La variante Pro dell’imminente POCO X3 appare in un’immagine promozionale, mentre Xiaomi sembra prepararsi a lanciare un nuovo smartphone 5G di fascia media.

POCO X3 Pro appare in un’immagine promozionale

Ieri POCO ha avviato una campagna promozionale per POCO X3 NFC e il poster che ha rivelato i dettagli della campagna menzionava POCO X3 Pro, quindi sembra che potrebbe esserci più di una variante di questo smartphone.

La pubblicazione cinese ITHome ha condiviso l’immagine promozionale dove si legge che coloro che partecipano alla campagna avranno la possibilità di vincere lo smartphone POCO X3 Pro.

L’immagine promozionale è già stata sostituita con una in cui è riportato che il vincitore riceverà uno smartphone POCO X3 NFC, quindi non è chiaro se la variante Pro di POCO X3 esista davvero o se si sia trattato semplicemente di un errore.

POCO non ha condiviso alcun dettaglio sulle specifiche di POCO X3 Pro, quindi non ci resta che aspettare lunedì 7 settembre 2020, quando avremo modo di scoprire tutto su POCO X3, uno smartphone che Xiaomi definisce di “pura sostanza” e del quale abbiamo recentemente svelato i render e le specifiche tecniche.

Offerta

Poco F6, 8GB+256GB, Nero

Snapdragon® 8s Gen 3, Display AMOLED 120Hz, Ricarica Turbo 90W

389€ invece di 449€
-13%

Redmi Note 10 con MediaTek Dimensity 820

Un nuovo smartphone Xiaomi con numero di modello M2007J22C è stato approvato per l’accesso alla rete e potrebbe trattarsi del prossimo smartphone Redmi Note 10.

Il dispositivo dovrebbe integrare il SoC MediaTek Dimensity 820, lo stesso chipset che alimenta la gamma Redmi 10X, e disporre di 8 GB di RAM e Android 10 preinstallato.

E’ lecito aspettarsi che Redmi Note 10 sarà accompagnato anche da una variante Pro che dovrebbe offrire un display ad alta frequenza di aggiornamento, supporto NFC e altro. Sebbene non siano noti molti dettagli su questi dispositivi, la serie Redmi Note 10 dovrebbe essere lanciata in Cina a un prezzo attorno ai 1.000 yuan, corrispondenti a circa 123 euro.

Da non perdere: Migliori smartphone Android: la classifica di settembre 2020