Samsung ne sta vedendo di tutti i colori negli ultimi giorni a causa del Samsung Galaxy Note 7, ma, a quanto pare, non c’è fine al peggio e ora il suo amato phablet è stato bandito da tutti i voli aerei statunitensi.

Non che la cosa faccia differenza, dato che ormai è stato ritirato dalla vendita e dalla produzione, ma sembra proprio che gli enti governativi statunitensi non si fidino degli utenti, che dovrebbero restituire i Samsung Galaxy Note 7, e quindi abbiano preferito tutelarsi da eventuali eventi spiacevoli per la sicurezza dei passeggeri dei voli.

Offerta

HONOR 200 8/256GB

Coupon: ATUTTOANDROID150 + Sconto permuta, click in pagina (anche se non hai uno smartphone usato)

399€ invece di 599€
-33%

Un motivo ulteriore per non tenere con sé un Samsung Galaxy Note 7, oltre ai tanti altri che potremmo elencarvi. Ora è considerato “materiale pericoloso” negli USA e quindi portarne uno a bordo è reato penale.

Samsung, nel frattempo, è stata costretta ad inviare un messaggio a tutti i possessori di Samsung Galaxy Note 7 residenti negli USA per informarli del ban e per invogliarli, ancora una volta, a restituire il loro phablet.

I giorni passano e la brutta storia che vede protagonista il Samsung Galaxy Note 7 non sembra avere fine, purtroppo per Samsung. La sicurezza prima di tutto, quindi almeno questa è una mossa di cui ci fa piacere darvi notizia.

Concludiamo dicendovi che lo stesso hanno fatto le compagnie aeree australiane Qantas e Jetstar, alcuni utenti non vogliono restituire il Gear VR affermando che funziona con altri Samsung Galaxy e che altri Galaxy Note 7 stanno esplodendo.