Le cose non sono sempre quello che sembrano a Hawkins e nemmeno nella terza stagione di Stranger Things ora in streaming su Netflix.

Google sta portando una “strana” esperienza nella versione cartacea del New York Times di oggi fruibile unicamente attraverso Google Lens.

Nel quotidiano sono presenti tre annunci che riguardano il centro commerciale anni 80 Starcourt Mall, teatro di gran parte delle vicende di questa serie, e analizzandoli con Google Lens i lettori scopriranno che le cose sono più strane di quanto sembrano all’apparenza.

How to use Google Lens in New York Times.gif

Questo progetto collegato a Stranger Things è un esempio del lavoro che Google sta svolgendo con partner come musei, riviste e rivenditori per sovrapporre informazioni digitali visualizzabili attraverso Google Lens sulle cose che vediamo nel mondo reale.

Google Lens è disponibile in Google Assistant su Android e nell’app Google su iOS, inoltre è integrato direttamente nell’app fotocamera su molti dispositivi Android. A seguire trovate il badge per raggiungere la pagina dell’applicazione nel Play Store di Google.

Android app sul Google Play