Recensione Nokia 8 – Il brand finlandese, sotto la guida di HMD Global, ha mantenuto le promesse e ha portato sul mercato entro l’autunno il suo flagship: Nokia 8. Qualità costruttiva, Pure Android e fotocamere Zeiss sono i cavalli di battaglia di questo smartphone che indubbiamente non avrà vita facile dopo un anno di lanci importanti che ha visto molti protagonisti sotto i riflettori.

Riuscirà il primo top di gamma di casa HMD a ritagliarsi la sua piccola fetta di torta? Scoprite se ha le giuste carte da giocarsi nella nostra recensione di Nokia 8.

Confezione di Nokia 8

All’interno della confezione di Nokia 8 sono presenti il caricabatterie con tecnologica Quick Charge 3.0, che permette una ricarica rapida dello smartphone (50% in circa 30 minuti), un cavo USB Type-C e un paio di cuffie in-ear auricolari a marchio Nokia di discreta fattura.

Video recensione di Nokia 8

Hardware & Connettività

Come ogni top di gamma che si rispetti anche Nokia 8 può vantare caratteristiche tecniche da primo della classe. Il “motore” del dispositivo è composto dal SoC Qualcomm Snapdragon 835 con CPU octa-core, con quattro core a 2.45 GHz e quattro core a 1.9 GHz, GPU Adreno 540 e 4 GB di RAM.

La memoria interna è da 64 GB espandibile tramite MicroSD di cui circa 13 GB sono occupati dal sistema. Di conseguenza la memoria a disposizione dell’utente è di circa 51GB.

Lato connettività è uno smartphone completo: LTE fino a 450 Mbps in download e 50 Mbps in upload, WiFi 802.11 b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, NFC e non manca il GPS/GLONASS per la geo-localizzazione. Disponibile in alcuni mercati la variante Dual-SIM ma quello da noi testato è single SIM.
Lo smartphone ha un comportamento standard per quanto riguarda la ricezione, molto simile a LG G6 ma non eccelle come ad esempio HTC U11 e Samsung Galaxy S8.

Sul fronte, subito sotto al display da 5.3 pollici, sono presenti due tasti soft-touch retro-illuminati per la funzione “Indietro” e “Multitasking” mentre al centro è posizionato il sensore di impronte digitali che funziona anche da tasto Home. Il riconoscimento dell’impronta è rapido ma la ri-accensione con sblocco ha un leggero ritardo, probabilmente risolvibile con un aggiornamento software.

VEDI ANCHE

Redmi 8

Ergonomia, Design & Materiali

Nokia 8 pesa 160 grammi e misura 151.5 x 73.7 x 7.9 mm; il suo corpo è un mono-scocca in alluminio sottoposto a ben 40 lavorazioni per raggiungere un risultato di pregio e consistenza. Il Touch&Feel a primo impatto è molto gradevole: il suo spessore ridotto fino a 4 mm nella parte inferiore e l’equilibrio generale del suo peso fanno percepire una qualità elevata e una costruzione curata.

Se però nulla si può dire di negativo sulla costruzione, diverso è il discorso sul design: a metà tra l’anonimo e il già visto, soprattutto il fronte dove l’unico dettaglio che si salva è l’iconico logo NOKIA in alto a destra.

Bocciati invece la vibrazione e i tasti Power e del volume. Mentre la prima risulta troppo secca e caratteristica dei prodotti di fascia bassa, i secondi hanno un feedback duro e utilizzare la scorciatoia rapida di apertura della fotocamera attraverso un doppio click del pulsante Power risulta quasi impossibile.

Display, Audio & Multimedia

Sul fronte abbiamo un display con formato classico 16:9 che misura 5.3 pollici con tecnologia IPS LCD e risoluzione QHD ovvero 2560 x 1440 pixel. La qualità del pannello è di alto livello, paragonabile ai migliori LCD utilizzati da HTC sui suoi flagship con una resa cromatica e una saturazione di ottimo livello e una luminosità elevata per una buona visibilità anche sotto al sole.

Non manca poi l’iconica Glance Screen ovvero “l’always on display” di Nokia che mostra informazioni circa chiamate, sms, email, data, orario e batteria residua a schermo spento. Utile sì ma che su un LCD non rende (come già visto su altri prodotti come LG G6).

Spostandoci sul comparto audio invece una delle caratteristiche chiave di Nokia 8 è Nokia OZO, un avanzato sistema che combina hardware e software per una resa audio nei video senza eguali.
Grazie a 3 microfoni (disposti uno posteriormente, uno lateralmente e uno frontalmente) e un algoritmo software molto avanzato, nei video (utilizzando cuffie o un impianto stereo surround) sarà godibile un audio multi-direzionale capace di risultati sorprendenti.

