Google abbandonerà il programma Nexus in favore di Android Silver?

Secondo le ultime voci di corridoio Google starebbe preparando la morte del programma Nexus in favore di un modello più simile a quello ora adottato con i dispositivi Google Play Edition. Il nuovo programma ricadrebbe sotto l’ombrellone di Android Silver. Si tratta, chiaramente, di voci di corridoio lungi dall’essere confermate e, per questo motivo, vanno prese con la dovuta cautela.

Abbiamo già sentito parlare di Android Silver: secondo le prime informazioni a riguardo, trapelate nelle scorse settimane, si tratterebbe di una versione “premium” di Android con nuove funzionalità e non solo. Nuove informazioni sono state diffuse nella giornata di oggi e tracciano un quadro leggermente diverso: Android Silver sarebbe un programma di collaborazione tra Google ed i produttori per produrre dispositivi con molte limitazioni per i produttori, così da creare dispositivi con una versione standard di Android e competere in maniera più diretta con l’iPhone.

Il controllo della piattaforma è vitale per Google

Anche se Android ha ormai da tempo sorpassato l’iPhone, il fatto che i produttori abbiano una estrema libertà di personalizzazione dei dispositivi porta la piattaforma ad essere disomogenea e difficile da gestire. Il programma Silver permetterebbe a Google di esercitare un maggiore controllo sulla piattaforma, grazie al fatto che Google pagherebbe i produttori per creare dispositivi con Android in versione stock e si occuperebbe lei stessa della promozione nei negozi.

Stando alle voci, i dispositivi Silver saranno di fascia alta e avranno fortissime limitazioni riguardo le applicazioni non-stock che potranno essere installate: solo pochissime saranno ammesse e dovranno, in ogni caso, poter essere liberamente disinstallate dall’utente. In un certo senso, i dispositivi Silver saranno come gli attuali smartphone e tablet Google Play Edition, ma il controllo di Google su di essi sarà ancora maggiore.

LG e Motorola sono i produttori più gettonati al momento e potrebbero essere tra i primi ad entrare nel programma, che dovrebbe cominciare già il prossimo anno. Per il momento quindi, si parla ancora di un sesto Nexus che succeda al Nexus 5.

Quanto c’è di realistico in tutto questo? La mia opinione è che non ci sia nulla di così assurdo da non essere credibile. Il controllo della piattaforma che Google sta cercando di riprendere con così tanto sforzo negli ultimi anni non è un segno esposto per caso; Google vuole davvero riunificare Android e renderlo più omogeneo e fruibile. Se per farlo bisogna dire addio alle personalizzazioni apportate dai produttori, allora si pagherà questo prezzo.

La morte dei Nexus è un bene? Nel lungo termine forse no

Non è affatto detto che questa sia una cosa positiva: il bello di Android sta proprio nella sua diversità e varietà; se un domani ci trovassimo con un Android standardizzato a mo’ di Windows Phone, in cui tutto quello che cambia è qualche applicazione particolare del produttore e poco altro, il panorama sarebbe ben più triste di quanto lo è ora. In quest’ottica, tra l’altro, ha ben più che senso anche la volontà di Samsung di sganciarsi da Android e proporre una sua piattaforma – come Tizen.

Nei prossimi mesi ci saranno sicuramente altre notizie che delineeranno meglio il quadro. Nel frattempo cosa pensate di una (eventuale!) fine del programma Nexus?

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Claudio Tsolakis

    se tutto cio serve a fare fallire Apple……ben venga !
    Ma preferirei che android rimanese così com’è …e che samsung non abbandoni android , non la seguirei ( finche non sarei obbligato….)

  • Daniel

    scusate. visto i vari commenti vi pongo io delle domande ma sapete chi è il consumatore medio? cosa vuole dallo smartphone, e poi gli smartphone android silver non escludono smartphone similari degli stessi produttori con android personalizzato dal produttore.
    la differenza tra gnulinux ed altre licenze? non vi dice niente nokia x?tizen?
    samsung non è apple e non è microsoft, cosa gli manca?

