Recensione LG G5: originale e innovativo

Il successo di LG è legato indissolubilmente alla serie G, è per questo motivo che di anno in anno l’azienda coreana si inventa qualche nuova soluzione per rendere il suo flagship unico. Siamo arrivati alla quinta generazione e il nuovo protagonista si chiama LG G5.

L’abbiamo definito originale ed innovativo, il primo aggettivo lo merita per la doppia fotocamera posteriore con obiettivo super grandangolare, il secondo se l’è guadagnato con la sua struttura modulare che permette la rimozione della batteria e l’aggiunta di componenti, pur mantenendo il corpo in alluminio.

Tutti i dettagli nella nostra recensione di LG G5.

Video recensione di LG G5

Unboxing di LG G5

La confezione di vendita richiama la modularità di LG G5, con un doppio coperchio che si apre sfilandolo dall’alto. E’ comunque abbastanza spartana e giovanile, senza troppi fronzoli. All’interno troviamo un alimentatore da parte con uscita a 2 A che permette di ricaricare G5 in circa 1h25min, è incluso anche il cavetto per scambio dati USB/type-c. Nella confezione per la stampa non sono presenti le cuffie, ma saranno presenti in quella ufficiale.

Hardware & Connettività

LG G5 dispone di un comparto hardware completo, a partire dal processore Qualcomm Snapdragon 820, quad-core con 2 core Kryo basati su Cortex A72  da 2,15 GHz e 2 core Kryo basati su Cortex A72 da 1,6 GHz. La GPU è una Adreno 530 accompagnata da 4 GB di RAM LPDDR4 e 32 GB di memoria interna UFS, espandibile tramite microSD fino a 200 GB.

LG G5 è dotato di sensore di luminosità, prossimità e del sensore di spettro cromatico. Sulla parte posteriore è incastonato un lettore biometrico per le impronte digitali mentre all’interno troviamo un accelerometro, il giroscopio, la bussola ed il barometro. Non mancano un piccolo ma ben visibile led di notifica e la porta ad infrarossi. Lo scambio dati con PC e la ricarica avvengono tramite una porta USB type c reversibile.

La connettività dati arriva allo standard LTE di categoria 9, il modulo WiFi supporta i protocolli a/b/g/n/ac dual band mentre il bluetooth è aggiornato alla versione 4.2. Infine citiamo la presenza della radio fm e del modulo A-GPS/GLONASS.

LG G5

LG G5

Prestazioni

Lo Snapdragon 820 si sa far valere in ogni situazione, non abbiamo mai rallentamenti nell’utilizzo di tutti i giorni così come nelle operazioni più stressanti, quali navigazione in internet o gaming. Un aspetto che ci ha colpito positivamente è il controllo della temperatura, sempre su valori accettabili e mai degni di nota. I 4 GB di RAM permettono una agevole fruizione del multitasking e tutte le funzionalità avanzate sono gestite senza problemi.

Parte telefonica e antenne

Sotto il profilo telefonico LG G5 è sempre sicuro ed affidabile, non abbiamo mai riscontrato problemi nella stabilità del segnale o nella continuità dello scambio dati, sono ottime la portata del WiFi e la connessione bluetooth. Senza problemi anche la navigazione GPS.

Ergonomia, Design & Materiali

Le dimensioni di LG G5 (149.4 x 73.9 x 7.7 mm) non sono alla portata di tutti, ma vale la pena fare un piccolo sforzo per portarsi dietro un prodotto che offre una eccellente multimedialità. La scocca è in una speciale lega di alluminio brevettata da LG, mentre il rivestimento è trattato con una vernice particolare che garantisce un buon look senza sacrificare l’ergonomia. Se vi aspettate di incontrare il classico device in alluminio (come Huawei P9Sony Xperia Z5) cambiate obiettivo, perché LG G5 non ha il consueto aspetto premium. Il touch and feel della scocca è a metà tra la plastica e il metallo, ciò comporta lo svantaggio di un estetica non troppo ricercata ma il vantaggio di un grip molto migliore di altri prodotti in alluminio.

