Durante il Mobile World Congress abbiamo la possibilità di scoprire non solo diversi prodotti presentati ufficialmente e pronti per la vendita (come HONOR Magic6 Pro, Xiaomi 14 e 14 Ultra o OnePlus Watch 2), ma anche di dare uno sguardo più da vicino a dispositivi molto particolari: tra questi spicca senza dubbio il nuovo smartphone Motorola con Adaptive Display, un concept che abbiamo iniziato a scoprire lo scorso ottobre e che ora abbiamo visto dal vivo.

Motorola mostra lo smartphone con Adaptive Display: si può piegare a piacimento

Motorola continua a investire nella tecnologia e nei dispositivi con schermi flessibili. Il nuovo dispositivo è sostanzialmente uno smartphone Android classico (se lo si guarda frontalmente), con una peculiarità davvero intrigante: si può piegare completamente grazie allo schermo adattivo, che la casa alata chiama Adaptive Display, fino ad arrivare addirittura ad arrotolarsi intorno al polso per migliorare la portabilità in certe situazioni. In questo modo si può trasformare in una sorta di bracciale smart, in grado di sfruttare l’ampio display pOLED a risoluzione Full-HD+.

L’idea di Motorola risulta interessante, anche se allo stato attuale costituisce tuttora un prototipo: il dispositivo è infatti piuttosto pesante e soprattutto del tutto privo di fotocamere posteriori. Questo perché la back cover è in tessuto, per non dar fastidio al contatto con la pelle. Quando in posizione orizzontale, il display da 6,9 pollici può offrire un’esperienza Android completa, come quella di qualsiasi altro smartphone, mentre in posizione verticale può essere posizionato in diversi modi, ad esempio arrotolato oppure piazzato su una superficie senza la necessità di un supporto.

Naturalmente l’interfaccia si adatta in base al formato dello schermo, come possiamo vedere nella nostra breve anteprima qui sopra. Trattandosi ancora di un concept, per il momento non sono stati svelati dettagli riguardanti l’effettivo possibile lancio sul mercato di un dispositivo dotato di queste caratteristiche. Sareste interessati ad acquistare un prodotto simile? Come sfruttereste questa idea di Motorola? Fateci sapere la vostra.

Leggi anche: Recensione OnePlus Watch 2: cambia le regole del gioco