La tastiera Gboard è indubbiamente una delle migliori tastiere Android, predefinita sui dispositivi Google Pixel e sulla maggior parte dei dispositivi Android, ma apprezzatissima anche dagli utenti della mela morsicata, grazie alla miriade di funzioni in grado di offrire.

Essa si caratterizza anche per la flessibilità guadagnata di recente che le consente di essere utilizzata comodamente anche sui dispositivi pieghevoli, un settore che, come saprete, sta vivendo un periodo d’oro per via del contributo di colossi come Samsung grazie ai nuovi Galaxy Z Fold5 e Z Flip5, quello di brand come OPPO e, soprattutto, il lancio del Google Pixel Fold che dovrebbe aiutare l’intero settore a raggiungere nuove vette soprattutto per quanto concerne l’ottimizzazione delle applicazioni per il form factor pieghevole.

Adesso la tastiera si appresta ad accogliere una nuova funzione che promette di migliorare l’ergonomia e l’esperienza di digitazione proprio su questi dispositivi, scopriamone i dettagli.

Gboard vuole rendere la digitazione sui pieghevoli più precisa

Proprio per venire incontro alle richieste degli utenti dei foldable, Gboard offre da ormai circa un anno una modalità in split view che, come suggerisce il nome, divide la tastiera in due sezioni per una migliore ergonomia soprattutto sugli schermi pieghevoli aperti.

La modalità in questione duplica due tasti, ovvero la G e la V, sia per questioni di digitazione che di mera simmetria tra i tasti ma questo spesso può portare ad alcuni errori accidentali in fase di scrittura; un problema che non è passato inosservato tra gli sviluppatori di Gboard: ebbene, dopo alcuni errori di digitazione causati da questa duplicazione, la tastiera inizierà a mostrare un prompt che suggerirà agli utenti la rimozione dei tasti duplicati grazie alla disattivazione di un toggle nelle impostazioni dell’applicazione.

È possibile raggiungere la funzione seguendo il percorso Impostazioni Gboard > Preferenze > Layout > Split Layout to include duplicate keys.

Il restante layout dei tasti rimarrà invariato con la barra spaziatrice presente lungo tutto il corpo della tastiera, i tasti delle due sezioni saranno comunque suddivisi in modo omogeneo ed equidistanti tra loro al fine di non compromettere l’esperienza di digitazione con la rimozioni dei tasti G e V.

Peraltro, la nuova funzione di Gboard sarà presente per impostazione predefinita sul nuovo Samsung Galaxy Z Fold5 consentendo ai suoi fortunati possessori di godere immediatamente dei benefici in termini di ergonomia e precisione nella digitazione.

L’aggiornamento in merito dovrebbe essere in fase di rilascio su tutti i tablet e dispositivi pieghevoli benché non sia stata rivelata la versione di riferimento né le tempistiche; pertanto qualora voleste verificare di averlo ricevuto – o semplicemente aggiornare l’app all’ultima versione disponibile sul Google Play Store – potrete farlo dal badge presente qui sotto.

Forse ti sei perso: Quante offerte nel Play Store: decine di applicazioni gratis e in sconto oggiGoogle sperimenta una navigazione migliorata per il Play Store