Durante la presentazione della EMUI 10 Huawei ci aveva mostrato le novità che aveva inserito all’interno della sua nuova personalizzazione basata su Android 10. Fra tutte le feature mostrate, la modalità multi-schermo è quella che ha attirato maggiormente l’attenzione degli utenti, merito dell’elevate interoperabilità garantita dall’uso di uno smartphone Huawei e dei MateBook.

Per rinfrescarvi rapidamente le idee, la modalità multi-schermo di Huawei permette di collegare rapidamente il proprio smartphone al notebook – tramite codice QR o attraverso la funzione di auto-discovery – ed iniziare a scambiare rapidamente file, testi o di effettuare il mirroring dello smartphone direttamente sul desktop del MateBook.

Huawei quest’oggi annuncia ufficialmente che il multi-schermo sarà attivo sui nuovi Huawei Mate 30, Huawei Mate 30 Pro e Huawei Mate 30 RS Porsche Design. I notebook supportati sono invece il MateBook X, MateBook X Pro, MateBook 13, MateBook 14 e MateBook D 2018.

Infine vi ricordiamo che la funzionalità multi-schermo arriverà anche per questi altri smartphone Huawei:

Fa specie notare l’assenza del Huawei P20, ma molto probabilmente il Kirin 970 è visto da Huawei come una limitazione hardware troppo grande rispetto al Kirin 980 presente invece sulla gamma P30.

Vai a: recensione Huawei Mate 30 Pro