La vera particolarità di LG G5 consiste in una porzione removibile, nella fattispecie si tratta della parte bassa dello smartphone, dove sono alloggiati il microfono, la porta usb type-c e lo speaker. E’ quindi possibile sfilare verso il basso tutto il modulo che si porterà dietro anche la batteria. A sua volta quest’ultima è separabile dal modulo a cui è agganciata. Ci troveremo quindi nella situazione di poter sostituire la batteria come in un qualunque altro smartphone dotato di cover removibile, in questo caso però avremo un corpo monoscocca in alluminio.

moduli

Il secondo vantaggio portato dal sistema è che il modulo standard che comprende la porta usb type-c, lo speaker e il microfono, può essere sostituito con moduli aggiuntivi. Questi andranno ad aggiungere funzionalità o caratteristiche particolari. Ad oggi sono stati presentati LG Cam Plus e LG Hi-Fi Plus, rispettivamente un battery grip per aumentare l’ergonomia e l’autonomia per l’utilizzo fotografico e un DAC HiFi che aggiunge qualità audio, dedicato agli audiofili e agli amanti della buona musica.

Display, Audio & Multimedia

Il display di cui è dotato LG G5 è tra i migliori in assoluto sul mercato, si tratta di un pannello con tecnologia LCD IPS da 5,3 pollici di diagonale e risoluzione QHD. I colori sono brillanti e la resa cromatica è assolutamente fedele. Ci hanno stupito i neri profondi anche con angoli di visuale estremi, così come i bianchi particolarmente accesi. La leggibilità sotto il sole è più che buona e il rapporto di contrasto elevato garantisce una perfetta visualizzazione dei testi.  E’ un piacere guardare video o fotografie su questo schermo, capace anche di non stancare la vista nelle ore notturne. Per essere perfetto mancherebbe ancora un accorgimento software per limitare le emissioni di luce blu nelle ore serali.

Il comparto audio è decisamente buono, lo speaker mono è potente e profondo, si riesce a sentire bene il nostro interlocutore anche in vivavoce e le occasionali riproduzioni musicali offrono comunque una buona esperienza sonora.

Fotocamera

Il comparto fotografico di LG G5 si compone di un sensore in 16:9 da 16 mega pixel, con lenti stabilizzate F/1.8 e di un sensore da 8 mega pixel con lente grandangolare F/2.4 e angolo di visuale di 135 gradi. Sulla parte anteriore abbiamo anche una fotocamera da 8 megapixel ed apertura F/2.0. Le fotografie che si riescono ad ottenere sono di alta qualità in ogni condizione di luce. Ci hanno stupito particolarmente le macro, ma i panorami e le foto in notturna non sono da meno. Le possibilità offerte dalla seconda fotocamera grandangolare aprono la strada a divertenti esperimenti fotografici e ci siamo trovati molto spesso a scattare foto che normalmente non avremmo pensato di realizzare. In notturna G5 è capace di catturare molta luce e di gestire ottimamente il bilanciamento del bianco e il rumore digitale. Il sistema è dotato di flash led, autofocus laser e sensore di spettro cromatico, grazie a questo hardware G5 vi accompagnerà senza esitazione in ogni situazione di scatto.

L’interfaccia dell’app fotografica è semplice e intuitiva, possiamo all’occorrenza scattare in modalità “pro”, con ISO, fuoco, tempi di scatto e WB regolabili manualmente. Purtroppo manca la possibilità di scegliere una risoluzione diversa dalla massima disponibile per il formato 4:3, 16:9 o 1:1. Non mancano i soliti filtri live e alcune modalità di scatto combinato che sfruttano la presenza di due fotocamere.

