iPhone 7: no, niente vita difficile per gli smartphone Android (Editoriale)

Ok, lo ammetto, avevo in mente questo editoriale di risposta sin da quando ho scritto l’articolo post-presentazione di iPhone 7, con il titolo “Apple presenta il nuovo iPhone 7: vita difficile per gli smartphone Android?“. Come al solito non do giudizi prima di aver messo le mani su un prodotto, guardando solo ed esclusivamente la scheda tecnica, per questo motivo il titolo di quell’articolo era provocatorio, al suo interno si facevano paragoni con top di gamma Android e non solo.

Ecco perché all’interno di questo editoriale, dopo una breve disamina di entrambi gli smartphone, cercherò di spiegarvi per quale motivo i nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus, secondo il mio parere, non rappresentano una rivoluzione nel panorama mobile attuale.

iphone7cover_tta

Premessa: sono anni che utilizzo Android, il mio primo dispositivo è stato un Samsung Galaxy S I9003, ma sono altrettanti anni che uso iPhone, più o meno dall’uscita di iPhone 4S li ho sempre provati tutti. Qui c’entra solo la passione per la tecnologia, che ho poi trasformato negli anni in un lavoro, non ho mai difeso a spada tratta uno dei due sistemi operativi e li ho sempre trovati unici, con i propri pregi e difetti che li caratterizzano.

Prima di iniziare, però, vi ricordo che da qualche settimana abbiamo aperto un nuovo canale YouTube, TuttoTech, dove parte del team di TuttoAndroid si occupa di recensire iPhone, PC, Mac e tutto ciò che non appartiene al mondo Android. Qui potete trovare le recensioni dei due dispositivi sopra citati insieme a molti altri video.

Recensione video iPhone 7 Plus


Il mio primo approccio con iPhone 7 Plus è stato un po’ traumatico: avendo provato iPhone 6 Plus e iPhone 6s Plus, già dalla scheda tecnica si capiva che, almeno per quanto concerne le dimensioni, non era cambiato molto. Tra il dire e il fare, però, c’è di mezzo il mare e prendere in mano ad oggi, nel 2016, un dispositivo da 5.5 pollici e ritrovarsi con delle dimensioni a dir poco esagerate e un peso di 188 grammi, mi ha fatto storcere il naso, soprattutto dopo mesi di utilizzo di dispositivi quasi senza bordi.

Ma passiamo subito al piatto forte di iPhone 7 Plus: la doppia fotocamera. Dopo diversi dispositivi Android quali HTC One M8, Huawei P9, LG G5, Honor 8 e Xiaomi Redmi Pro, anche Apple decide di puntare sulla doppia fotocamera, ma lo fa in maniera leggermente diversa: due sensori da 12MP, uno con apertura F1.8 e lunghezza focale di 28mm, un altro con apertura F2.8 e lunghezza focale di 56mm, quindi un teleobiettivo che riesce a restituire l’immagine con uno zoom di 2x senza perdita di qualità.

05s7edgevsiphone7plus_tta

La fotocamera di iPhone 7 Plus è un’ottima fotocamera, l’apertura permette di catturare molta più luce rispetto ai modelli precedenti e il software di Apple è sempre in grado di gestire al meglio colori e luci, anche se dal punto di vista della resa dei dettagli abbiamo qualcosa in meno rispetto ad esempio ad un S7 Edge (qui un confronto tra i due dispositivi).

Cosa c’è, allora, che non va nel comparto fotografico? La seconda fotocamera non funziona in tutte le condizioni di luce, anzi la maggior parte delle volte, a meno che non siate all’aperto di giorno, anche selezionando lo zoom 2x il software utilizzerà la fotocamera standard, facendo un crop e quindi uno zoom digitale. Apple ha fatto la scelta infelice di inserire un sensore di dimensione più piccola rispetto a quello standard e con apertura F2.8, di conseguenza appena la luce cala risulta inutilizzabile e il software ci mette una pezza usando la fotocamera principale.

Più interessante, invece, l’effetto bokeh digitale che Apple chiama “ritratto” ancora in beta con iOS 10.1,  permette di sfocare lo sfondo di un soggetto e lo fa in maniera migliore rispetto a quanto visto su altri smartphone Android ultimamente. Anche in questo caso, però, l’effetto non è utilizzabile quando la luce è scarsa, insomma dimenticatevi il bokeh digitale di sera. A questo punto è lecito chiedersi: era necessario inserire una doppia fotocamera che funziona in questo modo?

iphone7plus_tta

Per il resto si tratta del classico iPhone, con qualche novità quale il tasto home non più fisico, ma con il taptic engine che restituisce un bel feedback, e la tanto discussa mancanza del jack da 3.5mm: a tal proposito, ammetto che chiunque farà fatica almeno per le prime settimane ad abituarsi, ma una volta acquistato un paio di cuffie bluetooth vi chiederete come avete fatto a vivere fino ad ora con le cuffie a filo (a meno che non siate degli audiofili), non mi sento di criticare Apple per questa scelta.

La vera forza di iPhone 7 Plus è la batteria: i suoi 2900 mAh, con iOS che consuma pochissimo in standby (nulla a che vedere con qualsiasi personalizzazione di Android), riescono a portare chiunque a fine giornata, e la maggior parte delle persone a un giorno e mezzo di uso.

Insomma ho trovato in iPhone 7 Plus un buon dispositivo, ottimo per quanto riguarda il software, iOS ha sempre i suoi punti di forza e nella versione 10 troviamo piccole chicche interessanti. Vi consiglio di guardare la recensione completa per maggiori informazioni. Le conclusioni, però, ve le do a fine articolo, dopo avervi parlato anche di iPhone 7.

Recensione video iPhone 7

Su iPhone 7 non c’è molto da dire rispetto ad iPhone 7 Plus, se non per quanto riguarda alcuni aspetti. L’ergonomia è decisamente migliore, anche qui l’ottimizzazione dei bordi è molto distante rispetto a qualsiasi smartphone Android, ma su un 4.7 pollici non ne soffriamo molto, l’importante è riuscire ad utilizzarlo con una sola mano.

