Android 4.4 KitKat e il Nexus 5 saranno presentati il 14 Ottobre?

Il Nexus 5 e di conseguenza Android 4.4 KitKat dovrebbero essere presentati il prossimo 14 Ottobre, per cui fra circa un mese. Come sempre in questi casi stiamo parlando di indiscrezioni (provenienti da un informatore anonimo), per cui di informazioni non confermate e da prendere con il beneficio del dubbio.

Tuttavia, c’è un’aspetto che ci porta a credere che la presunta data di presentazione possa corrispondere a verità, visto che le pellicole protettive inserite da Amazon e che abbiamo visto pochi minuti fa saranno disponibili dal 30 Ottobre, ossia circa due settimane dopo la presunta presentazione.

E’ più che lecito attendere due settimane dalla presentazione all’effettiva commercializzazione, per cui siamo portati a credere che la data del 14 Ottobre possa essere vera. Viene anche confermato che il Nexus visto durante il video del posizionamento della statua di Android 4.4 KitKat presso il Googleplex è proprio il Nexus 5, ma l’informatore non si limita solamente a conferme e date ma ci fornisce anche dei dettagli sulla prossima versione di Android.

  • Il firmware sarà disponibile anche per gli smartphone più vecchi
  • Cambiamenti per la frammentazione (screen resizing)
  • Aggiornamenti per Miracast
  • Nuova visualizzazione per la galleria
  • Nuove API per le animazioni
  • Possibilità di modificare il colore predefinito di Android dal blu ad altri colori preimpostati
  • Nuovi widget di notifica

Si tratta di dettagli a loro modo plausibili, ma su alcuni nutriamo più di qualche dubbio. La disponibilità per i dispositivi più vecchi, per esempio, ci pare un po’ troppo importante per essere vera, anche se è da tempo che emergono indiscrezioni riguardo a questo aspetto, ma ci pare molto improbabile vedere un Nexus One o un Nexus S ritornare attuali.

Anche la possibilità di modificare i colori predefiniti di Android a piacimento ci sembra molto fantasiosa, ma sicuramente sarebbe una funziona apprezzata da molti utenti. Non è invece ben chiaro a cosa voglia riferirsi l’informatore parlando dei cambiamenti per la frammentazione, visto che qualcosa di simile è già in atto.

Tirando le somme, la possibilità che il Nexus 5 e Android 4.4 KitKat vengano svelati il 14 Ottobre ci sembra effettivamente plausibile, ma non possiamo dire lo stesso riguardo alle numerose funzioni attribuite alla prossima versione di Android. Per questo motivo attendiamo ulteriori indiscrezioni per confermare o meno quanto detto, che sicuramente non tarderanno ad arrivare visto il periodo in cui ci troviamo.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Pingback: Nexus 5, conferme per la fotocamera da 8 MP e lancio a Novembre? – Tutto Android()

  • mauro

    scusa da come letto in giro la data di rilascio android 4.4 e stata scritta sul sito nestle

  • Pingback: Android 4.4 KitKat confermato ad Ottobre dalla stessa Nestlé – Tutto Android()

  • Pingback: Android 5.0 (o 4.4) si mostra in un primo interessantissimo concept (video) – Tutto Android()

  • Pingback: Nexus 5 con Android 4.4 KitKat e Snapdragon 800 si mostra in video – Tutto Android()

  • giorgio085

    ottima la possibilità di cambiare quel blu.. un po come su Nova Launcher.

  • Pingback: Samsung Galaxy S4 Google Edition riceve Android 4.3 JWR66Y – Tutto Android()

  • Pingback: Android 4.4 KitKat e il Nexus 5 saranno present...()

  • Enry

    Beh, nelle rivelazioni non vedo niente di scandalosamente impossibile, diversamente da quanto vuol far credere l’articolo.
    Ad esempio il cambio colore non è nulla di troppo complicato ed il fatto che questa versione possa essere montata su dispositivi datati è già stato confermato più volte anche da Google se non ricordo male.
    La forza di Apple è proprio quella di supportare per molto tempo i suoi dispositivi(con le dovute limitazioni) . Ad esempio iPhone 4 sarà aggiornato a ios 7 la prossima settimana. Dunque ha sfruttato ben 4 versioni differenti di iOS. Ottima fidelizzazione del cliente, a mio parere.