In video ribadiamo la qualità già apprezzata nella modalità foto, la stabilizzazione ottica è efficace nel 4K (UHD è la risoluzione massima), mentre registrando in FullHD possiamo fruttare la modalità steady, che combina stabilizzazione ottica e digitale per un risultato di alto livello. Un vero peccato che non siano stati mantenuti i controlli manuali in modalità video, che tanto abbiamo apprezzato su LG V10.

Test video 4K

Test video FullHD

Batteria & Autonomia

L’autonomia di LG G5 non ci ha soddisfatto completamente, i 2800 mAh di cui è equipaggiato non permettono di arrivare a sera senza pensieri, ma ci obbligano a prestare attenzione ai consumi o ad attivare la modalità di risparmio energetico verso sera. In termini numerici si riescono a coprire circa 3h30minuti di display acceso con un utilizzo medio, il risultato scenderà se faremo molte foto o video, idem con prolungate sessioni di gaming.

Bisogna ricordare che la batteria è removibile, per cui con 49€ potrete dotarvi di batteria aggiuntiva con dock per la ricarica indipendente.

Software

Su LG G5 troviamo Android 6.0.1 Marshmallow con personalizzazione LG UX. Per l’occasione il software è stato snellito, semplificato e reso più gradevole esteticamente rispetto al passato. Le funzionalità avanzate sono state mantenute ad esclusione del multiwindows, forse già in ottica Android N, nel quale la funzionalità sarà già integrata nel codice base.

La suite di applicazioni preinstallate non è invasiva, ed anzi, ogni programma è ben curato e utile nelle normali operazioni quotidiane. In particolare ci è piaciuto Quick Memo +, un tool completissimo per prendere note, promemoria, foto, screenshot e tutto ciò che potrebbe servirci in ambito lavorativo e non. Anche Qslide e Capture+ sono state mantenute, l’attivazione della prima è stata spostata dalla tendina delle notifiche alla navigation bar, una scelta azzeccata che permette di avviare alcune app in finestre fluttuanti e ridimensionabili con comodità.

All’interno del menù potremo attivare gli Smart Settings, ovvero profili di impostazioni che si attiveranno automaticamente in base ad alcuni criteri, per esempio al nostro rientro in casa potremo fare in modo di attivare automaticamente il WiFi e nel contempo spegnere la geolocalizzazione e ripristinare la modalità audio dal silenzioso.
Sempre nei settings è disponibile l’attivazione di always on display, una funzione molto simile a quella vista su Samsung Galaxy S7 che permette di mantenere il display sempre accesso, mostrando l’orologio oppure la nostra firma ed eventuali icone relative alle notifiche in entrata. Questa funzione non ci ha convinto per nulla, il display risulta retroilluminato in maniera molto flebile, quindi quasi invisibile durante il giorno, nel contemo diventa fastidiosa nelle ore notturne, poichè nonostante la retroilluminazione sia confinata ad un’area specifica, l’alone luminoso si va ad estendere nel resto del display rendendolo grigio e illuminato.

In conclusione

LG G5 è un prodotto innovativo ed originale. In generale si tratta di uno smartphone completo sotto ogni punto di vista, con alcune eccellenze quali il display e comparto fotografico. Ci è piaciuta la LG UX, finalmente snellita e più gradevole a livello estetico, non deludono anche le prestazioni garantite dall’ottimo Qualcomm Snapdragon 820 e dal resto dei componenti di altissimo livello.

Gli aspetti in ombra sono da ricercare nell’autonomia poco soddisfacente e in una qualità dei materiali e delle rifiniture migliorabile. Rispetto ai principali competitor si propone come una soluzione tecnica diversa dal solito e con grandi potenzialità ma il prezzo dell’innovazione si paga nei piccoli ma fondamentali dettagli costruttivi non all’altezza delle nostre aspettative.