La batteria non è ai livelli di iPhone 7 Plus, ma riuscirà comunque a portarci alle 20 nella maggior parte dei casi, poco prima se lo utilizzate in maniera molto intensa. Sotto questo punto di vista, un altro plauso ad iOS e al suo consumo in standby.

s7edgevsiphone7_tta

La fotocamera è solo una, manca la vera novità in questo iPhone, nonostante il sensore sia sempre con apertura F1.8 e quindi migliorato rispetto allo scorso anno. In poche parole, gli acquirenti di iPhone 6s difficilmente riusciranno a trovare un motivo valido per passare al nuovo iPhone, la doppia fotocamera per quanto possa essere discutibile nel funzionamento, è una novità e in quanto tale sempre ben accetta.

Conclusioni: Apple sta frenando?

Lo ammetto senza problemi, da quando ho iniziato a provare gli iPhone è il primo anno che mi ritrovo di fronte a un dispositivo che non mi dà un valido motivo per consigliarlo a discapito del modello precedente. Per il terzo anno di fila Apple propone lo stesso design, ma lei può. Perché? Perché vende lo stesso. A tal proposito mi auto-cito con un tweet che scrissi alcuni giorni fa a riguardo.

Questo vuol dire che possiamo discutere per giorni, di quanto questi due smartphone non mi abbiano convinto a pieno, di come per il terzo anno di fila iPhone soccomba, seppur in maniera diversa, per quanto riguarda la fotocamera rispetto ad alcuni top di gamma Android, ma alla fine le sue vendite le farà in ogni caso.

Apple è un’azienda che negli anni si è guadagnata la fiducia dei consumatori, un brand che può permettersi di frenare letteralmente l’innovazione tecnologica senza più accelerarla come faceva un tempo. Perché, parliamoci chiaro, è proprio quello che sta facendo. Sono dinamiche di mercato abbastanza comuni quando c’è un’azienda che produce un prodotto più venduto degli altri, Apple non ha nessun interesse nel passare alla curva tecnologica successiva, almeno fin quando quella della domanda rimane ancora molto alta.

iphone72_tta

Rispondendo alla domanda dell’articolo originario sulla presentazione di iPhone 7: vita difficile per gli smartphone Android? No, perché S7 Edge, G5, P9, One Plus 3 hanno poco da invidiare a questi iPhone sotto il profilo delle funzionalità e delle prestazioni. Guardando alle vendite, però, dovremmo fare un discorso completamente diverso: iPhone 7 ha superato le vendite iniziali sia di iPhone 6s che iPhone 6. L’utente decide. L’utente è sovrano.

Attenta Apple a tirare troppo la corda però, adagiandosi sugli allori ci vuole un attimo a passare da regina del mercato a ultima della classe. Nokia docet.

Nota: questo articolo è un editoriale e, in quanto tale, rispecchia l’opinione di chi scrive senza voler assumere caratteri di notizia oggettiva o di cronaca dei fatti. Esso è un articolo in cui vengono esposte le opinioni personali dello scrivente e, in quanto tale, non è oggettivo e può essere contrario all’opinione di chi legge. Invitiamo tutti i lettori a commentare tramite gli appositi strumenti mantenendo il rispetto e la civiltà.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Caio

    non c’è dubbio che gli iphone siano degli ottimi telefoni, quello che mi chiedo è perchè pagare così tanto per un telefono che a livello hardware non è il massimo sul mercato. MI spiego, se spendessi così tanto (il 7plus se non sbaglio costa intorno ai mille euro) mi aspetterei il top in tutto ed invece non ha il miglior display, dimensioni, fotocamera, batteria, tempi di ricarica o ricarica wireless, memoria espandibile, speakers, led di notifica, jack per le cuffie. dual sim, lettore d’impronte più veloce. Sul software nulla da dire, dipende dai gusti ed esigenze.

    • Emanuele Capone

      per la questione prezzo non c’è molto da dire, è un top di gamma e ha quel posizionamento. Anche molti top di gamma Android hanno quel prezzo (ok 100 euro in meno non sono una vera e propria differenza su quelle cifre), quelli dei brand più blasonati (Samsung, HTC, LG, ora anche Asus ecc)… poi subiscono tagli di prezzi e cali online.

  • n96

    apple è top, poichè fa cio che con android non è fattibile: fa comunicare il SW alla perfezione con HW. dopo aver sempre avuto cell android, cambierò per passare ad iphone 7

  • Lorenzo

    Apple rimane la n.1 poiché non guarda solo il design. Apple e attenta e aggiorna costantemente il software iOS hai suoi prodotti. Avere invece android nei cellulari dove ogni casa produttrice modifica il software a piacimento, gli aggiornamenti tardano ad arrivare.
    iOS 10 e stabile e in continuo sviluppo. Apple cerca e da la semplicità d’uso hai suoi clienti. L’ assistenza Apple e la n. 1 al mondo ed è velocissima a riparare o sostituire il prodotto. Con android e un problema dopo l’altro, c’è chi addirittura è stato senza cellulare per mesi. Dopo pochi mesi un cellulare android comincia ad impuntarsi e tende a bloccarsi ogni tanto. Apple e sempre fluido e non si blocca mai.
    Apple costa molto e vero ma svaluta poco rispetto la concorrenza. Credo fermamente che alcune case costruttrici siano sulla buona strada, altre invece sbagliano a sfornare troppi prodotti senza pensare a creare un sistema operativo proprietario.
    Apple finita ? Saranno gli altri a chiudere i battenti !!!!!

  • Andrea Mor

    Comunque il paragone con Nokia non è la stessa cosa, qui Apple ha un ecosistema incredibilmente user friendly e evidentemente sempre attraente, per l’utente che non teme la spesa. Nokia non solo non ha avuto un competitor all’altezza per anni, ma Symbian non era un ottimo sistema operativo, mentre iOs (da fan android lo dico) lo è.

    • Emanuele Capone

      Il paragone con Nokia, ovviamente, è una provocazione :)

  • kolivanov84

    La scia che ha lasciato Steve sta pian piano finendo, presto Apple si renderà conto di quello che non sono in grado di fare.