    • Enibe

      gnexus ha avuto 9 versioni importanti di aggiornamenti se non erro da google non mi pare che sia proprio abbandonato…

      • Eugenio

        ed è anche l’uno ad averli avuti…

        • giorgio085

          google può curare solo i suoi di device, mica quelli di tutte le varie case….

    • giorgio085

      a che pro se già iOS 6 su IP4 gira da cani?

      • Enry

        Visto L’hardware, a me non sembra che giri male. Lo uso ancora senza problemi affianco al gs4 e non sfigura moltissimo, nonostante abbia 3 anni.

  • nexusIT

    qst informatore anonimo chi sarebbe?

    • Marco

      Se è anonimo… XD

  • roberto

    scusate ma non comprendo…. siamo ancora in attesa del 4.3, ormai da mesi, ed ora si parla che tra un mesetto abbiamo il 4.4 senza passare dal via….
    bah!

    • DX89B

      la 4.3 è fuori da un bel po, ormai da 2 mesi è legittimo parlare del futuro

      • Coldplay

        fatt a barb!

    • giorgio085

      prenditela con le varie case costruttrici, non cn google che giustamente fa il suo corso.

  • Fabio Cannas

    vi rimando a quello che c’è scritto nella pagina ufficiale di Android KitKat:

    “Con Android KitKat il nostro obiettivo è di offrire una straordinaria esperienza d’uso di Android per tutti.”

    Non mi sembra poi così improbabile che la nuova versione di Android sia compatibile con i dispositivi più vecchi!

    • Marco

      Fabio dubito molto che ciò si riferisca al rilascio di Android 4.4 per i vecchi dispositivi. Piuttosto credo che sia riferito agli attuali smartphone di fascia bassa, ma di certo non aggiornerà vecchi dispositivi come il Nexus One. :)

      • Davide

        Quoto..si chiama marketing!! Sveglia gente non siamo nelle favole! Lo sviluppo e gli aggiornamenti per i nexus sono garantiti per circa due anni!

      • Enibe

        bhe se è un sistema operativo leggero e che gira senza problemi ci mettono poco a farci i porting anche per dispositivi non datati…. anche se casomai non ufficialmente

  • Luigiantonio Calò

    ok dai ci risentiamo tra un mese e vediamo… :D

  • Dai non è così assurdo il cambio dei colori, sebbene ormai le UI siano complesse lo si faceva anche sui vecchi device. Sicuramente la scelta sarà limitata ma ben studiata. Per quanto riguarda l’aggiornamento per i vecchi device non ci vedo nulla di strano. Non credo che un Nexus One rinascerà ma il sistema stock se bene ottimizzato girerà anche su Nexus S. La 4.1.2 gira fluidamente.

    • Marco

      L’hardware potrebbe supportarlo, ma è molto improbabile che Google decida di aggiornare dispositivi di molti anni fa. Vorrebbe dire mettere in una posizione scomoda tutti produttori e vendere anche meno Nexus. :)

      • Pienamente d’accordo ma lo stesso discorso lo avrebbero potuto fare con la 4.1.2 del Nexus S :). In quel periodo era già uscito il Galaxy Nexus :). E’ abbastanza logico che un device single core non sarà mai una scheggia con le ultime app e videogame quindi i device di fascia alta verranno sempre venduti. ;)

        • Marco

          Beh no, la politica di Google sembra essere quella di aggiornare sempre gli ultimi due smartphone Nexus, infatti il Nexus S è stato poi lasciato indietro. Probabilmente non aggiorneranno nemmeno il Galaxy Nexus, tranne se Android 4.4 non sarà davvero così leggero da non poter fare altro. Poi ovviamente sarò felice di sbagliarmi. XD

          • In passato seguirono questo schema perché era impossibile garantire una prestazione accettabile. Se davvero sarà così leggero da girare su 512mb di ram non credo escluderanno dagli aggiornamenti il Nexus S. Eventualmente farà piacere a molti :) e sarà un beneficio per tutti. Vorrà dire che sui device di fascia alta gli unici rallentamenti saranno le interfacce delle varie Samsung, LG, Motorola…. e dalle app progettate male. :)