  • Alfonso Persico

    Quindi tecnicamente Google farà produrre dei telefoni di fascia alta alle case produttrici, per poi gestirne direttamente la pubblicità nei negozi, in modo da fare concorrenza PROPRIO ALLE SUDDETTE CASE?! C’è qualcosa che non torna.

  • micky.mm

    scusate la mia enorme ignoranza, ma qual’è la differenza tra Android 4.4.2 e la cyanogen per l’utente medio finale?

    • Dario Garcia

      Fai una ricerca su Google :-)

  • Emanuele

    Ammettendo che la voce sia confermata si possono verificare ( tutte od alcune ) le seguenti cose:
    1) Samsung lancia Tizen al posto di Android
    2) Spopoleranno fork mai gestite e mal supportate di Android
    3) Google per evitare il “forking selvaggio” chiuderà Android completamente o quasi
    4) Potrebbero avere più successo sistemi con Ubuntu, Firefox OS, Sailfish OS, Window Phone
    5) Ennesima frammentazione del mercato ( vedi prima dell’avvento degli Smartphone ) con possibile crisi del mercato delle App ( chi sviluppa più una sola app per 5 piattaforme differenti ? )
    6) Prezzi degli smartphone incontrollati verso l’alto ( niente più Nexus a calmierare/guidare il mercato )
    7) Sviluppo di un sistema di progettazione e creazione di app condiviso da ( quasi ) tutte le piattaforme per evitare il collasso
    8) Google impone un tetto ai prezzi dei dispositivi Silver nettamente inferiore al medesimo modello fuori brand
    9) Nessun produttore aderisce al programma : fallimento totale e collasso

    Non so che altro al momento possa succedere…

    • Emanuele

      Dimenticavo: in tutto questo Apple viaggia sui suoi binari e con il paraocchi.

      Il consumatore si prende le bastonate e il musso la carota…

    • Androide

      10) La terra viene distrutta da un meteorite.
      Mi sembrava di leggere la trama di film tipo the day after tomorrow… hahaha

    • Alessandro

      10) La via lattea viene distrutta dal più forte della galassia del momento.
      11) La popolazione mondiale si riduce ad un decimo.
      12) Mia madre costruisce una macchina del tempo.
      13) Io torno indietro di vent’anni.
      14) Sconfiggo uno che stava per arrivare lì, con la mia superspada.
      15) Avviso tutti che dopo tre anni, sarebbero arrivati i cyborg ( tre anni giusti, spaccati, anche nei secondi ),
      16) Non faccio morire un mio caro, dandogli una medicina.
      17) Vabbè, la continua la sapete tutti.

  • fla

    Android sta morendo. I produttori sono stanchi di far arricchire Google e vogliono più libertà di diversificazione. Un produttore come Samsung che vende milioni di apparecchi senza un proprio os perde di importanza. Sony anche. Sembrano tutti uguali già ora i telefoni Android. Quindi stanno pensando di diversificare. Di conseguenza anche Google scende in capo per avere propri dispositivi. A questo punto sfrutta i partner già esistenti invece di farli fare a unterzista come apple con Foxconn così mantiene anche il mercato parallelo di chi decide di personalizzare l’interfaccia os. I produttori di Android presto diversificheranno il catalogo con altri sistemi operativi.
    Soprattutto Windows phone.

    • ale

      Windows phone lascialo stare che è un fallimento, comunque si android ormai è alla fine, samsung probabilmente se non dal prossimo anno da quello dopo farà solo telefoni con tizen, molti la seguiranno, ci sarà ubuntu touch che spero faccia successo, firefox os sui dispositivi di fascia bassa e poi cissà, magari la cyanogen si stacca completamente da android, considerando anche il successo opneplus, e fa un bel fork di android con le sue app base in modo da evitare di usare le gapps, e magari fa anche il suo repo di app tutte rigorosamente open source

      • vortex67

        Un fallimento?Ma se in Italia vende più di iphone!Windows phone puo’ piacere o meno ma è tutto meno che un fallimento.