    • Lorenzo

      L’anno prossimo ci sarà iPhone 8 : tutti le altre case possono già chiudere i battenti…..

      • kolivanov84

        AHAHAHAHAAAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAH bella sta battuta

      • BoORD_L

        Ma se, ragionando per assurdo, avvenisse che le “altre chiudono”, pensi di guadagnarci da un mercato senza concorrenti?
        Non capisco i “fanboysmi” che sempre di piu assomigliano a fUnboy, a meno che uno non abbia un capitale investito in azioni apple.

  • paolodoc

    Uso molto le cuffie bluetooth su androide le trovo comodissime, MA consumano di più e sopratutto in aereo non le posso usare. niente di tragico ma Aspettiamoci di vedere soluzioni per potere attaccare contemporaneamente batteria e cuffie a filo. immagino l’orrore degli audiofili con iphone che dovranno comprare nuove cuffie. mah… Spero che l’applicazione del nuovo standard usb c con l’audio sia progressivo.

  • Andrea Paolillo

    È il marketing che fa comprare alla massa, la massa per definizione non ha un proprio pensiero o giudizio.

    • Danny Godhouse

      Non hai un pensiero o giudizio ma vuoi votare NO?

      • Andrea Paolillo

        Credo che tu non abbia capito il mio commento,ne a cosa è riferito. Forse non hai letto tutto l’articolo

        • Danny Godhouse

          Io ho capito solo che non ti senti parte della massa. Ho capito male?

          • Andrea Paolillo

            E cosa c’entra il votare no?

          • Danny Godhouse

            Chi vota NO di solito dovrebbe essere un po’ piu’ informato degli altri (e quindi fuori dalla massa) altrimenti voterebbe come dice di fare il governo. Non per niente dal 61% e’ passato al 38% a mano a mano che se ne sapeva di piu’ sull’argomento.

          • Andrea Paolillo

            Premesso che non sono a favore della riforma, comunque si parlava di marketing e telefoni, mi hai buttato li la politica e sono rimasto un pelo spiazzato.

          • Danny Godhouse

            Si hai ragione colpa mia ma sono stato attirato dal tuo avatar :P

          • Emanuele Capone

            che io ho appena notato…

          • Danny Godhouse

            non ho capito in che senso l’hai notato? :D
            Ah mi devi dare l’indirizzo del tuo barbiere!

          • Emanuele Capone

            nel senso che non avevo fatto minimamente caso all’avatar :P

            Ahahaha ne sarà contento! Gli faccio un’ottima pubblicità! Ma è a Sant’Arpino (CE), non so se ti conviene…

          • Danny Godhouse

            Un po’ lontanuccio in effetti! Magari se vengo in ferie a Caserta ci faccio un salto :)

          • Emanuele Capone

            ahahahah perfetto ;)

          • Andrea Paolillo

            Lol

  • Michele

    “L’utente decide. L’utente è sovrano.”
    Direi che é la moda a far comprare all’utente (medio) un iPhone, perché fa figo

    • Emanuele Capone

      può essere la moda, può essere il brand, possono essere gli smartphone che sono dei dispositivi molto validi… qualsiasi sia il motivo, le strategie dell’azienda vengono veicolate dai risultati sul mercato. Questo l’utente decide :)

      • Danny Godhouse

        Io penso che ci sia un motivo se gli intelligenti sono meno numerosi degli stolti

        • Emanuele Capone

          non ho capito il nesso con l’editoriale e il commento :)

      • Nico

        Quando parliamo di iPhone possiamo dire che sono di moda?

        Oppure potremmo dire che sono “dispositivi molto popolari” perché ne vedi un sacco in giro.

        Potremmo definirli anche “prodotti di successo” poiché negli anni si sono costruiti una “ottima reputazione”.

        Quando sento le persone dire che gli iPhone hanno successo perché sono dispositivi “modaioli” mi sembra di sentire le prime reazioni dei CEO di Blackberry o di Nokia riguardo al primo iPhone nel 2006… (e sappiamo tutti come sono finite quelle società).

        • Emanuele Capone

          dire che iPhone vende perché è “di moda” è riduttivo secondo il mio parere. Il brand si è fatto un nome, un’immagine, anche e soprattutto perché inizialmente il distacco con gli altri era notevole.

          Fondamentalmente al giorno d’oggi ci sono 3 categorie di clienti che comprano iPhone:

          – Quelli che ci credono nel prodotto, lo ritengono il più adatto alle proprie esigenze, perché magari inseriti perfettamente all’interno dell’ecosistema.

          – Quelli che non si informano e vanno sul dispositivo che costa di più e con il brand più “pesante”, trovandosi poi effettivamente soddisfatti del prodotto.

          – Quelli che “è uno status symbol, lo voglio anche io”.

          Ecco, l’unica categoria che mi sento di criticare è l’ultima. Massimo rispetto per la prima, anche io sono stato una di quelle persone, per quanto riguarda la seconda il motivo è da ricercare nelle prime righe di questo commento, ergo è normale che sia così.

          • Nico

            Direi che hai fatto una ottima analisi.

            Personalmente cambio spesso sistema.
            Ho provato molti smartphone recentemente come OPO3, S7, NEXUS 5X etc…
            Trovo Android molto potente per quello che riguarda la possibilità di “piegarlo” in base alle mie esigenze, e p.es su S7 la fotocamera superlativa. Ma quando torno su iPhone in generale trovo una qualità delle app in versione ios superiore e alcune feature dedicate al mondo della musica (produzione musicale) che semplicemente non ci sono su Android.
            Una buona via di mezzo sono i Nexus… vediamo come saranno domani.. :-)

          • Emanuele Capone

            sono d’accordo soprattutto sul discorso app, a tal proposito arriverà un confronto tra i due sistemi operativi un po’ diverso dal solito… incentrato sui punti di forza e debolezza di entrambi gli OS.

    • Danny Godhouse

      Questa non l’avevo ancora sentita!

