Fra i più noti servizi di pagamento elettronici c’è PayPal, un colosso a stelle e strisce che veste i panni di intermediario, o meglio, di servizio che ci permette di effettuare transazioni online in modo semplice, immediato e soprattutto sicuro. Fra le sue funzioni principali c’è lo scambio di denaro fra amici o il pagamento di acquisti online fra privati o meno, il tutto sotto la protezione di un sistema che fa della sicurezza il suo punto di forza. Ma bando alle ciance e scopriamo in dettaglio tutto quello che c’è da sapere su PayPal.

Che cos’è e come funziona PayPal

PayPal è un servizio che funge da intermediario fra chi vende e chi acquista, per farla semplice. Detta altrimenti, si tratta di un sistema di pagamenti elettronici che offre servizi di trasferimento di denaro in forma digitale. Gli utenti con PayPal possono effettuare e ricevere pagamenti, vendere e acquistare prodotti e inviare o richiedere denaro con l’intermediazione dell’omonimo servizio.

Sì ma come funziona PayPal? Ebbene, per prima cosa bisogna aprire un conto, è gratis e necessita soltanto di un paio di dati. È possibile aprirne uno dall’app oppure direttamente sul sito web. Poi sta a voi decidere se aprire un Conto Personale o un Conto Business (la versione destinata alle aziende che ha il plus di accettare pagamenti e inviare fatture ai clienti). Come di consueto sono necessarie le vostre informazioni personali comprensive di numero di telefono e indirizzo e-mail, sorta di codice identificativo del conto. Per terminare l’opera bisogna ovviamente collegare una carta di credito o di debito o un conto bancario, operazione che vi contraddistinguerà come utenti verificati, nonché titolari del conto.

Così, ora potete utilizzare appieno le funzioni di PayPal come pagare gli acquisti online nei siti web che accettano questa forma di pagamento: vi basta inserire e-mail e password per eseguire la transazione. Per inviare o richiedere denaro dovete invece passare necessariamente dall’app o dal sito web del servizio. E se putacaso vogliate fare una colletta con i vostri amici, potete utilizzare la funzione Money Box, una sorta di salvadanaio con il quale raccogliere denaro insieme agli amici per qualsiasi cosa vogliate fare. Della questione sicurezza e reclami ne parliamo in un capitoletto a parte.

Dispositivi compatibili con PayPal

Qualsiasi dispositivo dotato di una connessione è compatibile con PayPal. Su smartphone e tablet con Android o iOS ci sono le applicazioni dedicate (link per il download in fondo), ben fatte e piuttosto semplici da utilizzare. Per tutti gli altri dispositivi, PC o tablet magari vecchiotti c’è pur sempre il sito web, sede di controllo dove è possibile eseguire qualsiasi operazione vogliamo.

Negozi, siti e app compatibili con PayPal

PayPal può essere utilizzati in qualsiasi negozio online che ne supporti il protocollo. A partire da eBay, ad oggi la stragrande maggioranza degli e-commerce consente di pagare con PayPal, una scorciatoia che fra l’altro permette di risparmiare un bel po’ di tempo dacché basta inserire e-mail e password relativi per abilitare la transazione. A cadenza variabile PayPal offre inoltre varie promozioni che consentono di risparmiare qualcosina su determinati negozi e aziende convenzionate con la società stessa. A tal proposito c’è una sezione apposita in cui dare un’occhiata e, putacaso abbiate dato il consenso per ricevere offerte e promozioni di PayPal, un catalogo con le offerte aggiornate ve lo ritroverete direttamente nella vostra casella e-mail.

Fra gli altri servizi, PayPal grazie all’accordo con SisalPay consente inoltre di pagare le multe, le bollette e i tributi. E putacaso vogliate gestire i servizi della pubblica amministrazione, PayPal vi consente di pagare anche cose come le tasse scolastiche e universitarie, i bolli auto e moto, le tasse sui rifiuti, i ticket sanitari e altro ancora. Basta andare sul sito dell’ente su cui effettuare il pagamento e selezionare fra le opzioni PayPal come servizio dedicato. Inoltre, la recente unione di PayPal e Google Pay ne ha ampliato parecchio le possibilità di utilizzo.

Banche e carte compatibili con PayPal

PayPal è compatibile con le principali banche e carte di credito/debito. Sono accettate le carte MasterCard, Maestro, Visa, Visa Electron, Aura, American Express e Discover. L’importante è che chi crea il conto PayPal sia titolare della carta o del conto bancario. Non sono accettate le carte elettroniche e le carte di credito estere. Per maggiori informazioni vi consigliamo comunque di consultare la pagina web dedicata.

Sicurezza e reclami di PayPal

La sicurezza per PayPal è una questione fondamentale, uno degli argomenti che stanno dietro al suo successo. Fra le politiche dell’azienda spiccano la protezione per gli acquisti, che tutela l’acquirente in caso di mancata ricezione dell’articolo acquistato o nel caso in cui la descrizione del venditore non corrisponda a realtà. In questi casi PayPal può rimborsare l’intero importo corrisposto. Oltre a questo è garantito un sistema di protezione dalle frodi, il che vuol dire che PayPal monitora le varie transazioni per prevenire frodi, furti di identità ed e-mail di phishing.

Fare un reclamo è semplicissimo, basta scegliere l’opzione relativa dalla propria cronologia e seguire le varie indicazioni presenti. Per qualsiasi problema PayPal offre un valido servizio d’assistenza specificatamente ideato per intervenire e dare consulenza sia per quanto riguarda gli acquisti, sia per le vendite, chiaramente.

E qualora vogliate fare un reclamo formale a PayPal c’è pur sempre modo di contattare un sistema dedicato che l’azienda mette a disposizione. Basta andare nella pagina “Aiuto e contatti”, cliccare sull’opzione “Reclami formali e feedback” e scegliere fra uno dei tanti argomenti relativi. Fatto questo per concludere la pratica è necessario inviare un’e-mail con tutti i dati richiesti affinché PayPal possa prendere in carico la questione.

Android app sul Google Play