Giornata ricca di novità per quanto riguarda le applicazioni Google presenti nel Play Store. Sono ben sei quelle che hanno ricevuto delle novità, a volte con un aggiornamento sul Play Store a volte con un aggiornamento attivato dal lato server. Andiamo a scoprire quali app si sono aggiornate e quali sono le rispettive novità.

Google Chrome Beta

Iniziamo con Google Chrome Beta arrivato alla versione 64 con novità che saranno indubbiamente gradite agli utenti. Si parte dal nuovo pop-up blocker, che eviterà l’apertura di siti mascherati da tasto Play o simili, con overlay trasparenti. Vengono bloccati anche i reindirizzamenti a contenuti di terze contenuti negli iframe, a meno che non sia l’utente stesso ad interagirvi.

È finalmente possibile disabilitare l’audio su ogni singolo sito, evitando di sentire musiche invadenti ogni volta che cercate di aprire una determinata pagina. Per gli sviluppatori arriva Resize Observer API, che consente la realizzazione di siti responsivi grazie a dei controlli accurati per cambiare le dimensioni degli elementi nella pagina. A seguire il badge per scaricare Google Chrome Beta dal Play Store.

Android app sul Google Play

Google Maps

È in fase di roll out un piccolo aggiornamento anche per Google Maps che mostra informazioni ancora più precise sui mezzi pubblici. La novità riguarda le notifiche relative alle fermate degli autobus o alle stazioni del treno nelle vicinanze.

Oltre ai nomi delle stazioni/fermate, vengono ora visualizzate informazioni relative a numeri degli autobus o treni in arrivo con una stima del tempo di attesa.  Basterà quindi scorrere la tendina delle notifiche per capire se potrete prendere al volo un autobus o se dovrete aspettare il prossimo.

La funzione è presente anche nella versione stabile dell’applicazione e dovrebbe raggiungere a breve tutti gli utenti. A seguire il badge per il download di Google Maps dal Play Store.

Android app sul Google Play

Google Gboard

Anche la tastiera virtuale di Big G si aggiorna, introducendo anche nella versione stabile la scrittura a mano libera, vista nei giorni scorsi nella versione beta. È stato inoltre aggiunto il supporto a parecchie nuove lingue, tra cui anche numerosi dialetti italiani: Awadhi, Bambara, Bundeli, Emiliano-Romagnolo, Fulani, Gilaki, Hiligaynon, Patois giamaicano, Kumaoni, Lambadi, Lombardo, Madurese, Minangkbau, Mazanderani, Nahauatl, Napoletano, Norvegese (Nyorsk), Piemontese, Sadri, Santali (Devangari e Bengali), Siciliano, Sylheti, Veneziano e Zazaki. Potete scaricare Google Gboard dal Play Store utilizzando il badge sottostante.

Android app sul Google Play

Inbox by Gmail

Con il nuovo aggiornamento di Inbox by Gmail sarà più facile eliminare lo spam che quotidianamente infesta le nostre caselle di posta elettronica. Il noto client di posta elettronica offre la possibilità di rimuoversi da una mailing list nel caso ignoriate le mail per almeno un mese. Anche in questo caso la funzione sembra in fase di rollout e dovrebbe raggiungere gli utenti nei prossimi giorni.

Potete scaricare Inbox by Gmail dal Play Store utilizzando il badge sottostante.

Android app sul Google Play

Google Allo

Anche la nota app di messaggistica istantanea di Google si aggiorna, arrivando alla versione 25. Una sola novità nel changelog, che riguarda la possibilità di effettuare la trascrizione in test dei messaggi vocali. In questo modo sarà possibile conoscere il contenuto di un messaggio che, per varie ragioni, non è possibile ascoltare.

La trascrizione verrà effettuata in automatico, abilitando l’apposita voce nelle impostazioni di Google Allo e impiega solamente pochi secondi. Il teardown dell’applicazione mostra inoltre la possibilità che stiano per attivare i thread, raggruppando quindi le conversazioni per renderle maggiormente comprensibili. La funzione sarà sicuramente apprezzata nelle chat di gruppo, dove contribuirà a portare maggiore chiarezza. Potete scaricare Google Allo dal Play Store utilizzando il badge sottostante.

Android app sul Google Play

Google Pixel Launcher

Chiudiamo con Pixel Launcher, utilizzato esclusivamente dai Pixel di prima e seconda generazione, che riceve un aggiornamento decisamente strano. Sono numerose le segnalazioni di utenti che hanno cisto comparire delle stringhe di testo all’interno della casella di ricerca, collocata nella parte inferiore dello schermo.

Probabilmente Google pensa che gli utenti non abbiano ben chiara la funzione della casella e ha inserito alcune scritte, come “Search apps and web…”o più semplicemente “Search…”. I primi commenti relativi alla novità sono decisamente negativi, visto che secondo gli utenti le scritte sono inutili e rovinano in qualche modo l’estetica della casella di ricerca. Vedremo se Google prenderà nota delle segnalazioni e deciderà di rimuovere il testo, tornando alla situazione precedente. Per aggiornare il Pixel Launcher sul vostro Pixel potete utilizzare il badge sottostante.

Android app sul Google Play