        • ale

          Si perchè lo vendono su telefoni nokia da meno di 100€ e la gente li compra giusto perchè costano poco e ci vedono scritto su nokia, e non sanno nemmeno cos’è un sistema operativo ne installano applicazioni e li usano solo per telefonare…

          guarda i dispositivi di fascia alta e dimmi quanti windows phone trovi (di windows phone di fascia alta ne esisteranno 2/3, e poi nemmeno di fascia altissima fra l’ altro)

  • Mock

    vabbè dai cambierà il nome, che vuoi che sia :D

  • eternauta1949

    Non mi piace, Android vuoldiventare un sistema chiuso?

    • ale

      Si be ormai cosa resta di open source in android ? Anche in quello dei nexus…

      Spero che i vari sviluppatori portino avanti android per come è nato, un sistema operativo open source, e la cyanogen lo sta facendo, poi ora con oneplus che l’ avrà preinstallata vedremo cosa viene fuori, altrimenti penso che ripiegherò su altri sistemi, ubuntu touch forse anche se ubuntu non mi sta tanto simpatica, o tizen anche se probabilmente anche quello temo verrà reso un sistema chiuso da samsung…

      • Colera

        Mi sa che l’unica alternativa Open oltre a Ubuntu touch è FirefoxOS che a mio avviso è il più promettente fra i due :)

        • ale

          Ma di firefox OS non mi ispira molto il fatto delle app scritte in html5, a livello tecnico il migliore è ubuntu comunque, con app scritte in qt/qml e con la possibilità di far girare anche le app desktop (utile sui tablet), con apt e tutto, li si che si avrà veramente un sistema mobile a livello quasi desktop (se non per lo schermo più piccolo), bo vedremo, però mi pare interessante come progetto, se poi gli aggiungono anche la compatibilità con app android sarebbe il top

          • Colera

            L’importante è che sia opensource sul serio…….
            Spero vivamente nella compatibilità con le app android, e nel caso di Ubuntu la vedo tutt’altro che impossibile :)

  • Nicolò

    Io continuo a trovarla un ottima idea, visto che questi dispositivi affiancheranno i top DJ gamma senza sostituirli del tutto. Poi mi venite a dire che così muore la personalizzazione? Da sempre i dispositivi nexus sono in assoluto i più personalizzabili. Pensate prima di sparare sentenze random.
    Porterebbe solo vantaggi in quanti come con gli iPhone, google si potrebbe occupare direttamente del software dei devices top gamma fornendo una omogeneità senza dubbio utile.

  • Andrea

    Perché privarsi di un marchio di successo come il Nexus per introdurne un altro?
    Comunque è normale che Google voglia avere più controllo sulla piattaforma perché in questo modo potrà distribuire versioni “standard” e versioni “pro” del sistema operativo ed innescare un meccanismo per fare più soldi tramite i propri prodotti Nexus/Silver, facendo magari la voce grossa anche con i produttori.
    Questo eccessivo controllo di Google distrugge così l’idea di base di Android: la varietà e la diversità. Staremo a vedere ragazzi!

  • Manux_85

    Il punto forte di Android rispetto ad iPhone è proprio la personalizzazione…
    Tolta questa cosa rimane, scusate?
    Sta trovata dell’android silver mi pare un boomerang…

    • Simone

      Forse non hai capito, Android rimarrà sempre e comunque personalizzabile da parte dell’utente, saranno i produttori a non poter inserire i loro launcher (e sarebbe anche un bene per alcuni) ma tu potrai come sempre fare ciò che vorrai con il tuo smartphone.