LG G5 sarà disponibile nei prossimi giorni ad un prezzo consigliato di 699€, basterà registrarsi sul sito ufficiale per ottenere in regalo il modulo LG Cam Plus.

PAGELLA

Display:
9.6
Ergonomia:
8.5
Hardware:
9.9
Software:
9.3
Batteria:
7.4
Fotocamera:
9.7
Qualità/prezzo:
8.0
Materiali:
8.0
Audio:
8.3
Esperienza Utente:
9.5
VOTO GENERALE:
8.8

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Francesco Cuscito

    Matteo sei stato molto esaustivo, chiaro e preciso nell’esposizione. Complimenti.

  • Calogero Di Fini

    Ho questo cellulare da circa un mese e sono parecchio soddisfatto.
    È vero che una batteria più capace sarebbe stata più idonea, ma d’altra parte non esistono cellulari perfetti e qualche pecca ce l’hanno tutti.
    Sono rimasto particolarmente colpito dalla fotocamera, nonostante abbia conosciuto quella già molto buona del galaxy s5 mini; mi dispiace solo che non ci sia modo di silenziare lo scatto e che non si possa disabilitare l’azionamento dello scatto tramite il tasto del volume, che è sensibilissimo e mi fa fare sempre qualche scatto involontario; almeno non sono riuscito a trovare queste funzioni da nessuna parte, né nel software della fotocamera e neanche nelle impostazioni.
    Diciamo che non è una grande pecca.

  • Yuto Arrapato

    leggo che avrebbe seri problemi di ricezione…

  • iswara

    Lg3-prezzo-qualita-king

  • Massimo Pollani

    e ancora nel 2016 fanno telefoni che non arrivano a sera… si chiama “mobile” non perché devo portarmi dietro un power bank o il carica batterie…

  • Davide

    Non capisco perchè abbiano voluto lanciarlo sul mercato quest’anno.
    Hanno fatto un g2 che rasentava la perfezione. Poi un g3 che ha avuto una serie di problemi, migliorando certi aspetti e peggiorandone altri. G4 ha unito i pregi dei primi due. Ora c’è un g5, il cui 8.8 come voto finale ma è un po’ bugiardo…la batteria conta un po’ più del resto, cosi come i materiali di cui sappiamo i “difetti” così come la costruzione degli attacchi di cui sappiamo i difetti, così come i moduli stessi, scarsi e costosi.
    Io avrei optato per un G5 evoluzione di g4, e un telefono modulare come linea prototipale..stile gflex gli anni passati..

  • luca

    Vorrei capire meglio lo schermo del g5, la recensione ne parla bene ma ho visto due cell in due centri commerciali e lo schermo di entrambi non mi è parso molto luminoso, anzi mi sembrava anche piu spento del mio xperia s.. ho fatto un confronto con un g4 e quest’ultimo era più luminoso…

  • Antonio

    galaxy s7 Edge , 70% di batteria e già 2 ore di schermo, in media me ne fa dalle 7 alle 7 ore e mezza, WHAT ELSE?

  • Dario Garcia

    Brutto design, dei nuovi smartphone Anroid quelli che mi garbano di più sono il nuovo di Huawei e Samsung, i vari HTC e LG veramente brutti

  • Aniene

    Bello, quando scenderà un po il prezzo lo acquisterò sicuramente.
    P.S Che ci fai a Torino?

    • Matteo Virgilio

      :) vivo a Torino!

  • ciaccaerre

    aspettavo di leggere proprio questo. LG non ha capito ( e….. lo capisco io?! ) che il successo della serie G è stato praticamente trainato dal G2.. che come punto di forza aveva le ottime performance e… *una batteria imbattibile*. Ho idea che questo G5, per quanto certamente innovativo, sarà un flop. Il telefono non è un giocattolo, nessuno si porta dietro tutti i giorni N moduli per cincionare. Invece con queste stesse caratteristiche, ed una batteria tale da coprire due giorni interi ( 4.000 mah?), avrebbe distrutto il mercato.

