Samsung Galaxy A55 è sempre più vicino al lancio, previsto per l’11 marzo alle ore 10 italiane, ma le indiscrezioni sembrano non volersi fermare qui sebbene il modello, insieme al fratello A35, si sia reso protagonista di numerose fughe d’informazioni grazie alle quali conosciamo le specifiche tecniche, immagini dal vivo, tutte le colorazioni e molto altro.

Nelle scorse ore, infatti, un paio di rivenditori europei di telefonia avrebbero pubblicato erroneamente una recensione del prossimo Samsung Galaxy A55 in cui vengono messi in evidenza i pregi del dispositivo, la bontà della qualità costruttiva nonché delle prestazioni dello smartphone grazie ai risultati di alcuni popolari test di benchmark. Scendiamo nel dettaglio.

Samsung Galaxy A55 è stato già recensito, arrivano segnali positivi da CPU e GPU

La recensione in questione è in lingua russa e attualmente è reperibile solo sulla piattaforma cinese di streaming video Bilibili e offre numerosi dettagli sul prossimo smartphone del colosso coreano.

Innanzitutto, per nulla a sorpresa vista la mole di leak emersa nelle scorse settimane, vengono confermate le specifiche tecniche del dispositivo il quale, in breve, può contare su uno schermo AMOLED da 6,6 pollici (con protezione Gorilla Glass Victus+) a risoluzione Full-HD+ con luminosità di picco di 1650 nit, e sul SoC Exynos 1480, che a quanto pare potrà essere affiancato fino a 12 GB di RAM nel modello più completo.

L’aspetto più interessante della recensione riguarda i test di benchmark realizzati nel video attraverso i quali si attesta la superiorità del chip Exynos 1480 di Samsung rispetto al Qualcomm Snapdragon 778G del 2021; una nota da poco ma che viene confermata ancora di più dai risultati dei test AnTuTu e Geekbench che hanno eclissato le prestazioni del modello precedente di un buon 20% riportando, su Geekbench, uno score di 1161 in single-core e 3398 in multi-core.

Peraltro, segnaliamo le ottime prestazioni in termini di gestione delle temperature della CPU che, nonostante il pesante carico di lavoro rappresentato dai test, non ha mai diminuito in maniera evidente le proprie prestazioni riuscendo a non incappare nel thermal throttling.

Segnali incoraggianti anche dalla GPU, la Xclipse 530, una soluzione custom realizzata da Samsung e AMD con l’architettura grafica RDNA 2 di quest’ultima, che ha fatto registrare risultati superiori di oltre il 30% (3994) rispetto alla GPU Mali G68 del Galaxy A54.

La nuova Xclipse 530 può sfoggiare, inoltre, un incremento del 167% nelle prestazioni della NPU (Neural Processing Unit), unità adibita all’esecuzione di algoritmi di intelligenza artificiale on-device.

Un rivenditore belga conferma, per sbaglio, le specifiche tecniche complete

Proprio nelle scorse ore un rivenditore belga ha erroneamente (o forse no?) messo in elenco il prossimo Samsung Galaxy A55 con tanto di specifiche tecniche complete e immagini ufficiali.

Confermate, pertanto, le informazioni di cui sopra su CPU e GPU così come le restanti caratteristiche tecniche del dispositivo a partire dal display (specifiche elencate sopra) e dal comparto fotografico così composto: fotocamera anteriore da 32 megapixel mentre sulla parte posteriore dovremmo trovare una tripla fotocamera con un sensore primario da 50 megapixel (OIS e apertura f/1.8), accompagnato da un sensore ultra grandangolare da 12 megapixel (f/2.2) e da un sensore macro da 5 megapixel (f/2.4).

Tra le altre caratteristiche non mancano varie opzioni per quanto riguarda la connettività (USB Type-C 2.0, Wi-Fi 6 AX, Bluetooth 5.3, NFC, A-GPS, GLONASS, BeiDou, Galileo, QZSS), una batteria da 5000 mAh, scocca con certificazione IP67 e dimensioni pari a 161,1 x 77,4 x 8,2 mm, un peso di 213 grammi e, lato software, l’interfaccia One UI 6.1 basata su Android 14.

In tal senso, proprio nella giornata di ieri è arrivata la conferma in merito al supporto software per Samsung Galaxy A55 e A35 i quali riceveranno quattro aggiornamenti Android e cinque anni di patch di sicurezza, e dovrebbero dunque arrivare fino ad Android 18. Sebbene i rumor ipotizzassero diversamente, si tratta di una mossa comprensibile e legittima in quanto i sette anni di aggiornamenti Samsung sembrerebbero ormai un’esclusiva della fascia di prezzo più alta come la famiglia Galaxy S24 e i prossimi smartphone della serie Z Flip e Z Fold.

In conclusione, grazie all’enorme mole di indiscrezioni siamo in grado di delineare un quadro completo del prossimo Samsung Galaxy A55 fatta eccezione per i prezzi, unica vera incognita a venire svelata in sede di presentazione.

Dunque, appuntamento all’11 marzo per il lancio ufficiale di Samsung Galaxy A55 e Galaxy A35, in attesa di nuove indiscrezioni o recensioni dell’ultimissima ora.

In copertina Samsung Galaxy A54 5G

Potrebbe interessarti anche: Dal telefono-orologio a Galaxy Ring: Samsung ripercorre la storia dei suoi wearable

Infine, vi ricordiamo che per restare aggiornati su tutte le novità, potete seguirci anche sul nostro canale WhatsApp ufficiale.