Nel mare di software sviluppati e offerti dal colosso di Mountain View ai propri utenti c’è anche Google Chrome, il popolare browser, uno dei più apprezzati e utilizzati, riceve particolari attenzioni da parte dell’azienda e del team di sviluppatori dedicato al fine di implementare migliorie e nuove funzionalità sia nella versione desktop del browser che in quella mobile.

Di recente, tanto per fare qualche esempio, abbiamo visto come Google sia al lavoro per portare la sincronizzazione dei gruppi di schede su Android, come abbia introdotto la possibilità di forzare la modalità scura su tutti i siti, come sia in arrivo una funzione in grado di mettere ordine tra le tante schede aperte nel browser, o ancora come nel prossimo futuro la Modalità incognito del software tutelerà realmente la privacy degli utenti.

Offerta

LG OLED 55'', 4K, Serie B3 2023

Processore α7 Gen6, AI Super Upscaling, Dolby Vision, Dolby Atmos, 2 HDMI 2.1 @@48Gbps, VRR, ThinQ AI, Wi-Fi, webOS 23

826€ invece di 979€
-16%

Lo sviluppo del browser in questione procede per vari canali, da Canary a quello Beta fino ad arrivare alla versione stabile; quest’oggi vediamo insieme le ultime novità individuate nella versione Chrome 125 per i due canali appena menzionati.

Ecco tutte le novità di Google Chrome 125

Che siate soliti utilizzare Chrome sullo smartphone o in ambito desktop, vi sarete sicuramente accorti di come l’azienda implementi ciclicamente varie migliorie e aggiustamenti a diversi aspetti e funzionalità del browser; tutte queste modifiche passano per i canali di sviluppo prima di diventare disponibili per tutti gli utenti, così che la società possa eventualmente apportare tutte le correzioni del caso alle nuove funzionalità. Vediamo dunque insieme le ultime novità individuate in Chrome 125.

Google modifica l’aspetto della Nuova scheda su Android

Partiamo con la prima novità individuata nella versione Android del celebre software, in Chrome 125 Google sembra intenzionato a riprogettare leggermente l’aspetto della Nuova scheda: come potete notare dalle immagini poco sotto, potete vedere nella parte superiore la barra degli indirizzi e poco sotto, i siti web visitati di recente nel classico carosello; di conseguenza viene dedicato più spazio alla sezione del feed Discover e degli Interessi, categorie tra le quali ci si può spostare grazie ai nuovi appositi pulsanti.

 

Chrome per Android riceve novità per i gruppi di schede

Già da qualche tempo Big G ha introdotto in Chrome la possibilità di creare dei gruppi di schede, funzionalità utile per mantenere le schede del browser in ordine, i gruppi di schede sono già disponibili sia nella versione desktop che in quella mobile, ma quest’ultima vanta meno caratteristiche. Tuttavia, nella versione 125 di Chrome Canary, è stata individuata una novità proprio per i gruppi di schede.

Come potete notare dal video qui sopra, creando un nuovo gruppo di schede su Android appare una nuova casella che permette all’utente di rinominare il gruppo di schede e di assegnargli un colore. Al momento la funzione sembra disponibile in fase di test solo per alcuni utenti, tanto che nemmeno noi in redazione riusciamo a visualizzarla né nella versione Beta di Chrome 125 né nel canale Canary.

Chrome 125 riceve una nuova animazione per il pannello laterale sul desktop

Se siete soliti utilizzare la versione desktop di Google Chrome avrete sicuramente presente il pannello laterale del browser, quel luogo da cui è possibile accedere rapidamente alla ricerca, ai segnalibri, alla modalità di lettura e altro ancora; nell’ultima versione del canale Canary sembra che Google abbia deciso di rendere la componente in questione maggiormente integrata con il resto dell’interfaccia, modificando l’animazione che viene visualizzata quando si apre o si chiude il pannello, come potete notare dal video qui sotto condiviso su X.

Maggiore privacy e protezione dal dirottamento del mouse e della tastiera

Il colosso di mountain View sta testando nuovi controlli per la privacy nella versione desktop di Chrome 125, nello specifico sono stati aggiunti controlli nel pannello delle autorizzazioni del sito permettendo all’utente di decidere se i siti web possono bloccare la tastiera o il puntatore del mouse, così da complicare la vita a eventuali malintenzionati intenti a prendere il controllo di un dispositivo.

Lo scorrimento diventa più accessibile in Chrome 125

Per tutti quegli utenti che preferiscono muoversi in un sito web con l’ausilio della tastiera anziché utilizzare il mouse, Google sta testando nuove opzioni sull’accessibilità, rendendo possibile scorrere la maggior parte degli scroller presenti nei siti web con il tasto Tab; c’è solo un avvertimento fornito dalla stessa Google, ovvero “Questo comportamento è abilitato solo se lo scroller non contiene alcun figlio focalizzabile da tastiera. Questa logica è necessaria per non causare regressioni per elementi focalizzabili esistenti che potrebbero esistere all’interno di uno scroller come <textarea>“.

Maggiore sicurezza su Windows

Siamo tutti pienamente consapevoli dell’importanza della sicurezza in un software come Chrome che viene utilizzato quotidianamente per espletare le più svariate mansioni, per questo motivo Google ha deciso di aumentare ulteriormente la sicurezza del proprio browser su Windows, inserendo il servizio di rete sul sistema operativo del colosso di Redmond in una sandbox (il servizio di rete era già un processo a sé stante, ma la nuova modifica rende più difficile inserire codice di terze parti).

Iniziano i lavori per la chiusura automatica delle schede in Chrome per Android

La maggior parte degli utilizzatori di Chrome su smartphone ha probabilmente decine di schede aperte non utilizzate, ci sono software della concorrenza che provvedono con apposite opzioni a chiudere in automatico le schede per conto dell’utente e sembra che finalmente Google si sia decisa a portare una funzione simile anche su Android.

La nuova funzionalità Android Tab Declutter chiuderà automaticamente le schede dopo che è trascorso un determinato periodo di tempo, tuttavia la funzione è ancora nelle fasi iniziale del suo sviluppo, l’eventuale attivazione del relativo flag infatti (chrome://flags/#android-tab-declutter) per il momento non fornisce alcun cambiamento evidente, bisognerà attendere qualche tempo affinché venga implementata.

Offerta

Poco F6, 8GB+256GB, Nero

Snapdragon® 8s Gen 3, Display AMOLED 120Hz, Ricarica Turbo 90W

389€ invece di 449€
-13%

Come provare le ultime novità di Chrome

Come abbiamo visto, le novità sopra elencate provengono principalmente dai canali Beta e Canary del celebre browser, per quanto l’ultima versione menzionata sia sconsigliabile per l’utente comune (visto che non è stabile e può presentare vari problemi a malfunzionamenti), alcuni di voi potrebbero voler testare con mano prima degli altri le novità in sviluppo da parte di Google. Qualora foste interessati alla versione Beta di Chrome, sarà sufficiente seguire questo link per procedere all’installazione della versione desktop, mentre per l’applicazione mobile potete utilizzare il badge sottostante che vi permetterà di scaricare il software direttamente dal Play Store.