    • Nico

      Sicuramente in parte è vero.
      Ma bisogna anche dire che non basta “essere di moda” per fare miliardi di utile vendendo vagonate di unità.
      Puoi essere cool quanto vuoi, ma se il tuo prodotto oltre a essere figo non funziona bene, o si pianta… (o esplode quando lo metti in carica) non ne venderai così tanti… :-D

    • Lorenzo

      L’utente compra iPhone non perché è figo ma perché è molto semplice da utilizzare nell’ambito
      di tutti i giorni. Apple non è un cellulare ma è il cellulare.

      • Lorenzo Ferri

        apple è il cellulare che a 800euro fa (quasi) tutto quello che fanno in maniera identica altri android che costano esattamente la metà. Lo dico da possessore di entrambi, e all’utente medio, ma anche all’utente top, apparte l’assistenza o la moda non c’è motivo per passare ad apple.

  • robottinoverde

    Penso che molti fan di Apple abbiano aspettato ad acquistare un nuovo telefono in attesa del modello “anniversario” del decennale che uscirà l’anno prossimo (non a caso pare che non ci sarà un 7s ed uscirà invece direttamente iphone 8)

    • Emanuele Capone

      sono anche io della stessa idea, l’anno prossimo potrebbe esserci un iPhone completamente nuovo, finalmente, che sia iPhone 8 o con un’altra nomenclatura.

      • danitkd93

        Oppure faranno un iPhone 2g ma in plastica e lo chiameranno iPhone 10c vedendolo a prezzi disumani.
        Come hanno fatto per il 5c che non era altro che un 5 di plastica e a prezzi più cari!

        • Emanuele Capone

          ma iPhone 5c non era mica il modello di punta di quell’anno :) è stato un esperimento fallito di Apple. Tra l’altro, prezzo disumano all’uscita, sono d’accordo, ma poi è diventato un best buy del mondo iOS visto i prezzi ai quali è stato venduto online.

          • danitkd93

            Si ma a sto punto compravi un 5 che per lo meno aveva dei materiali decenti ed essendo dell’anno prima si era più svalutato

        • Michele

          Il 5c a me sembrava una fusione tra il 5 e il 3g 😅

  • Nico

    A volte mi fanno sorridere i paragoni Apple-Nokia o le frasi sensazionalistiche dove Apple sarebbe in crisi. La gente tende a dimenticarsi che una azienda con un fatturato di 50 MILIARDI DI DOLLARI ed un utile di 10 MILIARDI può permettersi di fare quello che vuole. (Samsung Electronics che produce anche lavatrici etc… arriva a 4 Miliardi, senza contare la storia del Note 7 che gli è costata 26 Miliardi di valore di mercato). Possiamo stare a parlare anni di cosa è meglio o di velocità del sistema operativo ma alla fine… se i soldi che guadagnano sono quelli, vuol dire che gli utenti e in generale il mercato, danno ragione ad Apple.

    • Emanuele Capone

      Non ho scritto da nessuna parte che Apple è in crisi, anzi ho proprio sottolineato ciò che hai detto tu: con queste vendite l’azienda di Cupertino può permettersi di fare ciò che vuole.

      La mia frase finale (il parallelismo Nokia/Apple) è una provocazione, perché adagiarsi sugli allori in un campo dove si progredisce alla velocità della luce come quello della tecnologia è molto, molto rischioso.

      • Nico

        Ciao Emanuele, avevo colto la provocazione. :-)
        Il mio commento cmq non era diretto a te.

        Non so se hai notato anche te che ultimamente quando si parla di iPhone 7 vedo persone che promuovono la mancanza di innovazione come l’inizio di una parabola discendente per la casa di Cupertino. E questo mi sembra un po esagerato. Vorrei lanciare inoltre uno spunto di riflessione:

        Quando si parla per esempio del mercato delle autovetture e per esempio viene lanciata la nuova Golf… non abbiamo mai stravolgimenti, ma piccole migliorie. Questo non è visto negativamente. La Golf ha delle caratteristiche che la rendono riconoscibile. Perchè quando si parla di Apple, il non voler stravolgere una formula collaudata che (dai numeri) funziona bene, deve voler dire “adagiarsi” o “segnare l’inizio della discesa”?

        Posso capire Samsung per esempio che dopo una serie di terminali come S4, S5 ha voluto cambiare il DNA dei suoi prodotti, ma Samsung in questo mercato insegue. Non detta le regole. (vedi le anche il continuo paragonarsi ad Apple nelle sue campagne pubblicitarie).

        Lorenzo, nel motogp, quando è in prima posizione e con un vantaggio considerevole non rischia come Valentino quando deve recuperare. Perchè dovrebbe farlo Apple?

        Detto questo, approfitto per fare i complimenti a TuttoAndroid, che ritengo uno dei migliori portali per l’informazione sul mondo del robottino verde! :-D

        • Emanuele Capone

          Fondamentalmente sono d’accordo con te, il fatto è che in questo campo va bene tirare un attimo il freno visto che le vendite vanno a gonfie vele e hai il potere di veicolare il mercato, ma questo terzo anno consecutivo siamo arrivati un po’ al limite, non credi?

          Anche persone non appassionate e che difficilmente si informano ogni giorno, vedono in quest’iPhone 7 un dispositivo “vecchio” guardando ad iPhone 6 e 6s. Quest’anno venderanno comunque, magari sul lungo termine (tra 6 mesi), dopo il boom iniziale le vendite non saranno alla pari di iPhone 6 che ha tenuto alte le vendite per tutto l’arco dell’anno, ma poco importa.

          Sicuramente l’anno prossimo c’è bisogno di un vero e proprio nuovo modello, e sono abbastanza sicuro che Apple lo tirerà fuori, non sono stupidi e sanno che hanno spremuto iPhone 6 e successivi fin troppo.

          Concludo dicendo che il ciclo di vita di un’automobile è ben diverso da quello di uno smartphone, i mercati sono molto differenti.

