Gboard alias Google Keyboard è la tanto premiata e apprezzata tastiera del colosso di Mountain View, che si mette a disposizione come strumento ideale per la digitazione del testo, per l’immissione di caratteri speciali anche di altri linguaggi e alfabeti, per la composizione vocale attraverso la funzione voice-to-text ossia il dettato e per tutte le funzioni extra come GIF, adesivi e emoji, in continuo aggiornamento. Scopriamo tutte le informazioni su questa applicazione con le caratteristiche e funzionalità principali, come si può usare, come si scarica gratuitamente e installa in modo facile.

Caratteristiche e funzioni di Gboard

La funzione principale, nemmeno a dirlo, è naturalmente quella dell’immissione del testo in modo pratico e veloce con varie possibili vie: la più classica è quella della tastiera completa virtuale QWERTY, ma si può sfruttare anche una versione ridotta (in buona parte delle lingue) così come lo swipe che – senza soluzione di continuità – consente di poter scrivere toccando le varie lettere che compongono la parola in modo più naturale (ma non tutti gli utenti lo apprezzano o si abituano).  Assai comoda la funzione dettato per poter conversare col cellulare che tradurrà poi in testo la voce, anche se spesso con risultati non proprio accuratissimi.

Le lingue supportate sono tantissime e in continua crescita, ecco l’elenco: Afrikaans, amarico, arabo, assamese, azero, bavarese, bengalese, bhojpuri, birmano, cebuano, chhattisgarhi, cinese (mandarino, cantonese e altre varianti), chittagonian, ceco, deccan, olandese, inglese, filippino, francese, tedesco, greco, gujarati, hausa, hindi, igbo, indonesiano, italiano, giapponese, giavanese, kannada, khmer, coreano, curdo, magahi, maithili, malese, malayalam, marathi, nepalese, sotho del nord, odia, pashto, persiano, polacco, portoghese, punjabi, rumeno, russo, saraiki, sindhi, singalese, somalo, sotho del sud, spagnolo, sundanese, swahili, tamil, telugu, tailandese, tswana, turco, ucraino, urdu, uzbeco, vietnamita, xhosa, yoruba, zulu e altre.

C’è anche la scrittura a mano libera che è molto comoda anche e soprattutto per lingue con alfabeti a ideogrammi. Tra le funzioni collaterali c’è la vasta varietà di GIF ed emoji per infarcire il testo e una doppia integrazione con altri servizi di casa. Ad esempio Google Traduttore per tradurre cosa si sta scrivendo in tempo reale oppure Ricerca su Google per ricavare preziose informazioni. Tra le ultime novità c’è la digitazione multilingua che evita di continuare a fare uno switch tra i vari idiomi, visto che dizionario e suggerimenti seguiranno l’utente.

Come funziona Gboard

Il funzionamento di Gboard è quanto di più semplice possa esistere dato che parliamo di una tastiera, ad ogni modo Google è riuscita a inglobare tutte le tante feature in un’interfaccia pulita e gradevole. La tastiera non è un’app a se stante ma si integra ogni dove e quando serve immettere un testo.

Le funzioni possono dipendere dalla lingua impostata. Di default, le lettere sono ordinate su tre righe con il microfono dell’immissione vocale in alto a destra e subito vicino le opzioni. Facendo tap sui tre puntini affiancati si può cambiare tema, ridurre la tastiera per la digitazione a una sola mano, modificare il testo, tradurre o staccare la tastiera dal fondo.

Il tasto ingranaggio apre le impostazioni per impostare/scaricare lingue, aprire le preferenze, tema, opzioni di correzione di testo (per gli automatismi, soprattutto), digitazione a scorrimento, digitazione vocale, dizionario, ricerca, avanzate e per la valutazione. Tornando nella maschera, al centro c’è l’icona per prendere appunti in Gboard (si deve attivare), le GIF, gli adesivi e la ricerca su Google. In basso il mappamondo cambia la lingua mentre l’icona emoji apre le faccine.

Dispositivi compatibili con Gboard

Gboard è naturalmente predisposta a bordo di ogni smartphone e tablet Android già al momento della prima accensione, ma si può e si deve aggiornarla per portarla all’ultima versione rilasciata.

Scaricare e installare Gboard

Sempre pre-installata sugli smartphone Android, questa app fondamentale, che fa da vera ossatura del sistema, si può scaricare dal mercato di Google Play Store in due modi o cliccando / facendo tap sul badge in basso in questa pagina oppure aprendo Play Store, cercando il nome dalla barra superiore, aprendo la scheda e facendo tap su Installa. Dopo pochi secondi è pronto all’uso.

Android app sul Google Play