      • Manux_85

        Ok, ma nel momento in cui togli ai produttori la possibilità di poter “personalizzare” le loro versioni di Android (facendo una versione stock di tutti i silver) a me pare un voler cercare di uniformare la produzione…
        “Stando alle voci, i dispositivi Silver saranno di fascia alta e avranno fortissime limitazioni riguardo le applicazioni non-stock che potranno essere installate: solo pochissime saranno ammesse e dovranno, in ogni caso, poter essere liberamente disinstallate dall’utente.”
        A me come frase sinceramente non piace molto… se voglio un telefono “fortemenete limitato” vado su iPhone, visto che è il loro marchio di fabbrica…no?
        Poi oh…magari sono io che continuo a non capire la news ;)

        • Qui non si parla di imposizione, Google finanzierà dispositivi con Android stock. L’utente continuerà a installarci quel che gli pare e le case produttrici avranno alcune restrizioni tra cui rendere le app preinstallate removibili (e mi sembra che questa scelta dia maggiore libertà all’utente rispetto ad ora). Ci si sta agitando troppo, i produttori saranno sempre liberi di prodursi i loro smartphone con le versioni custom. Chi invece ama l’esperienza Google su dispositivi potrà scegliere la serie silver. Ciò che vedo io in questo articolo è la voglia di Google di distribuire dispositivi nei negozi.

  • Gark121

    A me sembra una notizia pessima. Niente nexus = meno modding (o comunque più difficile). Pubblicità = prezzi più alti dei nexus. Meno personalizzazione = meno scelta e meno libertà per l’utente (nonché in generale meno funzioni, Android stock per è poco più di un guscio vuoto come funzionalità se paragonato alle interfacce personalizzate dei produttori…). Hardware “omologati” = meno scelta! Unico pregio sono (forse) gli aggiornamenti diretti di Google.

    • lordchaotic

      mi piace che poi si spari a zero sulle interfacce proprietarie e le app pre installate che non servono ad un tubo… mah

      • Gark121

        non ho mai sparlato delle intefacce proprietarie in genere, ho sparlato (anzi, criticato sotto alcuni aspetti) 1 e 1 sola interfaccia proprietaria. se altri lo fanno problemi loro. io preferisco tenermi i plus della personalizzazione, magari facendo il root ed eliminando ciò che non mi serve che tenermi andriod stock. e se qualcuno la pensa diversamente è libero di prendere un nexus, o un motorola, o qualunque smartphone e metterci una bella rom aosp based…

  • Cattux

    Se ci fosse più omogeneità sarebbe meglio, anche perché le personalizzazioni dei vari produttori difficilmente sono ottimizzate sull’hardware proposto (eccezione fatta per HTC) e il risultato sono dispositivi lenti e pieni di lag. Per me, ben venga il progetto Silver.

    • Gark121

      Io non sono affatto d’accordo. Se vuoi un dispositivo ottimizzato oggi hai vasta scelta. Prova un Sony della serie z per esempio, è fluido e veloce come i nexus. Idem gli HTC di fascia alta. Oppure Motorola. Persino la TouchWiz è migliorata… Invece se vuoi qualcosa in più del poco che offre a livello software Android stock con questo silver stai senza. Meno scelta per me è un male. Se vuoi qualcosa di chiuso e omologato ci sono già ios e Windows Phone…

      • webbemntt

        Gli altri device non moriranno….. Uno potrà scegliere se avere il silver edition o la versione standard personalizzata dal produttore

        • Gark121

          In tal caso cambierebbe poco o niente rispetto ai gplay edition. Supporto diretto e pubblicità. Però si perderebbero i nexus. ..

  • Marco Dotti

    basta solo che diminuiscano il prezzo del Nexus 4 a 220 €. dopo 2 anni costa ancora 300 € ma si può?

    • alex

      te lo vendo io

    • AnIAm25

      Tieni conto che “ufficialmente” non è mai arrivato in Italia (niente Play Device all’epoca) è arrivato dopo 7/8 mesi nei negozi fisici grazie ad LG che ne ha stabilito anche il prezzo.

    • bho

      costa 250 online ;) e vale quel che costa (rispetto a molti altri device che costano cifre assurde..e non faccio nomi lol)

    • manchester united

      150 ti vendo il mio usato :-))

  • Pingback: Google abbandonerà il programma Nexus in favore di Android Silver? | RSS News.it()

Top