          Grazie mille per i complimenti a TuttoAndroid :)

        • Casper

          Semplice. Golf soddisfa al 100%, iPhone no. Pertanto non può mollare la presa. Chi vuole iOS compra da Apple, chi vuole android compra da 100.000 produttori non solo da samsung. Se android fosse solo samsung apple non solo inseguirebbe ma non avrebbe la benché minima speranza di recuperare.

          • Nico

            Siamo onesti, io penso che se iPhone non fosse un ottimo prodotto non venderebbe così tanto. (considerando anche il pezzo). Certi numeri non li fai con prodotti che non soddisfano i tuoi clienti. :-)

            A Samsung piacerebbe avere il fatturato di tutte le aziende che producono terminali Android insieme, ma purtroppo per lei, non è così. Pensa che addirittura per stare dietro ad Apple hanno lanciato il note 7 senza avere fatto i test sulle batterie.

            Oppure pensa a Xiaomi o Meizu… che dichiaratamente si ispirano a Cupertino per i loro terminali.

            Il peso di Apple in questo mercato è immenso.

          • Emanuele Capone

            Sul peso all’interno del mercato non c’è da controbattere, basta dare un’occhiata ai 10mila tweet e post su facebook di scherno che escono immediatamente dopo la presentazione di un iPhone, da parte delle aziende produttrici di smartphone Android. Si tratta di un qualcosa di inevitabile quando fai certe vendite.

          • Casper

            Ripeto: se esistesse solo Samsung nel mondo android, non ci sarebbe modo di competere per apple perché il dominio di android è schiacciante. Quindi non devi vederla come competizione tra Apple e Samsung.
            Che il patito Apple sia soddisfatto non c’è dubbio perché per lui non esiste altro, che il cliente Apple sia soddisfatto è un concetto diverso. Io non sono soddisfatto di Apple ormai da anni. Quindi il concetto sta sempre li Golf soddisfa, iPhone no, quindi apple non si puà permettere di stare a dormire.
            Esempio pratico e veloce? Te lo porto sulla mia persona. Ho preso tutti gli iPhone dai tempi del 2G. Negli ultimi anni ho cominciato ad essere sempre più deluso di anno in anno. Il 6s ce l’ho da mesi rilegato a secondo cellulare. iPhone 7 è il primo iPhone che non compro perché il keynote mi ha fatto semplicemente ridere, non ho trovato un solo ed unico motivo che mi potesse far venire la tentazione di comprarlo. Io non sono patito apple e non compro rumenta a prescindere solo perché c’è la mela dietra. A questo mondo i patiti apple sono una nicchia e salvo operatori che ti spingono le vendite con i contratti ecc se fai una caxxata le vendite crollano, che tu sia Apple o LeEco.

        • Marco Missere

          Non è vero ormai da diversi anni che Samsung insegue Apple. Era vero nel 2010 o nel 2011.

          • Nico

            Io parlo di numeri… Apple ha 10 miliardi di utile. Samsung 4. Per forza insegue. di cosa stiamo parlando?

          • Marco Missere

            Apple vende di più, ma è l’ultima ad innovare e la prima a copiare, rispetto a qualche anno fa.

          • Nico

            Cosa vuol dire “innovare”? Guarda nei passati 20 anni e vediamo chi ha innovato o chi ha inseguito…
            Samsung ha mai aperto dei mercati nuovi?

          • Marco Missere

            Ma che discorsi sono? 20 anni fa non esistevano gli smartphone. Qui si sta parlando di smartphone.

            Il 01 ott 2016 13:21, “Disqus” ha scritto:

          • Danny Godhouse

            Boh quello degli AMOLED? Quello dei display curvi?

          • Nico

            Vuoi paragonarmi l’impatto sui mercati del lancio dei display curvi o con tecnologia Amoled con il lancio del primo iPhone oppure di iPad? Quando mai Samsung ha creato un nuovo mercato?
            Quando parliamo dei display curvi di s7 EDGE etc stiamo parlando davvero di innovazione?
            a cosa servono? cambiano l’esperienza d’uso?
            Per quanto mi riguarda fanno solo scena.

            Andando nel piccolo…
            Apple è la prima ad aver tolto il jack audio per le cuffie in favore del “senzafili”. Era successo uguale per la rimozione del Floppy Disk oppure del CD ROM dagli iMAC… oppure della porta Ethernet, o di Flash per il WEB. Sentite la mancanza di una qualsiasi di queste tecnologie?
            Per quanto riguarda le cuffie ora anche gli altri produttori vogliono fare uguale. Idem con il 3d Touch e Xiaomi… (p.esempio).

            Solo apple ha la forza di spingere il mercato verso nuove direzioni, di creare nuovi mercati e di distruggere big come Blackberry o Nokia.
            Secondo me questi sono dati di fatto. Non sono PRO-Apple o Pro-Google….

          • Danny Godhouse

            Aspe Aspe…
            Sui display curvi potresti avere ragione ma l’AMOLED oltre ad avere un nero infinito non consuma quando i led sono spenti. Si e’ un nuovo mercato al punto che per iPhone 8 Apple ha chiesto di fare lo schermo AMOLED a Sharp.
            Togliere le cose e’ innovazione? E’ coraggio semmai.
            E si sento la mancanza del jack audio. E per colpa di Apple (che comanda il mercato) ora pure tutti gli Android dovranno andargli dietro dovendo comprare inutili adattatori e dovendo passare a forza al BT che chiunque sano di mente dovrebbe odiare per tutti i difetti che ha.

          • Nico

            Togliere una tecnologia superata vuol dire dare contemporaneamente spazio ad una nuova tecnologia. Quella è innovazione. Fra 5 anni avremo tutti cuffie senza fili e ci domanderemo come avremo fatto per così tanti anni ad usare cuffie col filo. :-)

            Innovare vuol dire prendere una cosa esistente come le cuffie e renderle migliori.

            Negli anni, grazie alla presa di posizione su Flash abbiamo avuto una crescita di HTML5 esponenziale.
            Grazie all’invenzione di App Store abbiamo avuto l’apertura del mercato delle App per smartphone e tablet che ha portato alla nascita di milioni di aziende rivoluzionando il mondo del software.

