Le quattro fotocamere di Huawei P30 Pro sono tutte di Sony

Le quattro fotocamere di Huawei P30 Pro sono tutte di Sony
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/huawei_p30_pro_11_tta-1.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/huawei_p30_pro_11_tta-1-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/huawei_p30_pro_11_tta-1-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/huawei_p30_pro_11_tta-1.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/03\/huawei_p30_pro_11_tta-1.jpg"}, "title": "Le quattro fotocamere di Huawei P30 Pro sono tutte di Sony" }

Il principale punto di forza di Huawei P30 Pro è rappresentato dal suo comparto fotografico, capace di garantire risultati superiori alla concorrenza.

E la conferma è arrivata anche dallo staff di DxOMark, che ha premiato la fotocamera del nuovo modello top di gamma del colosso cinese assegnandogli il primo posto della speciale classifica dedicata agli smartphone.

Nonostante il produttore pubblicizzi il comparto fotografico di Huawei P30 Pro esaltando la collaborazione con Leica, i sensori utilizzati sono stati realizzati da Sony.

A rivelarlo è stato un teardown pubblicato da EE Times, grazie al quale abbiamo scoperto che la fotocamera principale, quella grandangolare, il teleobiettivo e il sensore TOF sono tutti prodotti da Sony.

Ricordiamo che la fotocamera di Huawei P30 Pro usa un filtro RYB invece che uno classico RGB per ottenere prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione e può vantare uno zoom ottico 5X  che sfrutta il sensore ToF per il calcolo della profondità di campo con risultati sorprendenti.

Vai a: La recensione di Huawei P30 Pro

Fonte: Petapixel
Condividimi!