          • Marco

            Sono d’accordo con te da utente, ma ragionando da azienda la cosa sarebbe a mio svantaggio e le aziende ragionano da azienda, non da utenti. XD Aggiornare il Nexus S, per esempio, significa che l’utente possessore ha già l’ultimo OS e non viene invogliato a comprare il nuovo Nexus 5, nemmeno il 4 visto che Google lo sta già escludendo come ha fatto con il Nexus 7 2012. Senza contare gli ulteriori costi e sprechi di risorse per sviluppare un OS per smartphone di oltre 2/3 anni fa, non avrebbe proprio senso. Soprattutto significa invogliare gli utenti alla rivolta: se Android 4.4 si esegue bene con CPU single core da 600 MHz e 512 MB di RAM gli utenti possessori di smartphone con queste caratteristiche bombarderanno i produttori continue richieste d’aggiornamento, non volendo comprare il nuovo dispositivo per avere l’ultimo OS in quanto non necessario. Si creerebbe una situazione davvero controproducente, per Google e per i vari produttori. Per me Android 4.4 sarà sì leggero e ottimizzato per girare su hardware datati, ma solo su quelli attuali, sui dispositivi di fascia bassa attuali e che dovranno uscire, così da ridurre in modo consistente anche la frammentazione. Escludo che aggiorneranno i vecchi dispositivi come Nexus S e compagni. :)

          • Sono d’accordo con te. Ritengo soltanto che sia sopravvalutato il discorso invogliare l’utente alla rivolta. L’utente che cercherebbe la rivolta sarebbe l’utente un po’ più informato che non si accontenta certo del single core. Faccio riferimento comunque a un Nexus S che ha l’hw di un Galaxy S, processore Hummingbird non di certo a un Galaxy Ace o un Next Turbo. Concordo sul fatto che sia una perdita di tempo per loro dover manutenere ma non è così complesso da fare visto che la piattaforma base è rimasta la medesima. Google è un’azienda che vende principalmente servizi e in secondo piano per questioni di immagine si fa produrre un device. Guadagnano su quello. Ci penseranno i vari produttori a rendere difficoltoso per la 4.4 girare su hardware datato. Google non ha avuto problemi a dimostrare che la 4.1.2 girava bene su un single core quando Samsung, LG, HTC aggiornavano soltanto i dual core :)

          • Marco

            Gli utenti avanzati che chiederebbero l’aggiornamento sono tanti, più di quanto si possa pensare e poi lo chiederebbero anche quelli che non sanno nemmeno cosa sia Android 4.4, semplicemente per il fatto di avere l’ultima versione, che ormai sembra fondamentale in uno smartphone che voglia essere attuale. Riguardo lo sviluppo, più che perdita di tempo, sarebbe uno spreco di risorse, tra cui denaro, non indifferente e dubito che Google così come i produttori voglia sprecare denaro per un dispositivo di oltre 2 anni fa. Concordo che vende servizi, servizi però che sono compatibili anche con le vecchie versioni di Android (2.3 del Nexus One per esempio) e qualora ci fossero problemi Google li risolve con l’applicazione Play Services, che ormai implementa tutti i servizi di Big G.

          • Il Play Services aiuta ma non può dar tutto, ci sono limiti oggettivi che richiederanno un aggiornamento di tutti i device e l’eliminazione di quelli più datati per contenere la frammentazione. Per il resto concordo con te, ma ho l’impressione che ci sarà un’inversione di tendenza per compensare l’operato dei produttori in questi ultimi anni. Il tempo parlerà :), manca giusto qualche mese :)

          • Marco

            Mario spero tanto che tu abbia ragione, mi auguro davvero che sia così, ma ci credo molto poco. :)

          • KoRRo

            il galaxy nexus verrà aggiornato quasi sicuramente, in fin dei conti ha ricevuto molti aggiornamenti, ma solamente una major release….

          • Marco

            E’ sempre uscito da due anni ed è il terzultimo smartphone Nexus, non ne sarei così sicuro.

          • KoRRo

            non vorrei sbagliare, ma mi sebra che tutti gli altri nexus abbiano ricevuto 2 major release, in più il fatto che si vociferi di aggiornamenti anche per modelli vecchi fa ben sperare…

    • Mattia Pierelli

      su device Sony si può già fare ad esempio ;)

Top