            Apple ci prova… prova ad innovare, a volte ci riesce, a volte no (pensa al Newton, oppure al social network musicale… (Ping?). Ma che Samsung sia sempre un passo indietro è dato di fatto.

          • Danny Godhouse

            Alcune cose che dici sono perfettamente vere e condivisibili (tipo su flash e store) ma sai benissimo che ora saremo costretti a comprare tutte cuffie bluetooth e certamente non sono migliori delle vecchie (anzi solo piu’ costose, meno efficienti, piu’ energivore, meno qualita’ audio e dovremo ricaricare perfino quelle…)

          • Nico

            Su questo la penso proprio come te… per il momento sarà una fregatura… ma in un paio di anni la qualità si alzerà… il consumo si abbasserà e potremo dormire sonni tranquilli grazie alle cuffie senza fili… :-D :-D :-D

          • Danny Godhouse

            Speriamo vada come dici ^_^

          • Emanuele Capone

            mi permetto di inserirmi nella discussione: l’ultima vera innovazione è stata fatta da Samsung che ha creato IL phablet per eccellenza, creando di fatto un nuovo mercato poi seguito da Apple stessa, primo dispositivo con display così grande e con quel sistema di interazione, tutt’oggi ancora ineguagliato :)

        • Danny Godhouse

          Quando mai Lorenzo e’ in prima posizione???
          Si chiama Marquez!

          • Nico

            Ah ah ah… in effetti non ho seguito tanto questo motoGP… :-D

          • Danny Godhouse

            ahhhh ecco perche’! :)

          • Nico

            Da tifoso di Valentino…Mark mi sta un po sulle balle… ma devo dire che va veramente forte…. gli puzza proprio la vita… :-D

          • Danny Godhouse

            Anche io tifo Vale ovviamente (solo per l’eta’ che ha va tifato).
            Si forse Marquez gli ha tagliato la strada alla fine del campionato ma ha “il sorriso di Joker”! ahhahaha

    • Danny Godhouse

      Tu mi ricordi uno spacciatore!

      • Nico

        non ti seguo… :-)

        • Emanuele Capone

          penso si riferisca all’avatar :P

          • Nico

            Ah ah ah ah ah giusto!!!

  • Ad oggi l’unica cosa da invidiare di un iPhone e’ l’ottimizzazione software e l’efficienza di iOS nel consumo della batteria vs Android. Non sufficiente pero’ a giustificare il prezzo premium vs OnePlus o altri prodotti Android.

    • Casper

      Assolutamente d’accordo.

  • Cristian Castagna

    Pienamente d’accordo con te… Purtroppo qui non si tratta di adagiarsi o no, il problema è che ormai la stragrande maggioranza della gente acquista determinati smartphone semplicemente perché fa moda e parliamoci chiaro, finché Apple e Samsung continueranno ad avere tutta questa popolarità, faranno sempre delle vendite da paura… anche se decidessero di fare uno smartphone che non fa chiamare, per esempio, la gente lo acquisterebbe lo stesso perché è un Samsung o Apple, così si è più fighi…

  • Axel27

    Perfettamente d’accordo 👍

  • Sam

    Anche se condivido le conclusioni avrei un paio di considerazioni.
    ~il fatto di mantenere lo stesso design, modificando solo alcuni particolari, non è necessariamente un difetto. Avere una precisa identità e riconoscibilità è ottimo e, ad esempio, è quello che fanno i marchi premium in ambito automobilistico. Certo, con queste cornici..
    ~ non è che un prodotto nuovo deve necessariamente portare ‘qualcosa in più’ (un obiettivo fotografico o altro), ma potrebbe limitarsi a fare le stesse cose del precedente, ma meglio. I nuovi processori dovrebbero essere di gran lunga più potenti e, insieme alla ram, dovrebbero garantire prestazioni di molto migliori del 6s.
    ~i vantaggi dell’uso di cuffie wireless sono relativi. È una cosa in più da ricaricare, occupa la linea Bluetooth utilizzabile per altro, etc. Mentre gli svantaggi di un jack separato sono sicuri, basta immaginare che non si può ricaricare il telefono ed usare cuffie a cavo (che hanno come indubbio vantaggio l’assenza di batteria) contemporaneamente.
    Ciò detto, ognuno prende quello che preferisce, io ad esempio mi trovo bene con Android, ma è indubbio che,Nexus a parte, tanti prodotti vengono abbandonati a sé stessi, e che la frammentazione sia controproducente per la qualità e sicurezza delle applicazioni (come per molto altro)

    • Emanuele Capone

      Ciao, ottime osservazioni ma ti rispondo per punti:
      – va bene mantenere lo stesso design, ma non 3 anni di fila e non se c’è urgente bisogno di un cambiamento viste le dimensioni e il peso anacronistico.
      – più o meno quanto detto prima, vanno bene solo migliorie graduali, ma non 3 anni di fila e non se ci sono comparti che subiscono rispetto alla concorrenza (nuovamente le dimensioni e in parte la fotocamera)
      – qui è un parere del tutto soggettivo, dopotutto si tratta di un editoriale e non di un redazionale, ma è da tempo ormai che il BT supporta diversi collegamenti in parallelo :)

  • Viespo

    Sono deluso da Apple ma da una vita…Dal 2 in poi non ho visto sinceramente niente della magia che ci han trovato i fan della mela . L’unica cosa di cui abbisogna uno smartphone per vendere è l’autonomia ed Apple a differenza dei pareri soggettivi,dati alla mano non straccia la concorrenza.Tutti hanno prestazioni dal buone in su oggigiorno,molti danno espansione di memoria,batteria removibile ,personalizzazioni maggiori di launcher e molte più app gratis…..anfhe le fotocamere son dal buono in su basta star attorno ai 200 euro (ma anche meno) ….Un Iphone Plus peggio di è un Note3 (indietro di 3 anni) come densità di pixel,cornici presenti e bene,2900 mah vs Note 3 a 3200…E vedrò prossimamente i numeri di autonomia a schermo acceso.Per giustificar il prezzo dovrebbe costare massimo 450 euro…Per conto mio.

