La nuova versione dell’app Google Home presenta un design molto più semplice e pulito. Al posto di quattro schede, ora ci sono solo due sezioni centrali del client associato per la gestione della casa tramite Google Assistant. Google Home 2.15 prepara inoltre il supporto per Nest Wifi, la migrazione Google Wifi e le impostazioni di Google Stadia.

Google Home con “Feed” centralizzato

La scheda Home mostra le scorciatoie rapide per spegnere le luci, chiamare Home, avviare le routine e altro e c’è un nuovo pulsante Media che elenca tutti i file audio o video attivi con controlli ridisegnati attraverso una nuova interfaccia basata su schede, ognuna delle quali riporta l’app relativa con i consueti controlli.

La copertina e i dettagli del brano presentano uno sfondo sfocato e un pulsante rapido interrompere, inoltre ci sono anche i controlli per il volume e la sincronizzazione dell’audio con altri dispositivi.

Più in basso è disponibile lo stesso elenco di stanze e tutti i dispositivi Google Assistant, incluso Nest Wifi in arrivo la prossima settimana ed è possibile vedere tutti i dispositivi connessi nella rete, eseguire test di velocità e altro, come l’app Google Wifi. Nell’angolo in alto a destra è presente l’immagine del profilo, mentre un’icona in alto a sinistra consente di aggiungere nuovi dispositivi.

La funzione di selezione della nuova app Google Home è rappresentata dalla scheda Feed che contiene il riepilogo della casa ed evidenzia gli eventi importanti, come le notifiche e gli avvisi di sicurezza, inoltre mostrerà clip audio o video, nonché suggerimenti come la creazione di una rete Wi-Fi ospite. Le sezioni includono Scopri, che fornisce suggerimenti sul dispositivo, ed Eventi prioritari.

E’ disponibile anche una funzione Cronologia home accessibile dal collegamento Impostazioni nella parte inferiore delle preferenze che offre la possibilità di filtrare gli eventi accaduti per dispositivo o avviso. Questa riprogettazione arriverà su iOS nei prossimi giorni ed è in roll out su Android ma per un numero meno ampio di utenti.

Google Stadia

Nel codice contenuto nella versione 2.15 dell’app Google Home sono presenti alcune stringhe che si riferiscono al prossimo servizio di streaming di giochi di Google. Sotto le impostazioni di Google / Nest Wifi ci sarà un’opzione per ottimizzare il traffico di gioco di Google Stadia che potrebbe dare la priorità alle connessioni Stadia su qualsiasi dispositivo su cui è in uso il servizio, oppure quando viene utilizzato un Chromecast per Stadia.

I dispositivi Chromecast possono abilitare automaticamente la modalità di gioco della TV quando Stadia è attivo per ottenere un gameplay più fluido. Google Home 2.15 è in roll out tramite il Play Store.

Android app sul Google Play