Come da previsioni e in pieno rispetto della tabella di marcia, Google ha reso disponibile agli sviluppatori la beta 1 di Android 13 per tutti gli smartphone della famiglia Google Pixel che supportano la prossima versione del sistema operativo.

Dopo le due Developer Preview, la prima arrivata nel mese di febbraio e la seconda arrivata nel mese di marzo, lo sviluppo di Android 13 entra in una nuova fase.

Android 13: arriva la beta 1 per gli sviluppatori

Come anticipato in apertura, Android 13 entra nella seconda fase dello sviluppo, quella delle versioni beta del prossimo sistema operativo: la prima (di quattro) beta è disponibile a tutti gli sviluppatori in possesso di uno smartphone Google Pixel compatibile (dal Pixel 4 in poi).

L’annuncio del rilascio arriva tramite un post sul blog ufficiale degli sviluppatori di Android, dove si cerca di mantenere alto l’hype verso le novità che il colosso di Mountain View condividerà in occasione del Google I/O 2022, in programma per l’11 e il 12 maggio prossimi.

La beta 1 di Android 13 porta con sé tutte le novità introdotte con le due precedenti Developer Preview e mostra progressi costanti nel perfezionamento delle funzionalità e della stabilità del sistema operativo.

Tra le novità ulteriori introdotte con la prima beta, rientrano nuove autorizzazioni relative all’accesso ai file multimediali, miglioramenti alle API per l’instradamento dell’audio e molto altro.

Le novitĂ  della beta 1

La lista delle novitĂ  introdotte con la beta 1 non sembra molto corposa ma, memori di quanto accaduto con le Developer Preview (i link con le novitĂ  sono riportati qui sotto), siamo sicuri che verrĂ  fuori molto altro nei prossimi giorni.

NovitĂ  della Developer Preview 1NovitĂ  della Developer Preview 2Altre NovitĂ  della Developer Preview 2

Di seguito, ricapitoliamo in breve cosa porta di nuovo la beta 1 di Android 13, un aggiornamento focalizzato su privacy e sicurezza, che vanno ad aggiungersi, come giĂ  detto in precedenza, a tutte le altre novitĂ  giĂ  introdotte con le Developer Preview:

  • Autorizzazioni specifiche per l’accesso ai file multimediali
    Il sistema non chiederà più l’accesso a tutte le tipologie di file multimediali: grazie al nuovo set di autorizzazioni, le richieste potranno essere circoscritte ad una specifica tipologia di file multimediali, ad esempio solo i file audio, come mostrato nell’immagine seguente.

Android 13 beta 1 accesso ai file multimediali

  • Migliore segnalazione degli errori in Keystore e KeyMint
    Per le applicazioni che generano chiavi (di sicurezza), Keystore e KeyMint forniscono indicazioni sugli errori piĂą dettagliate e accurate.
  • Nuove API per l’instradamento dell’audio
    Per aiutare le app multimediali a identificare come verrà instradato l’audio, sono state aggiunte nuove API di instradamento nella classe AudioManager.

    • Tramite la nuova API getAudioDevicesForAttributes() sarĂ  possibile recuperare l’elenco dei dispositivi sui quali sarĂ  possibile riprodurre l’audio.
    • Tramite l’API getDirectProfilesForAttributes() il sistema capirĂ  se il flusso audio può essere riprodotto direttamente.

Il team di sviluppo di Android esorta, inoltre, gli sviluppatori delle applicazioni ad aggiornare le proprie app per renderle compatibili con Android 13.

Per conoscere tutti i dettagli sul nuovo aggiornamento, vi rimandiamo alla pagina dedicata all’aggiornamento, pubblicata sul blog degli sviluppatori di Android e raggiungibile tramite il link sottostante.

La Beta 1 per Android 13 è ora disponibile – Android Developers

Quando arriverĂ  Android 13?

In accordo con la tabella di marcia divulgata dalla stessa Google, Android 13 verrà rilasciato ufficialmente nel Q3 del 2022, dopo due Developer Preview (step già superati) e quattro beta (con la prima beta rilasciata adesso). La prossima versione del sistema operativo dovrebbe raggiungere la maturità in termini di stabilità solo con la terza beta, prevista per il mese di giugno del 2022: una volta raggiunta la stabilità, verranno finalizzate le API (livello 33, dal momento che Android 12L ha le API di livello 32) per SDK e NDK e i comportamenti di sistema relativi alle app.

Android 13 Timeline dopo la Beta 1

Android 13, lato Google, è disponibile in anteprima agli sviluppatori su Pixel 4, Pixel 4 XL, Pixel 4a, Pixel 4a 5G, Pixel 5, Pixel 5a, Pixel 6 e Pixel 6 Pro. Inoltre, può essere installato su PC, tramite l’emulatore per Android, o su dispositivi compatibili con Project Treble tramite un’immagine di sistema generica.

Con l’avvento della Beta 1  è stato aperto il programma Android Beta, tramite il quale è possibile iscriversi (con uno smartphne Pixel tra quelli compatibili) e installare l’aggiornamento via etere senza ricorrere all’installazione manuale; per farlo, basterĂ  visitare la pagina ufficiale del programma.

Non perderti: Recensione Google Pixel 6 – Recensione Google Pixel 6 Pro