    • Daniele

      E’ quello il problema! Nessuno poi avrebbe più comprato G6 e G7 e G8…. :D

  • Aziz El Bachar

    A prescindere che oramai hanno quasi tutti le stesse caratteristiche hardware ( Snap 820, 4 GB ram, display QHD ecc ecc) ma devono essere i produttori a metterci una caratteristica per renderlo particolare e farlo risaltare in un mare di smartphone tutti uguali. Come hanno fatto Oppo con le fotocamere che ruotano meccanicamente o Samsung con gli Edge per dirne un paio, ma questo G5 e veramente brutto e non si può proprio vedere..

  • Alessandro

    Ottima recensione Matteo, complimenti. A me francamente questo G5 ha deluso assai, prototipo lanciato a prezzo di top di gamma.

    • Alessandro

      Complimenti anche per averlo usato quasi una settimana, oramai si fa a gara ad utilizzarlo il meno possibile…

  • Bruce waine

    La batteria dura la metà rispetto al mi5,dopo l’ultimo aggiornamento, con luminosità automatica, sempre in movimento 3g-4g a parte pause pranzo wifi,ho fatto 6 ore e 43 min di schermo attivo

    • Matteo Rossi

      sfido quindi il mi5 a farmi 12h di schermo attivo…

      • Bruce waine

        Ma sai leggere?

        • Matteo Rossi

          specifica che hai fatto allora le 6 ore con il mi5, pensavo con l’lg. 6h le si fanno tranquillamente con molti dispositivi con l’uso che hai descritto

    • giorgio

      ragazzi quando si parla, mettete anche le prove cortesemente, lo dico per voi, se no non vi credono.

  • pietro

    Raga, ma che io sappia il soc non è bigLITTLE ed i core non sono cortex a72 e a53…sono solo 4 custom core kryo ed il clock di g5 ricordo fosse a 1,8ghz

    • Matteo Virgilio

      820 ha due core custom Kryo basati su cortex a72 settati 2.15 e 2 Kryo a basso consumo basati su a72 ( o a53, non ci sono info ufficiali) settati a 1.6..in effetti non si può chiamare propriamente configurazione bigLITTLE ;)

      • Bruce waine

        I core kryo dell’820 sono tutti basati su cortex a72, i primi 2 sono a 2.15ghz e secondi sono si per il risparmio energetico, ma lo sono semplicemente perché sono downcloccati a 1.6ghz. Non fate disinformazione!!!!

      • pietro
      • pietro

        beh, onestamente cori diversi sullo stesso cluster mi risulta insolito, mentre se i cluster sono 2 ai fatti è un bigLITTLE.
        Il problema di fondo è che sono 4 core kryo uguali, 2 dei quali downclockati. Quindi è un semplice quad core esattamente come lo erano gli snapdragon con i core krait.
        Non me ne vogliate, ma a riguardo dei soc ogni tanto siete imprecisi.
        L’ultimo episodio che ricordo era riguardo allo snapdragon 652, che in un articolo riguardante una variante di g5 avete descritto come quad core con 2 core a72 e 2 a53 mentre è un octa bigLITTLE con 4 core cortex a72 e 4 cortex a53.

        • Matteo Virgilio

          bene, grazie delle tue precisazioni. In recensione è scritto core a72 + core a72 quindi non capisco dove stia il problema. Il mio è un parere personale sugli a53 poichè in passato c’è stata confusione ed alcune fonti lo danno per tale. Se ci saranno altre imprecisioni le segnalazioni sono ben accette, faremo ulteriormente attenzione :)

  • aimar17

    Bella recensione! le vostre sono sempre quelle che leggo più volentieri!!
    Comunque da possessore di G4 continuo a dire che la scelta dei 2800mAh è veramente assurda…pare sia stata fatta per spingere ad acquistare moduli aggiuntivi….peccato!