  • deepdark

    Dici che apple può perché vende. Io aspetterei i dati di vendita, mi sa che ci sarà una sorpresa.

    • Emanuele Capone

      I primi dati di vendita sono già usciti, poi chiaramente attendiamo i risultati trimestrali che sono sicuramente più indicativi :)

  • Chirurgo Plastico

    Il problema degli android sono gli aggiornamenti software. Se garantissero i 3 anni come Apple e la celerità delle major release sarebbe ottimo. Masmallow deve ancora arrivare su molti ed è già uscito Nougat.
    Magari ad alcuni non interessa ma a mio avviso gli update sw sono essenziali 😁

    • quello non è problema di android ma delle varie case produttrici

      • Chirurgo Plastico

        I nexus cmq sono supportati solo 2 anni

    • Viespo

      Ne garantiscono 2….e li fanno SOLO se funzionano.Apple ti fa aggiornare anche i carretti e poi Iphone 4s e 5 sono per lo più inutilizzabili,amici che li hanno relegati a lettori mp3 x andar a correre perché ci vuole una vita solo per aprire Fb o whatsapp…E meno male che si devon concentrare su pochi modelli con metà delle feature di Android …

      • aifonico

        Si ok ma da iphone 6(anche 5s) in poi ti garantisci l’aggiornamento per almeno un quadriennio se non quinquennio. Questione di processore e di veste grafica di ios non pesante. Quelli che citi sono i modelli in effetti coi processori meno evoluti che vanno in sofferenza. Ormai i processori sono ogni anno solo leggermente più pompati di quello precedente.

        • Viespo

          Basta un Nexus per quello.E ti ripeto,ho visto Iphone aggiornati INUTILIZZABILI.A che serve aver l’ultimo SO se il cell è diventato una baracca?Serve fluidità,non aver le icone dell’ultimo colore disponibile 😅

          • Alessandro D

            Google supporta 24 mesi poi stop,iphone 5 usato tutt’ora continua a girare bene e ha 4 anni come telefono dubito si potrà dire lo stesso di un s6 (che ho al momento ) o di qualsiasi altra marca Android e non si tratta di colore icone ma anche della semplice sicurezza del telefono Android per provare a mantenerla ha bisogno di un aggiornamento al mese e a volte più, é un sistema con troppe falle e open source senza la necessità che lo sia,ho preso un s6 per provare dopo anni di iPhone Android,mai scelta fu più sbagliata.

          • Marco Missere

            Open source senza necessità che lo sia? Questa è una frase che trovo non abbia affatto senso, quasi come sulla sicurezza. Si sa che Android è più sicuro di iOS.

          • Alessandro D

            credo sia una battuta la tua

          • Marco Missere

            Affatto.

          • Alessandro D

            e allora mi sa che ti devi informare

          • Marco Missere

            Credo sia tu quello che si deve informare.

          • Alessandro D

            patch mensili per garantire la sicurezza antivirus su antivirus é peggio di uno scolapasta mi spiace ma ripeto informati e poi magari si potrà avere una conversazione con un senso

          • Marco Missere

            Informati tu anziché avere quest’aria di saccenza. Ma quale antivirus? Ma quali virus? È tutto nelle mani dell’utente che deve sapere che apk sta scaricando qualora scarichi apk al di fuori del Play Store. Anche il kernel Linux è in costante evoluzione migliorando costantemente la sicurezza, non mi vorrai dire che il kernel Linux è un colabrodo. Per cui ripeto, sei tu che devi informarti.

          • Alessandro D

            come detto se non ti informi non ha senso parlare,vatti a leggere chi é stato bucato di più e vedrai,anche davanti all’evidenza non sapete tacere

          • Marco Missere

            E daje. Io non ho nient’altro da aggiungere.

          • Roberto

            Ma hai mai sentito parlare di Nexus? Altro che iPhone e Galaxy, sono letteralmente immortali e sai come? Proprio grazie all open source! Grazie alle rom baked i Nexus possono avere e fare praticamente di tutto, il che li rende praticamente immortali (come il mio Galaxy Nexus ancora perfettamente funzionante sotto tuti i punti di vista), il loro punto di forza è proprio nella assoluta libertà, puro e semplice potere di controllo di ogni aspetto del terminale e non sto parlando di tweak e stupidaggini simili, col root è addirittura possibile cambiare SO! (Mica l’harlem shake delle icone). La questione della sicurezza non dipende dal terminale o dal SO ma dall’utente (o utonto) che si fa fregare o scarica da siti palesemente bait, personalmente nonostante scarichi di tutto e abbia cambiato tante rom quanti calzini non ho mai avuto problemi di virus o di sicurezza perché l’ antivirus più efficace è proprio il buonsenso dell’utente! Puoi avere tutte le difese e la sicurezza che vuoi ma se sei tu che fai entrare i malware hai poco da sbandierare la sicurezza del tuo smartphone, inoltre iPhone non è assolutamente immune ai malware, nulla lo è altrimenti non esisterebbe nemmeno il jailbreak e soprattutto questo non verrebbe eseguito se non fosse sentito come necessità da parte di alcuni utenti apple che si sentono in gabbia, un jb permette ad un iPhone di avere più o meno la stessa libertà di un android qualsiasi. Ok, magari sei il classico plebeo che non ha voglia di perdere mezz’ora per avere il potere assoluto sul proprio terminale e vuole la pappa pronta? Ci sono i Motorola, dei veri e propri gioiellini: ottimi come qualità costruttiva, come integrazione software, personalizzazione per nulla invadente, ma finalizzata alle prestazioni, il tutto coronato da un prezzo super-competitivo. Ne ho acquistato uno 8 mesi fa e non ha avuto bisogno di aggiornamenti per la sicurezza e l’idea di essermi pentito dell’acquisto non mi ha mai sfiorato

