Huawei P Smart 2019, uno dei piĂą recenti smartphone di fascia media nati dalle fabbriche di Shenzen, sta iniziando a ricevere proprio in queste ore un nuovo aggiornamento software decisamente corposo che porta in dote la nuova EMUI 9.1 e le patch di sicurezza relative al mese di luglio 2019.

Come potete vedere dagli screenshot riportati qui sotto, il nuovo aggiornamento presenta dimensioni di ben 3,07 GB, insomma è un update che vi conviene scaricare quando siete sotto Wi-Fi, introduce la versione software 9.1.0.262(C432E8R1P12) e, a differenza del precedente aggiornamento mensile, questa volta il changelog è decisamente piĂą dettagliato. Per farla breve, insieme alla EMUI 9.1, la piĂą recente versione disponibile dell’interfaccia proprietaria di Huawei i cui contenuti vi abbiamo illustrato nella nostra pagina tag dedicata, troviamo le patch di sicurezza mensili di luglio 2019. Quanto alle novitĂ  per i singoli ambiti, ci sono ottimizzazioni dell’interfaccia, che vanno da effetti e colori dello schermo (si parla di una fluiditĂ  migliorata) alle Impostazioni semplificate, fino alle vibrazioni aptiche e alle videochiamate in entrata, ora personalizzabili per i propri contatti.

Lo smartphone, per chi l’avesse dimenticato, presenta una dotazione tecnica da classico medio di gamma. Dispone infatti di un display IPS LCD da 6,21 con risoluzione FullHD+ (2340 x 1080 pixel) e rapporto di forma di 19,5:9, di un SoC HiSilicon Kirin 710 e di 3 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile tramite schede microSD fino a un massimo di 512 GB. Il comparto fotografico si compone di una doppia fotocamera posteriore, con sensore principale da 13 megapixel con autofocus e apertura f/2.2 e un secondario da 2 megapixel per la profondità di campo, e di una singola anteriore dedicata ai selfie e al riconoscimento facciale fa affidamento su un sensore da 8 megapixel a fuoco fisso. Lato connettività ci sono dual SIM ibrido, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, dual 4G VoLTE, il Bluetooth 4.2, radio FM, NFC, porta per il jack audio da 3,5 mm e un comparto di sensori satellitare completo formato da GPS, GLONASS, A-GPS e BDS. La porta purtroppo è ancora una microUSB e la batteria è da 3.400 mAh. Non manca un classico sensore di impronte posteriore. Per maggiori dettagli date un’occhiata alla nostra recensione completa.

Vai a: Recensione Huawei P Smart 2019

Grazie a Michele Girardi per la segnalazione