    • Fabio

      Ma stai scherzando?? G4 autonomoa superiore a G5??? Ho avuto un G4 con cui le 3 ore e mezza di schermo era un impresa farle.. Ora ho un G5 con il quale fare. 4 ore e mezza è facile.. Se uso app come whatts app o youtube arriva anchd alle 5 ore e 30. Non dire cose senza averlo provato

  • Carburano

    Matteo n. 1 come sempre. Riguardo g5… Peccato la batteria. Ma dal primo smartphone Frankenstein non ci si poteva aspettare tutto

    • Matteo Virgilio

      grazie fra ;)

      • Carburano

        Ola grandissimo! Come va? Aspetto con ansia la tua Review di htc 10. Mi sta tentando tantissimo

        • Matteo Virgilio

          Cavoli anche a me tenta un sacco…sotto sotto io sono un po’ fan di HTC e attendo un signor smartphone dai tempi di M7..speriamo in bene!

          • Peter

            Si peccato il design, in un top gamma 3/4 della valutazione è quest’aspetto…
            Che poi è soggettivo, ma se devo spendere più di 500€ deve proprio piacermi cazzo!!!

    • Peter

      Spero tanto invece che prenderai il G5, meglio se la versione con il 652(un pensierino ce lo sto facendo pure io) che dovrebbe essere più parsimonioso nel consumo di energia, ma come reattività non ne dovrebbe rimetterci più di tanto… ;)
      Lo dico perchè con la carica rapida e la batteria estraibile, con una batteria in più, non dovresti avere più un pensiero.

  • Choz Chozzy

    Complimenti, recensione mooooooolto più equilibrata rispetto a…

    • Matteo Virgilio

      grazie :)

  • MrTec

    Fotocamera rispetto a G4? Soprattutto in notturna

    • Matteo Virgilio

      rispetto a G4 c’è un piccolo step in avanti, credo più che altro lato software. Di fatto le foto sembrano più luminose e sempre correttamente a fuoco.

  • Gio_90

    Cmq mi piace molto che abbiate inserito la sezione parte telefonica e antenne , è una delle principali che andrebbero messe in ogni recensione ! Bravo Matteo !!

  • Direi la recensione più oggettiva fra tutte, senza alcun dubbio.
    Complimenti matteo! =)

  • _fraa88

    Ma con AOD attivo lo avete utilizzato?

    • Matteo Virgilio

      Abbiamo provato con entrambe le configurazioni on/OFF. In termini di batteria c’è un buon 10% su una giornata piena 8:00 – 22:00

  • Gio_90

    Ma è un modello per la stampa quello recensito giusto ? Non è che vi hanno mandato quelli della presentazione ?

    • LucasZilli

      Per LG quale sarebbe il senso di fornire un pre-produzione? Sarà ben il finale se no l’avrebbero detto. Magari mi sbaglio, però…
      Ottima recensione comunque. Il G5 mi ha convinto a metà ma lo vedo sicuramente più cool del P9.

      • Gio_90

        Per via della qualità costruttiva , sembra usurato parecchio specialmodo nella parte del modulo

        • LucasZilli

          Beh ma l’avrà usurato Matteo se no che testano a fare ahahah? Comunque aspettiamo delucidazioni dall’autore per sicurezza

          • Matteo Virgilio

            risposto sopra ;) modello ufficiale, segni di utilizzo creatisi con il test di questa settimana.

    • Matteo Virgilio

      Il modello testato è quello ufficiale. Rispetto ai pre-produzione ha principalmente un display nettamente migliore, mentre la qualità costruttiva è rimasta la stessa. Tutti i segni di usura che si vedono in video sono stati fatti ex novo da me durante le prove. Sono segni di utilizzo reale intensivo di 6 giorni.

      • Gio_90

        è parecchio preoccupante questa cosa Matteo , se in 6 giorni si riduce così chissà dopo un mese !

Top