          • Alessandro D

            I Motorola? ahah dopo 6 mesi sono più lenti di non so cosa ne ho uno quindi mi spiace ma caschi male,che senso ha la libertà di poter cambiare sistema operativo ? per cosa poi ? ti riempi la bocca di tutto ciò senza darmi una reale funzionalità nell’uso di tutti i giorni,uso nel quale Android resta sempre dietro ios e ripeto quando ho parlato di supporto 24 mesi di Google parlavo proprio dei nexus , se volessi farmi sviluppare il SO da terzi a sto punto andrei di ciao OS ahhah

          • Roberto

            ho un moto g 3°gena e va benissimo, non ho alcun problema riguardo alla fluidità.
            La libertà di cambiare SO è solo un esempio del punto fino a cui ti puoi spingere col controllo del device.
            con il modding non esiste il limite di 24 mesi grazie alla comunità dei modders che continuano ad effettuare porting per la maggior parte dei device
            Per esempi concreti posso citarti l’aggiunta sul galaxy nexus della funzione knock on per svegliare il telefono col doppio tocco, per installarlo è necessario montare un custom kernel che supporti la funzione, cosa che su iphone non puoi fare, le funzionalità extra dipendono anche dalla rom baked montata, ad esempio sul gnexus ho la paranoid 4.4KK e oltre alla personalizzazione dei temi e delle icone aggiunge alcune features comode come i pie control o lo swipe dall’alto a dx per le impostazioni rapide o a sx per le notifiche e altre cosucce minori,ogni rom ha le sue features e ognuno sceglie la più adatta alle proprie esigenze, questa è libertà

          • Chirurgo Plastico

            Il supporto é solo di 2 anni, mi sembra troppo poco

      • Chirurgo Plastico

        Si ma sono comunque telefoni del 2011 e del 2012, è normale che arranchino un pò ( sono comunque usabilissimi, ovvio che bisogna aggiornarli in DFU via itunes e non via OTA). Non sono un fan Apple, ho prodotti di varie marche ma gli aggiornamenti android non é che li facciano solo se funzionano, non li fanno proprio. Non che s5 (che è comunque più recente del 4s e 5) se la passi bene con android 6, idem x il nexus 5x, s6, G4 con il nuovo android. Ho un s7 edge e lato hardware ottimo, foto meravigliose ma lato software mi lascia un pò a desiderare.per esempio nessuno sa xk non vedo le icone badge app di Allo, hangouts e app Google, su s7. Ho cercato x giorni ma non trovo soluzioni.

      • Emanuele Capone

        iPhone 4S è uno smartphone uscito nel 2011, praticamente l’equivalente di un Galaxy S2 (per dirne una)… entrambi oggi non sarebbero utilizzabili come unico smartphone :)

  • Giovanni Brardinoni

    Mi sento di condividere le argomentazioni e le conclusioni, quello che mi disturba un pò nel vostro blog è la continua comparazione con Samsung come se fosse la pietra di paragone del mondo smartphone… d’accordo nell’editoriale si parla di P9, OnePlus e LG, ma possibile che non legga mai di un paragone con il Mate 8 che è il vero top di gamma di Huawei ad esempio?

    • Emanuele Capone

      il top di gamma della linea Mate quest’anno è il Mate 9, che uscirà a giorni, nominare il Mate 8 non sarebbe stata la cosa ideale.

  • spippo

    Guarda che il bokeh lo hai con la fotocamera con apertura f1.8, che è quella che cattura più luce e che apple usa con scarsa luce.
    Semmai dovevi dire al contrario, e cioè “scordatevi l’effetto bokeh di giorno” perché è in quei casi Apple usa la fotocamera con apertura f2.8, e in non hai bokeh come la f1.8.
    Forse ti sei confuso ;-)

    • Emanuele Capone

      Ciao, non mi sono confuso :) iPhone 7 Plus ha, come spiegato nell’articolo e nella recensione, un effetto chiamato ritratto che, utilizzando la seconda fotocamera (f2.8), permette di fare un effetto bokeh digitale. Per intenderci lo stesso già visto su Honor 8, P9, HTC One M8 ecc. Quando la luce è poca l’effetto non funziona e compare un messaggio “luce troppo bassa”, questo perché il sensore non riesce a fare entrare molta luce.

      Il bokeh con la fotocamera F1.8 è una cosa completamente diversa, non è digitale ma ottenuto grazie all’apertura :)

      • spippo

        Guarda che non è proprio così, se vuoi prova a tappare la fotocamera interessata

        • Emanuele Capone

          Già fatto tempo fa prima della recensione. La funzione ritrattto usa la fotocamera F2.8 :)

      • spippo

        Hai provato alla luce forte del giorno? Sei sicuro che Apple non usi la fotocamera giusta in base pure alla luce?
        Intelligentemente dovrebbe usare f1.8 in scarsa luminosità ed f2.8 con forte luminosità. Che senso ha dare delle rogole a caxxo di cane

        • Emanuele Capone

          usa sempre la fotocamera a F2.8 per la funzione ritratto, quando c’è bassa luminosità non permette di fare la foto e restituisce un messaggio di “luminosità scarsa”.

  • Adriano

    Lo dico tutti gli anni nei miei editoriali e nelle discussioni sui forum , “Apple non ti adagiare “, puntualmente mi rendo conto di avere detto una fesseria , ogni anno sempre numeri impressionanti , pensare il contrario è negare l’evidenza

    • pigreco

      In realtà i numeri non sono impressionanti come una volta.

      Prendi il numero che più di tutti viene sbandierato ogni volta, i liquidi accumulati in banca, che salgono trimestre dopo trimestre fino ai 230 miliardi attuali. Ebbene, quella cifra non tiene conto dell’indebitamente della società, debiti che continua a contrarre per finanziare i buyback e i dividendi.

      Se sottrai dal “cash” i debiti, scopri una cosa soprendente, che Apple è intorno ai 147 miliardi netti da circa due anni. Nonostante i profitti mostruosi, sono circa due anni che non aumenta il saldo in banca.

      Questa è la fonte:

      http://www.zerohedge.com/sites/default/files/images/user5/imageroot/2016/07/21/AAPL%20Net%20Cash_0.jpg

  • Pietro Desii

    Non cambierei il mio oneplus 3 con nessun dispositivo al mondo, è una gioia averlo!

Top