A una settimana dal lancio dei Galaxy S10, Samsung ha presentato uno smartphone di fascia media davvero interessante. Si chiama Samsung Galaxy M30 ed è il terzo fratello della nuova serie dei Galaxy M nata in India il 28 gennaio cogli altri due membri del nucleo: Galaxy M10 e M20. Rispetto a questi ultimi M30 è superiore e ha dalla sua parecchie caratteristiche che lo rendono piuttosto interessante. Il suo display da 6,4 pollici Super AMOLED, la tripla fotocamera posteriore e una batteria gigantesca da ben 5.000 mAh potrebbero bastare come assaggio? Entriamo in merito allora con tutti i dettagli.

Caratteristiche tecniche di Samsung Galaxy M30

Samsung Galaxy M30 è lo smartphone più interessante della nuova serie dei Galaxy M lanciata in India da Samsung nelle prime settimane del 2019. L’attacco ai colossi che al momento dominano la fascia media (Huawei/HONOR e Xiaomi?) il produttore sudcoreano lo sferra innanzitutto con la sua arma migliore, un bel display Super AMOLED Infinity-U da ben 6,4 pollici con risoluzione FullHD+ (2340 x 1080 pixel), rapporto di forma 19,5:9 e notch a goccia. Si nasconde sotto di lui il SoC proprietario Exynos 7904 con un processore octa core a 14 nm (2 da 1,8 GHz e 6 da 1,6 GHz) e una GPU Mali-G71. Lato memorie, a seconda delle configurazioni troviamo 4 o 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna espandibile tramite schede microSD fino a 512 GB.

Di prim’ordine il comparto fotografico, almeno sulla carta. Sono ben tre i sensori posteriori presenti in un particolarmente ispirato modulo verticale: il principale è da 13 megapixel con apertura f/1.9, mentre il secondario grandangolare con apertura f/2.2 è da 5 megapixel come il terzo, dedicato alla profondità di campo.

Passiamo così al comparto sensori e connettività, area in cui Samsung Galaxy M30 si dimostra più che all’altezza, come un po’ dappertutto d’altronde. Oltre alle presenze tutt’altro che scontate della presa jack audio da 3,5 mm e della radio FM, c’è il Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, 4G VoLTE, Bluetooth 5.0, dual SIM, GPS + GLONASS, una USB di tipo C, il Dolby Atmos e un sensore per le impronte digitali montato posteriormente, fra le altre cose. Menzione d’onore finale per la batteria che ha una capacità di ben 5.000 mAh per un’autonoma superlativa.

Design di Samsung Galaxy M30

Pur discostandosi dagli altri due membri della famiglia dei Galaxy M per una forma differente di notch, in tal caso a goccia piuttosto che a V, è facile individuarne una linea stilistica comune. Frontalmente le cornici sono ridotte all’osso, fuorché per il mento inferiore. Dietro, al di là del numero delle fotocamere, lo stile è lo stesso: modulo a semaforo in alto a sinistra con il flash appena più in basso e sensore per le impronte digitali centrale di forma ovale. Che le dimensioni siano generose lo si evince poi dal display importante da 6,4 pollici; comunque queste sono le cifre raggiunte da Samsung grazie a una buona ottimizzazione: 159 mm di altezza, 75,1 mm di larghezza e 8,4 mm di spessore.

Software e funzioni di Samsung Galaxy M30

Ristagna Android 8.1 Oreo su Samsung Galaxy M30, purtroppo, nonostante il colosso sudcoreano abbia promesso prontamente un arrivo imminente (entro qualche mese dal lancio) di Android 9 Pie e della tanto apprezzata Samsung One UI. Comunque, al momento della commercializzazione c’è la Samsung Experience 9.5, personalizzazione grafica di cui abbiamo parlato in lungo e in largo in un nostro video focus che in questo caso dispone dello sblocco facciale, fra le altre cose.

Immagini di Samsung Galaxy M30

Prezzo e uscita di Samsung Galaxy M30

Samsung Galaxy M30 è disponibile in India dal 7 marzo 2019, nelle colorazioni Gradiation Blue e Gradiation Black, al prezzo di 14.990 rupie (185 euro circa) nella versione 4 – 64 GB e 17.990 rupie nella 6 – 128 GB (220 euro circa), prezzi convertiti in euro che si intendono rilevati il giorno della presentazione, il 27 febbraio 2019. Al momento non ci sono tuttavia informazioni su un’eventuale commercializzazione europea, ma vi terremo aggiornati.