google translate chineseGoogle Traduttore per Android è uno degli strumenti più performanti e completi per poter convertire al volo parole e frasi da praticamente qualsiasi linguaggio grazie a una lista sempre più estesa di idiomi supportati. Se qualche anno fa le traduzioni potevano scatenare ilarità e sorrisetti per la loro inefficacia e inaffidabilità, il software si è notevolmente migliorato consentendo davvero di tornare utile quando si viaggia, quando si legge o quando si conversa con qualcuno che non parla una lingua che conosciamo.

L’applicazione ufficiale per il sistema operativo del robottino verde è diventato così uno strumento formidabile che può dare il meglio di sé grazie all’azione combinata di un database sempre più prestante e alla collaborazione degli utenti stessi che, in questi anni, hanno contribuito a correggere e calibrare meglio le traduzioni.

Scopriamo come funziona nel dettaglio l’applicazione per poter diventare cittadini del mondo e abbattere (non del tutto, ma in buona parte) le barriere linguistiche. Il servizio è solo uno dei tanti facenti parti del grosso parco app di Google come Gmail, Google Foto, Google Calendar e Google Drive per citarne alcuni.

Che cos’è Google Traduttore per Android

Google Traduttore per Android è un software che si occupa appunto di tradurre da linguaggio a linguaggio con grande facilità grazie a un sistema che va a migliorarsi col tempo grazie non soltanto al lavoro degli sviluppatori che migliorano a livello di semantica e di comprensione della frase, ma anche al contributo degli utenti stessi che possono correggere e segnalare traduzioni poco fedeli e utili.

Così come tanti altri traduttori, anche quello di Google punta alla massima semplicità dunque l’interfaccia per l’accesso alle funzionalità che man mano si sono sempre più progredite con non più soltanto la modalità da testo a testo, ma anche decifrando la voce e le immagini con scritte.

Lista di lingue supportate da Google Traduttore

Google Traduttore è capace di tradurre moltissime lingue, banalmente dall’italiano all’inglese e viceversa a conversioni più complesse come dall’italiano al cinese e così via. La lista delle lingue supportate è la seguente: Afrikaans, Albanese, Amarico, Arabo, Armeno, Azero, Basco, Bengalese, Bielorusso, Birmano, Bosniaco, Bulgaro, Catalano, Cebuano, Ceco, Chichewa, Cinese (semplificato), Cinese (tradizionale), Coreano, Corso, Creolo haitiano, Croato, Curdo (kurmanji), Danese, Ebraico, Esperanto, Estone, Filippino, Finlandese, Francese, Frisone, Gaelico scozzese, Galiziano, Gallese, Georgiano, Giapponese, Giavanese, Greco, Gujarati, Hausa, Hawaiano, Hindi, Hmong, Igbo, Indonesiano, Inglese, Irlandese, Islandese, Italiano, Kannada, Kazako, Khmer, Kirghiso, Lao, Latino, Lettone, Lituano, Lussemburghese, Macedone, Malayalam, Malese, Malgascio, Maltese, Maori, Marathi, Mongolo, Nepalese, Norvegese, Olandese, Pashto, Persiano, Polacco, Portoghese, Punjabi, Rumeno, Russo, Samoano, Serbo, Sesotho, Shona, Sindhi, Singalese, Slovacco, Sloveno, Somalo, Spagnolo, Sundanese, Svedese, Swahili, Tagiko, Tailandese, Tamil, Tedesco, Telugu, Turco, Ucraino, Ungherese, Urdu, Uzbeco, Vietnamita, Xhosa, Yiddish, Yoruba, Zulu.

Come scaricare e installare Google Traduttore sullo smartphone

Si deve scaricare naturalmente dal Google Play Store (link al Play Store) ossia dallo negozio di applicazioni ufficiali per effettuare il download gratis del programma sul proprio dispositivo in pochi secondi. La procedura è presto detta: si apre Google Play, si fa tap sulla lente di ingrandimento, si cerca “Traduttore di Google” e, dalla scheda, tap su Installa. Una volta installato si può configurare e si possono scaricare anche i pacchetti aggiuntivi.

Le funzionalità di Google Traduttore per Android

Quali sono le funzionalità supportate da Google Traduttore? Le abbiamo sistemate in un pratico elenco:

  • Traduzione da testo a testo: aperto a 103 lingue (al momento della stesura dell’articolo), si scrive o incolla in uno dei due campi il testo;
  • Traduzione da voce: aperto anche qui a 103 lingue (al momento della stesura dell’articolo), si fa tap sull’icona del microfono e si parla;
  • Traduzione con la fotocamera: si dovrà avere connessione attiva, si clicca sull’icona della macchina fotografica e si inquadra un testo che verrà automaticamente riconosciuto e tradotto oppure si può caricare una foto scattata in precedenza pescandola dalla galleria;
  • Modalità conversazione per una sorta di traduzione simultanea bidirezionale per ora supportata in 32 lingue, basta cliccare sull’icona dei due microfoni;
  • Scrittura a mano libera per disegnare le lettere dell’alfabeto e lasciare al sistema riconoscerle e tradurle, basta fare tap sull’apposita icona sulla home dell’app;
  • Tocca per tradurre: si copia il testo e si può avviare immediatamente il comando di traduzione sfruttando l’app ad esempio sul browser mentre si naviga;
  • Traduzione offline: ci sono (al momento della stesura) 59 lingue con pacchetti pronti al download per poter tradurre anche senza connessione attiva. Si clicca sul menu hamburger in alto a sinistra e si fa tap su Traduzione Offline, si sceglie la lingua e si procede a scaricare il file, consigliamo sotto Wi-Fi per non usare troppi dati;
  • Frasi preferite si trova sempre dal menu hamburger, sono quelle che si possono salvare per poterle tradurre in qualsiasi lingua;

Nelle impostazioni ci sono configurazioni supplementari come ad esempio la velocità operativa che può essere normale, lenta o più lenta; la regione geografica di appartenenza; l’input vocale per bloccare parole offensive e per attivare l’output vocale, infine utilizzo dati per attivare/disattivare opzioni che potrebbero influire sul proprio pacchetto di GB.

Se vuoi saperne di più, dai un occhio alla nostra lista di 12 trucchi per usare al meglio Google Traduttore.