Meno sorprendenti sono invece la capsula auricolare e l’altoparlante di sistema: il volume di entrambi è alto ma i toni taglienti e con poca presenza di bassi, da rivedere.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Nokia 8 è composto da un doppio sensore Sony IMX258 da 13 megapixel, uno con filtro RGB e l’altro in bianco e nero, soluzione che abbiamo già visto su dispositivi come Huawei P10 e Mate 9. Sul retro poi fa il suo ritorno il brand Zeiss, che per chi ha qualche primavera in più sulle spalle riporta alla mente un importante accostamento col brand finlandese. Doppio flash LED a diversa tonalità di colore e laser autofocus completano un’altra delle caratteristiche chiave del top di gamma Nokia. La fotocamera frontale invece è da 13 megapixel con autofocus.

Sia la fotocamera posteriore che quella frontale possono registrare video fino alla risoluzione 4K mentre al momento non vi è la possibilità di registrare in FullHD a 60 fps.

Analizzando gli scatti realizzati possiamo con assoluta certezza affermare che ci troviamo di fronte ad una delle migliori implementazioni di questo 2017. Non siamo ai livelli di Samsung Galaxy S8 o HTC U11 per fare un confronto ma ci troviamo quasi al livello di LG G6 con cui condivide lo stesso sensore fotografico.

Panoramiche e macro di giorno permettono ovviamente a Nokia 8 di esprimere tutte le sue capacità fotografiche ma anche di notte i risultati sono gradevoli. Rimangono da limare alcune aberrazioni di troppo e in questo senso ci aspettiamo degli aggiornamenti dell’app fotocamera (soprattutto a livello estetico che risulta antiquata, poco chiara e poco gradevole).

Parliamo invece di Bothie. La possibilità di utilizzare entrambe le fotocamere (quella frontale e quella posteriore) per realizzare un’unica foto non è di certo una novità, anzi. Mentre molti brand hanno deciso di abbandonare col tempo questa funzionalità Nokia fa “all-in” spingendo molto questa caratteristica accessibile semplicemente nell’app fotocamera. Il risultato è divertente ma al momento molto basilare, speriamo che Nokia voglia svilupparla in futuro con nuovi effetti e personalizzazioni.

Batteria & Autonomia

Nokia 8 può contare su una batteria da 3090 mAh, un valore in media molto simile agli altri top di gamma sul mercato. La differenza però in questo caso la fa il software, parsimonioso nei consumi che pur facendo girare un display QHD e un processore come lo Snapdragon 835 permette di raggiungere circa 5 ore di schermo acceso. Ovviamente dipende dall’utilizzo e una sessione prolungata con la fotocamera farà scendere più velocemente il livello della batteria ma parliamo comunque di risultati leggermente sopra la media.

Software

La terza e ultima caratteristica chiave su cui HMD Global punta molto è il software: Android Pure. A bordo troviamo Android 7.1.1 Nougat e nel momento in cui scriviamo questa recensione ha già ricevuto le patch di Settembre 2017. HMD Global infatti non è al momento intenzionata a personalizzare l’interfaccia grafica dei propri smartphone e preferisce la strada di Android puro per portare aggiornamenti rapidi ed efficaci (secondo gli ultimi rumor Android 8.0 Oreo dovrebbe essere in dirittura di arrivo).

Non a caso non abbiamo molto da dire su questo comparto: le uniche differenze rispetto ad Android Stock sono l’applicazione fotocamera, molto scarna e da rivedere dal punto di vista estetico ma capace di scatti di qualità, e le impostazioni sulla Glance Screen dove è possibile decidere di visualizzare l’orario, le chiamate perse, gli sms, le mail e la data.

In generale il software gira in maniera fluida, solo qualche sporadico lag e qualche tentennamento iniziale con applicazioni molto pesanti, nessuna criticità però da rilevare al riguardo.

Le applicazioni Google Stock completano poi il pacchetto aggiungendo poche ma importanti funzionalità tipicamente da ufficio.

In conclusione

Nokia 8 è il primo importante banco di prova per HMD Global, che ricordiamo essere il licenziatario ufficiale del brand Nokia sui dispositivi Smartphone e Tablet. Il risultato è un buon prodotto di fascia alta ma che non eccelle come ci si potrebbe aspettare da un brand storico. Ciò su cui bisogna riflettere però è che non parliamo della stessa Nokia di alcuni anni fa con un bagaglio di esperienze ricco bensì di una startup con l’obiettivo di mantenere alto il nome della casa finlandese.

Nokia 8 riflette pienamente questo concetto mostrando tante potenzialità e cura nella realizzazione ma nel contempo alcuni difetti minori di gioventù. A suo favore gioca però il prezzo di listino: 599 Euro, che lo posiziona come uno dei top di gamma più economici del mercato.

Nokia 8 è tuttavia già disponibile online con qualche offerta il che lo rende ancor più appetibile. Vi ha convinto?

Altre offerte

Pagella

8.3
Display
7.8
Ergonomia
9
Hardware
8.0
Software
8.5
Batteria
8.5
Fotocamera
8.0
Qualità/prezzo
9.0
Materiali
7.7
Audio
8.5
Esperienza Utente
8.6