pagamenti elettronici che consente di fare acquisti nei negozi fisici dotati di un normale POS con NFC, i pagamenti tramite tecnologia MST non sono più compatibili. Per il pagamento è necessario associare carte di credito, di debito e/o prepagate, a patto che risultino del circuito bancario compatibile e che siano emessi da una delle banche supportate (paragrafo più in basso).

Come si attiva? Basta scaricare l’app Samsung Pay dal Google Play Store (o dal Samsung Galaxy Apps; link per il download in fondo), registrarsi con l’account Samsung (creandone uno se già non lo avete), aggiungere una carta inquadrandola con la fotocamera (o inserendo manualmente i dati) e seguire le semplici istruzioni fornite a schermo. L’app dispone anche di una sezione dedicata alle carte fedeltà, nella quale è possibile aggiungere le tessere di supermercati e negozi, senza doversi preoccupare di portarsele dietro fisicamente. In questo modo si può anche accedere alle tante promozioni dedicate agli utenti Samsung Pay.

Samsung Pay consente di effettuare pagamenti con lo smartphone Samsung in maniera semplice e sicura con un semplice gesto: nel caso di POS NFC basta aprire l’app e appoggiare il dispositivo. E per quanto riguarda i pagamenti tramite smartwatch, basta avvicinare l’orologio compatibile al terminale di pagamento per completare l’acquisto.

Dispositivi compatibili con Samsung Pay

Il servizio Samsung Pay è disponibile solo sui device compatibili commercializzati da Samsung Electronics Italia, che siano smartphone o smartwatch. In particolare, nel momento in cui scriviamo, stiamo parlando dei seguenti telefoni supportati: Samsung Galaxy S10, S10+, S10e, S10 5G, Samsung Galaxy Note 10, Note 10+, Note 10+ 5G, Note 9 e Note 8, i Galaxy S9 e entrambi gli S8 e gli S7 con S6 edge+ incluso, i Galaxy A20e, A30s, A40, A50, A70, A80, A9, A8, A7 2018, A6, A6+, A5 2017 e 2016, J6+ e j4+

Per quanto riguarda invece gli smartwatch compatibili, Samsung Pay è supportato da Samsung Galaxy Watch Active, Watch Active 2, Galaxy Watch e Galaxy Gear, S3 Frontier e S3 Classic/Sport. La lista è in continuo aggiornamento, e se volete rimanere informati al riguardo vi consigliamo di dare un’occhiata al capitoletto relativo che potete trovare qui.

Negozi, siti e app compatibili con Samsung Pay

Samsung Pay può essere utilizzato praticamente in qualunque negozio fisico dotato di un POS, che sia un supermercato, un bar, un ristorante, un esercizio commerciale di qualsiasi tipo e così via. Anche all’estero è possibile utilizzare Samsung Pay, ma questo è un fattore che dipende esclusivamente dalla carta di credito o di debito associata al servizio. È presente anche la funzionalità “Trasporti pubblici”, che vi consente di utilizzare questo metodo di pagamento per effettuare transazioni rapide sui tornelli abilitati ai pagamenti contactless, laddove presenti.

Banche e carte compatibili con Samsung Pay

Samsung Pay è compatibile con carte di credito, di debito o prepagate del circuito Visa, e MasterCard emesse dalle banche partner, ossia Banca Mediolanum, BNL, CheBanca!, Hello bank!, Intesa SanPaolo, UniCredit, Nexi, Banco di Sardegna, Bper: Banca, Carta BCC, Findomestic, Ubi Banca e Volksbank.

Come riporta il sito Samsung Pay, per i clienti BNL, Hello bank! e CartaBCC partecipano per ora solo le carte Mastercard e le carte di debito Maestro, mentre per i clienti delle banche del Gruppo BPER possono partecipare solo le carte di credito; esclusivamente carte di debito invece per i clienti Findomestic. Per maggiori informazioni e novità vi rimandiamo al sito ufficiale di Samsung Pay.


Sicurezza di Samsung Pay

Samsung Pay garantisce la sicurezza dei dati e delle transazioni in tre modi:

  • identificazione tramite impronta digitale, scansione dell’iride o PIN;
  • tokenizzazione dei dati della carta di pagamento, che in questo modo non compaiono mai nelle transazioni e non vengono memorizzati sul dispositivo;
  • protezione dei dati tramite piattaforma Samsung Knox, integrata nello smartphone.

Proprio per quest’ultimo punto, per utilizzare Samsung Pay lo smartphone non deve essere stato sbloccato o manipolato: Samsung Knox può infatti disabilitare permanentemente Samsung Pay su un dispositivo compromesso al fine di proteggere le informazioni di pagamento dell’utente. E se il dispositivo viene rubato, l’utente può in ogni caso utilizzare il servizio proprietario “Trova dispositivo personale” per bloccare Samsung Pay tramite disabilitazione remota.

Android app sul Google Play